Migliaia di studenti universitari uniti nel movimento “Studenti contro il Green Pass”

www.lascuolacheaccoglie.org

Siamo lieti di apprendere che in questi giorni stanno nascendo diversi nuclei di Studenti contro il green pass nelle principali città universitarie italiane.

Il movimento SCA La Scuola Che Accoglie è fiero e orgoglioso di venire a conoscenza delle coraggiose iniziative di questi giovani e onesti cittadini, fieri difensori della Costituzione e paladini del diritto allo studio.

Pubblichiamo l’e-mail del neonato movimento Studenti contro il green pass (link al Canale Telegram Studenti contro il green pass), inviata alla rettrice dell’Università La Sapienza di Roma.

Il movimento Studenti contro il green pass non si presta ad alcun tipo di strumentalizzazione e chiarisce a tal proposito che non accetterà di essere definito da alcun organo di informazione o presunto tale con gli appellativi di no-vax o negazionista, creati ad arte per dividere tra loro gruppi di onesti cittadini e spostare strategicamente l’attenzione dalle gravi colpe che hanno i parlamentari e i vertici dei sindacati confederali italiani, gli unici veri responsabili di un’ennesima misura “discriminatoria” che colpisce ancora una volta tutto il mondo della scuola.

 

Le scrivo in rappresentanza di un nutrito gruppo di studenti venutosi ad organizzare ieri mattina in seguito all’infausta estensione del Green Pass anche per studenti universitari, Docenti e Personale Ata.

Il Green Pass all’interno dell’università è una misura discriminatoria per molti studenti e studentesse che non possono/vogliono vaccinarsi, possibilità garantita dal recentemente approvato Regolamento Europeo n. 2021/953.

Oltre alla violazione del regolamento europeo, l’estensione del Green Pass nelle università è una palese violazione anche dell’art.26 (diritto all’istruzione) e dell’art.3 (discriminazioni politiche).

Il gruppo venutosi a creare ieri comprende già oltre 100 studenti di Sapienza in costante aumento, ed è parte di una rete nazionale di studenti universitari contrari al Green Pass, è inoltre in contatto con diversi docenti, ben consci dell’assurdità e della pericolosità di tale misura, che non dovrebbe nemmeno essere accostata all’istituzione universitaria pubblica o comporterebbe un totale fraintendimento delle sue funzioni di libera ricerca, di imparzialità e di libertà di accesso.

Le chiediamo di assumere una ferma posizione di rifiuto di tale misura e garantire il libero accesso all’università, magari mantenendo strumenti preventivi come l’autocertificazione e la didattica a distanza (chiariamo a tal proposito che nessuno di noi è un no-vax o negazionista). Qualora il direttivo universitario non dovesse prendere posizione, continueremo ad organizzarci e metteremo in pratica azioni per fare sì che uno scempio di tali dimensioni non diventi realtà.

Fiduciosi nella sua comprensività e saggezza, le porgiamo distinti saluti.

Sapienza contro il Green Pass

 

Ecco un elenco non esaustivo dei gruppi di Studenti contro il green pass, destinato certamente ad aumentare nei prossimi giorni:

  • La Sapienza
  • Università di Ferrara
  • Università di Torino
  • Università Cattolica di Brescia
  • Università di Napoli
  • Università di Padova
  • Università di Bari
  • Gruppo trasversale specifico per gli studenti delle facoltà di Medicina e Chirurgia, Veterinaria, Odontoiatria e Professioni Sanitarie uniti contro l’obbligo vaccinale di categoria per svolgere il tirocinio in ospedale e contro il green pass

Forza ragazzi, siamo con voi!

Tutti i docenti de La Scuola Che Accoglie

Fonte: https://www.lascuolacheaccoglie.org/2021/08/migliaia-di-studenti-universitari-uniti-nel-movimento-studenti-contro-il-green-pass.html

Pubblicato il 08.08.2021

Notifica di
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
oxalidaceae
Utente CDC
9 Agosto 2021 10:58

Vi aspettavamo ragazzi. Con un po’ di ritardo, ma cominciate ad arrivare. Grazie di aggiungervi finalmente alla nostra (parlo in nome e conto dei più avanti d’età) sana Follia, per provare a smettere di accettare di vivere questa vergognosa ed insana follia. La vostra presenza era il prezioso tassello mancante per andare avanti più sicuri di essere nel giusto. Sapete, abbiamo sbagliato un po’ tutti, e noi prima di voi. Ci siamo distratti, abbiamo abbassato gli sguardi, ed ora è di nuovo Guerra. Senza le bombe, ma feroce uguale. Abbiamo sbadatamente messo le chiavi delle nostre vite in tasca di qualcun altro (in effetti ce le hanno rubate, ma un po’ di ammenda bisogna pur farla), capendo solo poi che quel “qualcun altro” le ha usate e le sta usando contro di noi in maniera criminale. Ora, voi con noi, possiamo pensare di andare seriamente a riprendercele, o meglio, di fare in maniera che queste chiavi ci vengano di diritto restituite. E possibilmente (esagero?) con tante scuse allegate. Ogni giorno è già tardi, ogni giorno che passa ci viene sottratto (e ci lasciamo sottrarre) qualcosa di nostro. Facciamo basta. Bisognerà anche ripensare alle armi. Non si può combattere con quelle… Leggi tutto »

1
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x