Home / ComeDonChisciotte / MEDICINA FORZATA

MEDICINA FORZATA

DI BILL SARDI
lewrockwell.com

Questa foto del 13 maggio 2009 mostra Colleen, a sinistra, e il tredicenne Daniel Hauser nella loro fattoria di Sleepy Eye, in Minnesota. Daniel Hauser è stato colpito dal linfoma di Hodgkin, una forma di cancro. La madre ed il figlio sono fuggiti per evitare la terapia. Billy Best, un uomo di Norwell, nel Massachusetts, che scappò di casa all’età di 16 anni per evitare la chemio e la radioterapia per il suo linfoma, sostiene gli Hauser. (AP Photo/ABC News) Un tribunale gli diede ragione nel 1994 e Best tornò a casa per proseguire le terapie alternative.

San Dimas, California (25 maggio 2009): L’immagine di un bambino americano immobilizzato e costretto a sottoporsi ad una pesante terapia per il cancro contro la volontà sua e dei suoi genitori non è un pensiero piacevole.

Tutte le agenzie di applicazione di legge degli Stati Uniti si stanno dedicando ad una caccia all’uomo, non per dei sospetti terroristi o per degli evasi dalla prigione, ma piuttosto per una madre e il suo figlio tredicenne malato di cancro.


In un certo scontro di culture, i medici temono che il ragazzo morirà se non riceve ulteriore trattamento. La maggior parte dei pazienti subiscono come trattamento una combinazione di basse dosi di radiazioni e di chemioterapia, che ha un tasso dichiarato di sopravvivenza fino a cinque anni di più del 90% per i bambini di questa età. Ma la famiglia rurale vive a Sleepy Eye, nel Minnesota, e abbraccia la medicina popolare tradizionale.

Non è semplicemente che le autorità locali abbiano dei mandati di perquisizione. L’intero apparato delle agenzie di applicazione della legge degli Stati Uniti sta dando la caccia a questo ragazzino, compresa la procura degli Stati Uniti, gli sceriffi degli Stati Uniti e la FBI.

La caccia all’uomo si allarga

La caccia all’uomo si è allargata alla California. Daniel Hauser, il teenager malato di cancro, è fuggito in California con sua madre e gli agenti delle forze dell’ordine ritengono che stia provando ad espatriare in Messico per ottenere delle cure alternative per il cancro e per nascondersi alla legge.

Daniel Hauser ha il linfoma di Hodgkin. Anche se le moderne terapie per il cancro non curano e prevedono generalmente trattamenti pesanti, la chemioterapia con basse dosi di radiazioni è efficace per i bambini. Mentre la chemioterapia contribuisce alla sopravvivenza fino a cinque anni degli adulti soltanto circa il 2-3% delle volte, i bambini sono un’eccezione alla regola. La chemioterapia nel linfoma infantile è associata con una sopravvivenza prolungata.

Tuttavia, anche con un così alto indice di successo dichiarato e benché i dati sulla sopravvivenza a lungo termine siano generalmente buoni con la chemioterapia di sostentamento, i casi più avanzati non vanno così bene ed i tassi di ricorrenza sono alti, il che potrebbe forse essere il motivo per cui Colleen Hauser ha rifiutato il trattamento ed è sfuggita alla cura dopo che le sono state mostrate alcune lastre a raggi X e le è stato suggerito il trattamento radioattivo. Avrebbe dovuto comparire in tribunale per essere scappata in California con suo figlio ed è quindi scomparsa.

Un replay della saga del 1994

Una stazione televisiva di Boston ha reso noto un rapporto su Billy Best, un uomo di Norwell nel Massachusetts che nel 1994 scappò dai suoi genitori all’età di 16 anni e tornò a casa soltanto quando i suoi genitori acconsentirono alla sua scelta delle terapie alternative. Parlando della libertà di scegliere il trattamento, Best dice “pensavo che avessimo superato tutto ciò.”

Best era apparentemente in comunicazione con gli Hauser e i giornalisti hanno ipotizzato che fosse con Colleen e Daniel Hauser. Best dice che resisterebbe di nuovo al trattamento. Una corte ha sentenziato in suo favore nel 1994.

Il trattamento radioattivo è efficace?

Ironicamente, il caso di Hauser arriva proprio nel momento in cui gli oncologi che usano le radiazioni stanno mettendo in discussione i rapporti sull’efficacia del trattamento radioattivo per il linfoma di Hodgkin. Una rassegna di 61 relazioni di prove pubblicate fra il 1998 ed il 2007, pubblicato nell’edizione del 1° febbraio 2009 del Journal of Radiation Oncology Biology Physics, la Gazzetta Ufficiale della Società Americana per l’Oncologia per Irradiazione, mostra importanti deficienze nei rapporti che convalidano questo tipo di trattamento. La domanda è se i medici del cancro possano garantire con certezza che tale trattamento abbia carattere scientifico, cosa che la nuova amministrazione a Washington sta spingendo.

Svantaggi del trattamento convenzionale del cancro

Il trattamento convenzionale del cancro consiste di farmaci pesanti e di irradiazione per uccidere le cellule tumorali nel fluido linfatico. Ma questo trattamento non attacca mai la causa del cancro, che è probabilmente la ragione per cui i tassi di ricorrenza sono alti. Il linfoma infantile di Hodgkin è associato con l’infezione di Epstein-Barr, un tipo di virus dell’erpes.

La terapia moderna del cancro ignora ogni tentativo di rafforzare il sistema immunitario. Grossolani studi intrapresi negli anni 30 hanno condotto all’abbandono delle terapie per aumentare l’attività dei globuli bianchi. Oggi, l’immunoterapia sta ritornando di moda e molte delle molecole prese in considerazione sono naturali piuttosto che artificiali.

La vitamina D, il resveratrol che si trova comunemente nel vino rosso, la quercetina trovata nella buccia della mela rossa, gli acidi grassi omega-3 nei pesci e nell’olio di semi di lino e l’allicin dell’aglio sono fra le molte molecole naturali che sono state testate per l’uso nella terapia del cancro.

Uno studio di laboratorio ha mostrato che la vitamina C endovenosa ha un profondo effetto nel reprimere tumori non-solidi come il linfoma. Il resveratrol si è dimostrato capace di inibire il cancro in tutte e tre le fasi di sviluppo: inizio, crescita e diffusione, una cosa che nessun moderno farmaco contro il cancro riesce a fare.

Rappresentazione distorta dei malati di cancro che rifiutano la cura

I malati di cancro ed in questo caso i genitori di un bambino con il cancro, non dovrebbero essere caratterizzati grossolanamente come irragionevoli o irresponsabili. La terapia moderna del cancro è piena di svantaggi e manca di serie conferme scientifiche. I pazienti sentono storie orribile delle dure prove di altra gente con il cancro.

Un rapporto pubblicato nel 2008 dice che “la maggior parte dei pazienti con linfoma di Hodgkin (HL) può essere curata con la chemioterapia, la radioterapia o il trattamento di modalità combinato. Tuttavia, il trattamento attuale è associato a gravi effetti secondari e tossicità ritardate quali la sterilità, i danni cardiovascolari e le malignità secondarie. Inoltre, una frazione dei pazienti soffre di malattie resistenti al trattamento e non può essere curata con i metodi correnti comprese la chemioterapia a dose elevata ed il trapianto di cellule staminali.” [Hematology Meeting Reports 2008; 2(5):154–158] Questo rapporto richiede il riesame dell’immunoterapia per il linfoma.

Numerosi studi dimostrano che la condizione del sistema immunitario detta la sopravvivenza per i malati di cancro. Uno studio recentemente segnalato ha mostrato che la chirurgia o il trattamento radioattivo da solo inibisce il linfocita-T nel liquido linfatico, un regolatore chiave dello sviluppo del tumore, e dettano la sopravvivenza. La combinazione di chemioterapia più radiazione ha elevato i conteggi del linfocita-T, ma così ha fatto anche l’immunoterapia sperimentale. [Anticancer Research 2009 May; 29(5):1847–52]

Non sappiamo se il tribunale sentirà mai parlare degli svantaggi della terapia moderna del cancro, né se Colleen e Daniel Hauser torneranno in Minnesota. Le organizzazioni per la libertà della salute non hanno ancora commentato questa saga che è ora ampiamente riportata dai mezzi d’informazione.

Versione originale

Bill Sardi
Fonte: www.lewrockwell.com
Link: http://www.lewrockwell.com/sardi/sardi110.html
26.05.2009

Versione italiana:

Fonte: http://gongoro.blogspot.com/
Link: http://gongoro.blogspot.com/2009/06/medicina-forzata.html
3.06.2009

Pubblicato da Davide

8 Commenti

  1. Che storie assurde! La mia fiducia nei medici e nelle medicine e’ ormai pari a 0, mi fido di piu’ di vanna marchi, ha sicuramente piu’ dignita’, e una credibilita’ a volte maggiore.

  2. Sarei d’accordo anche io se l’altro ieri mio figlio non mi avesse fatto vedere l’osso che fuoriusciva dall’avambraccio. Grazie a dio ci sono dei medici che sanno curare molto meglio di quanto sappia fare la marchi. Magari fare dei distinguo non sarebbe poi così male.

  3. Sicuramente, e’ ovvio che la mia e’ una provocazione…
    Ma potrei raccontarti esperienze personali allucinanti…per cui ti prego, permettimi di lasciare stare un po i distinguo e picchiare duro, voglio che i medici per bene leggano e si incazzino, e magari diano una voce ai loro colleghi che fanno la raccolta punti per andare ai corsi tenuti alle Maldive… 😉

    VERGOGNATEVI MERDACCE!!!

    (A tempo perso rileggettevi quel pezzo di carta igienica su cui c’e’ quel giuramento strano….)

  4. ma cosa c’entra renato zero nella foto?

  5. Notare come Best, che a quanto pare seguì terapie alternative, sia ancora tra noi.
    Ottima scelta quella di voler fare rispettare la propria volontà. Bisognerebbe che tutti lo facessero quotidianamente ogni qual volta se ne presentasse la necessità: forse non saremmo a questo punto.
    Come il Sistema ci insegna, è lo Stato che decide come si deve vivere o morire. Prima di andartene, devi aver reso quanto basta affinché tutti gli avvoltoi si siano saziati a sufficienza. Dopodiché puoi anche togliere il disturbo crepando in solitudine.
    La maggior parte dei medici continuano a sostenere che se non si ricevono i trattamenti (velenosi e deleteri) si muore e che molti dei pazienti sottoposti ad una combinazione di radiazioni e di chemioterapia ha un elevato tasso dichiarato di sopravvivenza fino a cinque anni.
    E DOPO IL QUINTO ANNO, AMMESSO DI ARRIVARCI E COME, CHI GARANTISCE?
    Il ragionamento fatto dalle persone “in fuga” (mamma e figlio) sono condivisibili. Ognuno può pensare ciò che preferisce ma visto che queste aggressioni feroci all’organismo definite “trattamenti” non attaccano comunque la causa del cancro, che va ricercata nell’alimentazione errata e carenza di vitamine in primis, inquinamento provocato intenzionalmente dell’aria e dell’ambiente in cui si vive…nulla vieta a chiunque di ritenere inutile farsi bombardare ulteriormente con veleni chimici e fisici come la chemio e le radiazioni e preferire, per la propria pelle, metodi alternativi e naturali.
    Questa non è affatto la caccia agli Hauser ma la trasmissione di un chiaro e inequivocabile segnale che siamo tutti considerati cavie da sottoporre ad ogni forma di esperimento. E guai osare lamentarsi o tentare di sottrarsi, compresa la libertà di decidere come farsi curare, giacchè la democrazia NON ESISTE.
    L’episodio va visto non come un semplice fatto di ingiustizia delle autorità nei confronti di un privato cittadino, etichettato come irragionevole o irresponsabile, bensì come qualcosa di molto più inquietante ed oscuro.

  6. Straquoto quello che affermi! Riappropriamoci delle nostre libertà. In toto. Perchè siamo liberi e vogliamo restarlo.

  7. quindi, se sono piu’ meccanici che scienziati, che scendano qualche gradino con il cervello (modi di dire e modi di fare con i loro “pazienti” tutti), in fondo e’ tutto scritto.

  8. Testimonia l’effetto nefasto dei farmaci su un corpo semiumano…:P