Media USA: Milioni di dollari per propagandare i vaccini

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

Un inchiesta di The Blaze – una delle società di media alternativi più grande e in più rapida crescita negli USA – uscita qualche giorno fa, ha portato alla luce le strategie che il governo americano ha attuato per sponsorizzare i vaccini Covid, influenzando così il pubblico nell’essere “pro-vaccino”.

Il particolare l’inchiesta fa emergere un programma di relazioni con i media, pagati milioni di dollari, per garantire adeguati spazi pubblicitari e reportage sui vaccini Covid quasi uniformemente positivi e acritici.

In risposta a una richiesta FOIA – Freedom of Information Act – presentata da TheBlaze, HHS – The United States Department of Health and Human Services – ha rivelato che ha acquistato pubblicità dalle principali reti di informazione tra cui ABC, CBS, e NBC, così come le stazioni di notizie via cavo Fox News, CNN, e MSNBC, riviste di media tradizionali tra cui il New York Post, il Los Angeles Times, e il Washington Post, società di media digitali come BuzzFeed News e Newsmax, e centinaia di giornali locali e stazioni TV. Questi mezzi di comunicazione sono stati collettivamente responsabili della pubblicazione di innumerevoli articoli e segmenti video riguardanti il vaccino che erano quasi uniformemente positivi sul vaccino sia in termini di efficacia che di sicurezza.

Secondo la documentazione ricevuta a seguito del FOIA, la società ha quindi affermato che “centinaia di organizzazioni giornalistiche sono state pagate dal governo federale per pubblicizzare i vaccini come parte di una ‘campagna mediatica completa”. Inoltre il governo americano, affinchè il messaggio fosse maggiormente pervasivo, si è affidato a virologi “influencer” ed esperti, come il dr. Fauci, per rendere affidabili le posizioni sponsorizzate.

La cifra che questa campagna mediatica è costata non è certa nel dettaglio. quello che però l’inchiesta di The Blaze afferma con certezza è che “Il Congresso ha stanziato 1 miliardo di dollari nell’anno fiscale 2021 per il Segretario della Salute da spendere in attività per rafforzare la fiducia nei vaccini negli Stati Uniti”.

Per approfondire, qui l’inchiesta di The Blaze https://www.theblaze.com/news/review-the-federal-government-paid-media-companies-to-advertise-for-the-vaccines

Massimo A. Cascone, 07.03.2022

Fonte: https://www.eventiavversinews.it/il-governo-degli-stati-uniti-ha-pagato-i-media-milioni-di-dollari-per-fare-propaganda-sui-vaccini-covid-19/

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
3 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
3
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x