Home / ComeDonChisciotte / MASTURBARSI E' ANTI-AMERICANO

MASTURBARSI E' ANTI-AMERICANO

Il Presidente Bush, con l’appoggio del think tank repubblicano Americans for Purity, lancia l’OPERAZIONE CONTINENZA INFINITA, e promette lo sradicamento della masturbazione dal suolo americano entro il 2008.

(dal sito di satira politica whitehouse.org)

IL PROBLEMA

La masturbazione è più pericolosa dell’ateismo. I medici della passata generazione lo sapevano bene, ma durante le recenti amministrazioni Democratiche, con la loro egemonica filosofia del “se ti piace, fallo”, il problema è divenuto ingovernabile. Cominciamo con lo sfatare alcuni miti perniciosi:

MITO – La masturbazione è innocua.

REALTA’ – La scienza medica ha dimostrato che la masturbazione cronica causa debolezza, depressione, perdita della memoria e della vista.

MITO – Ci sono problemi più seri della masturbazione, come le droghe o l’AIDS.

REALTA’ – Secondo la valutazione degli esperti, almeno 150.000 americani si stanno masturbando IN QUESTO MOMENTO! La masturbazione grava sull’economia americana con 3,14 miliardi di dollari di diminuita produttività ogni mese.

MITO – La masturbazione non è immorale.

REALTA’ – Mettete mano alla Bibbia. Dio si sentiva così oltraggiato dal gesto di Onan di spargere il suo seme al suolo, da farlo morire su colpo! E’ vero che Onan non si stava masturbando, ma la questione è che Dio odia che gli uomini disperdano il loro sperma, non importa il come e il perché.

MITO – La masturbazione è un caso di “delitto senza vittima”.

REALTA’ – Teologi esperti di masturbazione sono giunti alla conclusione che la masturbazione è quello che viene definito un peccato “soglia”. Vuol dire che la masturbazione conduce ad atti sempre più gravi. Difatti tutti gli stupratori, i sodomiti, i molestatori di bambini e i consumatori incalllti di pornografia, hanno cominciato come masturbatori.

MITO – Gli americani tengono troppo alla loro “Libertà”, e non permetteranno che la masturbazione venga dichiarata illegale.

REALTA’ – Dispositivi per l’autoerotismo sono già illegali nello stato natale del Presidente Bush, il Texas (1). Le polizie di San Antonio e di Austin stanno già applicando con rigore questa legge.

MITO – Ma lo fanno tutti!

REALTA’ – Studi scientifici hanno ripetutamente rilevato che fino al 5% di americani non si masturba.


IL PIANO D’ATTACCO

Come fermare l’epidemia di auto-abuso promossa dai Democratici? Useremo la stessa strategia, le stesse leggi e lo stesso atteggiamento da duri che hanno avuto tanto successo nella Guerra Alla Droga.

CONTROLLO DEI PARAFERNALIA – L’abuso di droga è stato stroncato con la messa fuori legge di accessori come siringhe e cilum. Per stroncare anche la masturbazione dobbiamo eliminare i suoi parafernalia, rendendo illegali cose come:

1) I massaggiatori elettrici e altri ausili masturbatori come dildo e bambole “aspiranti”.
2) TUTTA l’arte indecente, inclusi dipinti, sculture e fotografie. Cominceremo dal catalogo di lingerie di Victoria’s Secret. Una biancheria intima semplice e pudica si vende da sé e renderà minime le tentazioni peccaminose.

3) Alcuni alimenti. Rendendo illegali i dildo ed esigendo che salami, carote e cetrioli vengano venduti già affettati, renderemo più facile alle nostre donne resistere alla tentazione di masturbarsi.

TEST DELLE URINE A TAPPETO – La scienza ha scoperto che gli uomini producono spermatozoi senza soluzione di continuità. Tutto questo sperma deve pur andare da qualche parte. Se un uomo celibe non si masturba, tutti gli spermatozoi che produce saranno espulsi con le urine. Di conseguenza, tutti gli uomini celibi verranno sottoposti agli stessi esami delle urine a sorpresa che sono stati così efficaci nella Guerra Alla Droga. Se un uomo non sposato ha una bassa concentrazione di spermatozoi nelle sue urine, ciò significa che ha avuto uno o più orgasmi, ed è perciò colpevole di masturbazione o fornicazione, e dovrà essere incarcerato.

TOLLERANZA ZERO – Così come la polizia sequestra auto e abitazioni di chi viene sorpreso in possesso di droghe, l’Operazione Continenza Infinita richiede che le case e i SUV di chi viene sorpreso a masturbarsi siano sequestrati e messi all’asta senza nessun tipo di processo, e i ricavati di tali aste destinati all’incremento della lotta alla masturbazione.

CHIRURGIA – LA SOLUZIONE FINALE

Alcune comunità africane cosiddette “primitive” hanno completamente eliminato la masturbazione tra le loro donne. Come hanno conseguito un risultato tanto stupefacente? Mediante un’operazione molto semplice chiamata cloridectomia, analoga alla circoncisione maschile. La cloridectomia gode di pessima fama in occidente, ma solo perché in Africa essa viene spesso praticata con strumenti rozzi, senza anestesia, e in pessime condizioni igieniche. In tempi recenti, questa nobile pratica è stata dichiarata illegale negli Stati Uniti, a causa dell’egemonia dei sodomiti ed edonisti del Partito Democratico. Il Presidente Bush sarà fiero di cancellare questa legge con i poteri conferitigli dall’Ordine Esecutivo n.13252-V, aprendo la strada a una sicura ed efficace cloridectomia per TUTTE le donne americane, eseguita in sterili e moderne sale operatorie, con tanto di rassicurante anestesia. Una donna cloridectomizzata è definitivamente curata dalle tendenze alla masturbazione e ad altri comportamenti lascivi, ed è così pronta a condurre la sua vita come pudico e produttivo membro della società americana. In più, l’Operazione Continenza Infinita emetterà decreti ingiuntivi di cloridectomia per tutte le bambine (che non sentiranno la mancanza dell’organo asportato, se la sua rimozione avverrà il prima possibile). E la soluzione chirurgica non sarà monopolio dei cittadini di sesso femminile! La castrazione diverrà la misura punitiva ordinaria per tutti i maschi adulti masturbatori recidivi.

Fonte:www.whitehouse.org
Link:http://whitehouse.org/initiatives/purity/index.asp

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di Domenico D’Amico

Nota del traduttore:

(1) Non è un’invenzione: in Texas l’acquisto, la vendita e la detenzione di falli artificiali è illegale, a meno che non sia a scopo didattico (tipo insegnare l’uso del profilattico) o di polizia. E’ inoltre vietata la detenzione di più di sei dildo (si noti l’analogia con le leggi sugli stupefacenti). I particolari: http://www.austinchronicle.com/issues/dispatch/2000-08-11/xtra_feature2.html

Pubblicato da Davide