Home / ComeDonChisciotte / MANUALE DEL PERFETTO MAGISTRATO

MANUALE DEL PERFETTO MAGISTRATO

DI MARCO TRAVAGLIO
L’Unità

Piccolo manuale per i magistrati che vogliono vivere tranquilli e fare carriera nel nuovo anno, alla luce degli ultimi accadimenti dell’anno vecchio.

1. Non disporre mai intercettazioni telefoniche né ambientali: c’è sempre il rischio che il sospetto che state controllando chiami o venga chiamato da un deputato, da un ministro, dal presidente del Consiglio, da un governatore di regione o di Bankitalia.

2. Se, una volta adottate tutte le precauzioni del caso, vi ritrovate ugualmente fra le mani un nastro con la voce di uno dei suddetti soggetti, mangiàtela dopo opportuna masticazione o, in caso di stomaco debole, ordinatene l’immediata distruzione. Avrete ottime chances di diventare procuratore nazionale antimafia.3. Non indagate su esponenti, simpatizzanti o elettori del centrodestra, altrimenti verrete accusati di essere toghe rosse. E Francesco Cossiga si ritirerà dalla politica per protesta.

4. Non indagate su esponenti, simpatizzanti o elettori del centrosinistra, altrimenti verrete accusati di indebolire la politica per conto dei poteri forti e dei banchieri. E Cossiga si ritirerà dalla politica per protesta.

5. Non indagate sui vertici delle banche, e men che meno di Bankitalia, altrimenti sarete accusati di danneggiare gli esponenti del centrodestra o del centrosinistra loro amici. E, quel che è peggio, Cossiga non si ritirerà più dalla politica per protesta.

6. Se incappate in un bilancio falso, convocate il colpevole per felicitarvi: “Complimenti, dottore: quando si candida al Parlamento?”

7. Se incappate in una tangente, anziché perder tempo ed energie con indagini, rogatorie, perizie, udienze preliminari e tre gradi di giudizio, condannate immediatamente il corrotto e il corruttore, alla pena accessoria di presentarsi alle elezioni politiche. Così, per portarli avanti con il lavoro. La pena accessoria s’intende estesa anche ai rispettivi avvocati.

8. Se trovate 21 miliardi di lire non dichiarati del ’94 su un conto cifrato svizzero di Previti o 50 milioni di euro non dichiarati del 2004 sui conti cifrati monegaschi di Consorte e Sacchetti, non fate troppe domande e non andate a pensare chissà cosa. Quelle sono tipiche “consulenze”.

9. Se dovete notificare un invito a comparire, un avviso di garanzia, una richiesta di rinvio a giudizio al presidente del Consiglio, non fatelo: qualunque cose stia facendo il premier – un convegno sull’omeopatia, le corna in Spagna, il trapianto a Ferrara, il lifting in Svizzera, lo shopping alla Standa, la talassoterapia in una delle sue sette piscine abusive – verreste immancabilmente accusati di “giustizia a orologeria”. Se proprio non potete fare a meno di notificargli qualcosa, all’inizio dell’anno chiedete al premier (o, in alternativa, a Bondi) di indicare quattro o cinque date a sua scelta. Voi non sapete ancora quali reati gli contesterete. Ma lui sì.

10. Se scoprite che un premier o un ex premier è un mafioso, buttate via le prove finché siete in tempo. Se no poi la Cassazione vi dà ragione, il governo fa una legge per stroncarvi la carriera e l’Antimafia è costretta a scrivere 400 pagine di relazione per sbianchettare la sentenza.

11. Prima di prendere qualsiasi iniziativa giudiziaria su qualcuno, informatevi preventivamente sul suo titolo di studio, il suo tenore di vita e le sue amicizie politiche. Dopo, è troppo tardi. Se vi accorgete in ritardo di aver arrestato un ricco laureato con amicizie in alto loco, scarceratelo immediatamente, ancor prima che Giuliano Ferrara ve lo chieda: se no quello poi parla.

12. Se vi capita un imputato extracomunitario, vi basterà adottare questo semplice accorgimento. Nel caso in cui provenga dal Nordafrica, condannatelo al massimo della pena, possibilmente per terrorismo: un magrebino è colpevole sempre, anche senza prove, a prescindere. Nel caso in cui, invece, provenga dagli Stati Uniti e, per dire, appartenga alla Cia e abbia rapito un imam per farlo torturare in Egitto, assolvetelo da tutte le accuse, anzi: possibilmente non processatelo nemmeno. Un agente della Cia è innocente sempre, a prescindere, soprattutto se ci sono le prove.

13. Se siete convinti che la legge sia uguale per tutti, cominciate a preoccuparvi seriamente. Delle due l’una: o avete sbagliato mestiere, o avete sbagliato paese.

Marco Travaglio
Fonte: http://www.unita.it
Link: http://www.onemoreblog.org/archives/009156.html
02.01.2006

Pubblicato da Davide

  • LonanHista

    14. Ma se volete continuare a fare i magistrati, PASSATE I CONTENUTI DELLE INTERCETTAZIONI ai redattori di corsera e repubblica. Ci penseranno loro a fare i processi in piazza e sputtanare chi è scomodo specie ai “padroni” che serve Travajo!(quelli del nuovo partito “democratico” dei monopolizzatori del nostro sistema economico)E per sicurezza,ogni tanto qualche intercettazione, passatela al giornale, fa “bipartisan” specie per sputtanare gente seria e magari ingenua come Fassino!

    travajo..travajo….il povero montanelli si rivolta nella tomba per aver allevato una testa di …….(1) come te, che non si rende conto che la medaglia è la stessa, ed il giusto non sta di certo nella facciata che “servi” tu.

    (1)..come dire di qualcuno partorito dal retto….più o meno….

  • franzmaria

    “quelli del nuovo partito “democratico” dei monopolizzatori del nostro sistema economico”

    di chi parli?

  • DavideNauseato

    Poveri magistrati!
    ma gli sara’permesso per lo meno notificare un un invito a comparire alla Madonna??….visto che con gli Unti del Signore non c’e’ niente da fare…

    all’ amico dal tono duro che ha scritto prima,gli dico solo di svestirsi di tutti i colori che gli hanno indossato e guardare con occhio sereno la realta’!!!

  • NerOscuro

    Talmente tanto servitore che infatti lo vogliono mandare via dall’Unità. Inoltre è colpa di Travaglio se c’è una fuga di notizie che avvantaggia il Corriere e Repubblica? Qui davvero non seguo il filo logico del ragionamento.
    Mi raccomando poi che preoccuparsi del buon nome di Fassino è la priorità, mica contano i fatti…

  • LonanHista

    ammetto di essere stato troppo “sopra le righe” anzi fuori.
    però, seguendo da anni l’operato minuzioso di travajo, mi pare strano che tutto il male sia berlusconi e da qualche anno la sx dei ds.(e parlare male di loro, è come rubare in…chiesa).
    Anche il suo “editore”, quello della tessera numero uno del partito democratico(che dopo uno sputtanamento tale dei ds,-vicenda unipol,consorte,- avrà via libera con veltroni,rutelli e il direttore del corsera “ideologo” ,una sorta di scalfari “evoluto”.Un partito “strano”, appoggiato dalla confindustria e dal cosiddetto salotto buono )non è uno stinco di santo.
    Dalle telefax vendute e subito parcheggiate negli scantinati del ministero delle poste,alla fine dell’olivetti! A molte operazioni di ingegneria ed alchimia finanziaria, la cui regia ancora non è stata chiarita.Al fatto che alcuni furbetti del quartierino abbiano cominciato ad accumulare le loro fortune…o meglio plusvalenze..con banche d’affari riconducibili all’editore di travajo…
    INSOMMA SE VOGLIAMO VERAMENTE SCAVARE A FONDO, LO SI FACCIA IN MANIERA TOTALE.
    Lo stesso dicasi per la magistratura, il cui vero intento all’epoca di mani pulite era quello di scardinare sì un sistema partitico corrotto….ma PER FARE SPAZIO AD UN ALTRO SISTEMA DI POTERE LE CUI CONSEGUENZE LE STIAMO PAGANDO OGGI….
    Col senno di poi, CI SI RENDE CONTO DELLA TRUFFA AI DANNI DELLA COLLETTIVITA’ COMPORTATA DALLE PRIVATIZZAZIONI?
    E se la magistratura fa veramente il suo lavoro(senza condizionamenti)DOVREBBE INDAGARE ANCHE SUL MOTIVO PER CUI NEL 1992, chi di dovere non attuò le necessarie misure per impedire che si bruciassero in pochi giorni decine e decine di milamiliardi di lire..tutti a danno della collettività, e NELLA SUCCESSIVA SVALUTAZIONE, A VANTAGGIO DI QUEI “SALOTTI” che poterono acquistare pezzi del patrimonio pubblico a…4 lire…
    QUELLO STESSO SALOTTO CHE OGGI COSTRUISCE IL PARTITO DELLA TRUFFA DEMOCRATICA…poiché l’intento è solo quello di controllare il sistema bancario e quello che resta dell’economia………………………
    travajo…certe cose non può scriverle….altrimenti chi lo paga poi si incazza….
    allora preferisco fede a travajo…almeno so che dice cazzate e mi fanno pure ridere…..perché quelli come travajo sono solo “mercenari”..lanzichinecchi al saldo del padrone di turno!

    tanto per chiarire….ovvero cercare di cominciare a dire le cose come stanno!

  • helios

    Con la moltitudine di onorevoli inquisiti che ha ospitato il parlamento ne sarà pure uscito un sistema per tenere ben a freno la magistratura.
    Diceva qualcuno che uno stato è un sistema a delinquere se non ha una magistratura che funziona.