Mal di schiena: può dipendere dall’intestino

DONA A COMEDONCHISCIOTTE.ORG PER SOSTENERE UN'INFORMAZIONE LIBERA E INDIPENDENTE:
PAYPAL: Clicca qui

STRIPE: Clicca qui

In alternativa, è possibile effettuare un bonifico bancario (SEPA) utilizzando il nostro conto
Titolare del conto: Come Don Chisciotte
IBAN: BE41 9674 3446 7410
BIC: TRWIBEB1XXX
Causale: Raccolta fondi

In alcuni casi i dolori alla schiena, in particolare della parte bassa, dipendono da una cattiva salute dell’intestino.
Non è così strano: intestino e zona lombare si trovano infatti a stretto contatto per via della colonna vertebrale e dei muscoli che la sostengono e, in particolare, è il muscolo ileo-psoas (che si trova in profondità in corrispondenza della parete posteriore dell’addome) ad essere più vicino all’apparato intestinale e che può risentire di un’irritazione cronica dell’intestino.

COME CAPIRE SE LA CAUSA DEL MAL DI SCHIENA è da ricercare nel colon?
In realtà non ci sono esami specifici che lo possano stabilire con certezza, ma se il dolore non dipende da movimenti specifici e si accompagna anche a gonfiore, difficoltà a digerire alcuni alimenti e alternanza tra periodi di stipsi e altri di diarrea è molto probabile che la salute intestinale sia da indagare.

In genere le condizioni a carico dell’intestino che possono causare anche la comparsa di mal di schiena sono la sindrome del colon irritabile e la diverticolite (infiammazione di uno o più diverticoli, ovvero piccole estroflessioni che si formano lungo il colon simili a palloncini che comportano dolori addominali, regolarità intestinale e, a volte, febbre).
Se si sospetta che il mal di schiena sia dovuto a uno squilibrio intestinale occorrerà, dunque, approfondire per riuscire a trovare il rimedio più corretto. Ad esempio, di solito alla base del colon irritabile c’è una componente infiammatoria correlata a un abuso di certe sostanze (glutine, caseina) o all’eccesso di zuccheri. Il che significa che, modificando la dieta e assumendo i giusti integratori (come supporto temporaneo), si può ritrovare una condizione di riequilibrio a vantaggio in primis dell’intestino e poi anche della schiena.
Questo in generale, poi ovviamente, come non mi stancherò mai di sottolineare, ogni individuo è un mondo a sé per cui ciascuno dovrà seguire il SUO SPECIFICO percorso di riequilibrio a seconda della situazione personale momentanea e del proprio terreno costituzionale.

Oltre che da un’alimentazione più accorta, un aiuto per eliminare il dolore che riguarda la parte bassa della schiena può arrivare sia dall’agopuntura che dalla pratica dello yoga (a tal proposito uno studio, condotto dai ricercatori della Boston University School of Medicine su 95 soggetti affetti da lombalgia da moderata a grave, ha evidenziato che la pratica regolare dello yoga, anche solo una volta a settimana, è efficace).
__

VB

 

ISCRIVETEVI AI NOSTRI CANALI
CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/@ComeDonChisciotte2003
CANALE RUMBLE: https://rumble.com/user/comedonchisciotte
CANALE ODYSEE: https://odysee.com/@ComeDonChisciotte2003

CANALI UFFICIALI TELEGRAM:
Principale - https://t.me/comedonchisciotteorg
Notizie - https://t.me/comedonchisciotte_notizie
Salute - https://t.me/CDCPiuSalute
Video - https://t.me/comedonchisciotte_video

CANALE UFFICIALE WHATSAPP:
Principale - ComeDonChisciotte.org

Potrebbe piacerti anche
Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix