Home / ComeDonChisciotte / LO SPETTACOLO OSAMA

LO SPETTACOLO OSAMA

DI GIULIETTO CHIESA
megachip.info

Giulietto Chiesa commenta l’e-mail di un lettore, scritta a caldo dopo il battage dei media sulla morte di Bin Laden

Gentilissimo Giuletto Chiesa,

Ci siamo incontrati e “scontrati”, tempo fa durante Zero etc. Sono l’amico di Paolo Attivissimo, ma seguo sempre con interesse il suo lavoro, anche perché ormai oggetto della mia prossima Tesi che parlerà del cinema sull’11 settembre e inevitabilmente parlerà di Zero. Tuttavia, considerazioni personali a parte, da stamane ho visto letteralmente crearsi la notizia della morte di Bin Laden, da bravo studente di Scienze della Comunicazione, in tempo reale ho postato la foto del presunto Bin Laden morto su Facebook, prima della Rai, trovato vari commenti etc. per poi trovarmi la notizia fonte CNN del suo corpo sepolto in mare secondo rito islamico (sic!).
A questo punto attendo con ansia suo autorevole commento, perché si creda o no alla teoria del complotto, non é che si faccia molto per smentirla, già partendo dal fatto che secondo la compianta Benazir Butto il buon Osama era morto da tempo…

insomma sembra proprio che Obama, in cerca di rielezione, tiri fuori ora la cosa e via! C’e’ poco da fare, l’impressione è quella.

Per parte mia sto scrivendo direttamente ai Navy Seals (e quelli di gente sul campo ne hanno lasciato davvero) per sapere davvero da qualcuno come è andata, per fortuna internet, per quanto lo si controlli è ancora relativamente libero e speriamo anche nel povero Assange.

La saluto , non credo avrà mai il tempo di rispondermi, ma la ricontatterò sicuramente per Zero per via della Tesi e spero possa dedicarmi qualche minuto online o di persona.

I miei più cordiali Saluti,

Roberto

Gentile Roberto,

quando non si insulta ma si discute io rispondo sempre. E poiché avrei comunque commentato l’evento, uso la sua lettera per farlo pubblicamente.

Bene quando lei dice, molto appropriatamente, che noi “abbiamo letteralmente visto crearsi la notizia della morte di Osama bin Laden”.

Proprio così. E un normale giornalista dovrebbe essersene accorto. Invece questa mattina decine di network, tutti quelli italiani, ma anche i paludati americani, e tedeschi e inglesi, hanno pubblicato, mostrandola al mondo intero, una falsa fotografia di Osama bin Laden che era già stata dimostrata falsa nel 2006, mi pare, quando emerse per la prima volta dai meandri di qualche servizio segreto. Colmo del divertimento estetico è stata un giornalista di un network italiano che, commentando una foto falsa ha detto che “si vede anche l’occhio che Osama aveva perduto”. La signorina confondeva Osama con il mullah Omar.

E nessuno ancora, che mi risulta, ha osservato che questo Osama è stato ucciso con “un colpo di pistola alla testa”. Non so sa dove sia venuta la notizia, ma se fosse venuta da una fonte ufficiale, mi sarei chiesto subito: perché ucciderlo? Non era meglio tenerlo in vita e mostrare al mondo il trofeo? Un conto, infatti, è uccidere il ricercato in uno scontro a fuoco. Succede. Ma ammazzarlo a freddo non quadra. Eppure tutti zitti ad accettare tutto quello che viene da Washington.

Adesso ci dicono (ma prendiamo con le pinze anche questo) che il suo cadavere è stato sepolto in mare “secondo il rito islamico”!!!!

Non mi risultava che il rito islamico prevedesse sepolture in mare. Certo è che, se non ci fanno vedere il cadavere, io starei molto, molto attento ad accreditare qualsiasi virgola successiva, qualsiasi testimonianza, qualsiasi prova. Inclusa, ovviamente quella del DNA. Anche a proposito del Pentagono ci diedero il DNA di tutti i passeggeri e dei “terroristi” a bordo. Basta chiedersi quanto costa la parcella di un collegio di analisti del DNA, specie se si tratta di medici militari e il problema è risolto.

Abbiamo, per altro, due dichiarazioni di non poco conto che ci parlarono della morte già avvenuta di Osama bin Laden. Una è quella della defunta Benazir Bhutto (su Al-Jazeera: dichiarazione immediatamente qualificata come un lapsus linguae, ma che rimane visibile e ascoltabile sul web). L’altra del presidente pakistano in carica, Zardari, che disse che, secondo le sue informazioni, Osama era “morto da tempo”.

Terza osservazione. E’ elementare sottolineare che queste operazioni non si improvvisano. Era in preparazione da tempo. Mi pare che Obama abbia detto che Osama era stato individuato e rintracciato “fin dall’agosto scorso”. Bene, prendiamo per buona questa tesi. Resta la domanda: perché ora? A questa domanda io non so dare risposta perché troppe sono le ipotesi in campo, tutte ugualmente attendibili, e inattendibili.

Una cosa certa è che la campagna elettorale per la rielezione di Obama è cominciata oggi. Sotto il segno giubilante di “Obama il vendicatore dell’America”.

Non so se lo rieleggeranno, ma è altrettanto certo che le sue sorti politiche erano in forse e, forse, lo sono ancora. Questa è una spiegazione possibile. Delle altre avremo occasioni di parlare.

Un’altra cosa certa è che comincia il florilegio di scemenze su Al Qaeda “decapitata”. Ho detto stamani alla trasmissione “Agorà” che Al Qaeda non esiste più dal 2000. Sempre che sia esistito qualcosa di simile a ciò che la Grande Fabbrica dei Sogni e della Menzogne ci ha venduto in questi anni.

L’ho fatto citando l’ex capo dell’antiterrorismo francese Alain Chouet che, in una audizione al Senato di Parigi ha dichiarato testualmente che Al Qaeda “non esiste dal 2002”, aggiungendo che quando esisteva era composta da non più di una quarantina di elementi e che non era comunque possibile assegnare ad Al Qaeda tutti gli attentati che le furono assegnati.

Se lei spera che la Navy Seal le dia qualche dritta, temo che si sbagli. Sono i detentori del segreto e non lo verranno a raccontare a lei. Che, per altro, vedo già fortemente penetrato di complottismo. Perché complottisti sono tutte quelle persone dotate dell’intelligenza minima di rifiutare di credere che gli asini volano. E, quando sentono qualcuno che gli racconta di avere visto un asino che vola, subito si ritraggono e vanno a cercare un’altra spiegazione. Anche se tutte le tv del mondo gli mostrano un asino che vola sul serio.

Non so se a Scienza della Comunicazione usano “La società dello spettacolo” di Guy Debord, ma quello di cui stiamo parlando qui, adesso, è esattamente uno dei mille atti della società dello spettacolo che si mettono in scena tutti i giorni. Per giunta gratis. Cosa vuole di più?

Cordiali saluti

Giulietto Chiesa
Fonte: www.megachip.info
Link: http://www.megachip.info/finestre/lettere/6078-lo-spettacolo-osama.html
2.05.2011

Pubblicato da Davide

40 Commenti

  1. il suo cadavere è stato sepolto in mare “secondo il rito islamico”
    L’unico problema della sepoltura in mare è scavare la buca. Questo l’ha mai detto la CNN? Magari ci pensa Angela, qui urge una puntatona di Superquark.

  2. ah ah ah ah bestia che demenzialita’.

  3. Pare che anche a Berlusconi sia successo qualcosa di grave

  4. “Sepolto in mare” in Afghanistan, secondo il rito islamico, così scimmiottano i nostri giornalisti.

    Ma a me risulta che l’Afghanistan non abbia il mare, e che il rito islamico non preveda la sepoltura in mare.

  5. quello che mi lascia basito è l’arroganza e la spavalderia nella menzogna globale che ormai chi controlla le redini (cioè chi è a capo della manipolazione mediatica delle masse) sfoggia senza scrupolo alcuno, confidando nella nostra capacità di bere qualsiasi stronzata. Osama ucciso? Bene. Come prova si produce cosa? Nulla.
    Una foto che anche io senza software ho potuto reputare tarocca, l’assenza di qualsivoglia cadavere (in quanto sepolto in mare?????), e la inverosimile storia della morte causata da un colpo alla testa (che anche il lettore piu rimbambito si chiederebbe perchè).
    Ormai sono proprio sicuri della matrix che hanno creato.

  6. geniale, semplicemente geniale, complimenti.

  7. c’è anche quella con gheddafi che fa morire!

  8. perche’ sorprendersi? sanno che le masse si sono bevute le piu’ colossali cazzate, dall11 settembre in poi. perche’ dovrebbero smettere? saluti

  9. Si dai capiamo la dinamica. Ancora non sappiamo se ci sono o ci fanno.
    Anche qui dobbiamo metterci l’ ombra del dubbio.
    Comunque sia sono ridicoli, ma non tanto.

    E’ impressionante che ancora mezza america festeggia la cosa,
    e non si e’ resa conto a conti fatti e a dati alla mano, che 11/9 ha altra storia,
    sempre nell’ ombra del dubbio.
    Come la stessa sinfonia si ha qui da noi, festeggiando unita’ e costituzioni,
    mentre facciamo guerra stracciando patti e spendendo miliardi alla faccia nostra,
    e alla morte altrui.

    E a parte la pubblicita’ elezioni, rimane la stessa demenza di autorizzare e avvalorare,
    bombardamenti vari qui e la, sotto la molla di altri atti di terrorismo,
    che subiranno gli occidentali, visto che mancando il leader, l’ attivita’ crescera’.

    Anche se bimbumbama dichiara che Binladen non era per la causa islamica,
    e che l’ america non ce l’ ha con gli islamici,
    mentre sta’ demolendo un islamico e mettendo a ferro e fuoco islamici,
    sembra un atto per calmare proprio gli islamici, dicendo che eliminando il terrorista per eccellenza,
    si allenteranno guerre varie, quasi a farle terminare, visto che la causa di tutto era lui.

  10. Pare che Obama sia stufo delle insinuazioni sulla veridicità della morte di Osama bin Laden e dovrebbe presto mostrarne il certificato di morte…

  11. esatto, cosi la mettiamo via.

  12. Assieme al suo personale certificato di nascita? E se si confonde, poi? Prevedo manifestazione di tea party…..

  13. in realtà da qualche parte si precisa che il rito consiste nell’ “inumidire (?) e lavare il corpo, un’operazione che deve essere effettuata da mani islamiche”.
    a parte questa piccola precisazione, tutto la storia è semplicemente ridicola

  14. Non vorrei al posto del germoglio della Cia incaricato a questo delicatissimo lavoro. Ha fatto fare a tutte le potenze del mondo la figura dei pagliacci. Non pensiate non siano in accordo a lanciare questi missili magici. E ancora è niente, pensate quando inizieranno a disegnare ufo nel cielo.

  15. Aspetto lo sviluppo degli eventi,ma all’apparenza dei fatti attuali questa è una bufala talmente maldestra da farmi pensare che:
    1) Sono alla canna del gas!..non hanno più opzioni!
    2) Non è un depisaggio,fantapolitica o altro,ma sembra più il TENTATIVO DI FARE CAPIRE,AL POPOLO TUTTO! DI ESSERE STATO MANOVRATO,AL FINE DI SCATENARNE LA REAZIONE,PRODURRE IL CAOS!…creare nuove crociate,instabilità,incertezze,povertà,disperazione,nuove guerre tra poveri,per POTERNE USCIRE INDENNI!!! (vedi berlusca immunità,o guerra totale)
    RIMANETE SVEGLI!!!

    Saluti a tutti.
    Lucmartell.

  16. Condivido,

    quando il ladro vuole farsi scoprire è perchè il bottino sarà più prezioso.

  17. si, ok, ma stavolta è veramente plateale la messa in scena!! Ci reputano proprio degli idioti. Anche se non faccio parte di quelle masse, mi sento cmq offeso.

  18. Daily Telegraph, 25 aprile 2011:

    “Tra i file rivelati dal Telegraph anche un interrogatorio in cui un terrorista avrebbe rivelato l’esistenza di una bomba nucleare nascosta in Europa e pronta ad esplodere nel caso in cui Osama bin Laden fosse catturato o ucciso.”

    fonte: http://www.telegraph.co.uk/news/worldnews/wikileaks/8471907/WikiLeaks-Guantanamo-Bay-terrorist-secrets-revealed.html

  19. hahahahahaha bellissima!

  20. boh… io credo maggiormente che confidino nella stoltezza delle masse, infatti c’e’ l america in delirio a festeggiare come avesse vinto la coppa del mondo.

  21. Le rivelazioni dei file wikileaks,mi danno più l’impressione del “quello che volevano farci sapere” sotto le mentite spoglie di fuga di notizie!… il tempo forse ci svelerà le verità…forse!
    ..intanto occhio a chi ci vorrà venderci la cura ai nostri problemi..SICURAMENTE! tra di essi ci sarà chi ha creato la malattia!! Ciao.

    • Si…scherzate pure…forse non vi rendete conto della gravità della morte di Bin Laden: adesso in Tv ci saranno solo i videomessaggi di Berlusconi!…
    • ;(
  22. Certo!..contano sulla stoltezza delle masse!!

  23. …dopo questa notizia potrebbero scoprire che Gesù Cristo è ancora vivo…il mondo è proprio un palcoscenico!

  24. O meglio un “palco osceno” come diceva Frassica a Indietro tutta

  25. Hanno bell’e comunicato che il DNA è il suo (con quale l’hanno confrontato? boh…), siamo ufficialmente a posto. Poerannoi…

  26. PS: gli amerikani in due balletti hanno dichiarato che il DNA è suo al 100% (ma un paio di ore fa lo era la 99%), confrontandolo non si sa con quale “originale” certo, mentre RIS o altri similari nostrani non riescono mai a farlo, dichiarando al massimo che è “compatibile” con tutto e nulla.

  27. una cosa è certa che il proliferare della bufala mediatica,dall’olocausto all’11 /09 etc etc etc… ha generato un vasto mercato indotto di commentatori…
    forse anche questo sottoprodotto informatico è stato programmato?

  28. vedo con piacere che i commenti sono quasi tutti scritti con toni umoristici. Non potrebbe essere altrimenti. Quella del rito islamico che vorrebbe la sepoltura in mare è in effetti esilarante. Gli islamici avrebbero, secondo i signori dell’informazione impacchettata, il pallino di seppellire i propri morti in mare eppure si ostinerebbero ad abitare vasti paesi senza mare o con il mare a molte migliaia di chilometri (ma pochi giorni fa, non ci avevano mostrato le foto delle “fosse comuni” libiche? Scavate per gente indegna da essere seppellita secondo il rito ufficiale? eppure lì il mare è a portata di mano, il chè fa risparmiare anche le fatiche di scavare, con quel caldo…). Forse è uno stratagemma per dare ragione alla lega et similia circa le loro teorie sulla inferiorità delle persone un po’ scure di pelle.
    Ripropongo le mie perplessità già espresse altrove: perché questi errori così macroscopici?
    P.S. qualcuno tra voi compra ancora i giornali? E’ un mio sondaggio personale per vedere quanto siamo masochisti

  29. Mussulmani, Vichinghi… una fazza, una razza!

  30. Se ti limiti a leggere i titoli sembra proprio che la sepoltura acquatica sia prevista dal rito islamico; in realtà, gli “articoli” veri e propri (es La Stampa e Repubblica), parlano più precisamente di un lavaggio e inumidazione fatte da altri musulmani, come previsto dal rito islamico. In seguito il corpo sarebbe stato buttato nel mare.
    Con questo non voglio avallare nessuna ipotesi, solo fare una precisazione nel merito della tua affermazione – che è la prima cosa che è venuta in mente anche a me!

  31. Ma quale messa in scena??!! Proprio ora è giunta la conferma dalla voce di Chuck Norris :” ..ebbene si siamo stati noi seals d ucciderlo..” prossimamente sara’ ospite a porta a porta.

  32. Siccome appare chiaro che si tratta davvero di asini e gli asini non volano, temo che il prosieguo di questa escalation folle sia quello di dare una prova certa agli “scettici” che gli asini …volano davvero !.

    E questa storia della bomba o grande evento di simile portata sembra “creata” apposta per essere un pretesto o causa scatenante “vera”, che, una volta attuata, dia modo di poter innescare la spirale di violenza / distruzione / contro-rappresaglia che ci porterà a cose davvero inimmaginabili.

    Ho sempre pensato che qualsiasi azione distruttiva di portata mondiale architettata da pochi a danno di molti, deve comunque prevedere come i pochi riescono a “non farsi del male” (loro stessi ed i propri congiunti amici ecc) con il gioco di distruzione da loro ideato. E questo pensiero un po’ mi rincuora. Ma d’altra parte penso anche che, quando la follia è davvero ad un livello spinto, ed il giochino molto complicato, come si fa ad essere certi che la stessa mente (folle), dato il proprio stato alterato, riesce a prevedere la logica degli effetti distruttivi conseguenti ?

    E’ quasi impossibile. A meno che gli stolti non abbiano previsto una”zona franca”, una sorta di arca di noè, nel mondo dove – qualunque cosa accada – loro dicano “noi ce ne andremo là”.
    E questo purtroppo pare esista davvero e sia in preparazione in Scandinavia..

    Mi rendo conto che ormai siamo qui a scrivere su idee.. ipotesi..quasi degli esorcismi più che dei commenti. Ma alla fine mi piace pensare degli esorcismi e dei loro poteri, quello che il grande De Filippo ha scritto e cioè ” non è vero ma ci credo”. Non mi resta altra speranza.

  33. Non preoccuparti … tra tre giorni risorge!

  34. e che cazza!

  35. Sembra che Usama o Osama Bib Ladin, si sia anche preoccupato di eliminare gran parte della barba bianca che ha nella foto da vivo.

    Da queste foto egli sembra volerci dire: il rene è guasto, la mano è stanca sul ponte sventola la barba bianca.

    Non si sono neanche preoccupati di questo particolare, sono veramente dei dilettanti.

    Ciao

    Geo

  36. CHissà qual’è la motivazione psicologica per la quale è possibie negare qualunque avvenimento contemporaneo e non mettere in dubbio fatti storici come la shoah che rappresentano l’origine della strategia mediatica della bufala.
    Misteri della psicologia delle folle !e della dissociazione cognitiva…

  37. Gran bel film dev’essere questo…

    http://www.corriere.it/esteri/11_maggio_03/olimpio_due-colpi-caccia-chiusa_79fb784a-7543-11e0-9941-c72ac192f71a.shtml

    c’è tutto, Geronimo, le Guardie Nere etc…praticamente la sceneggiatura è bell’e fatta, si gira da solo.