L'ITALIA DEI PAPI GAY E DEI FRATI STUPRATORI SI PREPARA AL GOVERNO DRAGHI

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale Telegram.

blank

DI CLAUDIO LANTI

Il settimanale L’Espresso ha rivelato che il papa Paolo VI era gay e che era ricattato dal
presidente della Repubblica Giuseppe Saragat. Mentre il frate francescano Fedele Bisceglia, redentore di pornostar, che preferisce
trombarsi le suore, ne ha stuprate alcune in compagnia degli amici e le ha filmate. Per giustificarsi ha proclamato “Erano brutte e grasse”.
Ma Papa Montini, come apprendiamo dalla stampa Usa, fece anche di peggio quand’era segretario di stato della Santa Sede alla fine della
seconda guerra mondiale: insieme con il solito compare Pio XII, sospetto agente nazista oggi in via di iniqua santificazione, depredò le
vittime dell’olocausto in Croazia portando i quattrini in Vaticano. Ladri e malfattori dilagano: i carabinieri hanno arrestato una banda di 8
carabinieri spacciatori di droga. Spinta dalla consueta rivalità, la polizia ha arrestato 8 poliziotti per furto e ricettazione.
Frattanto l’Italia è
paralizzata dalla neve con Milano irraggiungibile: bloccati i treni, gli aeroporti e le autostrade. L’uomo politico più serio del Paese Fausto
Bertinotti ha messo in lista un travestito di nome Vladimir Luxuria, fondando la Quinta Internazionale. Arrabbiato per il crescente
isolamento politico nel centro-sinistra, Romano Prodi ha dichiarato che il premier Silvio Berlusconi “è alla canna del gas”. Poi ha
ammorbito i toni: ”Finirà a vendere tappeti”. Un alto dirigente della Goldman Sachs ha giudicato l’economia nazionale affermando: “Vi resta
solo il cibo e il calcio”. In queste condizioni, l’Italia osserva Gianni Letta e Luca di Montezemolo scaldarsi in panchina: uno dei due -o
entrambi- presedieranno il governo tecnocratico guidato nell’ombra dal governatore Mario Draghi.

Claudio Lanti

La Velina Azzurra N. 3 del 27.1. 2006
Supplemento di Italian Outlook – Facts and analysis
Reg. Tribunale di Roma N. 514/92 del 17/9/92
Via della Mendola 190 Roma 00135
Tel/fax/segreteria 06.3550.1661
Fax/segreteria 1786004559 (senza prefisso)

La Velina Azzurra esce con cadenza mediamente settimanale ma non prestabilita, più lunga o più corta a seconda del nostro
capriccio insindacabile, talvolta intervallata da fulminanti Veline-flash per gli sfizi da consumare espressi. Viene inviata per e-mail
ma in casi speciali anche via fax.
Per riceverla -pagando un ticket- mandare una e-mail anche vuota [email protected]
Avrete in automatico le indicazioni necessarie. Invece per contatti, informazioni e altro scriverci a [email protected] o in
Via della Mendola 190 – Roma 00135. Tutti i diritti sono riservati a norma di legge. La Velina Azzurra è destinata in esclusiva ai
suoi abbonati.
Perciò può essere parzialmente riprodotta citando la fonte, ma non ridistribuita integralmente, a meno di preventivi e
particolari accordi.
Mandarla in giro per e-mail o fotocopia sarebbe un abuso davvero poco nobile che, qualora scoperto,
costerebbe salato agli autori.

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
6 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
6
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x