LETTERA EUROPE2020 AL G20 (2 APRILE 2009 LONDRA)

AVVISO PER I LETTORI: Abbiamo cambiato il nostro indirizzo Telegram. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale ufficiale Telegram .

blank

FONTE: INFORMAZIONE SCORRETTA

Pubblicata questa mattina (ieri, ndr) sul Financial Times la lettera di LEAP/Europe2020 ai leader del G20 come anticipato nei post precedenti.

Il messaggio del gruppo è chiaro: questa è l’ultima possibilità che la Storia sta concedendo all’attuale sistema internazionale. O si prendono decisioni concrete subito, e si avviano entro l’estate, o sarà dissesto geopolitico globale.

Questa è la nostra traduzione dall’originale inglese che trovate sul financial times di oggi, edizione globale, oppure sul sito di LEAP/Europe2020.

Ci limitiamo a tradurre la lettera per i nostri lettori, senza condividerla nè disconoscerla (noterete infatti alcuni richiami ad un nuovo ordine monetario globale), senza giudicarla ma prendendola per quello che è: un ultimo campanello di allarme per i leader del vecchio mondo.

Vi invitiamo a leggerla allo stesso modo, senza giudicare, senza necessariamente condividerla in pieno o rifiutarla in pieno.

Ognuno poi tragga le sue conclusioni.

(Alcuni affezionati lettori troveranno spunti già dibattuti tra i commenti dei post precedenti, complimenti a tutti per il notevole livello del dibattito)

Dunque, la parola a Franck Biancheri, Director of studies, LEAP/E2020:

Lettera di LEAP/Europe2020 al G20 del 2 Aprile 2009 di Londra

(grassetti e link nostri)

Signore e signori,
Il vostro prossimo summit avrà luogo tra pochi giorni a Londra; ma siete consapevoli che avete meno di un semestre per evitare che il mondo cada in una crisi che richiederà almeno un decennio per risolversi, accompagnata da una intera serie di tragedie e fermenti? Di conseguenza, questa lettera aperta di LEAP/Europe2020, che vide l’arrivo di una “Crisi sistemica globale” ben tre anni fa, ha lo scopo di spiegare brevemente cosa e’ accaduto e come limitare ulteriori danni.

Se avete iniziato a sospettare l’alba di una crisi consistente meno di un anno fa, LEAP/Europe2020, nel secondo numero del « Global Europe Anticipation Bulletin » (GEAB N°2), aveva anticipato che il mondo stava per entrare nella “fase di attivazione” di una crisi di proporzioni storiche. Da allora, mese dopo mese, LEAP/Europe2020 ha continuato a produrre previsioni altamente accurate sullo sviluppo di questa crisi con la quale il mondo sta combattendo oggi. Per questa ragione, ci sentiamo obbligati a scrivervi questa lettera aperta che speriamo vi aiuterà nelle scelte che dovrete prendere tra pochi giorni.

La crisi sta diventando sempre più pericolosa. Recentemente, nella 32esima edizione del Report, LEAP/Europe2020 ha sollevato un allarme di diretta rilevanza per voi, i leader del G20. Se, incontrandovi a Londra il prossimo 2 Aprile, non sarete in grado di adottare un insieme di decisioni concrete e innovative, focalizzate sui punti e sui problemi essenziali, ed avviale entro l’estate del 2009, la crisi entrerà nella fase del dissesto geopolitico globale entro la fine dell’anno, con conseguenze sul sistema internazionale e sulla stessa struttura delle organizzazioni politiche più grandi come USA, Russia, Cina ed UE. Dopo, ogni vostra possibilità di controllare il destino di 6 miliardi di cittadini del mondo sarà finita.

La vostra scelta: una crisi lunga 3-5 anni o una crisi lunga almeno-un-decennio? (approfondimento)

Fino ad oggi vi siete semplicemente occupati dei sintomi e degli effetti secondari di questa crisi perchè, sfortunatamente, niente vi ha preparati a fronteggiare una crisi di questa portata storica. Avete pensato che aggiungere altro (petr)olio* al motore globale sarebbe stato sufficiente, inconsapevoli del fatto che il motore era rotto, mentre il sistema internazionale si deteriora ulteriormente ogni mese.

Nel caso di una grave crisi, bisogna andare al cuore della questione. L’unica scelta è tra intraprendere un insieme di cambiamenti radicali, che accorcino notevolmente la durata della crisi e diminuscano le sue tragiche conseguenze, oppure, al contrario, rifiutare di fare alcun cambiamento in un tentativo di salvare cio’ che resta dell’attuale sistema, prolungando la durata della crisi ed incrementando tutte le conseguenze negative. A Londra, il prossimo 2 Aprile, potete aprire la strada alla risoluzione della crisi in modo organico in 3-5 anni, oppure trascinare il mondo in un terribile decennio.

Ci limitiamo a darvi tre raccomandazioni che consideriamo strategiche nel senso che, secondo LEAP/E2020, se non saranno avviate entro l’estate del 2009, il dissesto deopolitico globale diventerà inevitabile dalla fine di quest’anno in poi.

Tre raccomandazioni strategiche di LEAP:

1. La chiave nella risoluzione del problema sta nella creazione di una nuova moneta di riserva internazionale!

La prima raccomandazione è un’idea molto semplice: riformare il sistema monetario internazionale post seconda guerra mondiale e creare una nuova moneta di riserva internazionale. Il dollaro americano e l’economia non sono più in grado di sostenere l’attuale ordine economico, finanziario e monetario globale. Finchè questo problema strategico non viene affrontato e risolto direttamente, la crisi crescerà . E’ infatti il cuore della crisi dei prodotti finanziari derivati, banche, prezzi dell’energia… e (il cuore) delle conseguenze in termini di disoccupazione di massa e della caduta degli standard di vita. E’ dunque di vitale importanza che questo punto sia l’argomento principale del summit del G20, e che i primi passi verso una soluzione vengano avviati. In effetti, la soluzione a questo problema è ben nota, e consiste nel creare una moneta di riserva internazionale (che potrebbe essere chiamata il “Global”) basata su un paniere di monete corrispondenti alle più grandi economie, ovvero dollaro, Euro, Yen, Yuan, Khaleeji (moneta comune degli stati del Golfo produttori di petrolio, che partirà a Gennaio 2010), Rublo, Real…, gestito da un “Istituto Monetario Mondiale” il cui consiglio di amministrazione rifletterà il peso relativo delle economie le cui valute compongono il Global.

Dovete chiedere al fmi** e alle banche centrali coinvolte di preparare questo piano per Giugno 2009, con la data di implementazione al 1 Gennaio 2010. Questo è il solo modo che avete di ripristinare il controllo sugli eventi attuali in corso, e questo è il solo modo per voi di sviluppare una gestione globale, basata su una valluta condiviso al centro dell’attività economica e finanziaria. Secondo LEAP/Europe2020, se questa alternativa all’attuale sistema monetario in crollo non sarà avviata entro l’estate del 2009, dimostrando che esiste una soluzione alternativa all’approccio “ognun per sè”, il sistema internazionale di oggi non sopravviverà all’estate.

Se alcuni degli stati del G20 pensano che è meglio mantenere i privilegi collegati allo “status quo” più possible, dovrebbero meditare il fatto che, se oggi possono ancora influenzare in modo significativo la forma future del nuovo sistema monetario globale, una volta che la fase del dissesto geopolitico globale sarà avviata, perderanno ogni capacità di farlo.

2. Preparare schemi di controllo delle banche prima possible!

La seconda raccomandazione è già stata menzionata molte volte nei dibattiti preliminari del vostro prossimo summit. Dovrebbe quindi essere facile da adottare. Riguarda la creazione, entro la fine dell’anno, di uno schema di controllo bancario su scala globale, che sopprima gli attuali “buchi neri”. Un insieme di opzioni sono già state suggerite da vostri esperti. Decidetevi ora: nazionalizzate le istituzioni finanzia
rie non appena necessario! E’ la sola via per prevenire nuovi episodi di massiccio indebitamento da parte loro (il tipo di episodi che hanno contribuito significativamente alla crisi attuale) e mostrare all’opinione pubblica che avete qualche credibilità nel contrattare con i banchieri.

3. Fate in modo che il FMI valluti i sistemi finanziari USA, UK e svizzero!

La terza raccomandazione si riferisce ad un argomento politicamente sensibile, che non puo’ essere ignorato. E’ essenziale che, non oltre Luglio 2009, il fmi presenti al G20 una valutazione indipendente dei tre sistemi finanziari nazionali al cuore della attuale crisi finanziaria: USA, UK e Svizzera. Nessuna raccomandazione puo’ essere efficacemente implementata finchè nessuno ha una comprensione chiara dei danni causati dalla crisi nelle tre colonne del sistema finanziario globale. Non è più il tempo di essere educati con le nazioni che si trovano al centro dell’attuale caos finanziario.

Scrivete una dichiarazione finale semplice e breve!

Infine, cortesemente consentiteci di ricordarvi che il vostro scopo è di riportare la fiducia a 6 miliardi di persone, e, tra loro, milioni di organizzazioni pubbliche e private. Di conseguenza, non dimenticate di scrivere una breve dichiarazione – non più di 2 pagine, che presenti un massimo di 3-4 idee che i non esperti possano leggere e comprendere. Se mancherete di farlo, nessuno leggerà quello che avete da dire tranne un ristretto grupo di specialisti, e di conseguenza non ravviverete la fiducia nell’opinione pubblica e la crisi sarà destinata a peggiorare.

Se questa lettera aperta vi aiuta a comprendere che la Storia vi giudicherà in funzione del successo o del fallimento di questo Summit, allora sarà stata utile. Secondo LEAP/Europe2020, i vostri cittadini non aspetteranno più di un anno prima di giudicarvi.

Questa volta, almeno, non potrete dire che nessuno vi ha avvertiti!

Franck Biancheri

Director of studies of LEAP/E2020, www.leap2020.eu
President of Newropeans, www.newropeans.eu

Per i lettori di Informazione Scorretta è aperta la discussione, non moderata, tra i commenti a questo indirizzo.

Visto l’elevato numero di siti, blog e forum che ripubblicano il nostro materiale senza citare la fonte, vi ricordiamo che, se avete apprezzato il nostro contributo, potete ripubblicarlo citando il link diretto alla fonte originale, in questo caso http://informazionescorretta.blogspot.com/2009/03/lettera-europe2020-al-g20-2-aprile-2009.html
Saluti felici

Felice Capretta

Fonte: http://informazionescorretta.blogspot.com
Link: http://informazionescorretta.blogspot.com/2009/03/lettera-europe2020-al-g20-2-aprile-2009.html
24.03.2009

Note:
* oil indica sia olio sia petrolio, con un gioco di parole impossibile da rendere
** notate l’attento uso dei maiuscoli e dei minuscoli.

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
17 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
17
0
È il momento di condividere le tue opinionix