Home / ComeDonChisciotte / LETTERA ALL' FBI

LETTERA ALL' FBI

DI JOHN KAMINSKY

Nel famoso romanzo di fantascienza “Farenheit 451” di Ray Bradbury, i pompieri non spengono gli incendi, bensì li appiccano. Bruciano i libri vietati e le case in cui sono contenuti, schernendo i sogni che se ne vanno in fumo di persone innocenti.

Questo è un ritratto piuttosto consono a ciò che l’FBI è diventata, una polizia segreta che protegge i malefici interessi dei potenti, alle spese dei normali cittadini che cercano di vivere una vita dignitosa ed onesta.

Annuncia la brillante cattura di spie come Regan, Hanson e Ames , ma trascura le vere spie che sono Perle, Wolfowitz e Kissinger, come le dorate anatre Cinesi dei Democratici, perché è troppo corrotta e troppo codarda per opporsi alla gente veramente potente i cui interessi anzi preserva e protegge.

Preservare e proteggere il ricco e perseguire il povero, questo è il suo motto. Distruggere la Costituzione per aumentare i profitti della ricchezza? Non c’è problema per l’FBI. Non c’è mai stato.

Per quale altro motivo altrimenti Dick Simkanin dovrebbe essere imprigionato per decenni solamente per aver provato a dimostrare un punto relativamente di poco valore sul prelievo fiscale diretto da parte del Governo, mentre Dick Cheney gira tranquillamente libero, continuando a rubare miliardi al popolo americano?Per quale altro motivo l’FBI ha ignorato lo stimatissimo Generale Bentos Partin, che ha provato indiscutibilmente che il tribunale ad Oklahoma City fu devastato da bombe interne all’edificio e non da qualche auto- bomba , assolutamente incapace anche solo di abbattere un alberello nel vicinato?

Per quale altro motivo avrebbe il fastidioso ardire di definire gli investimenti precedenti l’11/9 come “non sospetti”, quando tutto il mondo sa che gli spietati manovratori di questi investimenti conoscono esattamente chi organizzò il crollo del World Trade Center, causando la morte di 3000 persone innocenti? Anche l’FBI sa che non furono Arabi. Né Afgani. Né Iracheni.

Ci sono migliaia di persone, membri del Ministero degli Esteri, dei comitati delle grandi banche e di finanziarie che sanno esattamente cosa accadde quel giorno terribile, ma l’FBI non gli da la caccia, perché sono loro a pagare i suoi assegni. L’FBI ama i suoi assegni. Al diavolo la povera gente. La Costituzione contro gli assegni. Non c’è gara.

L’FBI ha sempre utilizzato questi trucchi, e molto, molto di più.

Ha promosso Ricks, responsabile dell’insensato massacro a Waco e imprigionato Charles Sell, lo sfortunato dentista che fece i raggi X ai cadaveri dei bambini, che avevano i proiettili ficcati nel cervello.

Ha dato una medaglia al cecchino Lon Horiuchi per aver sparato in testa a Viki Weaver, mentre teneva il suo bambino in braccio, pagato il marito per tenerlo buono e trovato un giudice corrotto per fargli dire che non era stata colpa di Horiuchi.

Non disse nulla quando i Bush e Scalia rubarono le elezioni del 2000, mai un’investigazione sui 17000 voti in meno che Gore ricevette a Volusia County.

E mai un’investigazione sulla catastrofe del World Trade Center. Un record davvero invidiabile. La migliore agenzia d’America in sostegno alla legge. Proprio come i pompieri di Farenheit 451. Fatela bruciare!

Credo di scrivere tutto questo nella speranza di venire letto da qualche giovane agente, non ancora bloccato nel perverso insieme di regole che consente all’FBI, ad esempio, di creare terroristi Mussulmani in un campo di addestramento nelle Filippine, dove furono ideati i piani di esplosione di Oklahoma City e del World Trade Center. Ma quando Michael Meiring si fece esplodere le gambe, il gatto scappò dalla borsa e oggi milioni di persone intelligenti, in giro per il mondo, sanno che questa falsa minaccia del terrorismo islamico è certamente stata creata da alcuni dipartimenti speciali dell’FBI, della CIA, dell’NSC, del NRO, dell’MI-6, del Mossad e di altri apparati di intelligence in questa malefica lista riservata.

Molte persone intelligenti in giro per il mondo hanno capito che le esplosioni a Madrid, Bali, Istanbul, Yemen, non sono state realizzate da terroristi islamici, ma da gente ben pagata da un gruppo di diversi paesi – Israele, Sud Africa e Cile per nominarne tre – che lavorano per lo stesso gruppo che ha inventato l’ idea della falsa bandiera del terrore in Afghanistan e perfezionato alcune tecniche nelle Filippine, sotto l’occhio attento dell’FBI.

Probabilmente i giovani agenti dell’FBI non hanno ancora capito tutto questo. Probabilmente non hanno ancora raggiunto il punto faustiano in cui o vendono l’anima ai diavoli incarnati che si chiamano Ashcroft e Mueller o vengono cacciati dal Bureau.

Essi sono quelli che sto cercando di cambiare, provando a penetrare nell’armatura del loro condizionamento, sottolineando che se loro non provano onestamente a difendere la libertà – e non quel concetto retorico di libertà senza vita che propugna Gorge W. Bush – perché questa è la giustificazione a tutte queste morti inutili nel mondo… se questi giovani agenti non lo fanno, devo chiedere loro: chi proteggerà la nostra libertà, chi ci garantirà giustizia, se non lo fate voi? E’ importante per voi?

Dovete sapere che i servizi segreti dell’esercito uccisero Martin Luther King. Dovete sapere che Bobby Kennedy fu ucciso dalla sua guardia del corpo da dietro. Dovete sapere che JFK… beh, c’è così tanto da dire, molte cose che coinvolgono Israele, i fratelli Dulles, la famiglia Bush.

Vi siete uniti al Bureau dopo aver subito il lavaggio del cervello, credendo che l’FBI agisca per i migliori motivi e i più alti ideali di legge ed ordine. Non passerà molto tempo perché voi cominciate a capire che molti difensori della legge si comportano da criminali, compresi, molto probabilmente, molti dei vostri supervisori.. L’assassino dell’antrace era, molto probabilmente, uno di voi.

Dovete sapere che uno dei vostri confratelli avrebbe potuto fermare l’esplosione del 1993 al World Trade Center, ma non lo fece. Dovete sapere che molti dei vostri confratelli sono nel traffico della droga fino ai capelli.

E’ per questo che avete firmato? Per fare parte della crudele, egoista, codarda, servile Gestapo americana? Bene, in quest’epoca, forse lo avete fatto.

Ma nel caso contrario, dobbiamo chiedervi questo. Abbiamo bisogno del vostro aiuto.

Abbiamo bisogno di persone coraggiose che non abbiano paura delle conseguenze di scoperchiare tutti questi segreti. Abbiamo bisogno di sapere chi ha fatto tutti gli investimenti prima del 9/11, perché quelle persone sanno chi ha pianificato tutta l’operazione.
Abbiamo bisogno di sapere – come se non lo sapessimo – chi ha ordinato a tutti di mentire sull’Iraq, e dato l’ok ad uccidere 100 000 persone in Iraq lo scorso anno, per ragioni che tutti sappiamo essere bugie.

Centinaia di domande come queste stanno aspettando la persona giusta che spazzi via tutti i segreti.

Sarai tu, giovane agente? Oserai rischiare tutto per la libertà o continuerai a mantenere il silenzio sulla finzione dei dirottatori del 9/11? Agirai secondo coscienza o ti siederai sul portafoglio? E se sceglierai quest’ultima, che tipo di reputazione ne otterrai? E questa scelta, come la renderai coerente al giuramento che hai fatto, e al quale credevi ?

La libertà non è qualcosa che uno può ordinarti di fare. La libertà, come casualmente capì Montag, il pompiere eroe del libro di Bradbury, viene da dentro di te, e diviene più importante di qualsiasi altra cosa.

Hai il coraggio di farlo? Non è un’esagerazione dire che il futuro del mondo dipende da te.

Guy Montag amava il suo lavoro. E’ stato un pompiere per dieci anni e non ha mai messo in discussione il piacere degli interventi a mezzanotte o del vedere le pagine dei libri bruciare… non ha mai messo in discussione nulla fino a che non ha incontrato una ragazza di 17 anni che gli ha parlato di un passato in cui la gente non aveva paura.

Poi ha incontrato un professore che gli ha parlato della possibilità di un futuro in cui la gente potrà pensare… e Guy Montag ha capito esattamente quello che doveva fare!

John Kaminsky
Fonte:www.johnkaminski.com
6.11.04

Traduzione per Comedonchisciotte a cura di Panpot

Pubblicato da Davide