Home / ComeDonChisciotte / LA STANGATA DEL MILLENNIO ??

LA STANGATA DEL MILLENNIO ??

205milionidollari.jpg


DI PIETRO CAMBI
crisis.blogosfere.it

205 milioni di dollari sequestrati ai narcotrafficanti.

Una cifra pari ad un CINQUECENTESIMO di quella di cui si parla in questo post.

Una notizia davvero clamorosa, segnalata peraltro da un lettore del nostro forum, è passata quasi completamente sotto silenzio.

Durante un normale controllo di routine, la Guardia di finanza Italiana e la polizia di frontiera Svizzera hanno fermato un paio di distinti giapponesi con una bella valigia.

A seguito, ” 96 miliardi di bond. Intervista al Col. Mecarelli” (Debora Billi, crisis.blogsfere.it);

Forse li ha insospettiti il vederli tutti impettiti in un treno di pendolari, di quelli che si fermano a tutte, ma proprio tutte le fermate.

Forse è stato il sesto senso dei nostri “canarini”.

Fatto è che, dopo aver dichiarato che non avevano nulla da dichiarare, i due hanno aperto la valigia e, in un doppio fondo, sono stati trovati dei titoli di stato americani.

Per 138 miliardi di dollari.

Miliardi, si.

Sono, tra l’altro, dei titoli MOLTO particolari, in tagli da 500 milioni e da un miliardo di dollari L’UNO.

Come è evidente sono titoli che NON si usano nelle transazioni tra privati ma solo ed esclusivamente in quelle tra stati.

Ci sono parecchi campanelli che trillano nelle orecchie dei complottisti come me e Debora, in questa vicenda.

Punto 1: Sono falsi? ancora non si sa, stanno cercando di capire.

SE sono falsi sembrano fatti da veri e propri maestri del settore, imitati perfettamente, grana, filigrana e tutto il resto. Il gioco, ovviamente, varrebbe la candela.

SE sono falsi la stangata ( la più grande di sempre, immagino) era destinata non certo a un qualche facoltoso tonto ma, probabilmente, a un qualche “potente”, desideroso di garantirsi un futuro per qualche secolo in cambio di servigi, con tutta evidenza, cospicui.

Ma se invece fossero veri?

Beh, a maggor ragione, la cosa fa rizzare le antenne.

Poniamo che qualcuno dei potenti di cui sopra abbia una qualche ideina su come butta nell’immediato futuro e che questa ideina non sia per niente positiva.

Poniamo che stia disegnando una bella traiettoria di uscita…

Poniamo che ci sia URGENTE bisogno di garantire a qualcuno una ENORME pensione in cambio di ENORMI favori….

Per dare una idea delle dimensioni della vicenda, potete verificare da soli (forse meglio qui) che la cifra in questione, del tutto casualmente, corrisponde all’importo TOTALE dei bonds che a Marzo 2009 erano nelle mani di investitori russi.

Casualmente?

Mbuh…ecco…

L’intrigo è spesso, pazzesco, tutto da scoprire.

Ovviamente, tra i nostri giornali, almeno finora non se ne è accorto quasi nessuno.

Eccerto: cosa volete che sia una cosuccia come questa in confronto della prematura diperatita per altri lidi di KAKA.

O tempora o Mores…

UPDATE: ancora nessuna notizia.

Eppure NON è una bufala.

La cosa DEVE essere grossa.

Se ne trova traccia anche sul sito della Guardia di Finanza, qui.

Notate che nel titolo parlano di 96 MILIONI di euro.

Mentre nel testo si fa riferimento, correttamente, a 96 MILIARDI di euro.

Correttamente perchè, a parte i lanci di agenzia italici, potrete trovare un facile riscontro sul “Ticino on line”, giornale svizzero…

Pietro Cambi
Fonte: http://crisis.blogosfere.it/
Link: http://crisis.blogosfere.it/2009/06/la-stangata-del-millennio.html
8.06.2009

Pubblicato da Davide

13 Commenti

  1. Mi ricordano, i 96 miliardi di Euro, anche un altro fatto, ampiamente trascurato dalla stampa italiana ed emerso da un’indagine del Sole 24 Ore: i 96/97/98 miliardi di Euro mai incassati dal fisco e relativi alle tasse applicate alle macchinette dei Videopoker, parcheggiate nei bar per affamare ulteriormente i poveri disgraziati.

    FMZ

  2. Anche a me…

  3. Il sito della GdF ha corretto anche il titolo: i miliardi di dollari sono davvero 96, quante finanziarie sono ?

  4. “da “ticino on line”:134 miliardi di dollari (al cambio 143 miliardi di franchi), pari ad un controvalore in euro di oltre 96 miliardi””.

    se non è una “stangata”, la cosa è davvero inquietante. Potrebbe significare che è cominciata la grande corsa allo sbarazzo del dollaro, nel qual caso ci troveremmo di fronte al tentativo non di dare, ma di evitare la GRANDE STANGATA.

    I 2 giapponesi provenivano dal’italia, quando sono stati fermati a Chiasso.

    Prima domanda, i bond e i giapponesi hanno sempre viaggiato assieme? sono arrivati e transitati assieme per l’Italico paese?

    Seconda domanda, è possibile tracciare il percorso e rielvare la destinazione dei 2 spalloni?

    rimaniamo in attesa di sviluppi.

  5. Una notizia che avevo letto e avevo salvato in bella mostra proprio per cercare di seguirne gli sviluppi. Su questo sito i primi riscontri che non avevo vissuto un’allucinazione. Invito chi ne ha la possibilita’ a seguire il fatto e ad informarne quanti piu’ possibile.Grazie

  6. I primi 4 uomini più ricchi del mondo hanno un patrimonio complessivo inferiore al valore dei titoli di stato sequestrati (a due sconosciuti giapponesi).

    Questo spiega il perchè nei primi 500 uomini più ricchi non ci sia un Rothschild… e per trovare un Rockefeller occorre andare alla posizione 305.
    La Rivista Forbes serve a distogliere l’attenzione dai veri uomini di potere.

  7. Bisognerebbe capire dove li portavano e cosa ne dovevano fare: dovevano venderli e sbarazzarsi di dollari? E per conto di chi? Dovevano solo depositarli in un luogo più sicuro? Certo la cosa è molto interessante… (domanda retorica mode:ON) possibile che i media mainstream non ne abbiano parlato? (domandaretorica mode: OFF)


  8. 96 MILIARDI DI BOND. INTERVISTA AL COL. MECARELLI

    DI DEBORA BILLI
    crisis.blogosfere.it/

    La “stangata” del millennio, l’ha definita questa mattina Pietro Cambi. 134 miliardi di dollari in bond (96 in euro) sequestrati qualche giorno fa dalla Guardia di Finanza, una cifra pari a (quasi) il fondo sovrano della Cina. Veri o falsi? E cosa nasconde l’impresa dei due giapponesi con la valigetta in mano? Abbiamo fatto qualche domanda al Col. Rodolfo Mecarelli, comandante provinciale della Guardia di Finanza a Como.

    Colonnello, cosa può dirci riguardo all’autenticità dei bond sequestrati? E gli oramai famigerati “bond Kennedy” da 1 miliardo?

    Per quanto riguarda i 10 bond denominati “Kennedy”, dal valore nominale di 1 miliardo di dollari, posso dirle soltanto che abbiamo forti perplessità. Mentre per i 240 titoli da 500 milioni, la carta è filigranata e di ottima fattura. Sembrano più credibili.

    State valutando da soli o avete chiesto aiuto internazionale?

    Ovviamente collaborano con noi esperti americani del Secret Service. Al termine avremo perizie ufficiali per dirimere la questione.

    Esistono precedenti di sequestri di tale portata?

    Posso dirle che non è la prima volta che sequestriamo grossi quantitativi di bond statunitensi. Si tratta ovviamente di tutt’altre cifre, seppur comunque consistenti: il maggior sequestro è stato relativo a 100 milioni di bond poi rivelatisi falsi.

    E per quanto riguarda i due giapponesi con la valigetta?

    I giapponesi, che viaggiavano dall’Italia alla Svizzera, sono stati interrogati ed hanno rilasciato le loro dichiarazioni. Al momento si trovano a piede libero.E naturalmente non posso dirle di più.

    Può offrirci un suo punto di vista sulla questione?

    Sicuramente ne sapremo di più in seguito, quando avremo certezze sull’autenticità o meno. Certo è che il reato commesso comporta un multa di 38 miliardi di euro, pari a due finanziarie…

    E Tremonti sarà il suo migliore amico. Grazie mille, colonnello.

    Debora Billi
    Fonte: http://crisis.blogosfere.it/
    Link: http://crisis.blogosfere.it/2009/06/96-miliardi-di-bond-intervista-al-col-mecarelli.html
    8.06.2009

  9. questa cosa mi ricorda….. vagamente…. qualcosa [xiaodongpeople.blogspot.com]……

  10. Prima di tutto ha dell’incredibile che un movimento del genere sia gestito da 2 giapponesi in treno…
    Se fosse vero la multona che ne deriverebbe farebbe davvero comodo di questi tempi ma non potrà avverarsi mai.
    Volendo essere realisti (ammettendo che NON possono essere falsi), sabbiamo che per certo falsi diventeranno… i giornali non ne parlano, eppure sarebbe una notizzia senzazionale…
    Quale utilità avrebbero dei bond dal valore così elevato falsi… se io fossi un falsario cercherei di falsificare del denaro in formato utilizzabile nei negozi, un formato che si può rifilare al bottegaio, all’edicolante…banconote che una volta spese si perderebbero nei portafogli degli italiani dino ad essere rilevati in qualche istituto di credito dalla cassiera allo sportello… un falsario non realizza denari di un taglio che risulterebbe impossibile depositare o incassare… un taglio che solo una banca può accettare e che certamente se entra in un qualsiasi istituto di credito viene verificato con tutti i metodi possibili al fine di accertarne l’autenticità… non lo verifica certo la cassiera allo sportello l’autenticità di un titolo da un miliardo di dollari… la guardia di finanza già sostiene che quelli di maggior valore sono falsi e lascia il dubbio per gli altri… in conclusione ance se sono ragionevolmente veri possiamo esser certi che quei bond diventeranno tutti falsi!

  11. Come possono essere falsi titoli di quel valore? Se passano di mano in mano, non e’ plausibile che chi li aquisisce li sottoponga ad una sorta di risonanza magnetica per accertarne l’originalita’? E’ una questione che che puzza molto, anche nel caso si rivelassero falsi.

  12. saranno in collegamento tra loro?
    l’evasione delle slot machine potrebbe essere servita a comperare quei titoli di stato usa?
    e se si, come mai i due giapponesi sono liberi e non “a disposizione della giustizia” per fornire ulteriori informazioni e non inquinare le prove?

    e se si, come mai hanno preso il treno lento quasi a volere farsi prendere?
    in fondo i 95 miliardi di euro in gran parte sono andati nell’isola di Sint Marteen, paradiso fiscale olandese e su un conto della MPS, ergo tornati al sistema bancario ergo potrebbero benissimo essere serviti per comperare titoli di stato.

  13. Molto interessante il link ne riporto un passaggio ————————————————————————
    —————Infatti, il tasso negativo è per sua natura deflattivo, poiché riducendo la quantità di moneta a parità di attività correnti, i prezzi si riducono.

    Certamente: basta però che dall’altra parte non ci sia il solito stronzo con la manovella a stamparne altro per finanziare il reddito di cittadinanza, tanto per dirne una a caso.

    Ma allora, in base a questa dotta definizione, anche smettere di stampare denaro a cazzo di cane è per sua natura deflattivo, o almeno non-inflattivo. Per quale motivo urge allora anche il tasso negativo?
    ————————————————————————————
    quindi secondo lei i bond potrebbero essere veri ?sara’ per questo che la cosa non e’ stata data in pasto ai media, alla fine se e’ vero metteranno tutto a tacere ai danni dei cittadini.Desidero sapere se e’lei che sta’ contestando l’autore del libro libro?
    Grazie