La scienza siamo noi

www.lantidiplomatico.it

di Agata Iacono

Nel nome della scienza divulgata dai virologi cooptati dal sistema mediatico a diffusori dell’unica e sacra verità assoluta, agli italiani è stata negata l’intelligenza del dubbio e la possibilità di informarsi.

Sono stati addirittura esclusi dalle TV i portatori di pensiero e razionalità alternative, è stata censurata qualsiasi controinformazione sui social proveniente dai colleghi dei cooptati. Sono stati, infine, cacciati fuori dalle università i docenti universitari (oggi più di mille) che hanno osato fare appello alla Costituzione, alla democrazia, contro l’obbligo di lasciapassare, l’apoteosi della vergognosa gestione della pandemia in Italia.

È stata imposta la religione dogmatica ortodossa della “scienza”. Però la ruota gira e tra i sacerdoti che hanno condizionato le nostre vite per quasi due anni c’è sicuramente il virologo del Sacco di Milano, la videostar Massimo Galli, e altri 32 persone accusate per associazione a delinquere, turbativa d’asta e falso in atto pubblico, come da decreto di perquisizione e sequestro eseguito dai carabinieri del Nas. La maxi-indagine sulla nuova concorsopoli lombarda riguarda decine di bandi truccati per l’assegnazione di titoli di professore o ricercatore prevalentemente presso la Statale di Milano, l’università Bicocca e lo stesso ospedale Sacco.

Sotto inchiesta sono finiti professori universitari, dirigenti pubblici e ricercatori.

Coinvolte varie università a Milano, la Cattolica, Torvergata e La Sapienza di Roma e l’università degli Studi di Torino. Tra gli indagati importanti cariche direttive della Società italiana per le Malattie infettive e tropicali (Simit), praticamente i tecnici della gestione dell’emergenza covid. Non solo Galli: tra gli indagati pure Massimo Andreoni, ordinario alla Sapienza di Roma, direttore scientifico della Società italiana di malattie infettive e primario al policlinico Tor Vergata.

Scrive il Fatto Quotidiano: “Secondo il decreto firmato dalla Procura di Milano, “la situazione che emerge dall’analisi delle conversazioni intercettate è a dir poco sconcertante”. Fin dall’inizio dell’inchiesta “gran parte dei concorsi banditi sono stati oggetto di condotte di addomesticamento. Trattasi di collusioni e altri metodi di turbativa che hanno inquinato sistematicamente la regolarità delle procedure di selezione in esame, sostituendo logiche clientelari al metodo meritocratico e al principio di imparzialità, che dovrebbero orientare le scelte dell’amministrazione pubblica per espresso dettato costituzionale”.

Metodo meritocratico e imparzialità ai “tecnici”, agli esperti, agli autoproclamati sacerdoti della “scienza” ufficiale mancava. Del resto la “scienza” sono loro e sono loro che decidono chi può continuare a divulgarla. Titoli o meriti accademici a parte.

Fonte: https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-la_scienza_siamo_noi/39130_43342/

Pubblicato il 05.10.2021

Notifica di
9 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Cachafaz
Utente CDC
6 Ottobre 2021 12:38

Credo che sia un sistema da sempre presente. L’avevo gia’ scritto che con quella testa mi ricordava il colonnello Buttiglione. Comunque aspettiamo ancora un po’, per avere conferme che sia vero, anche se lui non sembrerebbe un garantista con gli altri…la domanda e’: anche lui -visto anche la sua collocazione politica,cioe’ credo facesse politica, mi e’ sempre sembrato un attivista politico – e’ entrato al lavoro nella stessa maniera?

JA
Utente CDC
Risposta al commento di  Cachafaz
6 Ottobre 2021 12:50

A me con quel testone ciondolante pare, più che un gallo cedrone, un ciuaua da cruscotto.

JA
Utente CDC
6 Ottobre 2021 12:47

Come i sinistri grillini si son trasformati in fameliche locuste, così gli arrivisti galli sessantottini, dopo aver fatto carriera, in corrotti avvoltoi di regime.

Ultimo aggiornamento 14 giorni fa effettuato da JA
AlbertoConti
Redazione CDC
6 Ottobre 2021 13:22

I concorsi per entrare in magistratura sono diversi?
A giudicare da come reagisce oggi la magistratura allo scempio giuridico in atto, direi proprio di no, categorie diverse, “metodi” uguali, e soprattutto risultati uguali. La maggior parte di loro sono semplicemente da prendere a calci in culo, e mandarli a mungere le vacche, a mano però.
Non sarà un gran metodo rieducativo, ma funzionicchia.

Ultimo aggiornamento 14 giorni fa effettuato da AlbertoConti
BrunoWald
Utente CDC
Risposta al commento di  AlbertoConti
6 Ottobre 2021 18:48

Sei troppo buono, Alberto. Io adotterei i metodi di Pol Pot.

ignorans
Utente CDC
6 Ottobre 2021 17:07

Ero adolescente quando mi nacque una enorme antipatia verso gli esperti e verso le istituzioni…. ora sono passati 40 anni e la situazione è peggiorata… e le masse non capiscono!!!

BrunoWald
Utente CDC
6 Ottobre 2021 19:23

Questo è il sistema. È così che funziona, in tutti gli ambiti e a tutti i livelli. Ogni singola istituzione, pubblica o privata, è il feudo di qualche banda di farabutti che coopta le nuove leve tra gente dello stesso stampo, assolutamente priva di scrupoli e di dignità. E in tal modo il sistema si riproduce nel tempo. L’unico requisito è l’obbedienza incondizionata ai livelli superiori, in una catena di comando che arriva fino al vertice della piramide, a noi invisibile.
Questo spiega le leggi che abbiamo, la giustizia, la televisione, l’università, il mondo del lavoro, le banche, i vertici militari, la sanità… Spiega perché l’Associazione Pediatrica incoraggi fortemente l’inoculazione genica ai bambini, evidentemente sicuri che non finiranno mai appesi a dei lampioni (e spero tanto che si sbaglino…).
Le persone decenti non arrivano mai a certe posizioni. E se ci arrivano (nessun filtro è perfetto) vengono espettorate, isolate, o finiscono per rassegnarsi e si adeguano all’andazzo aspettando di andare in pensione.

Astronauta
Utente CDC
7 Ottobre 2021 15:48

Attendo sulla riva del fiume che passino pure i bassetti e i pregliaschi con tanto di green pass e di inoculazioni varie.
Poi anche il mainstream tutto e anche il parlamento.

Brigitte bardo’ bardo’…

Ruteo
Utente CDC
10 Ottobre 2021 14:51

In una società colta ed evvoluta i vari Galli e Burioni sarebbero stati da tempo impalati in Pubblica piazza

9
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x