Home / ComeDonChisciotte / La morte viaggia su auto elettrica: le verità scomode delle auto ecologiche

La morte viaggia su auto elettrica: le verità scomode delle auto ecologiche

FONTE: DIFESAONLINE.IT

Carissimo Direttore, fra pochi giorni quasi tutte le testate giornalistiche daranno notizia del salone dell’auto di Ginevra e ci parleranno del rapporto automobile-ecologia per convincerci che non c’è altro futuro automobilistico che non sia a propulsione elettrica o ibrida. Se non vengono smentiti con argomenti veri e comprovati riusciranno nel loro intento reale, che è sempre e solo quello di fare propaganda a chi li paga, mascherando da informazione parole mirate e finalizzate ad uno scopo preciso, nella migliore tradizione del giornalismo prezzolato e a libro paga dei potenti.

Conoscendo molto bene le cose che non verranno dette, sento il dovere di fornirvi un’analisi tecnica completa, portando così in evidenza le verità scomode di cui questo “imbuto tecnologico” dentro al quale ci stanno portando: rischi molto alti per l’incolumità della “popolazione stradale” a cui tutti noi apparteniamo, anche da pedoni.

Nel settore nautico, la propulsione elettrica è una realtà consolidata da tempo. Il caso più evidente è quello dei sottomarini, che per le loro necessità di navigazione, non possono fare a meno di un’architettura propulsiva Elettro-Diesel: Diesel per la navigazione in emersione (con contemporanea generazione di corrente elettrica per la ricarica di poderose batterie di accumulatori) ed elettrica per la navigazione in immersione. Nemmeno i sottomarini a tecnologia “air indipendent” ne fanno eccezione. Molti natanti hanno poi ereditato dai sottomarini lo stesso schema motopropulsivo.

CONTINUA QUI

Pubblicato da Davide

4 Commenti

  1. Vincenzo Siesto da Pomigliano

    In parole povere l’auto elettrica crea “effetti collaterali” e inquina come un’auto “normale”….. ma questo lo si sapeva già! Sono più uniche che rare le tecnologie che non danneggiano l’ambiente e non dovrebbero essere usate in modo massivo, ma tutti vorrebbero la moglie ubriaca e la botte piena: siamo impelagati in un fatale circolo vizioso…
    Purtroppo il “sistema Terra” è un sistema finito….. che tuttavia potrebbe perpetuarsi all’infinito (non è una contraddizione come sembrerebbe di primo acchito). Come? A voi scoprirlo (e la soluzione è la più semplice che esista)…..
    Se uno ci riflettete bene ci può anche arrivare da solo a questa conclusione….
    P. S.: lo ripeto per chi non se ne fosse ancora reso conto: noi già siamo nel Medio Evo post industriale che sarà molto peggio di quello che venne dopo la caduta dell’impero Romano d’Occidente (almeno in quell’epoca il Pianeta non era ancora al collasso ecologico).

  2. Gran bel articolo, chapeau!

  3. Grazie per la tesi di laurea!

  4. comunque per la cronaca esiste anche l’auto ad aria compressa. praticamente quella con meno problemi, usura, costi.