LA LIBIA VIENE BOMBARDATA PERCHE’ GHEDDAFI VUOLE INTRODURRE IL DINARO D’ORO ?

FONTE HTTP://SURF8009.APPSPOT.COM

L’attuale crisi economica mondiale ha costretto una serie di governi a considerare l’introduzione di una valuta aurea interstatale, scrive sul suo blog l’oligarca minore russo Sterligov.

Da quando la Cina ha annunciato il conio dello yen d’oro, si sono alzate voci sul sistema aureo nel Medio Oriente. Il principale iniziatore del pagamento senza dollari né euro è il leader e guida della rivoluzione in Libia, il colonnello Muammar Gheddafi, il quale ha fatto appello al mondo arabo ed africano per adottare una valuta unica – il dinaro d’oro.

Su questa base finanziaria, il colonnello Gheddafi ha proposto di creare uno stato africano unico con popolazione araba e nero-africana che conti 200 milioni di persone.

L’idea di creare una singola valuta d’oro ed unire i paesi dell’Africa in un potente sistema federale è stata sostenuta attivamente nel corso dell’ultimo anno da una serie di stati arabi e da quasi tutti gli stati africani. Il Sud Africa e la Lega Araba, infestati dalla democrazia, si sono opposti all’idea.

Gli USA e l’UE hanno reagito in maniera molto negativa ad una tale iniziativa. Secondo il “presidente” francese sionista Sarkozy “i libici hanno attaccato la sicurezza finanziaria del genere umano”. I continui appelli del leader della rivoluzione libica hanno prodotto alcuni risultati: Gheddafi ha fatto sempre più passi avanti con lo scopo di creare un’Africa Unita.

Sono stati inventati due falsi motivi per coprire la vera ragione dell’attuale crociata cristiano-sionista contro la Libia: uno ufficiale – “difendere i diritti umani, e l’altro ufficioso – il tentativo di rubare petrolio alla popolazione libica. Entrambi questi motivi non superano l’esame.

La verità è che il colonnello Muammar Gheddafi ha deciso di ripetere i tentativi del generale francese De Gaulle di abbandonare l’uso di quella carta straccia americana chiamata “dollari” e tornare all’oro, cioè sta cercando di attaccare il principale potere della moderna democrazia sionista parassita – il sistema bancario.

Kavkaz Center – Dipartimento di Monitoraggio

Fonte: http://surf6009.appspot.com
Link: Link

22.03.2011

traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di ROBERTA PAPALEO

13 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
nettuno
nettuno
25 Marzo 2011 18:29

LA LIBIA VIENE BOMBARDATA PER FAR FUORI GHEDDAFI E ACCAPPARARSI IL PETROLIO DA PARTE DI TOTAL E BP . LA EXXON VERRA’ SUBITO DOPO. ALL’ITALIA SONO PREVISTI SOLO IMMIGRATI. UNICA TESI. E’ SOLO PER QUESTO MOTIVO. PUNTO

telethont
telethont
25 Marzo 2011 21:53

Sono d’accordo con nettuno. PETROLIO INNANZITUTTO. Poi come “benefit collaterali” (collaterali è di moda quando si scatenano le “orge di democrazia”) anche GAS, URANIO, altri MINERALI INTERESSANTI, addirittura insospettabili RISERVE IDRICHE… Ma soprattutto OIL di primissima qualità.
Quanto sostenuto dalla centrale di “barbette di Allah” del Kavkaz Center (Agenzia internet di Cecenia, sedicente indipendente e a sostegno della secessione), non mi convince troppo.
Ho trovato una bella mappa di “approfondimento sui diritti umani” in Libiya… http://www.linkiesta.it/chi-e-petrolio-libico-mappa-ufficiale
…Guardando bene il territorio del Golfo della Sirte si riesce anche a capire perchè siano così importanti i diritti umani, specialmente in quel di Ajdabiya… 🙂

TN
TN
26 Marzo 2011 2:59

I motivi della guerra alla Libia si chiamano soprattutto Eni e Finmeccanica. E noi, da buoni smidollati masochisti, aiutiamo la Francia nella sua guerra privata contro Gheddafi, che è anche e soprattutto guerra alle commesse italiane, sempre mal digerite da Sarkozy. Bravi.

Quanto ai “diritti umani” e alla “necessità di proteggere i civili” (ma un esercito irregolare armato fino ai denti può essere classificato come “civile”?), eccone un bell’assaggio:

Ecco come vengono trattati i soldati libici presi prigionieri dai “rivoltosi”: in fila in ginocchio, mani dietro la schiena, presi a scudisciate e costretti a mangiare la carne cruda di un cane morto. E poi chissà che fine avranno fatto… [etleboro.it]

backtime
backtime
26 Marzo 2011 3:22

Hai in mano i contratti per mettere il punto?

A nettu’ ma vatte a fa un tuffo va’

AlbaKan
AlbaKan
26 Marzo 2011 6:44

…e Saddam Hussein aveva avanzato l’idea di farsi pagare il petrolio in euro…

victorserge
victorserge
26 Marzo 2011 8:44

perché non si riesce a risalirne la fonte di questo articolo?
eppoi non credo che la cina faccia lo yen d’oro, casomai lo yuan.

post da prendere con le molle comunque.

ROE
ROE
26 Marzo 2011 9:19

… non era solo un’idea, lo aveva fatto … quindi andava eliminato. È una storia ricorrente. Non si capisce come mai non sia stato eliminato anche l’deatore di Dhana (www.dhana.org) che per il dollaro è molto più pericolosa dell’euro. Forse per questo: http://holos.unigov.org/alfabeta.org

MartinV
MartinV
26 Marzo 2011 10:50

Qual’è la fonte di questo filmato ?

Siamo sicuri si tratti di una storia legata agli eventi in discussione ?

La propaganda dei ribelli non deve far dimenticare che c’è anche la propaganda del governo libico…

massea
massea
26 Marzo 2011 14:54

Articolo molto interessante. Il testo in italiano e’ il frutto di una traduzione e poi non ha nessun valore correlare l’ errore di traduzione del nome della moneta cinese con i contenuti specifici dell’ articolo.

victorserge
victorserge
26 Marzo 2011 14:59

va bene.
prova ad andare a vedere il link di questo articolo, se ci riesci.

nettuno
nettuno
26 Marzo 2011 16:58

Codivido..

bstrnt
bstrnt
26 Marzo 2011 19:27

Non mi meraviglierei affatto … Sarkozy è un ignobile quisling dei potentati anglofoni che da sempre tentano di fagocitare anche la Francia e con lui ci sono quasi riusciti; non mi meraviglierei che fosse accusato, in un rigurgito di dignità da parte dei francesi, di alto tradimento.

In Italia sarà difficile eradicare i quisling dei quali ci hanno infarcito, ce ne sono troppi e, poi, abbiamo perso la guerra con l’ignominia della coltellata alle spalle; i francesi, invece, possono ancora farcela!

vraie
vraie
27 Marzo 2011 13:59

la maggior parte delle persone che usano l’espressione “punto”
concedono a se’ un momento di più o meno autentico autocompiacimento per l’intelligenza che credono di aver dimostrata … prima del punto!