Home / ComeDonChisciotte / LA CANCELLAZIONE DELL' MKO: GLI USA IMBRACCIANO UFFICIALMENTE LE ARMI CONTRO L'IRAN

LA CANCELLAZIONE DELL' MKO: GLI USA IMBRACCIANO UFFICIALMENTE LE ARMI CONTRO L'IRAN

DI KOUROSH ZIABARI
iranreview.org

Con un atto di inequivocabile ed esplicita ostilità verso l’Iran, gli Stati Uniti hanno tolto il nome dell’organizzazione Mujahedin-e-Khalq (MKO) dalle proprie liste di organizzazioni terroristiche venerdì 28 Settembre, mostrando il proprio supporto incondizionato alle forze nemiche della nazione iraniana senza essere troppo impliciti.

Il governo statunitense ha annunciato la decisione pochi giorni dopo che il segretario di stato Hillary Clinton ha presentato un archivio di informazioni classificate riguardanti il gruppo terroristico al Congresso.

La decisione è stata presa con il pretesto che negli ultimi dieci anni la MKO non ha portato a termine alcuna operazione terroristica. Questo annuncio controverso il quale fa presagire riguardo l’incontestabile ostilità degli Stati Uniti verso il popolo iraniano, arriva mentre ci sono diversi documenti affidabili che confermano che la MKO è responsabile dell’uccisione di oltre 40.000 iraniani durante la guerra degli anni ’80 fra Iran e Iraq. Questa banda ha anche assassinato il precedente presidente iraniano Mohammad Ali Rajei, il Primo Ministro Mohammad Javad Bahonar e l’agente giudiziario Ayatollah Mohammad Beheshti nei primi anni della rivoluzione islamica dell’Iran nel 1979. Dal 2010 ha anche aiutato il Mossad di Israele ad uccidere quattro eminenti scienziati nucleari nel tentativo di ostacolare il progresso scientifico dell’Iran.

Subito dopo l’annuncio del governo americano, la leader stanziata a Parigi del gruppo terroristico Maryam Rajavi ha rilasciato una dichiarazione, supportando la decisione: “questa è stata la decisione corretta, sebbene in ritardo, al fine di rimuovere il maggiore ostacolo nel cammino degli sforzi del popolo iraniano verso la democrazia”. Rajavi ha promesso che il suo gruppo intensificherà la pressione sull’Iran, e si potrà facilmente vedere quali piani diabolici e maliziosi essi hanno in mente per il popolo dell’Iran.

Il New York Times ha detto che la MKO ha corrotto alcuni dei politici influenti americani nel Dipartimento di Stato e alcuni legislatori nel Congresso per convincerli a sostenere la decisione anti-iraniana. Alcuni degli ufficiali americani di alto livello che supportano la MKO includono precedenti direttori della CIA, R.James Woolsey e Porter J. Goss; il precedente direttore dell’FBI Louis J. Freeh, il precedente segretario degli interni del governo Bush, Tom Ridge; il consulente legale Michael B. Mukasey, e il primo consulente per la sicurezza nazionale del Presidente Obama, Gen. James L. Jones.

La MKO, che riceve fondi sotterranei da Israele e da alcuni dei governi occidentali, ha investito molto per attirare il supporto di politici americani illustri e si dice che abbia pagato costi che ammontano dai 15.000 ai 30.000 dollari a queste persone come incentivo per costringerli a partecipare ai loro raduni e fare comizi in supporto delle loro attività anti iraniane.

Il precedente governatore democratico della Pennsylvania, Edward G. Rendell, ha ammesso a Marzo di aver ricevuto un totale di 150.000 dollari dal gruppo per supportare la loro causa.

Il giorno dopo che il governo degli USA ha depennato la MKO, Lord Ken Maginnis, un membro neo conservatore della House of Lords e precedente parlamentare britannico, l’ha chiamata “decisione importante del dipartimento di Stato americano” e “una vittoria per la giustizia”.

“Ora, il modo migliore per allentare la minaccia di un Iran dotato di armi nucleari è facilitare un cambiamento di regime a Tehran. E ciò è all’orizzonte. La resistenza iraniana non ha bisogno di truppe o armi; ha bisogno del supporto di persone amanti della libertà e dei governi che respingono la tirannia”. Ha scritto in un articolo.

Ci sono rapporti credibili, che indicano che i membri della MKO hanno ricevuto somme consistenti di denaro, addestramento militare e attrezzature dagli Stati che sono ostili all’Iran e hanno paura della loro crescente influenza nel Medio Oriente, che includono gli Stati Uniti, Israele e l’Arabia Saudita.

In un articolo pubblicato sul New Yorker il 6 Aprile 2012, il rinomato giornalista investigativo Seymour Hersh ha rivelato che il governo degli Stati Uniti ha furtivamente supportato i terroristi dell’ MKO. L’articolo intitolato “I nostri uomini in Iran?” ha provato che i membri dell’ MKO erano addestrati per l’uso di strumenti di comunicazione, criptografia, tattiche di piccole unità e armamentario dalla Joint Special Operation Command (JSOC) in una base nel Nevada, iniziando dal 2005.

“La JSOC ha insegnato agli operatori del MEK come penetrare nei maggiori sistemi di comunicazione iraniani, consentendo al gruppo di intercettare conversazioni telefoniche e messaggi di testo in Iran con l’intento di condividerli con l’intelligence americana”, ha scritto Nile Bowie in un articolo di ricerca pubblicato sul Global Research il 16 Aprile 2012. La JSOC è un comando che fa parte del United States Special Operations Command ed è conosciuto per aver portato a termine operazioni clandestine in Iran con l’autorizzazione diretta di George W. Bush.

Il 7 Luglio 2008, Marsha Reid ha rivelato in un articolo per il Geopolitical Monitor che la JSOC ha sequestrato membri della Al-Qud force dell’ Iran Revolutionary Guard e li ha portati in Iraq per torture e interrogatori. Sembra che la MKO sia stata coinvolta in queste operazioni sotterranee.

Il giornalista di spicco Glenn Greenwald ha scritto il 10 Febbraio su Salon.com che la MKO ha ricevuto “somme considerevoli” da alcuni degli ufficiali statunitensi di alto livello per portare a termine operazioni terroristiche sul suolo iraniano: “una delle vicende politiche meno trattate nell’ultimo anno è la devota difesa di numerose figure politiche americane di rilievo a favore di un gruppo iraniano da molto tempo designato come un’organizzazione terroristica dalla legge degli USA. Una grande casta bipartisan ha ricevuto somme considerevoli da quel gruppo, il Mojahecin-e-Khalq (MEK) e sono diventati i loro appassionati difensori… Come il Christian Science Monitor ha riportato lo scorso Agosto, a quegli individui sono stati pagati decine di migliaia di dollari per parlare in supporto del MEK”.

Secondo un reportage per la NBC News di Richard Engel e Robert Windrem, il gruppo terroristico “è finanziato, addestrato e armato dai servizi segreti di Israele”. Due alti ufficiali anonimi hanno anche ammesso che “l’amministrazione Obama è a conoscenza della campagna di assassinio” diretta contro gli scienziati nucleari dell’Iran. L’Iran ha da molto sostenuto che Israele e gli Stati Uniti stanno usando la MKO per portare a termine attacchi terroristici sul suo suolo, incluso l’omicidio dei suoi scienziati, e l’NBC nota che questi riscontri “confermano le accuse dirette dai leader dell’Iran”. La NBC ha anche messo in evidenza che la MKO ha precedentemente lavorato con la mente del primo attacco al Word Trade Center a New York City.

Qorban Ali Husseini Nezhad, il precedente senior member della MKO che ha servito il gruppo per 30 anni come analista degli affari stranieri e traduttore arabo e ha dichiarato la sua defezione dalla MKO dopo che è scappato dal Temporary Transit Location (Camp Liberty) Mercoledì 25 Aprile 2012, ha rivelato terribili fatti e figure riguardanti la complicità di Massoud e Maryam Rajavi con il precedente dittatore iracheno Saddam Hussein durante gli anni della guerra in Iran. In una lettera di accompagnamento alla sua defezione, ha rivelato che Saddam Hussein ha stanziato una porzione importante dei ricavi petroliferi dell’Iraq alla MKO per rafforzare questo gruppo terroristico nei suoi sforzi anti iraniani.

Secondo Husseini Nezhad, nella sua ultima visita con Saddam Hussein nell’Agosto del 2000, Masoud Rajavi “chiese a Hussein di aumentare la sua porzione di petrolio fino a centomila barili al giorno (3 milioni di barili al mese), secondo i documenti e lettere che io ho tradotto o rapporti composti dai suoi compagni che io riuscivo a leggere. Rajavi ricevette la sua parte di petrolio in coupons che erano poi mandati all’Europa per essere cambiati in dollari. La quota di Rajavi dal petrolio iracheno era da 50 a 70 mila barili prima dell’incontro”.

Anche un’ altra fuoriuscita dalla MKO Maryam Sanjabi ha sottolineato che il gruppo ha ricevuto fondi da Israele e Arabia Saudita. Parlando in una intervista esclusiva con il sito web Ashraf News ha detto che c’è un’evidenza fra le relazioni e la cooperazione fra la MKO e il Regno saudita. Ha anche rivelato che quando si è unita alla MKO, le era stato detto dall’inizio che lasciare l’organizzazione sarebbe stato impossibile: “quando fui nominata membro di rilievo del consiglio dei leader della MKO, mi fu detto che non avrei mai potuto abbandonare l’organizzazione. In caso contrario, dovevo suicidarmi ingerendo una pillola di cianuro”.

Tutto sommato, dietro la MKO e la vita dei suoi membri ci sono verità amare e dolorose. Essi sono un gruppo di persone distorte che hanno intenzionalmente o inavvertitamente tradito i loro concittadini e dovrebbero essere responsabili delle atrocità che hanno commesso e del sangue che hanno sparso.

La cancellazione da parte del Dipartimento di Stato americano della MKO incoraggerà il gruppo terroristico e lo renderà capace di portare a termine maggiori operazioni terroristiche sotto l’ombrello di un gruppo civile che è semplicemente contro il governo iraniano, ma il loro ultimo scopo è disintegrare l’Iran e distruggere l’attuale classe dirigente del Paese. La gente di coscienza di tutto il mondo dovrebbe dare una mano e opporsi alle minacce che questo pericoloso gruppo rappresenta per la sicurezza dell’Iran, del Medio Oriente e di tutto il mondo.

Kourosh Ziabari è un premiato giornalista iraniano, attivista per la pace e corrispondente dei media. Ha anche ricevuto il premio Superior Iranian Youth dal presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad. Ha anche vinto il premio Iran’s 18th Press Festival nella categoria degli articoli politici. Kourosh è membro del World Student Community for Sustainable Developement ed è anche membro dell’ European Association for Teaching of Academic Writing.

Fonte: www.iranreview.org
Link: http://www.iranreview.org/content/Documents/Delisting-MKO-U-S-Officially-Taking-up-Arms-against-Iran.htm
30.09.2012

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di ILARIA GROPPI

Pubblicato da Davide

  • geopardy

    Vi pubblico qualcosa di veramente inedito per il mio stile ed il mio modo di fare riflessioni, ma questa notizia, insieme a tutto il puzzle di follia che è diventato questo mondo, rende pertinente, amio giudizio, la pubblicazione,

    Riporto le “profezie” di Teresa Neumann (fatte appena finita la seconda guerrra mondiale) per questo preciso periodo, una visionaria, a quanto sostengono i suoi ammiratori, con abilità profetiche da mettere nel dubbio i più scettici.

    Non sono incline a credere a queste cose, ma non trovo parole più adatte per descrivere un quadro che dipinga questo preciso periodo:

    “vedo rovesciare sulla terra una cesta piena di serpenti, che strisciano sulle città e sulle campagne, distruggendo tutto”. Sarà in questa età di Caino che trionferà “l’ignoranza, il disprezzo per la cultura, l’arroganza, la superbia, la violenza, il materialismo”.

    “Sul trono più elevato ho visto sedere il serpente dei serpenti. E ho visto l’asino dettare legge al leone.,. In quel tempo, troppi leoni avranno il cuore dell’asino e si lasceranno trarre in inganno”. E ancora:” Ho visto affidare il mondo a bestie orrende, con la testa d’asino e il corpo da serpente.

    Ho visto l’orrenda strage degli uomini di pietà e degli uomini d’intelletto….. Quando poi l’epidemia avrà contaminato ogni casolare, si renderà necessaria la purificazione ……L’acqua dovrà lavare ogni granello di sabbia”.

    A me sembra impressionante la verosimiglianza con ciò a cui assistiamo in questo periodo e speriamo che la “purificazione” avvenga prima che sia necessario un immenso spargimento di sangue.

    Geo

  • Fedeledellacroce

    Fammi conoscere il tuo pusher, sembra roba buona.
    Scherzi a parte geo, “profezie” in toni catastrofici saranno sempre azzeccate nel mondo degli uomini, bestie pensanti e presuntuose che altro non siamo.
    E’ cosi dai tempi dei tempi.

  • geopardy

    Hai ragione, però, certo le espressioni che ha usato sono degne dell’oggi e poi non è vero che la gente di pietà e d’intelletto è stata sempre disprezzata, oggi c’è una dovizia particolare nel farlo.

    Il denaro è l’unico scopo, l’esuberanza della manipolazione è stratosferica, domina ancora il delirio la logica di fondo è quella espressa dal Manifesto sul Futurismo di Marinetti, la natura è solo ed esclusivamente ciò che possiamo monetizzare, la tecnologia ci dà l’illusione di vivere in un mondo a parte, ma il conto dell’ecosistema è sempre lì che attende la scadenza.

    Non abbiamo più predatori naturali, ma lo siamo diventati l’uno dell’altro e se ne è fatto sistema.

    La parola “morale” è stata eliminata, “l’etica” anche, entrambe vengono soggiogate dall’interesse del lucro, la ricerca del potere è sistemica, del rispetto della vita e dei diritti umani se è fatto strumento di lucro, il parassitismo si è fatto politica, dittatura o “democrazia” che sia, l’ambiente per essere protetto deve rendere, la natura non la si contempla più, anzi, ne parliamo come se fosse il panda da proteggere, mentre, in realtà è sempre la sovrana a cui dovremo rendere conto e questo preciso atteggiamento testimonia un immenso non rispetto nei suoi confronti.

    Per scimmiottare una funzione che fa la natura impieghiamo una dissipazione di energia e risorse inconcepibili nell’ecosistema (pensa ad un arereo che imita il volo di un uccello), la natura in miliardi di anni non ha creato una sola scoria, noi abbiamo un’intera società che produce una quantità immensa di scorie e dei più svariati tipi e così via.

    Hai ragione, siamo bestie pensanti e presuntuose, solo il fatto che abbiamo creato strumenti per annichilire la quasi totalità della vita esistente la dice lunga sull’effettiva qualità della strada intrapresa, per questo sono preoccupato e ritorno alle parole della Neumann, oggi realmente possiamo creare l’inferno sulla terra e senza uomini di pietà e d’intelletto a prendere decisioni, in più con l’avidità imperante e permeante ormai, praticamente, tutti gli strati della società la vedo brutta.

    Ciao

    Geo

  • Filo90

    e credi che la “purificazione” avverrà senza spargimenti di sangue? 🙂

  • Tonguessy

    Ho il sospetto che siano tutte proiezioni. No, non ortogonali…L’alienazione in cui versa questa società è tale che ogni ideale modernista (il progresso, la scienza, la civiltà etc..) è ormai stato minato alla base. Nessuno si fida ormai più delle promesse fatte, e nessuno vede qualcosa di positivo all’orizzonte. Quindi hanno gioco facile quelli che prevedono disastri, come già detto dall’altro commentatore

  • geopardy

    Se continua così, come ho concluso il mio commento precedente, la vedo brutta, perchè ormai tanti di noi danno per scontato queso esito e attendono consciamente o inconsciamente la “purificazione del fuoco”.

    Sta sorgendo un’immensa apatia e proprio essa ci condurrà al macabro destino:

    Hanno creato la confusione più totale ed anch’essa si è fatta sistema, ci hanno atomizzati su valori che non lo sono, ma gli atomi per loro natura debbono associarsi, altrimenti non esisterebbe l”universo, in questo momento è difficile trovare qualcosa di chiaro su cui aggregarsi, ma guai se non facessimo lo sforzo, perchè, come appunto il cosmo ci insegna, arriveremo alla disgregazione totale che significa distruzione, per poi ripartire da un mondo totalmente devastato per riaggregarci diversamente, previa estinzione altrimenti, siamo sicuri che convenga arrivare a quel punto?.

    Geo

  • geopardy

    Verissimo, ma questa sfiducia non dà ragione indirettamente a chi prevede catastrofi?

    Spuntiamo la lancia ai ciosiddetti catastrofisti , quelli veri ,però, non quelli che calcolano conseguenze che potrebbero essere logiche nella panoramica attuale, infatti della Neumann ho riportato soltanto la descrizione per me calzante del periodo e non le sue conclusioni “visionarie” e da credente.

    L’ignoranza si è fatta potere supremo ed è la peggior cosa che possa succedere in una società con simili mezzi.

    Con il web , ad esempio, ognuno pontifica su scienza ed economia senza conoscerle realmente e quello che dicono “associa” molta gente al nichilismo di cui parli, pochi amano approfondire.

    La scienza, ad esempio, non ha nè pregi nè difetti di per se, è un modo moderno di conoscenza, che ha i suoi limiti, secondo me, ma è dalla sua applicazione e dalle pretese scientiste che si generano i guai.

    Ciao

    Geo