LA BATTAGLIA PER FUKUSHIMA POTREBBE DURARE CENT’ANNI

DI MIKE ADAMS
naturalnews.com

Intanto si reclutano squadre suicide per partecipare alle operazioni.

La catastrofe di Fukushima continua a evolvere verso il peggio. Ecco gli ultimi sviluppi:

⁃ Secondo un esperto nucleare potrebbero occorrere da 50 a 100 anni per far scendere la temperatura delle barre d’uranio a un livello che consenta di trasferirle dal sito della centrale. Si dovrà continuare a inondarle con acqua di mare che sarà riversata nell’oceano dopo essersi caricata di radioattività. Si prospetta quindi una fuga radioattiva di forse un secolo.
(http://www.abc.net.au/news/stories)

⁃ La falda acquifera sotto gli impianti di Fukushima fa rilevare un livello di radioattività 10’000 volte superiore a quello normalmente consentito dalle autorità governative. Proviene da iodio-131 misurato 15 metri sotto uno dei reattori.
(http://cbsnews.com/stories/2011)

– Avrete forse già saputo che si è tentato di ricorrere ai robot per risolvere la crisi di Fukushima, ma senza successo.
Ma perché usare dei robot quando si possono pagare esseri umani per fare questo lavoro mortalmente rischioso ?
L’agenzia Reuters riferisce che un compagnia americana sta già reclutando negli Stati Uniti lavoratori disposti a lavorare sul sito di Fukushima con gli specialisti che tentano di salvare i reattori.
(http://ca.news.yahoo.com/exclusive).

Ma che cosa può spingere una persona ad accettare un lavoro del genere ? Semplice: basta offrire un lauto compenso.
Naturalmente, ci si potrebbe chiedere come questi uomini pensano di potersi godere i lauti guadagni una volta devastati dalle radiazioni. Certo che se gli dessero anche solo un dollaro per ogni millirem di radiazioni assorbite, potrebbero diventare i nuovi milionari di Fukushima.

⁃ La più grande autopompa da cemento del mondo è stata spedita in Giappone nel quadro di un progetto che verosimilmente decreterà la definitiva disattivazione di Fukushima
(http://chronicle.augusta.com/latest)

Infatti, il solo motivo per cui può occorrere una tale quantità di cemento è che si voglia costruire un gigantesco mausoleo, nello stile di Chernobyl, che inghiottirà l’intera centrale di Fukushima. Ma chi continuerà ad innaffiare le barre di combustibile nucleare per non far salire la temperatura ? Nessuno lo sa…


⁃ In seguito al disastro di Fukushima, Tokyo conoscerà una serie di blackout per tutta la prossima estate. La quantità di corrente elettrica fornita a Tokyo è già stata ridotta del venti per cento circa.
(http://edition.cnn.com/2011/WORLD/)

⁃ I lavoratori di Fukushima che hanno disperatamente tentato di riportare i reattori sotto controllo hanno detto che si aspettano di morire presto per essere stati ripetutamente esposti ad alti livelli di radioattività. Ma c’è ancora gente che osa negare la pericolosità delle radiazioni, affermando che nessuno è mai stato danneggiato dalla radioattività !
(http://www.telegraph.co.uk/news/world)

– Val la pena rammentare che le autorità sanitarie ci ammoniscono da alcuni decenni sul pericolo mortale rappresentato dalle radiazioni solari. Invece le ricadute di Fukushima sarebbero magari inoffensive ? Vogliono farci credere che soltanto il sole è pericoloso, non la fusione delle barre di carburante nucleare.. Strana politica di salute pubblica…

Mike Adams
Fonte: www.naturalnews.com
Link: http://www.naturalnews.com/031923_Fukushima_meltdown.html
1.04.2011

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di ABATTAGLINO

ISCRIVETEVI AI NOSTRI CANALI
CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/@ComeDonChisciotte2003
CANALE RUMBLE: https://rumble.com/user/comedonchisciotte
CANALE ODYSEE: https://odysee.com/@ComeDonChisciotte2003

CANALI UFFICIALI TELEGRAM:
Principale - https://t.me/comedonchisciotteorg
Notizie - https://t.me/comedonchisciotte_notizie
Salute - https://t.me/CDCPiuSalute
Video - https://t.me/comedonchisciotte_video

CANALE UFFICIALE WHATSAPP:
Principale - ComeDonChisciotte.org

Potrebbe piacerti anche
Notifica di
11 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
11
0
È il momento di condividere le tue opinionix