La AI che ruba ai poveri

Come il sistema paghe di Amazon USA taglia le paghe a famiglie e lavoratori a basso reddito

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

scenarieconomici.it

di Guido da Landriano

Il NYT ha pubblicato un report raggelante, che parte da un primo caso, quello di Tara Jones. Nel giorno di paga lei controlla il telefono e vede che invece di 540 dollari di paga ne ha ricevuti solo 90. A questo punto, disperata scrive a Bezos in persona, perchè non riesce neppure a pagare le bollette.

Apparentemente, a causa di una serie di errori all’interno del sistema delle risorse umane dell’azienda – errori causati da investimenti insufficienti, secondo gli addetti ai lavori dell’azienda – alcuni lavoratori di Amazon sono stati regolarmente sottopagati e alcuni sono stati anche licenziati da quello che sembra essere un sistema per lo più automatizzato che li ha erroneamente contrassegnati come “no show”, assenti dal lavoro…

Oltre alle paghe tagliate e ai licenziamenti, sono state cancellati perfino i certificati medici per malattia! Chi si lamentava veniva invitato a rivolgersi a sistemi telefonici automatizzati, complessi e che sembravano costruiti per portare al nulla quando la chiamata arrivava a un operatore fisico era qualcuno in Costa Rica, India e Las Vegas a sua volta sopraffatto dall’enorme mole di lavoro e che non poteva fare quasi nulla. Kafka non avrebbe saputo fare di meglio.

Quando è arrivato il momento per alcuni lavoratori di tornare da un congedo per motivi di salute, il sistema HR di Amazon ha spesso impiegato settimane o addirittura mesi per registrarli e reintegrarli nel programma. In molti casi, ciò ha comportato la perdita delle paghe per settimane.

Un lavoratore che era stato pagato per invalidità da Amazon dopo un infarto ha affermato che i suoi pagamenti si sono interrotti bruscamente per mesi. La difficoltà finanziaria ha sostanzialmente messo in ginocchio lui e sua moglie. Quando hanno chiesto aiuto ai vertici societari hanno ricevuto solo il silenzio.

Quindi il sistema HR di Amazon USA era stato creato come una specie di inferno dantesco dei lavoratori, che nulla potevano fare, o quasi , contro i soprusi. Il NYT afferma che i vertici ne erano all’oscuro, e ufficialmente è anche probabile, ma questo non li esime dalle responsabilià:

  • Chi ha dato le indicazioni per disegnare il software che gestisce di dipendenti?
  • Chi ha deciso l’outsourcing delle relazioni con i dipendenti?
  • Chi ha sempre tagliato i soldi per lo sviluppo del software dei dipendenti?

Insomma non si può pensare di liberarsi della responsabilità con un “Beau geste”, risolvendo qualche caso singolo, ma bisognerebbe indagare come è stato creato questo colosso miliardario che ha spiazzato i concorrenti alla fine sfruttando il lavoro.

Fonte: https://scenarieconomici.it/la-ai-che-ruba-ai-poveri-come-il-sistema-paghe-di-amazon-usa-taglia-le-paghe-a-famiglie-e-lavoratori-a-basso-reddito/

Pubblicato il 26.10.2021

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
1 Commento
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
È il momento di condividere le tue opinionix