Home / ComeDonChisciotte / L' ITALIA E' DIVENTATA FASCISTA ?

L' ITALIA E' DIVENTATA FASCISTA ?

FONTE: ZEROHEDGE.COM

Nel mese di agosto di quest’anno, Russell Napier del gruppo finanziario CLSA ha scritto: “L’Italia fa paura – i rendimenti saliranno quando i governi sceglieranno di prendere soldi dai loro risparmiatori – ciò che Russell chiama IL GRANDE FURTO – Aspettatevi una fuga massiccia di capitali”. Eppure, mentre Russell commentandova la mossa di apertura italiana di repressione del capitale privato, tramite l’applicazione di una tassa sui redditi di capitale, ma non sugli utili del debito pubblico, la situazione è cambiata con tale velocità negli ultimi 5 mesi che la nascita del primo regime fascista dopo le crisi del 2008 probabilmente può ora essere associata con il nuovo governo Monti.



E mentre Doug Casey da consigli su come non restare fregati su queste pagine ( www.zerohedge.com/news/doug-casey), potrebbe essere il momento per gli italiani di portare se stessi ed i loro capitali il più in fretta possibile fuori da Pizzaland.



Di seguito sono elencati gli ultimi sviluppi che sono arrivati a velocità straordinaria:


• La nomina a dicembre di un governo non eletto. Questo governo non ha alcuna responsabilità e non si sa nemmeno quanto durerà il suo mandato. Viene presentato come “tecnocratico”, ma è in realtà è guidato da un professore universitario che si è distinto per: (i) essere stato a capo della Commissione Europea del Mercato Interno dove ha usato il potere dello Stato per porre restrizioni a Microsoft e ad altri gruppi aziendali perché stavano “diventando troppo grande per i loro stivali”; (ii) essere un buon amico di Romano Prodi, un altro professore universitario dell’Università di Bologna dal cuore comunista e ideatore dell’Euro (parleremo di più su di lui in seguito), (iii) un buon amico al soldo di Goldman Sachs nonchè amico di Mario Draghi, un altro pupazzo di Goldman che ha liquidato il governo di Berlusconi pochi giorni prima di prendere il timone della BCE, (iv) un fervente credente nella preminenza dello Stato sull’individuo;

• Prodi, l’architetto originario di questa catastrofe, fece questo famoso commento nel 2001, indicando che questa cricca di professori sta giocando un gioco davvero molto lungo nel tempo:

“Sono sicuro che l’euro ci obbligherà ad introdurre una nuova serie di strumenti di politica economica. Ciò è politicamente impossibile da proporre adesso. Ma un giorno ci sarà una crisi e nuovi strumenti saranno creati.” –


Romano Prodi, presidente della Commissione europea, dicembre 2001


• Grazie alla sua amicizia con Monti e l’attuale governo, è ancora molto coinvolto proprio nelle decisioni su quello che questi nuovi strumenti potrebbero essere;

• Il passaggio di un editto straordinario che rende le operazioni di cassa superiori ai 1.000 euro illegali (non oggetto di segnalazione – semplicemente illegali). Seguendo un desiderio di Prodi, l’attuale regime ha affermato che questo livello sarà progressivamente ridotto al limite di Euro 300. Quindi il denaro contante forse per la prima volta nella storia non avrà più valore legale (almeno oltre i 1.000 euro, per ora);

• L’obbligo che le aziende di carte di credito segnalino tutte le operazioni effettuate dagli italiani, in Italia e all’estero, alle autorità fiscali;

• Ritardi e rifiuti da parte delle banche nel consentire ai clienti di ritirare saldi di cassa di un minimo di 10.000 euro;

• La Guardia di Finanza ha messo le telecamere ai confini fisici con la Svizzera (vedi sotto) per registrare tutte le targhe. In aggiunta, cani addestrati per riconoscere l’odore della carta moneta sono stati dispiegati al confine ( www.cdt.ch/ticino-e-regioni/.)


Quello che sta accadendo in Italia deve essere oggetto di attenta osservazione. Il paese che ha fatto conoscere al mondo il Fascismo nel 1930 è stato ampiamente ammirato anche da Franklin Delano Roosevelt, il quale aveva grande considerazione di Mussolini e si ispirò senza dubbio a lui in molte delle sue scelte politiche. L’Italia apre ancora una volta la strada, quindi i politici sia europei che statunitensi osservano cosa in essa sta accadendo per vedere cosa possa comportare l’attuazione di politiche oppressive.

 E mentre Russell Napier (correttamente) prevede che saranno imposti controlli sui capitali e ha suggerito di depositare i propri dollari a Singapore, gli italiani potrebbero sottrarsi a tutto ciò purchè lo facciano prima che l’attuale gruppo di Professori chiuda tutte le porte. Le cose si muovono più velocemente perfino di quanto uno degli storici leader finanziari del mondo possa prevedere.

Fonte: www.zerohedge.com/
Link: http://www.zerohedge.com/news/guest-post-has-italy-gone-fascist
6.01.2012

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di ALESSIA

Pubblicato da Davide

  • RicBo

    La risposta alla domanda posta nel titolo è: assolutamente sì.
    Come ben spiega l’articolista, una nuova forma di fascismo, quella delle elite finanziarie, si sta affiancando a quella storica razzista e nazionalista, che sta tornando prepotente soprattutto in Italia, paese che del fascismo è stata culla. Basta frequentare questo sito per rendersene conto, ma anche solo scendere al bar sotto casa, per leggere sentire ed osservare gente che esprime idee orribili sotto la falsa bandiera della libertà di espressione, che usano per poi distruggere.
    E’ un grave errore sostenere che il fascismo è morto. Essendo una forma di controllo del potere della classe dominante semplicemente si trasforma.

  • Giancarlo54

    Siamo al potere. Monti è il Duce e non me ne ero manco accorto.

    Ma questo tizio, anzichè perdere tempo a scrivere questi articoli, perchè non va a lavorare?

  • RicBo

    quando la gdf metterà microspie e ti entrerà in casa senza permesso perchè hai pagato l’idraulico in contanti, quando anche l’acquisto di un caffè sarà tracciato dalla banca e finirà nel database dell’agenzia delle entrate, quando ogni forma di economia alternativa (buoni alternativi all’euro e mutuo soccorso) verrà soppressa violentemente non lo chiamerai fascismo?

  • Petrus

    Chinare la testa, stare muti ed andare a lavorare invece di pensare è esattamente ciò che vogliono tu faccia i mandanti del tuo amico Monti, caro Giancarlo54.
    Con te han già vinto, mi pare…

  • Hamelin

    Semplice…Perchè in Italia non c’è lavoro…

  • ghera60

    Dipende, se l’idraulico mi dice 80 euro senza fattura oppure 100 con fattura, poi lui va in giro in SUV, quando il barista su 100 caffè magari fa 80 scontrini e degli altri 20 se ne “dimentica” strizzando l’occhio ammiccante ai clienti abituali, allora non dico che vadano bene le microspie, ma se permettete fuor di demagogia mi sono rotto i cosiddetti di pagare sempre anche per costoro, il problema che questo “terrorismo fiscale” andava fatto prima, ora servirà a nulla o quasi, anzi sarà un danno aggiuntivo (non sono un simpatizzante di Monti, a scanso di equivoci).

  • maristaurru

    Italiani, a che sono buoni? Si chiedeva un giornalista, o son servi o son padroni

    E bisogna esser servi per non capire quanta malafede c’è nella demonizzazione dell’idraulico o del piccolo bottegaio, quando escono sui giornali di Stato le cifre della evasione, e scopriamo che in fondo alla evasione c’è quella dei bottegai, degli autonomi, che pure va combattuta, ma che ammonta ad 8 miliardi l’anno. Nel frattempo si evadono centinaia di milirdi, nel frattempo uno Stato molto particolare permette che si abbuonino 98 miliardi di euro alle cosche delle slot machine, che si abbuoni al direttore generale dei Monopoli di Stato, grazie anche al nervoso intervento di VISCO, un miliardo e mezzo di euro per le sue responsabilità nello strano caso.

    Facciamo due conti della serva: IN UN ANNO I MONOPOLI DI STATO HANNO REGALATO ALLE COSCHE L’AMMONTARE DI 12 ANNI DI EVASIONE DEGLI AUTONOMI TUTTI, Avvocati, dentisti, sciampiste, idraulici, bottegai… NON VI VIENE IN MENTE CHE VI STIANO PRENDENDO PER IL CULO? NOOO? Ecco perchè l’OCSE ritiene gli Italiani un caso particolare di rimbecillimento da degrado scolastico: non capiscono una mazza del poco che leggono o ascoltano: sono totalmente incapaci di fare collegamenti logici: scimmie. Irrimediabili.

  • Kiddo

    Grande marista.

  • eresiarca

    Ma quale “fascismo”??? ma cambi spacciatore, per favore!

  • greiskelly

    io non ho vissuto nel vecchio fascismo del duce,
    ma chi c’è passato (e non era fascista, e oltretutto disertore!) mi ha lasciato detto che ha fatto del bene per il popolo.

    Dopo tutta la mia vita a subìre propagande antifasciste, mi è sempre rimasta in mente quella voce.

    Questo nuovo fascismo non ha niente a che vedere con quello vecchio. Mussolini stesso denunciava le forze plutocratiche.
    Questo è il fascismo delle forze plutocratiche, la forma di governo peggiore che esiste per un popolo.
    ed è destinata a inghiottirsi tutti i popoli del mondo….

    grazie anche ai rossi, che vedono nero dappertutto …..

  • aquilanera

    concordo con tutto quello che dici,bisogna muovere i cavalli buoni,per far capire che non siamo tutti caproni

  • Onilut

    Prima cosa: il governo Monti si è insediato a Novembre, non a Dicembre.
    Seconda cosa: la dittatura Fascista mirava, tra le altre cose, all’autarchia (vedi “anti-globalizzazione”), e a me pare proprio che il governo Monti auspichi orizzonti tutt’altro che “locali”.
    Terza cosa: non facciamo di tutta l’erba un… fascio.

  • Spock

    Penso che l’autore e molti che hanno commentato dovrebbero schiarirsi “leggermente” le idee e magari studiarsi un pochino la Storia. Suggerisco qualche sana lettura di Renzo De Felice o Emilio Gentile sul fascismo, giusto per capire che (al di là delle opinioni personali) il fascismo è stato definito “la terza via alternativa a comunismo e capitalismo”, di impostazione notoriamente nazionalista, in cui si è unito il mistico al culto del capo, etc. etc.. Dunque, un governo come l’attuale, accusato di essere il governo delle banche (sovranazionali) ed un governo che continua a sostenere la globalizzazione lo si può definire fascista? Credo che il dizionario della lingua italiana contenga vocaboli più appropriati per definire ciò che sta accadendo.