IppocrateOrg: non confondeteci con i nuovi partiti

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

IppocrateOrg, la rete internazionale di medici, ricercatori, operatori della sanità e operatori sociali, nata nel corso di questi due anni di crisi sanitaria per garantire cure tempestive ai tantissimi malati lasciati a casa ad agonizzare, a causa delle linee guida del Ministero della Sanità a tutti noi note, ha pubblicato venerdì 11 febbraio un comunicato sulla sua pagina Facebook, con il quale ha voluto prendere le distanze dai progetti politici dell’avv. Erich Grimaldi, invitando tutti a riflettere su chi direttamente o indirettamente favorisce la creazione di un nuovo partito politico in questo momento storico.

Lo pubblichiamo integralmente

* * *

ASSOCIAZIONI E POLITICA

COMUNICATO 11.02.2022

Questo comunicato ha finalità di chiarimento ad alcuni di voi che ci seguono e che ci confondono con Terapie Domiciliari, l’associazione che fa capo ad Erich Grimaldi.

La nostra associazione, IppocrateOrg è un’Associazione Internazionale che promuove attività di cura, formazione e ricerca in campo medico in tutto il mondo.

Il Servizio Assistenza Covid è un servizio che IppocrateOrg ha fornito gratuitamente tramite circa 200 medici volontari in Italia e ha curato a domicilio con intervento precoce di terapia quasi 70.000 pazienti da settembre 2020 ad oggi.

Il livello di ricerca riguardo le terapie utilizzate e i numeri raggiunti di persone curate hanno fatto riconoscere, a livello internazionale, il nostro Centro di Assistenza Italiano tra i più organizzati e quello che ha curato il maggior numero di pazienti.

IppocrateOrg ha dato inoltre supporto nelle terapie precoci Covid anche a molte persone, in più di 40 Paesi diversi.

IppocrateOrg collabora con altre associazioni internazionali per far affermare le terapie precoci per Covid in tutto il mondo.

Partecipa, inoltre, alla campagna internazionale contro la vaccinazione Covid ai bambini.

Alcuni giorni fa, in un comunicato del Comitato Medico Scientifico, IpoocrateOrg ha chiesto alle Autorità italiane la cessazione delle vaccinazioni a mRNA alle persone sane, cioè non affette da particolari patologie e fragilità.

IppocrateOrg è un’Associazione apartitica che non ritiene che, particolarmente in Italia, la creazione di un ennesimo partito possa cambiare lo stato delle cose. Al contrario, come accaduto con la recente formazione di un partito, ora al potere, non si fa altro che raccogliere il dissenso per poi convogliarlo nella gestione del potere. Quel potere che abbiamo tutti ben conosciuto in questi ultimi due anni di gestione dell’epidemia.

L’Italia ha dimostrato, forse con maggior chiarezza rispetto agli altri Paesi, il declino e tramonto di strumenti partecipativi quali Partiti e Sindacati.

Oggi, tali forme partecipative, non contribuiscono più a trasformare il dissenso politico in proposta politica, non trasformano più, come facevano nel dopoguerra fino alla fine degli anni ’70, le istanze popolari in regolamentazioni al servizio del popolo stesso.

Al contrario, si sono trasformati in centri di potere che hanno quale unico scopo quello di aggregare consenso intorno alle decisioni governative.

Insomma, la funzione di Partiti e Sindacati, come conosciuta in passato, ha cessato di essere.

La nuova funzione è quella, unitamente ai mezzi di comunicazione di massa, di far prevalere il pensiero unico e zittire le minoranze per far passare, all’interno del Paese, decisioni prese all’esterno dell’Italia.

La storia di questi ultimi 40 anni ci ha dimostrato come, in particolare in Italia, la formazione di nuovi partiti non ha mai rispettato le volontà e le aspirazioni dei loro aderenti o votanti. Tali tradimenti si sono poi inevitabilmente tradotti in disaffezione verso la politica.

IppocrateOrg ritiene che siano gli stessi strumenti partecipativi che necessitino una profonda rivisitazione.

È per queste ragioni che IppocrateOrg prende le distanze da tutti coloro che, direttamente o indirettamente favoriscono la creazione di un nuovo partito politico.

Cogliamo l’occasione per invitarvi ad approfondire gli orientamenti e le finalità ultime di tutte le associazioni con le quali ci invitate ad unirci.

Ce ne sono alcune, in Italia, che stanno raccogliendo adesioni per poi fondare un partito.

Ripetiamo che ogni decisione in tal senso è pienamente legittima ma va dichiarata prima.

Cioè quando si chiede l’adesione ad Associazioni in nome della protesta contro le decisioni del Governo del Paese si deve dichiarare se si intende formare un nuovo partito oppure no.

L’associato, l’aderente e il cittadino deve conoscere, per poter liberamente scegliere, le finalità ultime del movimento o dell’associazione alla quale partecipa.

IppocrateOrg ritiene che sia giunto il momento di procedere verso la creazione di aggregazioni partecipate e partecipative nuove. Tali nuove forme partecipative dovranno garantire sia la partecipazione dell’individuo, sia il processo democratico nella formazione delle decisioni.

Pertanto invitiamo le altre associazioni che si stanno muovendo nella stessa direzione di Grimaldi e stanno raccogliendo molte adesioni all’interno del dissenso (le maggiori sono Federazione Rinascimento Italia e le Associazioni che fanno capo a Luca Speciani) a voler ripensarci, nel caso, come sembra, fossero orientate anch’esse alla costituzione di un partito nazionale.

L’orientamento verso un nuovo modo di essere, di vivere e di partecipare che sappia poi costruire un nuovo modello di coesistenza sociale, richiede un’opera di cambiamento individuale e collettiva più complessa, ampia e lunga rispetto alla scorciatoia della formazione di un ennesimo nuovo partito che non può avere, in un mondo come è diventato quello in cui viviamo, alcuna possibilità di opporsi alle decisioni delle élites economiche.

________________________________________________________

Massimo A. Cascone, 13.02.2022

 

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x