Inghilterra: revoca obbligo vaccinale per i sanitari

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

Il 31 gennaio 2022 il governo inglese aveva annunciato l’intenzione di revocare l’obbligo vaccinale (vaccino Covid-19) come condizione di impiego nell’assistenza sanitaria e sociale. Per questo motivo il governo ha successivamente tenuto una consultazione tra il 9 e il 16 febbraio 2022 per chiedere un parere alla popolazione circa appunto l’intenzione di revocare l’obbligo di vaccinazione.

La consultazione – il documento è disponibile online qui – ha posto una serie di interrogativi sulle proposte del governo, che hanno riguardato i seguenti ambiti:

  • proposta di modifica legislativa;
  • misure per aumentare ulteriormente l’adozione del vaccino;
  • impatti sull’uguaglianza.

Alla consultazione sono pervenute oltre 90.000 risposte, da cui è emerso, in base ai vari quesiti, che:

  • il 90% degli intervistati è convinto che l’obbligo per i sanitari debba essere revocato;
  • il 70% degli intervistati ritiene che non ci sono altri passi che il governo e i settori dell’assistenza sanitaria e sociale debbono fare per aumentare la percentuale di popolazione vaccinata;
  • il 67% degli intervistati afferma che non vi sono gruppi particolari che sarebbero colpiti negativamente dalla revoca della vaccinazione obbligatoria;
  • il 48% degli intervistati ritiene che vi sono gruppi particolari che beneficerebbero particolarmente della revoca della vaccinazione obbligatoria;

Per questo motivo il governo inglese, preso atto che “le ultime prove scientifiche mostrano che la variante Omicron, rispetto a Delta, è intrinsecamente meno grave e che un ciclo primario completo di un vaccino approvato non fornisce la protezione della salute pubblica a lungo termine prevista contro la diffusione del COVID-19” ha stabilito “alla luce di queste ultime evidenze scientifiche e dopo aver considerato i pareri ricevuti nell’ambito della consultazione” che “presenterà dei provvedimenti per revocare la vaccinazione come condizione per l’impiego (in campo sanitario) […] Le norme entreranno in vigore il 15 marzo al fine di dare certezza ai datori di lavoro, al loro personale, ai pazienti e alle persone che ricevono assistenza.”

Massimo A. Cascone, 02.03.2022

Fonte: https://www.gov.uk/government/consultations/revoking-vaccination-as-a-condition-of-deployment-across-all-health-and-social-care/outcome/revoking-vaccination-as-a-condition-of-deployment-across-all-health-and-social-care-consultation-response

https://www.gov.uk/government/news/regulations-making-covid-19-vaccination-a-condition-of-deployment-to-end

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x