IL PROGRAMMA SEGRETO DI COPENHAGEN

IL COMMERCIO MILIARDARIO IN DERIVATI SULL’ ANIDRIDE CARBONICA

FONTE: WASHINGTON’S BLOG

Gli artefici dei credit default swap dietro allo sviluppo dei “derivati sull’anidride carbonica”

Come avevo dimostrato in precedenza, i derivati speculativi (in special modo i credit default swap ) sono una delle cause principali. della crisi economica

E avevo sottolineato che le grandi banche realizzeranno profitti enormi sulle quote consentite delle emissioni di anidride carbonica, mentre l’illustre scienziato che sta facendo una crociata contro il riscaldamento globale sostiene che non funzioneranno e che esiste l’altissima probabilità di una gigantesca truffa e di un insider trading nei mercati delle quote delle emissioni di anidride carbonica.

Ora Bloomberg fa notare. che il programma delle quote delle emissioni di anidride carbonica sarà incentrato sui derivati:

Le banche si stanno preparando a fare con l’anidride carbonica quello che hanno fatto in precedenza: l’ideazione e la commercializzazione di contratti derivati che aiuteranno i clienti a proteggere i loro rischi sui prezzi nel lungo termine. Sono anche pronte a vendere prodotti finanziari legati all’anidride carbonica agli investitori esterni.

[Blythe] Masters sostiene che alle banche debba essere permesso di poter prendere l’iniziativa se un sistema obbligatorio di quote consentite delle emissioni di anidride carbonica è utile a salvare il pianeta al minor costo possibile. E i derivati legati all’anidride carbonica devono far parte di questo connubio, dice. I derivati sono titoli il cui valore è derivato dal valore di una merce sottostante – in questo caso, l’anidride carbonica ed altri gas serra…

Chi è Blythe Masters ?

E’ la dipendente di JP Morgan che ha inventato i credit default swap, e sta ora guidando gli sforzi di JPM sulle quote delle emissioni di anidride carbonica. Come osserva Bloomberg (questa e le altre citazioni provengono dall’articolo di Bloomberg riportato sopra):

Masters, 40 anni, sovrintende le attività ambientali della banca di New York in veste di responsabile globale dell’azienda nell’ambito delle materie prime.

Come giovane banchiere londinese all’inizio degli anni Novanta, Masters faceva parte del team di JPMorgan per sviluppare nuove idee per trasferire i rischi sui terzi. E continuò con la gestione del rischio sui crediti per la banca d’investimenti JPMorgan.

Tra i derivati sui crediti venuti alla luce dai primi sforzi della banca ci sono i credit default swap.

Alcuni membri del Congresso stanno combattendo contro i derivati sull’anidride carbonica:

“La gente taglierà i future sull’anidride carbonica e ci troveremo nei guai,” dice Maria Cantwell, senatrice democratica dello stato di Washington. “Non è possibile tenere il passo del prossimo strumento che andranno a creare.”

Cantwell, 51 anni, lo scorso novembre ha proposto che ai governi statali americani venga concesso il diritto di vietare i prodotti finanziari non regolamentati. “Il mercato dei derivati ha danneggiato pesantemente la nostra economia, non è nient’altro che un casinò dove si punta forte – tranne il fatto che i casinò devono attenersi alle regole”, ha riferito in un comunicato stampa.

Tuttavia il Congresso potrebbe cedere alle pressioni dell’industria e permettere il commercio over-the-counter dei derivati sull’anidride carbonica:

Il disegno di legge della Camera sulle quote delle emissioni di anidride carbonica vieta i derivati OTC, richiedendo che tutte le trattative sull’anidride carbonica vengano effettuate sugli scambi. I banchieri sostengono che un simile divieto sarebbe un errore… le banche e le aziende potrebbero ottenere quello che vogliono sui derivati sull’anidride carbonica in una legge separata in corso di elaborazione al Congresso…

Anche gli esperti finanziari si oppongono al mercato delle emissioni di anidride carbonica:

Persino George Soros, l’operatore miliardario di hedge fund, sostiene che i money manager dovrebbero trovare dei modi per manipolare i mercati delle emissioni di anidride carbonica. “Il sistema può essere truccato”, ha sottolineato Soros, 79 anni, in un seminario alla London School of Economics lo scorso luglio. “Per questa ragione piace ai tipi finanziari come me – perché ci sono delle opportunità finanziarie” …

Il gestore di hedge fund Michael Masters, fondatore della Masters Capital Management LLC con sede a Saint Croix nelle Isole Vergini americane [e senza alcun legame con Blythe Masters] dice che gli speculatori finiranno col controllare i prezzi dell’anidride carbonica americana, e il loro intervento potrebbe innescare lo stesso genere di cicli di espansione e recessione economica che hanno bastonato le altre materie prime…

Il gestore di hedge fund sostiene che le banche tenteranno di gonfiare il mercato dell’anidride carbonica ingaggiando investitori dagli hedge fund e dai fondi pensione.

“Wall Street lo venderà alla gente come un prodotto di investimento che non ha nulla a che vedere con l’anidride carbonica”, dice. “Poi improvvisamente i gestori degli investimenti domineranno l’asset class, e nulla sarà più collegato alla domanda e all’offerta reale. Abbiamo già visto questo film.”

Per la verità, come avevo rilevato in precedenza, anche numerosi ambientalisti si oppongono al mercato delle quote delle emissioni di anidride carbonica. Ad esempio:

Michelle Chan, un’esperta analista delle politiche a San Francisco per Friends of the Earth, non è affatto convinta.

“Dovremmo veramente creare un nuovo mercato da 2.000 miliardi di dollari quando non abbiamo ancora finito il lavoro per riorganizzare e collaudare una nuova regolamentazione finanziaria?” chiede. Chan sostiene che, vista la loro storia recente, dovrebbero essere tenute a freno le capacità delle banche di trasformare il cambiamento climatico in un nuovo mercato delle materie prime.

“Quello che ci ha fatto aprire gli occhi nella crisi del credito – ad un livello spaventoso e sconvolgente – è quello che accade nel mondo reale”, dice.

Chan di Friends of the Earth sta lavorando duramente per impedire alle banche di inserire anche l’anidride carbonica nel loro repertorio. Ha intitolato un rapporto di Friends of the Earth del marzo scorso “Anidride carbonica subprime?”. In una deposizione rilasciata a Capitol Hill, ammoniva: “Wall Street non farà solamente da intermediario nei normali derivati sull’anidride carbonica – diventeranno creativi.”

Sì, diventeranno “creativi” e abbiamo già visto questo film… un boom di derivati sull’anidride carbonica non regolamentati in modo adeguato destabilizzerà l’economia e porterà ad un altro crollo.

Fonte: http://www.globalresearch.ca
Link: http://www.globalresearch.ca/index.php?context=va&aid=16449
8.12.2009

Traduzione a cura di JJULES per www.comedonchisciotte.org

0 0 voti
Article Rating
7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
myone
myone
10 Dicembre 2009 , 20:24 20:24

Dovete ancora capire una cosa, che l’ uomo e’ una merda. Stop. Tutte le cose vanno perche’ c’e’ merda. L’ unico scopo e’ di creare beni e di specularcisi su perche’ si fa’ merda con la merda. Dove c’e’ bene c’e’ merda perche’ frutta merda, interessi, soldi soldi. Non c’e’ nulla che viaggia senza che lo scopo siano i soldi. Se trovi qualcuno che lo fa’ per LO scopo, e’ solo apparente, perche’ poi lui vuole merda al doppio a motivo che almeno lo scopo era come intento LO scopo. E tutta un’ economia e un vivere e’ fondato sulla merda. Galleggiamo sulla merda. E’ come la legge che punisce e sanziona sopratutto pecuniariamente, perche’ ci sono uomini di merda, o coltivati e predisposti nella vita, a fare merda, e non a vivere nella vita. Questa e’ la realta’ umana, sopratutto ai giorni d’ oggi, quando ci si dovrebbe togliere dalla merda, e non buttarcisi perche’ rende sempre, …. cosa poi non si sa’ e non si sapra’ mai. Ma ci rendiamo conto della demenzialita’ in cui viviamo? E piu’ sono in alto, e piu’ sono dementi e sono merda. E piu’ gli scopi sono mirati e intelligenti e pieni… Leggi tutto »

AlbaKan
AlbaKan
11 Dicembre 2009 , 1:30 1:30
AlbaKan
AlbaKan
11 Dicembre 2009 , 1:37 1:37

Il Capitalismo riesce sempre a “monetizzare” ogni cosa…persino le “soluzioni all’inquinamento sono un grande business!
Una delle trappole peggiori che hanno accompagnato il Protocollo di Kyoto (parte della Convenzione sul Cambiamento Climatico) è che i governi hanno accettato che invece di ridurre effettivamente le emissioni di gas che causano l’effetto serra alla fonte, i paesi del Nord e le aziende che lo producono maggiormente possono pagare gli altri (che hanno meno emissioni) per continuare ad inquinare [www.vocidallastrada.com], sia attraverso di fondi controllati dai governi, sia attraverso i mercati privati del carbonio. Questo non migliora il cambiamento climatico ma ha permesso nuove fonti d’affari e di speculazione finanziaria con mercati primari e secondari per i crediti di carbonio. Peggio ancora , i chiamati “condotti di carbonio” con i quali le aziende comprano i loro diritti per inquinare, sono attività lucrative
per le stesse o altre grandi multinazionali, come nel caso delle estese piantagioni di monocoltivazioni di alberi, con enormi impatti ambientali e sociali.

In pratica chi ha i soldi può comprare tutto: anche il “Diritto di inquinare”! [www.vocidallastrada.com]

idea3online
idea3online
11 Dicembre 2009 , 5:10 5:10

Più conosco l’uomo LUPO, più mi rendo conto che sono il Padre Eterno e suo Figlio Gesù possono affrontare questi uomini LUPI guidati solo da una forza satanica che esprimono in modo totale con il loro comportamento avido, animalesco, forse dire animalesco è una offesa alle bestie, che aggrediscono solo per cibarsi. Invece l’uomo indemoniato aggredisce solo per gusto, per avidità, per cibarsi del sangue dei popoli.

myone
myone
11 Dicembre 2009 , 9:59 9:59

Non l’ avevo mai visto il filmato ma vedo che siamo della stessa idea. Se mi citeranno a giudizio porto anche lui, e decanteremo la merda della giustizia, che e’ lo sciacquatoio garante. La giustizia come la finanza e la politica ecc ecc ha anche essa il paraocchi, vede solo la biada che mangiando procura merda. Dopo il flop dei pentiti si dira’ che li hanno pagati. Beelusconi non ha tutti i torti, tenendosi i suoi se si vuole, ma non andiamo troppo per il sottile, perche’ i suoi sono pure di tutti piccoli o grandi che siano. Solo che lui si avvale del SUO come potere politico e finanziario, mentre i piu’ si avvalgono solo di quello delgi altri per fare il loro. Sentivo l’ opposizione, roba da negri coltivatori di banane e di abitanti del quartiere sanita’ che decantano come dovrebbe essere un nuovo luna park nell’ immmaginario decaduto del “divertente infantile che realizza e appaga. L’ opposizione ando’ al governo dopo anni di denigrazione e di pura merda, il governo di ora se l’ e’ conquistato a suon di concretezza. Questo non significa che sia il tutto fuori dal contesto ” merda”. Altri tipi di bagno appropiati… Leggi tutto »

myone
myone
11 Dicembre 2009 , 10:38 10:38

Ti capisco Idea. Ma qui si vuole applicare “una legge” per far esistere un’ altra legge che e’ il sistema dell’ ipocrisia. Nell’ ipocrisia si gioca alla cieca sul tutto e su tutti, e ne esce sempre della coca pura per arrivare a Dio.Forse meglio eroina. Dio che elimina, che possiede, che passa il tempo, che si impegna, che toglie i cattivi, che da’ e prende secondo le sue vedute, che distrugge per ricreare l’ eterno, ecc ecc, beh basta, ho gia’ sconfinato troppo negli ultimi 2 “scarica demenzialita'”. Vorrei dire altre cose ma poi mi perdo e come faccio spesso cancello tutto e chiudo. Un cieco acquisto’ la vista e ando’ a giudizio dai saggi ottusi del come aveva fatto a ritrovarla, essendo lui cieco e peccatore e senza meriti. E che era un furfante, avendo sempre avuto la vista e usandola per acattare senza lavorare passando da cieco. Furono interpellati i parenti che confermarono la sua nasciata cieca. Non potevano accettare che qualcosa sia possibile e che realmente era avvenuta. Vedere la realta’ era talmente reale che non tornava nel loro modo di vedere. Alla fine, si presero di essere ciechi dal cieco ritornato a vedere, perche’ non… Leggi tutto »

LonanHista
LonanHista
13 Dicembre 2009 , 3:23 3:23

meglio tardi che mai…………………ci si sta accorgendo che kyoto copenhagen è solo fuffa…AMZI TRUFFA….è dagli accordi di kyoto che nel mio piccolo(cincinnato1961)lo ripeto:………..NON ESISTE UNA LOTTA ALL’INQUINAMENTO…MA SEMPLICEMENTE HANNO FATTO A PEZZI L’ARIA E LA STANNO COMMERCIALIZZANDO UN TOT AL KILO…..e poi che senso ha proprio adesso che il peak oil è raggiunto , cioè le energie fossili stanno terminando COMBATTERE E RIDURRE LE EMISSIONI?……appunto per privatizzare anche l’aria che respiriamo……..siccome ci sono miliardi di pecore globali che non vogliono capire anche le cose semplici….i soros i pescicani fanno bene a spennare e tosare a sangue il pecorume globale……