Home / ComeDonChisciotte / IL PD MOLLI L'ORTODOSSIA DELL'EURO

IL PD MOLLI L'ORTODOSSIA DELL'EURO

DI GIAMPIERO DI SANTO
italiaoggi.it

Parla l’economista della D’Annunzio di Pescara. Dove da oggi si parla di exit strategy

Bagnai: discuta dell’uscita dell’Italia o farà vincere Berlusconi

L’euro fa fare anche a sinistra e centrosinistra cose di destra. E allora, visto che di «fortissimi dubbi sulla sostenibilità della moneta unica» ne esistono da più di venti anni, è tempo che anche il Pd e le altre forze di sinistra che si sono fatte custodi dell’ortodossia dell’Unione monetaria, comincino a discutere dell’eventualità di un’uscita dell’Italia da Eurolandia. A meno che non vogliano lasciare nella mani di Silvio Berlusconi e della destra populista un’arma che consentirebbe loro di riprendere quota e guadagnare spazi e consensi. Alberto Bagnai, economista dell’Università Gabriele D’Annunzio di Pescara, all’indomani dalla proposta shock del Cavaliere di abbandono dell’Euro, affronta con ItaliaOggi il tema dei temi, quello dei costi economici e sociali della fine della favola non troppo bella di Eurolandia. Una questione, al centro oggi e domani del convegno internazionale «The Euro: manage it or leave it! The economic, social and political costs of crisis exit strategies (L’Euro: gestiscilo o abbandonalo! Costi economici, sociali e politici delle strategia di uscita dalla crisi)» organizzato dall’ateneo abruzzese al quale parteciperanno tra gli altri Ugo Panizza, capo della Debt and finance analysis unit che fa parte della Divisione globalizzazione e strategie di sviluppo dell’Unctad e Roberto Frenkel dell’Università di Buenos Aires.
CONTINUA QUI

Pubblicato da Davide

24 Commenti

  1. Che noia. Ma lo volete capire che dall’euro non ci fanno uscire? L’unica soluzione e’ dare duri colpi al sistema bancario.

  2. E’ sempre opportuno parlare dell’ipotesi dell”uscita dell’Italia dall’euro.Oggi più che mai. Ci sono troppi utili “TALEBANI DELL’EURO” in giro che non riescono neanche a concepire questa possibilità che,dati alla mano, nel complesso sarebbe positiva per l’Italia.

  3. Si puo’ essere di sinistra ma ritenere utile fare i giochi della destra.

  4. “il PD e le altre forze di sinistra”… ancora co ‘sta storia… ancora convinti che il PD sia la sinistra… tristezza.

  5. Paradossalmente, si paventa all’orizzonte la possibiltà che Berlusconi, nell’eterno perseguimento dei suoi interessi, possa finalmente fare anche qualcosa a favore degli italiani: benvengano i sondaggi sull’euroscetticismo, e ben venga il cavallo da battaglia dell’uscita dall’euro per il prode cavaliere di Arcore, che cavalcherà impavido per Marii e per Monti, fino a scagliare la sua lancia tricolore contro i Draghi di Bruxelles…. ^^

  6. Tutto è perduto se si resta nell’euro. L’euro è il Nuovo Ordine Mondiale.

    Come dice il professor Bagnai, o noi usciamo dall’euro oppure sarà l’euro a uscire da noi. In alte parole, l’euro non è una moneta bensì una POSSESSIONE DEMONIACA.

  7. “IL PD MOLLI L’ORTODOSSIA DELL’EURO”: Sarebbe più facile chiedere alla chiesa cattolica di rinnegare Gesù Cristo!

  8. Aristide,economista di sinistra disse:caro Alberto(bagnai), i costi dell’euro,sono noti, tutti i manuali li illustrano. Li vedevano anche i politici, ma non potevano spiegarli agli elettori: se avessero confrontato costi e benefici non avrebbero mai accettato l’euro. Tenendo gli elettori all’oscuro abbiamo potuto agire, mettendoli in una impasse dalla quale non potranno uscire che decidendo di fare la cosa giusta, cioè di andare avanti verso la totale unione, fiscale e politica, dell’Europa.”
    Insomma: “il popolo non sa quale sia il suo interesse: per fortuna a sinistra lo sappiamo e lo faremo contro la sua volontà”. Ovvero: so che non sai nuotare e che se ti getto in piscina affogherai, a meno che tu non “decida liberamente” di fare la cosa giusta: imparare a nuotare.Decisione che prenderai dopo un leale dibattito, basato sul fatto che ti arrivo alle spalle e ti spingo in acqua. Bella democrazia in un intellettuale di sinistra!

  9. perfettamente d’accordo

  10. ancora a mendicare pietà ai nostri aguzzini?Non c’è limite al peggio come dice Bersani…

  11. ah ah ah bellissima

  12. Ortega y Gasset: «Essere di destra o essere di sinistra equivale a scegliere tra due delle innumerevoli maniere che si offrono all’uomo per essere imbecille. Entrambe infatti sono forme di emiplegia mentale».

  13. A sentir parlare di decisioni di interesse nazionale attese dai grandi statisti ritratti nella foto (manca solo uòlter veltroni) viene non da ridere ma semmai da scoppiare in lacrime.

    Da gente così sentiremo parlare di uscita dall’euro solo quando e se verrà loro ordinato direttamente dai padroni, sicuramente non prima che ci abbiano spolpato come avvoltoi su una carogna (quella che loro tengono ben ferma perché non si ribelli).

    Qualcuno ha notato come il patriota Enrico Letta, per pura coincidenza appena rincasato dall’annuale riunione con i suoi padroni, abbia cominciato a parlare insistemente di cessione di quote strategiche nelle varie Finmeccanica, Eni, Enel, eccetera? Qualche giornalista l’ha notato e gli è forse venuto in mente di fargli una innocente domandina a riguardo?

    Ma come si fa ad aspettarsi qualcosa di patriottico (o di sinistra) da questi nemici della Patria?

    Tristissimi saluti.

  14. Sentite, seguo Bagnai da quando ha aperto il suo blog. Le sue analisi sono ineccepibili da un punto di vista macroeconomico, così come altrettanto puntuali sono le sue considerazioni sull’impossiblità, da parte di questa classe dirigente della cosiddetta pseudo sinistra, di riformare se stessa.
    La sua, a mio avviso, è una stategia comunicativa che cerca di far emergere le insanabili contraddizioni del partito (il PD) che più di tutti ha contribuito alla catastrofe che incombe.

    p.s.: Checchè ne pensi la cara Dana, l’unica via d’uscita da questa tragedia economica che rischia di sfociare in tragedie ancor peggiori, è un abbandono concordatato dell’euro. Tertium non datur.

  15. Originale definizione, ma in ogni caso proprio per questo non credo che troveremo facilmente un esorcista, per cui conviene, prima che l’euro esca da noi (che secondo me e’ l’unica ipotesi), sputtanarlo con un danno d’immagine, con un cambiamento nell’uso del denaro, non so che cosa si possa fare ma bisogna studiarci, perche’ comunque continuando ad attaccare l’euro come moneta ti fanno passare per ignorante o antieuropeista, quando in realta’ l’euro e’ solo una delle mille facce con cui il demonio, appunto, si occulta per continuare ad ingannare il mondo. Ma questo demonio dove e’ situato? Fuori o dentro di noi? Prima, occorre capire di che demonio parliamo…..che ognuno ci rifletta

  16. La generazione degli intellettuali di sinistra (base del Pd) e’ intrappolata nella propria arroganza stratificata nel tempo, mentre un anziano della generazione precedente, cresciuto nella sana diffidenza contadina, capirebbe subito la fregatura dell’euro. Quegli intellettuali rappresentano un settore dominante in Italia, anche se ovviamente il suo esponente principale, per nascondere questa realta’, da sotto i suoi baffetti ha sempre dichiarato che l’Italia e’ un paese fondamentalmente di destra…..

  17. IL PD NON LOTTA CONTRO CHICCHESSIA, PER ASSUMERE UNA QUALCHE INTRAPRESA ATTENDE DRITTE DAL PADRONE:
    COME SEMPRE è IL PIù ATLANTISTA DEI PARTITI ITALIANI, ALLE DIRETTE DIPENDENDENZE DEL DIRETTORE GENERALE (OBAMA)

  18. Obama non conta molto. E’ soprannominato “schwartzie” da quelli che contano. Lo sanno non forse tutti in tutti gli US ma certamente quasi tutti in tutta Washington e in tutta New York.

  19. e aggiungi che sono anche una bella fetta ( anche se se spesso infima) della ” casta”…

    pure ” forze ottuse della conservazione “….

  20. Nessun presidente conta davvero, meno che mai questo figlio di agenti segreti pescato nella lista delle riserve da usare nel momento opportuno. Ma serve, tanto che anche il reaganiano De Michelis adesso e’ arrivato a difenderlo dall’ “agente segreto dei repubblicani” Beppe Grillo. La politica e’ proprio lo spettacolo comico piu’ esilarante di tutti.

  21. è il capitalismo

  22. Penso anche la dipendenza della gente dal demonio del voler consumare per essere piu’ fighi.

  23. Il PD molli la politica e l’ Italia, perché fa solo danni: Ivan Scalfarotto propone l’ ora di omosessualismo fin dalle scuole elementari (proponendo la gran bretagna come esempio, guarda caso). Bisognerebbe negare la cittadinanza a questa gente.