Home / ComeDonChisciotte / IL PADRINO DELL’ 11 SETTEMBRE

IL PADRINO DELL’ 11 SETTEMBRE

15:10, sono stati aggiunti dei capoversi precedentemente esclusi per errore, ce ne scusiamo con i lettori n.d.t.

DAL “GEORGE WASHINGTON’S BLOG”

Molta gente ha sentito parlare del Project for a New American Century. Ma il PNAC non va abbastanza lontano nella spiegazione del perché è stato compiuto l’ 11 Settembre. Questo articolo guarda alla corrente intellettuale moderna che ha realmente creato la giustificazione per l’11-9.

Leo Strauss è il padre del movimento Neo-Conservatore che comprende molti leader dell’attuale amministrazione. Infatti alcuni dei maggiori personaggi neocon sono stati studenti di Strass alla Università di Chicago, dove egli ha insegnato per molti anni. Strauss, nato in Germania, era un ammiratore dei filosofi Nazisti e di MachiavelliMa cosa ha a che vedere ciò con l’11-9? Bene, Strauss credeva che un ordine politico stabile richiedesse una minaccia esterna e che se questa non fosse esistita andava fabbricata. In particolare, Strauss pensava che:

“Un ordine politico può essere stabile solo se è unito da una minaccia esterna…In base a quanto dice Machiavelli che sosteneva che se non fosse esistita una minaccia esterna allora bisognava fabbricarla” (la citazione è di uno dei maggiori biografi di Strauss)

Infatti Strauss usava l’analogia con i Viaggi di Gulliver per mostrare come sarebbe dovuta sembrare una società gestita dai Neocon:

“Quando [la città di] Lilliput stava andando a fuoco, Gulliver urinò sulla città, incluso il Palazzo. Facendo ciò salvò tutta Lilliput dalla catastrofe, ma i Lillipuziano erano indignati e allibiti dalla dimostrazione di una tale mancanza di rispetto.”(anche questa citazione è dello stesso biografo)

Inoltre Strauss ha detto:


“Solo un autentico folle potrebbe definire diabolica la nuova scienza politica…Nondimeno si può dire che essa suona la cetra mentre Roma brucia. E’ scusata da due fatti. non sa id star suonando la cetra, e non sa che Roma sta bruciando.”

Così Strauss sembra avere sostenuto che i governi lascino avvenire catastrofi spaventose sul proprio suolo e contro la propria gente – o che “piscino” sulla loro stessa gente, per usare l’analogia dei viaggi di Gulliver. E sostiene che i governi dovrebbero fingere che non sapevano di tali eventi di caos: di “non sapere” intenzionalmente che Roma sta bruciando. Egli sostiene il prendersela contro la propria gente per salvarla da qualche “catastrofe” (forse per giustificare gli sforzi militari per monopolizzare il petrolio del Medioriente e tenerlo lontano dalla nostra vera minaccia – una Cina sempre più potente ?)

Inoltre, dato che Strauss sostiene la “fabbricazione” di minaccie esterne, il terrorismo sotto falsa bandiera si adatta perfettamente alla prescrizione.

[Leo Strauss]

C’è da stupirsi che i discepoli di Strauss abbiano attuato l’11-9? La guerra fredda era finita, e quindi non c’era una vero nemico esterno che fosse abbastanza spaventoso da mantenere stabile l’ordine politico. Questo è particolarmente vero dato che: la frode elettorale ha portato al potere i neocon; la loro popolarità era molto bassa prima dell’ 11-9; e avrebbero potuto allontanare gli Americani dalle loro tradizionali idee di libertà e di combattere solo per autodifesa solo se li avessero spaventati a sufficienza con un qualche grande e cattivo uomo nero.

I neoconservatori dovevano fabbricare tale minaccia esterna “pisciando” su New York, su Washington D.C. e sulla Pennsylvania. Dovevano fingere di non sapere che gli aeroplani stavano per colpire e che Roma stava per bruciare.

Gliel’aveva detto Strauss.

Fonte: http://georgewashington.blogspot.com/

Link: http://georgewashington.blogspot.com/2006/06/godfather-of-911.html

01.06.2006

Scelto e tradotto per www.comedonchisciotte.org da ALCENERO (Marcoc)

VEDI ANCHE: LA FILOSOFIA DELL’ INGANNO

Pubblicato da Davide