Il missile ipersonico russo Kinzhal ha il vantaggio sia sull’Ucraina che sulla NATO

DONA A COMEDONCHISCIOTTE.ORG PER SOSTENERE UN'INFORMAZIONE LIBERA E INDIPENDENTE:
PAYPAL: Clicca qui

STRIPE: Clicca qui

In alternativa, è possibile effettuare un bonifico bancario (SEPA) utilizzando il nostro conto
Titolare del conto: Come Don Chisciotte
IBAN: BE41 9674 3446 7410
BIC: TRWIBEB1XXX
Causale: Raccolta fondi

Di Andrey Mihayloff, pravda.ru

Secondo il ministro della Difesa russo Sergei Shoygu, la Russia ha utilizzato il missile ipersonico Kinzhal durante l’operazione militare speciale in Ucraina per tre volte. In tutti questi casi, il missile Kinzhal ha mostrato prestazioni eccellenti. Si tratta di un missile secondo a nessuno e che nessun altro Paese al mondo possiede”, ha dichiarato Shoygu.

La prima volta, Kinzhal ha colpito un grande deposito sotterraneo di missili e munizioni per l’aviazione delle Forze armate ucraine nel villaggio di Delyatyn, nella regione di Ivano-Frankivsk. L’attacco ha avuto luogo il 18 marzo ed è stato uno shock innanzitutto per il comando della NATO, ha dichiarato il quotidiano Rossiiskaya Gazeta.

Il missile Kinzhal ha poi colpito non solo un magazzino, ma una delle basi centrali di stoccaggio delle armi nucleari, nota come Oggetto 711, o Ivano-Frankivsk-16. Questo sito è stato costruito nel 1955. Il suo livello di protezione era sufficiente a resistere all’impatto di una bomba nucleare.

L’impianto era utilizzato per mantenere le testate nucleari dei missili strategici e tattici delle Forze Armate dell’URSS. All’inizio degli anni ’90, le armi nucleari conservate nell’impianto sono state portate in Russia. Il Ministero della Difesa ucraino ordinò allora di trasferire la maggior parte delle scorte di munizioni per l’aviazione e i missili dall’Ucraina occidentale ai magazzini dell’Oggetto 711.

È stato riferito che l’Oggetto 711 era un intero campo militare costruito a 150 metri sotto terra e dotato di due piani in superficie. Era considerato uno degli arsenali più sicuri, finché non è stato distrutto dal missile Kinzhal.

I missili russi Kinzhal sono progettati per distruggere posti di comando ben difesi, arsenali sotterranei e persino portaerei. I missili di questo complesso ipersonico sono normalmente utilizzati per i sistemi Iskander, ma Kinzhal è la modernizzazione per l’uso aereo. I missili Kinzhal sono attualmente lanciati da caccia intercettori pesanti MiG-31K. In futuro, faranno parte del munizionamento del bombardiere strategico Tu-160M2, ha dichiarato la Rossiiskaya Gazeta.

Il missile ipersonico Kinzhal è contrassegnato come Kh-47M2. Le sue caratteristiche tecniche sono tenute segrete. È stato solo riferito che il missile è in grado di volare a una velocità pari a 10-12 volte quella del suono.

Il missile ha forse il miglior sistema di homing al mondo. Il sistema è interamente realizzato con componenti nazionali.

Il video dell’attacco del 18 marzo mostra che il missile è entrato nel terreno quasi verticalmente. La sua velocità era di diversi chilometri al secondo e la massa totale era di circa 1,5 tonnellate. Con un’energia cinetica così grande, il Kinzhal è andato letteralmente in profondità sotto il terreno per decine di metri, ha sfondato il pavimento di cemento dell’arsenale ed è esploso all’interno. L’energia dell’esplosione ha fatto esplodere anche le munizioni dell’impianto. L’oggetto 711 è stato completamente distrutto, ma da una testata convenzionale altamente esplosiva, anziché una nucleare.

 

Il deposito colpito dal missile Kinzhal si trova a soli 80 chilometri dal confine con la Romania. Nel 2016, la Romania ha schierato il sistema di difesa missilistica stazionario Aegis Ashore con intercettori missilistici statunitensi RIM-161 Standard Missile 3 (SM-3). Dal 2015, ben tre batterie, con otto missili SM-3 Block IB in ciascuna di esse, sono state dispiegate presso la base militare di Deveselu in Romania. Secondo gli americani, sono progettati per intercettare missili balistici intercontinentali e testate ad altitudini atmosferiche.

L’attacco missilistico con il Kinzhal ha dimostrato chiaramente che il sistema di difesa missilistica Aegis Ashore della NATO, in caso di necessità militare, sarà distrutto ancor prima che possa essere allertato, ha concluso la Rossiiskaya Gazeta.

Di Andrey Mihayloff, pravda.ru

********************************************
Articolo originale di Andrey Mihayloff:
https://english.pravda.ru/world/153775-russia_kinzhal_ukraine/

26.08.2022

Traduzione di Costantino Ceoldo per ComeDonChisciotte.org

ISCRIVETEVI AI NOSTRI CANALI
CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/@ComeDonChisciotte2003
CANALE RUMBLE: https://rumble.com/user/comedonchisciotte
CANALE ODYSEE: https://odysee.com/@ComeDonChisciotte2003

CANALI UFFICIALI TELEGRAM:
Principale - https://t.me/comedonchisciotteorg
Notizie - https://t.me/comedonchisciotte_notizie
Salute - https://t.me/CDCPiuSalute
Video - https://t.me/comedonchisciotte_video

CANALE UFFICIALE WHATSAPP:
Principale - ComeDonChisciotte.org

Potrebbe piacerti anche
Notifica di
1 Commento
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
È il momento di condividere le tue opinionix