Il governo italiano ringrazia i medici cubani votando contro la sospensione delle sanzioni economiche a Cuba

occhisulmondo.info

di Andrea Puccio

Poco più di un anno fa, il 21 marzo, arrivavano in Italia 53 medici provenienti da Cuba che fanno parte della Brigata Henri Reeve allo scopo di aiutare i medici della Lombardia nella lotta alla pandemia da corona virus. L’Italia ringrazia nuovamente votando contro la risoluzione presentata al Consiglio per i Diritti Umani delle Nazioni Unite sulle ripercussioni negative delle sanzioni economiche applicate da alcuni paesi ad altri tra cui figura anche Cuba.

In quei giorni del marzo 2020 tutti gli italiani, i mezzi di informazione, i nostri politici ed i membri dell’allora governo Conte si congratulavano con l’isola caraibica che nonostante il blocco economico ed i primi casi di infettati dal virus registrati in patria avevano mandato i loro medici per aiutare il nostro personale medico in difficoltà a causa del decotto sistema sanitario italiano nella lotta al Covid 19. Un anno dopo l’Italia rinnova la sua gratitudine al popolo cubano votando contro la risoluzione presentata al Consiglio per i Diritti Umani delle Nazioni Unite sulle ripercussioni negative delle sanzioni economiche applicate da alcuni paesi ad altri presentata dalla Cina.

La risoluzione presentata da Cina, Stato di Palestina e Azerbaigian, a nome del Movimento dei Paesi Non Allineati ad eccezione di Colombia e Perù è comunque passata con 30 voti favorevoli, 15 contrari e 2 astenuti. Assieme all’Italia hanno negato il loro voto favorevole anche Austria, Brasile, Francia, Germania, Italia, Giappone, Gran Bretagna, Paesi Bassi e Polonia che si sono allineati alle politiche sanzionatorie degli Stati Uniti. Tra le sanzioni che tale risoluzione condanna ci sono anche quelle applicate contro stati come Cuba, Venezuela, Siria ed Iran. Sanzioni che mettono in grave difficoltà questi paesi in un momento in cui la pandemia provocata dal Covid 19 si è fatta più dura.

E’ vero che la memoria dell’italiano non va oltre il ricordo del risultato dell’ultima partita della squadra del cuore quindi non si può sperare che dopo un anno i nostri governanti si ricordino dei medici cubani ma purtroppo il governo italiano aveva già l’anno scorso, a poche settimane dall’arrivo dei medici cubani, manifestato una analoga riconoscenza verso il governo cubano votando contro un’altra risoluzione simile che chiedeva la sospensione delle sanzioni a causa della pandemia a Cuba ed altre nazioni.

Infatti l’anno scorso, nei primi giorni di aprile, a sole tre settimane dall’arrivo della Brigata Henri Reeve, in occasione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite l’Unione Europea ha votato assieme agli Stati Uniti, al Regno Unito, alla Georgia ed all’Ucraina per respingere il progetto di risoluzione proposto dalla Russia che avrebbe sospeso le sanzioni applicate a vari paesi data l’emergenza corona virus. Ora, fino a prova contraria, mi risulta che l’Italia faccia parte dell’Unione Europea quindi in quell’occasione la decisione presa coinvolge anche il nostro paese come in quella presa alcuni giorni fa di votare contro la risoluzione presentata a Ginevra al Consiglio per i Diritti Umani delle Nazioni Unite.

La memoria è corta ma il servilismo agli interessi degli Stati Uniti non conosce limiti: siamo dei servi e come tali ci comportiamo in campo internazionale. Non mi si venga a dire che adesso in Italia c’è un altro governo perché anche l’anno scorso il governo giallorosso, o meglio giallorosa, aveva votato allo stesso modo confermando la riconoscenza al popolo cubano per i loro servizi tra l’altro gratuiti. Ma non c’è da stupirsi dato che al governo ci sono gli stessi personaggetti con l’aggiunta di una parte della destra.

Fonte: https://www.occhisulmondo.info/2021/03/26/il-governo-italiano-ringrazia-i-medici-cubani-votando-contro-la-sospensione-delle-sanzioni-economiche-a-cuba/

Pubblicato il 26.03.2021

10 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Annibal61
Annibal61
29 Marzo 2021 10:11

La solita riconoscenza della Alta Burocrazia romana. Come sono bravi loro a fregare la gente non c’ è nessun altro.

emilyever
emilyever
29 Marzo 2021 8:11

Che vergogna! naturalmente questa notizia non passa nei telegiornali, altrimenti spero che si sarebbero indignate molte persone che sono state assistite da questi medici. Consiglio a tutti, comunque, in chiave psicologica, nella vita personale, un libro che a me è servito molto: L’ingratitudine del beneficato, di Maria Rita Parsi

cruzaros
cruzaros
29 Marzo 2021 8:20

la memoria c orta degli italiani non c’entra in questo caso :è una lampante forma di servilismo al limite dell’autolesionismo; anche perchè quelli deputati a rappresentare l’italia, in ogni caso, non avevano ,non hanno e non avranno bisogno della sanità cubana, in caso volano con jet a disposizione in U$A

Holodoc
Holodoc
29 Marzo 2021 12:26

Se non ci fossero le sanzioni Cuba sarebbe stata invasa dagli investimenti della finanza internazionale e non esisterebbe più il governo monocolore castrista, quindi niente più sanità gratuita e libera dalle influenze delle multinazionali, niente più scuola di medicina all’avanguardia, niente più vaccino di stato, etc etc

giovanni
giovanni
Risposta al commento di  Holodoc
29 Marzo 2021 13:21

A questo aspetto non avevo mai pensato….

CptHook
CptHook
29 Marzo 2021 12:11

il servilismo agli interessi degli Stati Uniti non conosce limiti: siamo dei servi

Appunto…, quindi di cosa ci meravigliamo?

giovanni
giovanni
29 Marzo 2021 13:22

Servi, meglio ruffiani…

Lupis Tana
Lupis Tana
29 Marzo 2021 16:56

dire criminali è fare un complimento… ci vorrebbe il mare, per farli annegare…

AlbertoConti
AlbertoConti
30 Marzo 2021 4:59

La “politica estera” dell’Italia è la peggior vergogna di un paese che ha solo da vergognarsi per come si è ridotto in tutti i campi. Non per niente è “guidata” (si fa per dire) sia prima che dopo (come anche la politica sanitaria, altrettanto meritevole di elogio evidentemente, tanto da essere riconfermata) dal bibitaro che ben rappresenta il degradante tradimento dell’unico anelito di libertà espresso alle ultime politiche col voto consapevole. Vergogna, vergogna, vergogna! Questa non è l’Italia, è un sudicio bordello!
Grazie Beppe, e vaffa…..

Cataldo
Cataldo
31 Marzo 2021 6:41

Oltre alla nostra subordinazione autolesionistica questa notizia è importante per un altro aspetto.
La proposta di sospendere le sanzioni porta la firma della Cina, chi segue da molti anni la politica internazionale vede in questa circostanza ulteriore conferma di una sostanziale novità, il fatto che la Cina prenda l’iniziativa e faccia approvare una risoluzione di questo tipo rivela la profondità dei cambiamenti operati da XI nella conduzione della politica estera cinese, una postura molto più assertiva, che si va infittendo di iniziative nei vari contesti geopolitici globali.