Il Canada cancella la sua storia: tolta dagli archivi nazionali una pagina sul suo primo Primo ministro

scenarieconomici.it

di Leoniero Dertona

Il principale delitto della nuove teorie “Woke” e “BLM”? Quello che vogliono riscrivere la storia, falsandola completamente.

“Sir John Alexander Macdonald, nato in Scozia, è stato il primo primo ministro del Canada. È famoso per il suo ruolo nell’istituzione del Canada come paese il 1 luglio 1867. Alcuni dei suoi altri importanti risultati includono la costruzione della Canadian Pacific Railway e la formazione di un forte partito conservatore”, scrive Dan Frieth.

Però Macdonald fece anche passare l’Indian Act, che imponeva che i bambini delle tribù indigene si assimilassero nei collegi cristiani, e lo scrivere questo nella sua biografia ufficiale, conservata nei Library Archives canadesi, ha fatto arrabbiare gli attivisti del governo. Allo stesso modo anche l’istituzione da parte del governo del Chinese Immigration Act nel 1885, che limitava l’ingresso degli immigrati cinesi in Canada, addebitando loro una tassa di 50 dollari ciascuno, è apparentemente motivo per la cancellazione di Macdonald.

Canada primo ministro

Dopo un numero imprecisato di lamentele (potrebbe essere solo una), il sito web dell’archivio nazionale canadese si è scusato e ha promesso di rimuovere tutto il materiale offensivo su Macdonald e su qualsiasi altra figura storica che sconvolge il 21° secolo ha svegliato gli imbecilli.

“Il nostro sito web attuale contiene informazioni che sono state scritte molti anni fa”, afferma un avviso pubblicato sul sito web. “Purtroppo, non sempre riflette il nostro paese diversificato e multiculturale, presentando spesso un lato della storia del Canada”. “Library Archives Canada riconosce che parte della sua presenza online è offensiva e continua a correggere questi problemi. Ecco perché i contenuti ridondanti o obsoleti verranno rimossi o riscritti”.

In altre parole, la storia sarà “riscritta” per saziare la folla. Gli storici canadesi, se ancora di questa categoria si può parlare, avranno due scelte: o cancellare questi atti dalla biografia di McDonald, rendendolo un personaggio falso, oppure cancellare la sua figura, rendendolo un fantasma e il Canada una nazione orfana delle proprie radici.

Come abbiamo evidenziato in precedenza, mentre il Canada sta cancellando i suoi dati storici, la rappresentazione del movimento LGBT è più radicata che mai.

Il governo canadese ha recentemente annunciato che sta espandendo il “Pride Month” per l’intera estate e lo chiama “Pride Season”. “Pride ” , Orgogliosi di cosa, quando la sua storia viene cancellata o completamente falsificata ? Siamo veramente nell’era del 1984, dove il “Ministero della verità” ha come obiettivo quello di diffondere le menzogne.

Fonte: https://scenarieconomici.it/il-canada-cancella-la-sua-storia-tolta-dagli-archivi-nazionali-una-pagina-sul-suo-primo-primo-ministro/

Pubblicato il 07.07.2021

Notifica di
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Holodoc
Utente CDC
9 Luglio 2021 14:36

Canada, Australia, Nuova Zelanda, ossia le ex colonie britanniche, si stanno rivelando i paesi più repressivi al mondo.

Primadellesabbie
Utente CDC
Risposta al commento di  Holodoc
10 Luglio 2021 11:38

Ci sarebbe molto da dire sull’inesorabile conformismo provinciale anglosassone, esportato e profondamente radicatosi nel Commonwealth.

In un racconto, in un libriccino introvabile, le curiose esperienze accuratamente riportate, anno dopo anno, da un operaio emigrato in Canada che descrive cosa e come si può fare e non fare per adeguarsi ai dettami della vita quotidiana in quel Paese, se si vuole essere ben accetti, e i rischi se non ci si adegua:

https://www.amazon.it/Lacqua-nel-mortaio-Bruno-Pignoni/dp/8888034080

Ultimo aggiornamento 3 mesi fa effettuato da Primadellesabbie
2
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x