Home / ComeDonChisciotte / I MEDIA E L'INTELLIGENCE PREANNUNCIANO UN ATTACCO TERRORISTICO A INIZIO 2009

I MEDIA E L'INTELLIGENCE PREANNUNCIANO UN ATTACCO TERRORISTICO A INIZIO 2009

DI PAUL JOSEPH WATSON
Prison Planet

Il London Times lega le presunte cellule terroristiche al nemico numero uno di Obama: il Pakistan.

L’idea che dei terroristi attaccheranno l’America poco dopo che Barack Obama avrà assunto l’incarico viene ancora una volta vigorosamente proposta dai media mainstream così come da sfuggenti fonti dell’intelligence, e ha raggiunto lo stesso crescendo che precedette l’11-9, un segno fastidioso che sta venendo preparata un’altra strage fabbricata.

Il London Times riferisce oggi che “Barack Obama sta ricevendo sinistri suggerimenti dai leader di entrambe le parti dell’atlantico, di prepararsi ad affrontare un attacco terroristico a inizio mandato”.“Lord West di Spithead, l’Home Office Security Minister britannico, ha recentemente parlato di una ‘grossa minaccia’, affermando: ‘vi è un’altra volta la programmazione di un grosso piano e stiamo monitorando ciò'”.

L’articolo lega l’attività alle cosiddette cellule di Al-Qaeda che operano dal Pakistan, cosa che è sicuramente conveniente considerando l’intenzione affermata da Obama di appoggiare e persino espandere la portata di continui raid sul paese allo scopo dichiarato di uccidere terroristi.

Stanno pianificando una nuova atrocità in modo da fornire al Presidente Obama una giustificazione completa per attaccare aree del Pakistan, proprio come l’11-9 diede a Bush il pretesto per lanciare un attacco già pianificato contro l’Afghanistan lo stesso anno, il 2001, in cui entrò in carica?

C’è stato un numero enorme di avvertimenti sul fatto che Obama affronterà una crisi poco dopo avere assunto l’incarico.

Il vicepresidente eletto Joe Biden ha detto a un’assemblea a Seattle lo scorso mese: “Avremo una crisi internazionale, una crisi generata, per mettere alla prova la stoffa di quest’uomo”.

Biden fece questo proclama in modo veemente, affermando che era una ‘garanzia’ e una ‘promessa’, il fatto che Obama avrebbe affrontato una crisi internazionale e che per combatterla si sarebbero dovute prendere decisioni “dure” e “impopolari”.

Colin Powell ha fatto affermazioni simili quando ha appoggiato Obama a Meet the Press, dicendo: “Ci sarà una crisi che si presenterà il 21, 22 di Gennaio di cui ora nemmeno sappiamo nulla”.

L’ex Segretario di Stato Madeline Albright ha anche detto a John Roberts della CNN: “E’ solo un dato di fatto…qualcosa di inaspettato, bisogna sempre essere preparati a ciò.”

Il principale consigliere di Obama, Zbigniew Brzezinski, ha anche detto alla CNN che Obama fronteggerà “imminenti problemi” immediatamente dopo avere assunto l’incarico.

E’ inquietante la sicurezza con cui i principali globalisti stanno prevedendo una crisi che si presenterà a un dato punto del prossimo anno, e suggerisce fortemente che un nuovo orrore fabbricato è in programma per spingere la nazione dietro Obama e incaricarlo di prendere “decisioni impopolari” che egli sta già preparando.

Titolo originale: “2009 Terror Attack Being Peddled By Establishment Media, Intelligence Sources”

Fonte: http://www.prisonplanet. com
Link
15.11.2008

Scelto e tradotto per www.comedonchisciotte.org da ALCENERO

Pubblicato da Davide