Home / ComeDonChisciotte / I CANI DI MODICA – I VERI BASTARDI SONO GLI UOMINI

I CANI DI MODICA – I VERI BASTARDI SONO GLI UOMINI

FONTE: GIORNALE.IT

Mark Twain lo sapeva già: «Se raccogliete un cane affamato e gli date da mangiare, potete star sicuri che non vi morderà. Questa è la principale differenza tra l’uomo e il cane». Verranno abbattuti con un’iniezione, mentre guaiscono a terra, tremando. I cani hanno paura dei veterinari, anche quelli randagi, anche gli assassini. Quando vedono una siringa sbarrano gli occhi. I cani bisogna saperli accarezzare, altrimenti mordono e dimenticano che da millenni amano l’uomo. Il sindaco di Modica abbasserà il pollice e penserà di aver fatto il proprio dovere. Giustizia è fatta. La coscienza è pulita. La morte di un bambino può essere archiviata con un po’ di veleno nelle vene del branco ribelle. L’uomo è un animale meschino, quando trova qualcuno a cui sbattere sul groppone la colpa si sente in grazia con Dio. Basta un agnello sacrificale e tutti i peccati del mondo vengono spazzati via. Il guaio è che i randagi moriranno e non servirà a nulla. Li hanno già catturati. Le agenzie annunciano che hanno preso anche il capo branco, quasi fosse Bin Laden o il brigante Fra Diavolo. L’enfasi è la stessa.


Quello che fa paura è altro. In Sicilia i randagi vagano nelle città e nelle periferie. Si ritrovano in branchi, abbandonati dall’uomo, affamati, cattivi, perché la fame è cattiva, e con la diffidenza negli occhi. La Sicilia è come Budapest, un’altra terra dove l’uomo ha rotto il contratto con il cane. Lo ha ripudiato. E anche lì c’è lo stesso problema. Il branco è pericoloso. Ma all’origine di tutto questo c’è un essere senza morale, l’uomo.
È l’uomo che prende i cani e li abbandona, perché l’amore è fatica. È responsabilità. È impegno. Il cane non è una merce. Non si prende al supermercato. Non lo butti nella spazzatura. E per ucciderlo, comunque, ci vuole stomaco. Il randagismo non è un’invenzione dei cani. È menefreghismo, vigliaccheria, avidità. Tutti difetti umani. C’è gente che ci campa con i canili. Sapete quanto ricevono dai Comuni i canili in Sicilia? Tre euro al giorno. A Milano 80 centesimi. I canili servono, ma troppo spesso sono solo un affare. È l’uomo che abbandona. È l’uomo che fa diventare il cane selvaggio. È l’uomo che incrocia le razze per moda o brutalità. E crea macchine da guerra. È l’uomo che non fa l’unica cosa saggia da fare di fronte a queste emergenze: sterilizzare i cani randagi. È l’uomo che se ne frega e ora diffonde la paura.

Tutti noi stiamo accarezzando un gioco malsano. Ogni giorno buttiamo fuori chili di paura, li diffondiamo nella società, quasi a voler dare una forma al male che si agita dentro di noi. Stiamo creando eserciti di mostri su cui scaricare ossessioni e sensi di colpa. Oggi tocca ai cani killer, ieri e domani a qualcun altro. La psicosi dei cani assassini farà altro male. Altra gente lascerà per strada il presunto omicida. Paura, paura, paura. Questa è la ricetta per risolvere tutti i nostri problemi. Poi ogni tanto facciamo il nostro sacrificio agli dei. Basta una siringa, un guaito e per qualche giorno siamo liberi dal male.

Fonte: www.ilgiornale.it
Link: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=337309
19.03.2009

Pubblicato da Davide

  • Cornelia

    Ma questi del Giornale non erano gli stessi che incoraggiavano la Marina a far fuoco sui barconi dei migranti? Non erano gli stessi che invocavano la pena di morte per i rumeni stupratori?
    E adesso, ci propinano articoli digustosamente lacrimevoli sulla sorte dei poveri cani?
    Bisogna essere proprio dei pazzi dissociati, per voler ammazzare esseri umani che hanno il solo torto di dar fastidio, e invece proporre la riabilitazione con psicoterapia per i cani che mangiano i bambini…

  • Galileo

    Quoto in pieno ogni parola.

    Io dico che mi dispiace se deve morire qualcuno, magari tocca a dei bambini che come i cani, non hanno colpe.

  • castigo

    Cornelia:


    Ma questi del Giornale non erano gli stessi che incoraggiavano la Marina a far fuoco sui barconi dei migranti?

    no, sugli scafisti che tornavano indietro dopo aver scaricato i clandestini.

    Non erano gli stessi che invocavano la pena di morte per i rumeni stupratori?

    come tutte le donne stuprate, d’altronde…..

    E adesso, ci propinano articoli digustosamente lacrimevoli sulla sorte dei poveri cani?

    l’unica cosa “disgustosamente lacrimevole” che ho letto è: “Verranno abbattuti con un’iniezione, mentre guaiscono a terra, tremando.”
    non è vero, prima viene somministrato un anestetico, poi il tanax, ed il cane se ne va senza soffrire…. al contrario di tutti i malati lasciati agonizzare per mesi o anni, costretti a sopravvivere nel dolore a causa di malattie senza speranza di guarigione.

    Bisogna essere proprio dei pazzi dissociati, per voler ammazzare esseri umani che hanno il solo torto di dar fastidio,

    dovresti fare questo bel discorsetto edificante alle loro vittime… poverini, danno solo fastidio….

    e invece proporre la riabilitazione con psicoterapia per i cani che mangiano i bambini…

    ma il cane non è un uomo, ha solo istinto e non intelligenza.
    e il suo istinto gli dice che per sopravvivere deve riunirsi in branchi e cacciare.
    e come i leoni o i lupi che vedi nei documentari, cacciano animali vecchi o cuccioli: meno dispersione di energie e meno pericolo per il branco.
    sono tornati alla natura, ma solo perché abbandonati dagli uomini.
    e francamente più conosco gli uomini più amo quelle che la gente come te chiama bestie…..

  • virgo_sine_macula

    Il giornale non ha mai scritto nulla nemmeno di simile a cio’ che dici,la solita disinformatio da centro sociale.

  • Hassan

    Interessante il paragrafo finale:

    “Tutti noi stiamo accarezzando un gioco malsano. Ogni giorno buttiamo fuori chili di paura, li diffondiamo nella società, quasi a voler dare una forma al male che si agita dentro di noi. Stiamo creando eserciti di mostri su cui scaricare ossessioni e sensi di colpa. Oggi tocca ai cani killer, ieri e domani a qualcun altro. La psicosi dei cani assassini farà altro male.”

    Praticamente quello che Il Giornale sta facendo da anni contro i musulmani, gli arabi, i palestinesi, i mediorientali, gli immigrati, i rom, gli stranieri, gli orientali etc.etc…. diffondere PAURA PAURA PAURA… una preghiera davanti al Duomo è una “invasione”, un musulmano che vende kebab è una cellula dormiente di Bin Laden, un rom è un ladro di bambini, uno straniero è un invasore che ci “stupra le donne”… etc.etc.

    Il Giornale è il quotidiano che sparge più ODIO e PAURA in Italia, assieme a Libero e alla Padania, un giornale che non c’è guerra americana o israeliana per cui non faccia il tifo, e adesso ha il coraggio di scassarci la minchia con questi patetici, pietosi articoletti strappalacrime sui cani randagi ? Ma che andassero a pensare al popolo dei senzatetto, esseri umani, in primis, invece che ai cani randagi.

  • Hassan

    “Non erano gli stessi che invocavano la pena di morte per i rumeni stupratori?”

    Già, sono gli stessi Maschi di Neanderthal che vorrebbero punire lo stupro con la pena di morte. Però, casualmente, da veri succubi della fica come sono, non invocano lo stupro per le MADRI ASSASSINE. Di quelle non dicono niente, così come non dicono niente delle donne che fanno false accuse di stupro mandando in galera uomini innocenti. Quelle non le metterebbero a morte.

    A proposito, segnalo:

    http://sonoattila.blogspot.com/2009/03/dogma-stuprazionista-vs-stato-di.html

  • Hassan

    “Non erano gli stessi che invocavano la pena di morte per i rumeni stupratori?”

    Già, sono gli stessi Maschi di Neanderthal che vorrebbero punire lo stupro con la pena di morte. Però, casualmente, da veri succubi della fica come sono, non invocano lo stupro per le MADRI ASSASSINE. Di quelle non dicono niente, così come non dicono niente delle donne che fanno false accuse di stupro mandando in galera uomini innocenti. Quelle non le metterebbero a morte.

    A proposito, segnalo:

    http://sonoattila.blogspot.com/2009/03/dogma-stuprazionista-vs-stato-di.html

  • Eli

    Questo è solo un episodio di barbarie in mezzo ai tanti che ci tocca vedere in questo momento storico, ed è indice sgradevole di dove sta andando questo paese. Abbiamo visto anche i filmati dei carabinieri che sparavano ai cani che scappavano, non aggredivano, scappavano. Lo stato ha dato alle regioni 30 milioni di euro per occuparsi dei randagi, un milione e mezzo solo alla Sicilia. Dove sono finiti?La caccia al randagio, la caccia al rumeno, la caccia al nero, fra poco i fucili in mano ai sedicenni. Speriamo che tutti ‘sti cacciatori si ammazzino fra di loro: il mondo sarà più pulito.

  • Eli

    E l’articolo di Filippo Facci sulla eccessiva demonizzazione dello stupratore di capodanno? Articolo tutto teso alla riabilitazione del mostriciattolo che se pure non ha violentato quella ragazza, l’ha picchiata barbaramente, dunque le ha usato violenza. Loro che sono i primi demonizzatori di chiunque, belve assatanate di sangue. Gettano il sasso e nascondono la mano, schizofrenici come il loro padrone.

  • yiliek

    La giustizia è una cosa che l’uomo ha cercato di gestire da sempre,in maniera impropria perchè la giustizia è arbitraria,soggettiva.
    La società è stata creata proprio per questo.
    A causa delle nostre paure abbiamo ha istituito nel corso dei millenni una società antropocentrica arrogandoci pieno diritto di governare sul mondo.
    Il nostro pensare borghese ci porta a parlare di diritti da difendere, e nel nostro egoismo pensiamo di parlare nel modo giusto;la Costituzione,la religione i sindacati,lo statuto dei lavoratori tutelano il nostro diritto di vivere una vita giusta.
    I nativi americani non conoscevano questa trappola che si nasconde nella parola diritto,essi parlavano di responsabilità, nei confronti di ciò che li circondava e agivano con saggezza.
    Credevano che l’uomo e gli animali fossero usciti da un grosso buco nella terra seguendo direzioni opposte e il cane nell’atto di uscirne seguì l’uomo diventando il compagno fedele che tutti gli riconosciamo.
    Non vorrei con ciò cercare di trovare una morale, così ridondante in questo articolo comunque bello, il mio pensiero borghese è troppo avvelenato, perchè possa non pensare di chiedere giustizia per un cane che ha negato il diritto alla vita di mio figlio.
    Ma sento che con ciò commetterei un errore….

  • virgo_sine_macula

    In effetti al giorno d’oggi in Italia e nel mondo non c’e’ da avere paura:
    non ci sono stupri,non ci sono delitti,non ci sono kamikaze,non ci sono aerei dirottati e torri che crollano,non ci sono donne infibulate e violentate,non ci sono mai arabi ed ebrei che si scannano a vicenda,non ci sono ogni giorno barconi di disperati che affondano in mezzo al mediterraneo nella vana illusione di un avvenire migliore:non so dove le prendono tutte queste false notizie quelli del giornale.

  • Pausania

    Il giornale era quello che pubblicava articoli che auguravano “buona guerra” ad Israele:

    http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=105327

    Evidentemente se sei cane muovi la pietà delle persone per bene, se sei Palestinese no.

    Che schifo.

  • Tonguessy

    Perfetto siparietto dell’italietta buonista con la lacrima facile. Nessun paghi (parafrasando Puccini). Al di là delle facili demagogie quei cani non possono essere uccisi, ma solo addormentati e portati in canile. Guardate Tanzi e Madoff. Qui liberi tutti, lì 150 anni di galera (e na ha già 70 sul groppone).
    Sono d’accordo con quasi tutti gli altri interventi. Fortunatamente nell’italietta del nuovo millennio non c’è solo il populismo arrembante e stucchevole dell’articolo ma anche chi pensa con la propria testa. Magra consolazione.

  • hendor

    Si si si il “giornale” è lo stesso che difende israele etc. etc.
    ma cavolo se un giornalista scrive qualcosa con cui si è daccordo è da persone mature ammettere la bontà della dichiarazione a prescindere dalle precedenti.

  • adriano_53

    “È l’uomo che non fa l’unica cosa saggia da fare di fronte a queste emergenze: sterilizzare i cani randagi.”

    Perkè non provare prima con i giornalisti?

  • pietro200

    cosa ne pensate della proposta di sterilizzazione obbligatoria per i candidati al parlamento alle prossime elezioni?
    non ci vorra’ molto, con un decreto si puo’ fare questo e altro, no?

  • pietro200

    un milione e mezzo alla sicilia? ma guarda che in sicilia non esistono gli accalappiacani, non esistono i canili, e comunque, se parli con chi dirige, non esistono neanche i randagi, eppure molti comuni siciliani fatturano tre (3) euro al giorno per ogni cane dichiarato dai canili (scusate se li chiamo cosi, in effetti non esistono).
    scusate, forse non sono abbastanza chiaro, ma per favore mettetevi al mio posto…………
    ieri mi trovavo a lavorare in un nuovo sito fuori citta’, a un certo punto e’ arrivato un branco di cani, otto o dieci cani, non abbaiavano, non si mostravano aggressivi, forse erano solo attratti dal cibo che girava durante la pausa pranzo,
    bene, il responsabile ha chiamato la squadra addetta e i cani sono stati accalappiati e portati al canile, benissimo, ben fatto, qualcuno direbbe proprio cosi’, ma……..se vi dicessi che dopo due giorni il branco al completo era di nuovo in cantiere cosa pensereste?
    io penso che non e’ per niente dignitoso dare la tessera per un po di spesa al pensionato o basso reddito e dare soldi contanti ai cani

  • pietro200

    e centri sociali qua, e centri sociali la.
    forse dimentichi che il paese non e’ amministrato o diretto dai centri sociali, cerca un’altra giustificazione ai mali del paese, ok?

  • pietro200

    lo stupro non e’ una novita’, esiste da sempre, anzi, oggigiorno e’ molto meno attuato.
    i delitti(?) sono nati con l’uomo.
    i kamikaze sono un fenomeno reazionario e naturale dovuto alla disperazione assoluta senza nessuna speranza alcuna.
    gli aerei dirottati sono un fenomeno che riporta al discorso kamikaze da un lato, mentre dall’altro ci sarebbe da chiedere qualcosa ai s…..i s…..i, cosi’ come gli si dovrebbe chiedere delle torri gemelle + il n°7.
    l’infibulazione fa parte della cultura millenaria di popoli che la praticano senza problemi di sorta con il mondo circostante, le donne violentate, invece, rientrano nel discorso “stupro”.
    e’ vero, non ci sono arabi ed ebrei che si scannano a vicenda, di solito sono gli ebrei che scannano i palestinesi e gli arabi stanno zitti, cosi’, come niente fosse.
    per finire, i barconi dei disperati che affondano esistono solo perche’ rifocillati per bene, e parlo degli organizzatori non dei poveretti.
    purtroppo non sono false notizie, possiamo semplicemente chiamarli giochi di potere.
    hai capito benissimo, sono sicuro, ciao.

  • virgo_sine_macula

    Appunto,comunque sia non e’ un mondo per vecchi,e’ un mondo in cui aver paura,comunque uno la pensi,dunque non sono i giornali che diffondono paura ma e’ la situazione che non e’ rosea:se un kamikaze si fa saltare per aria nell’hotel in cui vado in vacanza magari ha tutte le ragioni del mondo,ma mi devi almeno permettere di avere paura e che comunque non e’ giusto che io salti per aria perche’ qualcun altro opprime lui o lei.Sono sicura che anche tu hai capito,un saluto.

  • virgo_sine_macula

    Non e’ amministrato dai centri sociali ma se tu fai volantinaggio in piazza per un partito che a loro non garba,loro si sentono autorizzati a rovesciarti tutto e a strapparti i volantini,a volte pure con qualche ceffone:perche’ le squadracce quando sono nere sono nefaste e quando stanno dall’altra parte sono giovani che dissentono,coraggiose avanguardie anti sistema?

  • Eli

    Sono cifre fornite da fonti ufficiali. Poi va a sapere se è vero, e che fine hanno fatto.