Green Pass e Lavoro, i consigli del C.Li.Va

Il C.Li.Va, “Comitato per la Libertà di Scelta Vaccinale” toscano, nasce a Gennaio 2017 come associazione di genitori libera e spontanea, senza scopo di lucro, apartitica e autofinanziata. Ha come principale scopo ed obiettivo la libertà di scelta in campo vaccinale.

* * *

di Staff C.Li.Va. Toscana
www.clivatoscana.com

R-ESISTENZA

Siamo ancora in attesa del testo ufficiale del decreto vergognoso che mette sotto attacco uno dei pilastri fondamentali della società: il lavoro.

Un ricatto inaccettabile che però può essere anche una straordinaria occasione per ricordare a questi politici che vivono in un mondo tutto loro che la democrazia vige ancora.

Sappiamo che tutti non potranno resistere, serve un po’ di disponibilità economica e molta forza mentale ma possiamo fare azioni concrete per bloccare questa macchina infernale:

– Il datore di lavoro non può conoscere lo stato vaccinale, niente è cambiato con questo decreto che istituisce “l’obbligo di greenpass” e non l’obbligo vaccinale (vedi pag. 3 su privacy per diritti e reclamo al garante ) Quindi solo il 15 ottobre sapranno se andrete a lavoro o no, prima di tale data (a meno che l’azienda non vi offra di lavorare in Smart working e siate d’accordo) non rivelate niente sul vostro stato vaccinale.

– Specialmente se svolgete un lavoro essenziale o non avete una persona che può sopperire alla vostra assenza proviamo a bloccare il sistema: rimanete a casa rinunciando allo stipendio per mettere in difficoltà i datori di lavoro.

– Alternate tamponi ad assenze, è un diritto (sempre leggendo la bozza) e NON dovete preavvisare nessuno visto che la sanzione NON può essere disciplinare per questo motivo. Renderà ingestibile l’organizzazione del lavoro

– STRACCIATE ogni tessera sindacale. Dovrebbero difendere i LAVORATORI e invece si sono resi complici di un decreto che non ha eguali in nessun paese del mondo.

Possiamo fare tanto INSIEME, se ci disuniamo saremo schiacciati.

2017: obbligo vaccinale per i bambini
2021: obbligo vaccinale per personale sanitario e RSA

Se non fermiamo OGGI questa deriva ci sarà l’obbligo di green pass anche per gli studenti. Il disegno è chiaro ed evidente.

A noi la scelta: vogliamo provare a cambiare le cose?

Uniti, ce la faremo

Staff C.Li.Va. Toscana 
FONTE: https://www.clivatoscana.com/2021/09/17/r-esistenza/

____

Scelto e pubblicato da Valentina Bennati – ComeDonChisciotte.org

 

Notifica di
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
JA
Utente CDC
17 Settembre 2021 16:42

Cosa aspettarsi da Draghi che, da scolaro modello dei gesuiti, da buon gesuita mente e inganna come respira?
Stà solo confermando la profetica analisi di Cossiga su questo maggiordomo del giudeo Goldman Sachs a cui svendè parte dell’industria italiana:
Mario Draghi? Impossibile immaginarlo a Palazzo Chigi. E’ un vile affarista che venderà l’economia italiana. Non si può nominare premier socio Goldman Sachs [l’usuraio globalista delle bancarotte fraudolente]. – VIDEO” 03/02/2021https://voxnews.info/2021/02/03/cossiga-su-draghi-un-vile-affarista-non-si-puo-nominare-premier-socio-goldman-sachs-video/

mingo
Utente CDC
17 Settembre 2021 23:33

Tante belle iniziative(ne sono grato) ma lo dicono anche loro che sarà un calvario .
Quelli che se la caveranno saranno chi riuscirà a farsi mettere in smartworking con eventuali diminuzioni di stipendio nel breve futuro e una parte degli autonomi o partite iva che possono un po’ mentire e temporeggiare ed andare di tamponi (che faranno all’occorrenza), per il resto sarà vaccino o sospensione dal lavoro la scelta è li.
In più per chi sceglie la strada dei tamponi (o prova),si dovrà capire come gestire ed organizzarsi ,specialmente con quelli meno invasivi di durata di 48 ore ,non è semplice si può fare ma non è semplice.

2
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x