Home / ComeDonChisciotte / GRECIA 2012: FASCISTI PICCHIANO MENTRE LA POLIZIA RESTA A GUARDARE

GRECIA 2012: FASCISTI PICCHIANO MENTRE LA POLIZIA RESTA A GUARDARE

Free Image Hosting at www.ImageShack.us

DI YIANNIS BABOULIS
guardian.co.uk

Mentre alla UE viene conferito il premio Nobel per la PACE, la violenza di estrema destra è la norma in Grecia, e con la tacita approvazione della polizia

Ironia della sorte : Il giorno in cui all’Unione Europea è stato assegnato il Nobel per la pace, vediamo una Europa che resta ferma a guardare e permette che il fascismo vada indisturbato per le sua strada, ancora una volta – questa volta in Grecia.

Nella foto: la prima di “Corpus Christi” di Terrence McNally.
foto di Alexandros Vlachos/EPA

Se c’è un interesse ad evitare una brusca sterzata verso il fondamentalismo religioso e il fascismo, l’Europa deve agire ora.

Giovedì sera ad  Atene la prima dell’Opera “Corpus Christ” di Terrence McNally,  è stata annullata a seguito delle proteste dei sostenitori del partito di estrema destra Alba Dorata (tra cui alcuni parlamentari) e di alcuni gruppi religiosi.

Il motivo della protesta era chiaramente omofobico. Manolis V, un giornalista, è stato aggredito dai manifestanti, mentre la polizia a quanto pare non ha fatto nulla: “La polizia era proprio vicino a noi quando ho  gridato:  Mi stanno menando, volete fare qualcosa?”  Ha scritto su Twitter . “Mi allontano per guardare da lontano. Un tizio ben noto di Alba Dorata mi segue, poi mi colpisce due volte in faccia e mi sbatte a terra. Mentre sono a terra, ho perso gli occhiali. Quello di Alba Dorata mi ha preso a calci. La polizia era a due passi, ma tutti hanno voltato le spalle.”

Lo spettacolo di fascisti che attaccano fisicamente quelli che hanno un comportamento  morale che non approvano è diventato di routine nella Grecia di oggi. Ma lo shock più profondo lo provoca la tacita approvazione della polizia.

Quando quattro manifestanti sono stati arrestati, Christos Pappas, un parlamentare di Alba Dorata è salito a bordo del bus della polizia su cui avevano caricato i manifestanti e ha fatto rilasciare uno dei prigionieri. C’è un video che mostra l’incidente e possiamo vedere che nessun ufficiale ha cercato di ostacolarlo.

Quelli di Alba Dorata sanno che la polizia è dalla loro parte, e anche quelli che aggrediscono la gente lo sanno. Manolis dice che ha paura di andare alla polizia e presentare un esposto, perché non vuole che il suo nome e il suo indirizzo restino scritti.

La polizia non è stata tanto lenta a reagire due settimane fa quando hanno arrestato per blasfemia un uomo che aveva scritto sulla pagina satirica di Facebook di Pastitsios Geron dopo una interpellanza presentata in parlamento da un Deputato di Alba Dorata. Né è stata lenta a reagire quando gli antifascisti si sono scontrati contro i sostenitori di Alba Dorata in Piazza Amerikis dove hanno arrestato 15 persone, e poi presumibilmente li hanno anche torturati, la settimana scorsa. Per aggiungere la beffa al danno, dopo aver annunciato che si stavano conducendo indagini su un  “Deputato di Alba Dorata”, la polizia si è rifiutata di dire il suo nome, mentre non ha avuto nessun problema a dare i nomi degli adolescenti che sono stati preventivamente arrestati, prima di una dimostrazione di tre settimane fa.

La Chiesa greco-ortodossa, dall’ alto della sua enorme ricchezza, indenne dalla crisi, non ha nessuna voglia di condannare i suoi chierici per fiancheggiamento, apologia, istigazione e partecipare ad atti di violenza e per mancanza di rispetto nei confronti di immigrati, di omosessuali e di tutte le persone che non condividono la loro visione di ciò che significa, per loro, essere greco ed essere  ortodosso.

La Grecia è tenuta in ostaggio da una forza di polizia che appare sempre più fuori dal controllo dello Stato, e che ha da tempo abbandonato il suo ruolo di tutela dei cittadini contro i criminali che ora appoggiano, e da un governo che apprezza che l’attenzione della gente sia attirata dalle malefatte di Alba Dorata e distratta  dai tanti aumenti dei tagli e delle tasse. La mancanza di volontà del governo di revocare i privilegi parlamentari a quei deputati di Alba Dorata che partecipano o che tollerano gli atti di violenza, e di chiedere udienze veloci per processarli e condannarli, lo dimostra.

Non solo Alba Dorata si è rifiutata di chiedere scusa per le loro azioni contro la programmazione di  Corpus Christi, ma il suo deputato  Ilias Kasidiaris – famoso per aver aggredito fisicamente un politico di sinistra in diretta tv – non ha perso l’occasione per lanciare avvertimenti: “In ogni caso dove il sentimento religioso dei Greci sarà insultato, Alba Dorata reagirà in modo energico” ha detto. “Se qualcuno cerca di mettere in scena un lavoro che prende in giro Maometto in un paese musulmano, gli tagliano la testa. Loro non reagiscono pacificamente come facciamo noi greci”.

A giudicare dalle proteste di domenica, a cui Kasidiaris non ha partecipato, il termine “pace” è uguale a abuso, censura, violenza e un completo disprezzo per quelle leggi che Alba Dorata presumibilmente dice di onorare. A quanto pare dovremmo essere grati perché  non hanno ancora tagliato ancora la testa a nessuno.

E’ di nuovo il momento per il popolo greco di porsi la domanda : Alba Dorata è un partito politico legittimo? E, come ha chiesto Paul Mason un paio di giorni fa su Newsnight:  Questa è ancora una democrazia?

Yiannis Baboulis
Fonte: http://www.guardian.co.uk/

Link: http://www.guardian.co.uk/commentisfree/2012/oct/12/greece-fascists-beating-people-police?newsfeed=true
12.10.2012

Scelto e tradotto per www.comedonchisciotte.org da ERNESTO CELESTINI

Pubblicato da Bosque Primario

  • cardisem

    Ho incominciato a leggere, ma l’articolo mi suona male: cosa è questa storia del “fascismo”?

  • cardisem

    Ho finito di leggere, ma non capisco questo articolo. Una faccenda di omosessuali, dunque. E sarebbero questi i problemi della Grecia? Ed il fascismo cosa c’entra? Cosa intende per fascimo l’autore dell’articolo? Se qualcuno può darmi dei lumi, lo ringrazio.

  • Jor-el

    Mi sembra semplice, ci sono dei fascisti organizzati in un movimento chiamato “Alba Dorata” che picchiano i loro avversari protetti e aiutati dalla polizia. Che altro si aspettavano i dirigenti di Syriza quando hanno dichiarato, prima delle ultime elezioni, di non essere per l’uscita dall’Euro? Il risultato è che 1) hanno perso le elezioni. 2) hanno lasciato ai fascisti di AD l’esclusiva della lotta contro l’Euro, che loro hanno capitalizzato sotto forma di consenso. Da sempre il fascismo è nato e cresciuto sugli errori della sinistra.

  • antiUsrael

    Guardian giornaletto sionista dell’inghilterra-Rothschild non continuare a gettare la colpa sui presunti fascisti o sulla Germania della pupazzona Merkel: la crisi e’ stata creata dagli stessi ”eletti” che ti finanziano, i mercanti usurai pieni d’oro, diamanti e petrolio che giocano a monopoli a Londra e Wall street sulla pelle di tutti i popoli del mondo che si stanno cannibalizzando come piace a lorsignori..
    Uomini siate…

  • antiUsrael

    ovviamente mi riferisco al fatto che AB catalizzi contro di se tutto lo sdegno veicolato dalla propaganda sio-mondialista che non vuole parlare veramente della crisi, di chi l’ha creata e la sta usando..
    hanno trovato un nuovo argomento gossip per non parlare del dramma greco.
    E il gregge va nella bocca del lupo.

  • antiUsrael

    Questi errori la ”sinistra” li fa da quando esiste. Evidentemente la sinistra(mi riferisco solo a quella occidentale dei regimi democratici non certo alla grandiosa sinistra sudamericana)non è mai stata quello che dice di essere, ma solo una valvola di sfogo creata dal sistema per prendere tempo e raccogliere illusi, poi quando la gente non ce la fa più abbandona la ”sinistra” cercando e spesso trovando l’ancora di salvezza altrove.

  • Lif

    Quindi: se tre “cantanti” entrano in una chiesa ortodossa consacrata per protestare contro la politica di Governo in Russia e vengono incarcerate per blasfemia, allora Putin è un bieco reazionario. Se un’ “opera” di uno statunitense, in cui il Cristo viene dipinto come omosessuale, va in scena in Grecia e i credenti in Cristo greci non gradiscono allora sono reazionari.
    Se vari personaggi, americani e francesi e copti e danesi, ecc., organizzano varie “opere” satiriche contro l’islam sono fallaciani oppure indelicati, mentre gli islamici che protestano, anche uccidendo o minacciando di morte, sono al massimo rumorosi e un po’ antipatici. Ho capito bene una certa logica?

  • haward

    Alba Dorata, cioè Golden Dawn. Con una fava si prendono un sacco di piccioni (cioè di stupidi). Intanto si storna l’attenzione sui veri problemi della Grecia e, sopratutto, sulle vere cause e sui veri registi della tragedia. Poi si riduce una complessa questione politica ed economica ad una, molto più banale, di ordine pubblico. Successivamente si intende rimettere in scena i fantasmi del recente passato greco, dall’occupazione, appunto, fascista e nazista nella seconda guerra mondiale alla dittatura dei colonnelli, sempre per alzare una bella cortina fumogena sui reali scenari geopolitici. Infine, dato che questo gruppo di imbecilli è pagato proprio per questo, si da il massimo risalto alle performances di AD, una più controproducente dell’altra, per demonizzare una delle possibili aree di pensiero che potrebbe costituite un nucleo di vera opposizione al potere degli usurai.

  • Giancarlo54

    Hai capito benissimo.

  • Jor-el

    esattamente.

  • Jor-el

    Quoto. Il tutto aggravato dai tremendi errori della sinistra greca che, in campagna elettorale, ha eliminato l’uscita dell’Euro dal suo programma limitandosi a perorare una fumosa “moratoria sul debito”. Lo stesso errore sta facendo, in Italia, sia la sinistra radicale (comunque irrilevante in termini di consensi) e, mi pare, anche il M5S. Forse è una mia impressione, ma i tentennamenti dei grillini sulla questione Euro potrebbero dipendere da pressioni e minacce tali da aver iniettato nel movimento fondato dal famoso comico quel “senso di responsabilità” che è precondizione per la sua cooptazione nella caravanserraglio della ex classe politica italiana.

  • RicBo

    Infine, dato che questo gruppo di imbecilli è pagato proprio per questo, si da il massimo risalto alle performances di AD, una più controproducente dell’altra, per demonizzare una delle possibili aree di pensiero che potrebbe costituite un nucleo di vera opposizione al potere degli usurai.

    E da quando il fascismo è “opposizione al potere degli usurai”?

  • AlbionDoesNotSingAnymore

    Stessa cosa successa in Campania qualche mese fa: una banda di 10 picchiatori invasati criminali dei CESSI SOCIALI ROSSI pestarono di botte un innocuo ragazzo autenticamente FASCISTA (NON COME QUESTI PSEUDO-FASCISTI i cui vertici dipendono direttamente da WALL STREET e dallo B’NAI BRITH il cui scopo è GETTARE FUMO NEGLI OCCHI ai cittadini, distraendoli dai problemi reali e DEMONIZZARE un Idea politica che potrebbe realmente costituire un problema, se dovesse risorgere), federale delle propria regione dell’unico MOVIMENTO FASCISTA esistente, sotto gli occhi dei vigili urbani i quali, dopo che i BANDITI ROSSI se n’erano andati chiesero i documenti al ragazzo tramortito e sanguinante per il riconoscimento!

  • RicBo

    ahahahhah cavolo ma da dove salta fuori costui, dall’oltretomba degli anni 70?

  • eresiarca

    giusto, è la verità

  • eresiarca

    Da quando ha stabilito il controllo della moneta, messa al servizio della politica economica nazionale. Forse è meglio – e lo dico senza cattiveria – che studi la politica monetaria, bancaria ed economica di Mussolini e dei suoi validi collaboratori, con tutta evidenza ispirati ad una visione dello Stato che non è né quella dei liberali di centro, di destra e sinistra.
    Cosa facciano poi i “neofasicsti”, i “neonazisti” e simili è cosa che ci deve lasciare piuttosto indifferenti, specie se a preoccuparsi sono gli stessi media di regime.

  • eresiarca

    Lo sai benissimo che esistono queste bande dei “centri sociali” che aggrediscono solo in rapporto da 10 a 1. Ma fai finta di nulla perché o sei uno di loro o ti stanno simpatici. Per quanto mi riguarda li trovo tutti quanti una massa di cretini, che si prendono il nemico che il sistema gli ha messo a disposizione.

  • eresiarca

    Lo sai benissimo che esistono queste bande dei “centri sociali” che aggrediscono solo in rapporto da 10 a 1. Ma fai finta di nulla perché o sei uno di loro o ti stanno simpatici. Per quanto mi riguarda li trovo tutti quanti una massa di cretini, che si prendono il nemico che il sistema gli ha messo a disposizione.

  • haward

    Purtroppo le sinistre in Europa, credo in assoluta malafede ai vertici e per estrema ingenuità tra i militanti, di tutto parlano tranne che dei veri problemi (Liberation in Francia è di proprietà Rothschild per fare un esempio). Il M5S per ora è un comico di 62 anni gestito da alcuni professionisti della comunicazione e seguito da moltissimi ragazzi in totale buona fede che quando iniziano a porsi ed a porre domande intelligenti su problemi reali (tipo, appunto, la permanenza o meno nella zona Euro) in genere vengono allontanati.

  • haward

    La tua domanda è in linea con la versione ufficiale che viene ripetuta mille volte al giorno, insegnata nelle scuole e nelle università, raccontata con dovizia di particolari di guru dell’informazione. Senza contare che il fascismo ha cessato di esistere nel 1945 anche se, da allora, il suo fantasma viene agitato sempre, comunque ed in ogni luogo. L’area di pensiero a cui mi riferisco non ha niente a che spartire con il fascismo (che, lo ripeto, è morto e sepolto) ma è costituita da persone che rifiutano in toto l’attuale sistema politico incardinato, ovunque (in Grecia come in Italia o come in ogni altro Paese occidentale) sulla falsa idea democrazia della ancora più falsa contrapposizione destra – sinistra, sostenute e gestite dal potere finanziario che, attraverso il sistema del debito e del controllo della moneta, gli usurai appunto, si sta mangiando il mondo.

  • geopardy

    Calma ragazzi non diciamo minchiate, conosco svariati centri sociali nella mia regione che svolgono un egregio lavoro di promozione sociale, le cosiddette frange 10 a 1, almeno da noi, appartengono al campo degli “pseudo-fascistelli” come definiti dall’autore del commento, che vanno o provano ad accoltellare la gente alle iniziative dei centri sociali.

    Anch’io ritengo che ci sia una svolta pericolosa per l’Europa e non è certo quella dei centri sociali, bensì dei personaggi come il presidente dellUniindustria di Forlì che vuole intotolare l’aereoporto della città a Benito Mussolini, l’uomo che, oltretutto, consegnò completamente (“il grande patriota”) l’Italia alle truppe tedesche, soltanto dopo pochi più di 20 anni dalla Prima Guerra Mondiale e a seguito di ben tre guerre dìindipendenza), in cui è morto un numero spaventoso di italiani per liberare dalla morsa tedesca (austriaca per noi fa lo stesso, Hitler stesso era austriaco di nascita) l’ultima parte d’Italia sotto il loro dominio.

    Sarebbe come intitolare un aereoporto a Stalin nella Russia odierna (che, nonostante tutte le nefandezze che ha commesso, almeno ha fatto diventare la Russia una super potenza ed i tedeschi li ha cacciati a pedate nella seconda guerra mondiale).

    Attenzione, questo Papa non mi ispira molta fiducia!

    Geo

  • misunderestimated

    Vuoi forse dire che i 650.000 morti della Grande Guerra erano tutti fervidi patrioti immolatisi al volere dei Savoia per liberare Trento e Trieste dall’opprimente giogo (questa poi…) di Cecco Beppe?

    L’ultima parte d’italia sotto il loro dominio? Ma c’è qualcuno tra i regnicoli che chiese ai trentini e ai triestini se volevano affrancarsi dai civili e progrediti austriaci per annettersi alla primitiva itaglietta sostenuta dalle logge londinesi?

    Fortunatamente molti veneti celebrano ancora le vittorie di Lissa e Custoza del 1866, anno del plebiscito burletta.

    Ben tre guerre di indipendenza, poi. E le bisacce piene di soldi per corrompere gli ufficiali borbonici dove le mettiamo?

    Già, attenti al Papa, al pastore tedesco, potrebbe anche mordere…

  • eresiarca

    Concordo con te. Fascismo: 1922-45, stop. E poi queste domande da maestrina sul Fascimo denotano o disinformazione (ma è dura, visto che le fonti su cui informarsi non mancano), o una forma mentis caratterizzata da masochismo estremo, o malafede.

  • eresiarca

    Allora, un “dittatore” che commina in 20 anni una quarantina di condanne a morte, non tutte eseguite, e in maggioranza contro sloveni (per le note questioni frontaliere), sarebbe terribile, un mostro ecc. Uno che c’ha sulla coscienza la morte di milioni di persone (sto parlando dei suoi governati) si merita un “almeno ha fatto…”. Roba da matti. Meglio informarsi un po’…
    Sul fatto poi che le bande da 10 contro 1 siano anche d’altro colore, siamo d’accordo, ma a noi queste cazzottate tra “fascisti” e “comunisti” non ci devono interessare. Però non scherziamo: i valori dei “centri sociali” sono un puro delirio, e su essi non si può costruire nulla.

  • eresiarca

    E poi: l’Italia ai tedeschi la consegnarono il re e Badoglio… loro erano i nostri alleati, quindi che dovevano fare? ringraziare del voltafaccia e girare i tacchi? E all’America chi l’ha consegnata l’Italia? qualcosa mi sfugge…

  • AlbionDoesNotSingAnymore

    Calma ragazzi non diciamo minchiate, conosco svariati centri sociali nella mia regione che svolgono un egregio lavoro di promozione sociale, le cosiddette frange 10 a 1, almeno da noi, appartengono al campo degli “pseudo-fascistelli”.

    Bravo, hai usato il termine appropriato: PSEUDO-fascistelli. Anch’io detesto i facinorosi dell’estrema destra tipo forza nuova, la destra, fiamma tricolore o i mentecatti di stronzfront, che costituiscono il perfetto alter ego della teppaglia rossa dei cessi sociali. Mi risulta assai difficile credere che possano esistere cessi sociali che svolgono un “egregio lavoro di promozione sociale” e francamente mi viene da ridere, quelli di mia conoscenza sono soltanto gruppi di teppisti invasati che accusano gli altri di essere violenti e, nella stragrande maggioranza dei casi, nient’altro che questo. Conoscendo le tue tendenze politiche mi fido poco delle tue parole, però tutto può essere. Mi astengo dal commentare il resto, sul quale ovviamente non posso dirmi d’accordo. Per quanto mi riguarda sarebbe meglio evitare di intitolare un aeroporto a Mussolini, sapendo il clamore e le reazioni furiosamente isteriche che ciò provocherebbe. La Prima Guerra Mondiale fu combattuta per liberare l’Italia dalla “morsa tedesca”, la Seconda da quella britannica. Non dimentichiamoci che la gran bretagna esercitava una fortissima influenza, potremmo dire un controllo pressochè totale sull’Italia attraverso il proprio braccio massonico-finanziario. Il nostro paese era ridotto al rango di semicolonia britannica, un avamposto nel Mediterraneo (the britains’ lake) all’interno del quale gli inglesi avevano piazzato tutte le proprie pedine commerciali, con pesantissime ingerenze in tutti i settori dell’economia, nella finanza, nella politica, nella stampa, nella cultura. Poi dipende dal punto di vista da cui si guardano le cose: per molti Mussolini potrebbe aver consegnato il paese alle truppe tedesche, per altri potrebbero essere stati il re e badoglio a consegnarlo a quelle alleate (nonostante le forti limitazione dovuta alla presenza delle forze armate tedesche, la RSI fu dichiarata Stato Sovrano da una sentenza del Tribunale Supremo Militare (1954), poichè poteva stampare la propria moneta e varare autonomamente le proprie leggi mentre nel regnucolo del sud circolava la moneta d’occupazione ed era necessario il preventivo consenso degli alleati per l’entrata in vigore di qualsivoglia legge). Dipende dai punti di vista e dal livello di predisposizione alla reale conoscenza storica piuttosto che all’accettazione e all’adesione totale alla serie sterminata di false verità preconfezionate imposteci. Per ragioni ideologiche continuerai a vedere il Fascismo come il Male e non c’è nulla che possa farti cambiare minimamente idea, perciò è del tutto inutile stare qui a discuterne. p.s: l’episodio che ho raccontato è realmente accaduto, si tratta del federale della Campania del MFL-PSN. Saluti.

  • AlbionDoesNotSingAnymore

    p.s: detesto il vaticANO e ratzinger non mi è affatto simpatico, ma la germanofobia che traspare da ogni tuo messaggio mi disgusta. I media hanno lanciato una campagna d’odio anti-tedesco con la scusa della crisi economica, che però non è stata provocata dal popolo tedesco, bensì da lorsignori di Wall Street e la merkel non è altro che il burattino della finanza (come tutti i capi di stato o di governo occidentali) che presiede il governo del paese più potente dell’eurozona. Costoro hanno dirottato la frustrazione dei paesi in difficoltà contro la Germania, quando avrebbe dovuto essere rivolta a loro in primis.

  • AlbionDoesNotSingAnymore

    L’aneddoto che ho raccontato è realmente accaduto e la natura dei centri sociali, come dei facinorosi PSEUDO-fascisti tipo alba dorata, è questa. RicBo è un troll, lascialo perdere…

  • consulfin

    scusa, ma che domanda è?!

  • consulfin

    io credo di no: perché ci ostiniamo a vedere cosa succede in casa islamica quando nella nostra i grattacapi non mancano?

  • consulfin

    ma dove l’hai visto ‘sto film? forse sbagli fronte. Non sono quelli di casapuond che godono di qualche simpatia? Qui a Roma, addirittura c’è “chi” gli regala il centro sociale!

  • cardisem

    È una forma interlocutoria per dire che l’articolo non mi piace, lo considero stupido, trovo assolutamente improprio parlare di fascismo, ma non voglio qui litigare con nessuno, se ad altri piace l’articolo e vi si riconoscono pienamente… Non sono addentro alla situazione greca, ma credo che avrebbero tutti i santi motivi per arrabbiarsi… ma non sono onnisciente e non posso sapere con precisione tutto ciò che accade in ogni angolo del mondo. Se però qualcuno ne sa può di me, allora forse mi può dare il senso dell’articolo che io non vedo. Così è più chiaro?

  • geopardy

    Le analisi storiche con l’astio dell’oggi vengono male.

    Volete riscrivere la storia, fatelo pure, ma non sono andati a morire da tutta la penisola senza un reale sentimento nazionale, mica erano mercenari come oggi, quella guerra fu la maturazione di un vero sentimento nazionale.

    Non sono certo io ad ammirare i Savoia che di male ne hanno fatto tanto al sud, ma anche all’Italia in genere e fino alla seconda guerra mondiale.

    Geo

  • geopardy

    Bisogna conoscere prima di dare giudizi.

    Geo

  • AlbionDoesNotSingAnymore

    Non è un film, mi sono limitato a raccontare un fatto realmente accaduto recentemente al federale della Campania del MFL-PSN, che mi sembrava giusto raccontare, siccome le malefatte dei teppisti SEDICENTI “fascisti” fanno notizia mentre tutti i picchiatori dei cessi sociali agiscono nel silenzio generale. Non sono di CasaPound, non ho simpatie per tale movimento e non ho idea di quale possa essere la situazione a Roma. Se leggessi bene il mio commento vedresti che condanno anche i violenti PSEUDO-fascisti dell’estrema destra come alba dorata e i suoi omologhi della cosiddetta “area” in Italia.

  • geopardy

    Grazie alle velleità di conquista del duce e del suo pari grado germanico siamo qui e tutti noi eruropei, mica solo l’Italia.

    Geo

  • geopardy

    La gravità offensiva di vedersi le truppe tedesche in tutta la penisola dopo 3 guerre d’indipendenza ed una mondiale, fu un affronto enorme fatto a tutti gli italiani, senza la presenza tedesca, probabilmente, neanche i partigiani sarebbero esistiti o sarebbe stata una realtà certamente minore.

    Con questo non ritengo il fascismo il male assoluto, anzi, è stato promotore anche di cose interessanti.

    Quello che non mi piace è ben altro del fascismo, nato da un intento, almeno su carta, anche buono, ma degenerato in un verticismo accentratore ed è stata una forza a protezione del capitalismo (aldilà della parola sociale e del fatto che Mussolini fosse stato un socialista) e dei potenti dell’epoca, di cui qualcuno ce lo siamo trascinato fino ad oggi e ci ha portati prossimi alla rovina (vedi famiglia Agnelli).

    Tutte forze dedite alla totale sudditanza del popolo e solo apparentemente contrarie al potere della Chiesa, come i fatti hanno dimostrato ampiamente.

    Per il resto, l’entrata in guerra dell’Italia disorganizzata con annesso bluff militare, è stata una grande iattura per i tedeschi, degna di comportamenti di pulcinellesca memoria, altro che spezzare le catene dal dominio degli Inglesi.

    Per farlo si scelsero addirittura i tedeschi, che sono anche peggiori degli inglesi (che ben conosciamo) se messi al comando ed i fatti lo stanno dimostrando ancora oggi.

    Il fatto è che noi italiani ci piangiamo addosso e non abbiamo fiducia in noi stessi, ma senza di noi nella storia, nella cultura, nella religione e nella scienza, l’Europa non sarebbe certo quel continente “faro della civiltà” che è stata fino a poco tempo fa, seppure altamente colonizzante.

    Non ho niente contro la Germania ho molti carissimi amici, ma se l’Europa s’incentra su di essa e la sua intransigenza autoreferenziata, finirà molto male.

    Il ripetere il passato, recente o lontano, non ci serve, siamo un popolo creativo e troveremo un’altra via ed aiuteremo l’Europa ad uscire da questo empasse, come abbiamo spesso fatto nella storia.

    Dobbiamo creare un “nuovo rinascimento”, ma prima dobbiamo riscoprire l’umanesimo, altrimenti cadremo ancora sotto la morsa di chiunque impererà nel mondo, fosse cinese, americano, arabo o indiano e giù di lì.

    Geo

  • geopardy

    Non conosci le attività dei centri sociali di cui parli, questo mi sembra evidente.

    Per me il cesso è uno dei luoghi migliori, sei intimamente preso ad eliminare il marcio puzzolente che il tuo organismo ha prodotto, tiri lo sciacquone e tutto se ne va, poi ti ci lavi, ti ci fai il bagno o la doccia e ti ci profumi.

    Geo

  • geopardy

    La Germania, per ben due volte ha portato l’Europa al disastro e ti ricordo che la fine definitiva dell’impero romano giunge con la presa del potere dei germanici a Roma, che già era in crisi, ma fu il colpo di grazia, da lì in poi ci sono voluti secoli e secoli di guerre ed oscurantismo in Europa per riprendersi e sempre dalla nostra penisola abbiamo ricominciato, se togliamo la parentesi luterana anch’essa importante, che, però, ci ha portato sin qui a questo sistema, insieme alle sue varianti calviniste, poi abbiamo avuto i lumi, la rivoluzione francese, quella russa, ma indubbiamente, il processo di riscossa europea nasce dal nostro rinascimento.

    Lo stesso fascismo nasce qui e si espande fuori.

    Come pensatori ne ha avuti di importantissimi negli ultimi secoli la Germania, indubbiamente, ma la massa motoria tedesca è come un macigno che incombe sull’Europa continentale e poco sugli isolani anglo-sassoni.

    D’altronde per lo stesso Hitler i latini andavano sottomessi e governati.

    C’è sicuramente una dietrologia, ma non è l’unica artefice della storia e, semmai fosse, perchè avrebbe sempre favorito la Germania per i suoi fini in Europa?
    Geo

  • geopardy

    Il fascismo purgava raga’, non potevi stare fuori dopo le otto di sera che passavano le ronde, mia nonna, buonanima, è sfuggita per un pelo ad una di queste purghe perchè rientrava dal lavoro di donna di servizio a quell’ora leggermente in ritardo rispetto al solito, ad una sua amica andò peggio e momenti ci rimaneva, perchè usavano quella che mia nonna chiamava la scialappa, un purgante che si dava ai tori ed il tutto in un tranquillissimo paesino dell’appennino, dove certo la parola sicurezza non aveva luogo di esistere.

    Cosa c’entrasse questo con “l’illuminata politica monetaria” del fascismo non riesco proprio a capirlo.

    Ora che la generazione che ha vissuto il fascismo, quella che dalle mie parti doveva lavorare quasi gratis per il latifondista sennò botte, non c’è più, ci si approfitta per descrivere “l’idillio nazionale” del tempo.

    Con me non ci riuscirete, perchè ci sono cresciuto con i racconti di come si viveva all’epoca in campagna, con una salsiccia (quando c’era) in 5 e la sardina appesa sul soffitto che veniva sfregata con il pane per sentire un sapore diverso.

    Tutta questa grande ricchezza nazionale non mi risulta fosse distribuita tra la gente comune, moneta sovrana o no.

    Fortuna che mia nonna è morta, sennò vi veniva a cercare e non era certo comunista.

    Il marito, mio nonno, dovette partire “ardito” anche se era un falegname ed un mobiliere, perchè non poteva più mantenere la famiglia, tornò quasi pazzo dalla guerra.

    L’altro nonno, contadino, per aver rifiutato di far diventare i propri figli “balilla” all’età di 6 anni, rispondendo semplicemente che i suoi figli avrebbero deciso da grandi il loro orientamento politico, dovette darsi alla macchia più volte per non essere purgato e bastonato, gli rifiutarono anche la tessera in tempo di guerra, che era quasi una condanna a morire di fame.

    Ci lamentiamo, poi, dei favoritismi di appartenenza politica che si fanno oggi che tutti mangiamo, beviamo e ci vestiamo e non solo.

    Nelle vostre analisi considerateci anche queste cose del vivere quotidiano dell’epoca e fate i confronti con oggi, che siamo allarmati perchè ci stiamo riavvicinando a quello che è stato definito, non senza ragioni, “fascismo economico-finanziario” , inteso come metodologia costrittiva e volto a toglierci ogni libertà.

    Geo

  • geopardy

    Il fascismo purgava raga’, non potevi stare fuori dopo le otto di sera che passavano le ronde, mia nonna, buonanima, è sfuggita per un pelo ad una di queste purghe perchè rientrava dal lavoro di donna di servizio a quell’ora leggermente in ritardo rispetto al solito, ad una sua amica andò peggio e momenti ci rimaneva, perchè usavano quella che mia nonna chiamava la scialappa, un purgante che si dava ai tori ed il tutto in un tranquillissimo paesino dell’appennino, dove certo la parola sicurezza non aveva luogo di esistere.

    Cosa c’entrasse questo con “l’illuminata politica monetaria” del fascismo non riesco proprio a capirlo.

    Ora che la generazione che ha vissuto il fascismo, quella che dalle mie parti doveva lavorare quasi gratis per il latifondista sennò botte, non c’è più, ci si approfitta per descrivere “l’idillio nazionale” del tempo.

    Con me non ci riuscirete, perchè ci sono cresciuto con i racconti di come si viveva all’epoca in campagna, con una salsiccia (quando c’era) in 5 e la sardina appesa sul soffitto che veniva sfregata con il pane per sentire un sapore diverso.

    Tutta questa grande ricchezza nazionale non mi risulta fosse distribuita tra la gente comune, moneta sovrana o no.

    Fortuna che mia nonna è morta, sennò vi veniva a cercare e non era certo comunista.

    Il marito, mio nonno, dovette partire “ardito” anche se era un falegname ed un mobiliere, perchè non poteva più mantenere la famiglia, tornò quasi pazzo dalla guerra.

    L’altro nonno, contadino, per aver rifiutato di far diventare i propri figli “balilla” all’età di 6 anni, rispondendo semplicemente che i suoi figli avrebbero deciso da grandi il loro orientamento politico, dovette darsi alla macchia più volte per non essere purgato e bastonato, gli rifiutarono anche la tessera in tempo di guerra, che era quasi una condanna a morire di fame.

    Ci lamentiamo, poi, dei favoritismi di appartenenza politica che si fanno oggi che tutti mangiamo, beviamo e ci vestiamo e non solo.

    Nelle vostre analisi considerateci anche queste cose del vivere quotidiano dell’epoca e fate i confronti con oggi, che siamo allarmati perchè ci stiamo riavvicinando a quello che è stato definito, non senza ragioni, “fascismo economico-finanziario” , inteso come metodologia costrittiva e volto a toglierci ogni libertà.

    Geo

  • geopardy

    Preciso che mia nonna non distingueva tra scialappa e olio di ricino, anche se gli effeti, in fin dei conti, erano simili.

    Geo

  • misunderestimated

    Io non ho analizzato un bel nulla, ho raccontato solo fatti, anche perché trattasi di una posizione da 146 anni, mica da ieri.

    In guerra ci si salva la pelle, nella Grande Guerra, poi, mica si matura il sentimento nazziunale tra gente analfabeta che parla lingue diverse, sotto minaccia delle decimazioni. Meglio cominciare a leggere “Il mito della Grande Guerra” di Mario Isnenghi…

    E per cosa? Per fargliela pagare ai cattivoni austriaci con le mazze ferrate (ma pensa te, noi non le si usava, noi mettevamo i fiori nei loro cannoni)? Ma ve la siete letta la proposta di FJI del 27 marzo 1915, quando eravamo ancora alleati con gli imperi centrali? Per Trento e Trieste italiane? Perché i regnicoli vi parlavano italiano? Allora perché non invadere il Canton Ticino, a questo punto! Anzi, perché non spingersi fino al Vallo di Adriano!

    L’Italia non esiste, non è mai veramente esistita e a breve non esisterà più, con buona pace delle fole rigurgimentali e post-rigurgimentali, ma rigorosamente antifasciste, eh, come se il fascismo-imperialismo di cartone non fosse la naturale prosecuzione delle guerre coloniali giolittiane dei padroni del vapore ottocenteschi delle quali la statolatria impone rigoroso silenzio, altrimenti andrebbero riqualificate pure le avventure in Etiopia…

  • misunderestimated

    A Bozen, Brixen, Bruneck, Meran und Trient i kattifissimi krukken mangiakartoffeln con mazzen ferraten tornavano dopo appena 25 anni di assenza.

    Infatti a Via Rasella ne hanno ammazzati 33, di tirolesi fieri itagliani liberati nel ’18 dalla morsa austro-tedesca…

  • misunderestimated

    A me risulta che la Krante Cermania, oggigiorno, abbia più o meno le stesse basi yankee che ci sono in Idallia.

    E’ una sostanziale differenza dal ’14 e dal ’39…

  • consulfin

    amico mio, io leggo il tuo primo commento e leggo pure il secondo. Se vuoi lo rileggo. Ma quello che scrivi mi fa restare a bocca aperta e, per giunta, parecchio confuso: che cos’è (o chi è) un ragazzo AUTENTICAMENTE fascista? sostieni forse che l’ideologia AUTENTICAMENTE fascista costituisca un valore positivo al punto da temere che sia fatta oggetto di mistificazione?
    Federale? Capisco bene? In Italia, in Campania, c’è un FEDERALE? ma l’ultimo federale non era stato recitato dal grande Tognazzi, e poi basta? Ti sembra una pagina positiva quella in cui scorrazzavano per i nostri suoli i FEDERALI?
    Dici che “tutti i picchiatori dei centri sociali agiscono nel silenzio”? “generale” per giunta? Ma sei sicuro? Sei aggiornato sulla recente e meno recente storia giudiziaria d’italia? Hai mai sentito delle retate praticate a carico di non meglio precisati “anarco-insurrezionalisti”? Hai sentito dire a quanti anni è stato condannato il ragazzo abruzzese che “ha detto la sua” a piazza San Giovanni il 15 ottobre 2011? hai avuta notizia del trattamento giudiziario ricevuto dagli imputati per i fatti di Genova 2001?
    devo continuare o ti bastano questi pochi esempi di azione svolta nel “silenzio generale”?
    forse non devi dire a me di leggere bene quello che scrivi, ma dovresti rileggere bene tu stesso i commenti prima di pubblicarli.

    Ad ogni modo, se ho frainteso il tuo pensiero, me ne scuso

  • Lif

    non è guardare in “casa islamica” (considerando che certe proteste ci sono state anche in casa nostra, magari sostanzialmente pacifiche), ma fare un confronto tra fatti quasi analoghi e vedere come vengono considerati da noi (italiani, europei, occidentali).