Home / ComeDonChisciotte / GOVERNO MONTI. FINISCE LA POLITICA, E CI LASCIA SOLI

GOVERNO MONTI. FINISCE LA POLITICA, E CI LASCIA SOLI

DI DEBORA BILLI
crisis.blogosfere.it

Molti applaudono al governo Monti se non altro perché titilla quella che è una loro vecchia passione: la fine della politica. Dopo 15 anni in cui “politica” ha significato solo raccomandati, mafiosi, intrallazzi ed escort, si tratta di un punto di vista comprensibile. La parola stessa è diventata sinonimo di pratiche talmente disgustose da non volerne più sentire parlare.

Però, un governo deve governare. E governare significa occuparsi di un Paese, e non solo dei suoi debiti, della finanza, di accontentare supinamente gli alleati e obbedire alla volontà dei diktat internazionali. Non mi sembra che questo governo stia facendo molto più del precedente, per quanto riguarda il Paese. Dirò di più: mi sembrano una confraternita di asceti dediti solo all’attuazione di un programma già scritto da qualcun altro, che attraversano il momento storico italiano conservando saldi i propri paraocchi.

Nella foto: Uno dei feriti durante gli scontri tra pescatori e forze dell’ordine alla manifestazione a Montecitorio ieri, a Roma

Non so se avete notato: solo nell’ultimo mese si è verificato uno dei più grandi naufragi della Storia, e una rivolta nazionale senza precedenti (per fortuna il terremoto non ha fatto danni). Qualcuno ha visto un ministro in prima fila nella gestione di queste emergenze? Accadono nel Paese che dovrebbero governare, sapete. Era ridicolo Berlusconi a girare per l’Aquila promettendo dentiere, ma mi pervade angoscia nel constatare come questi robot se ne freghino bellamente di ciò che accade. Non li riguarda, loro si occupano solo di spread. Siamo completamente soli.

E a mio avviso, non hanno neppure alcun merito. Credete davvero che siano dei geni capaci di mettere in opera una riforma delle pensioni in una settimana, un decreto liberalizzazioni in un mese, e una riforma del lavoro in un altro mese? No, non sono gente seria “che fa i fatti”: questa roba era già pronta da un pezzo. Già pronta nero su bianco, serviva solo una faccia di marmo in grado di farsela votare, magari con qualche precedente trattativa a porte chiuse con lobby e parti sociali come nella migliore tradizione dei burocrati europei.

Auguriamoci che non succeda nient’altro, perché dovremo confidare solo sull’organizzazione dei Vigili del Fuoco, delle Capitanerie, della Protezione Civile, di tutto quello che già esiste e che si spera sia ancora ben gestito. Chi governa non sa neppure che esistiamo.

O forse sì: ora che ci penso qualcosa hanno fatto. Mentre la rivolta mette a ferro e fuoco l’Italia intera, sono andati ad arrestare i NoTAV che per una volta se ne stavano buoni. Una presenza di spirito davvero unica.

Debora Billi
Fonte: http://crisis.blogosfere.it/
Link: http://crisis.blogosfere.it/2012/01/governo-monti-finisce-la-politica-e-ci-lascia-soli.html
27.01.2012

Pubblicato da Davide

  • geopardy

    Questi sono semplicemente dei burocrati, ecco la verità.
    Monti è un burocrate per eccellenza (Commisione Europea, un luogo per eccellenza della burocrazia) e si è circondato di suoi simili.p>
    Hanno la stessa sensibilità di chi firma gli ordini di pignoramento, applicando alla lettera ciò che è già scritto

    Non mi meraviglia affatto il loro comportamento.

    Quando avranno finito tireremo le somme ovvero le sottrazioni.

    Ciao

    Geo

  • clausneghe

    :::Sono andati ad arrestare i NOTAV….
    E in ambito internazionale si sono autochiusi i rubinetti del petrolio,alludo alle sanzioni contro Iran.
    Puntano al suicidio generalizzato dell’Europa, per fini già concordati…
    Non sono solo rettili scemi, sono collusi o meglio assatanati…

  • stefanodandrea

    Questa volta non sono d’accordo con la bravissima Debora Billi. Il Governo si occupa (“a suo modo”, ovviamente) del paese né più né meno dei precedenti governi. Non è “presenzialista”, ma questo non so nemmeno se sia un difetto e comunque non è certo il maggior difetto. Questo è un governo capeggiato da un fanatico intenzionato a rivoluzionare il paese, composto da cricche e ceti interessati alla rivoluzione e da altre cricche e altri ceti desiderosi di stare al potere.
    Nemmeno è vero che i provvedimenti normativi sono pronti da un pezzo. La lettura del decreto legge sulle liberalizzazioni dimostra che questo governo è decisionista e approssimativo; che sfida tutti gli altri poteri dello stato (anzi li sottomette) e si appropria delle loro competenze con obiettivi che sarebbero da principianti della politica e che, in una situazione normale – se esistesse ancora almeno una larva di Parlamento – condurrebbero alla immediata caduta del governo stesso: cfr. “Lettera ai Parlamentari”: http://www.appelloalpopolo.it/?p=5642

  • AlbertoConti

    Dirò di più, questo è un governo di talebani, con la differenza che i veri talebani hanno molto più a cuore il loro popolo, che di fatto li ricambia in qualche modo. Monti è il guru del fondamentalismo liberista più estremo, l’ideologia scelta dai parassiti della finanza per dominare al meglio il loro tavolo di gioco. Certo che hanno le idee chiare sul da farsi, già scritte da un pezzo, e lo stesso Monti non ne fece mistero ben prima di essere “unto dal Signore”. E’ vero che non è un governo politico, infatti è un governo puramente ideologico, che fa sacrifici propiziatori al proprio dio-mercato (talmente falso che non è neppure vero mercato) per ingraziarselo. Sacrifici con la carne dello stesso popolo così “governato”. Forse dai fondamentalisti del Corano sarebbe più opportuno andare più indietro, ai Maya o giù di lì. Mescolare l’unità europea coi dogmi del liberismo è quanto di più blasfemo e ipocrita si possa fare in questo momento.

  • Tonguessy

    dovremo confidare solo sull’organizzazione della Protezione Civile..
    Vuoi vedere adesso che ci tocca rimpiangere Bertolaso?

  • Tetris1917

    gia’ si sente udire in giro: era meglio berlusconi…….ne sono convinto. Nel paradosso ci sta pure questo.
    Una domanda: quante volte in 2 mesi Monti e’ andato in europa? Tante. Quante volte e’ sceso sotto Roma?

  • nuvolenelcielo

    tutto questo disprezzo per la vecchia politica dei commentatori alternativi come debora billi… è esagerato, e soprattutto controproducente. Perché privo di ogni analisi storica. A parte che la vecchia politica dal momento dell’entrata dell’euro non ha avuto la possibilità di attuare una politica economica e fiscale, perché in questi ultimi anni la manovra di bilancio era fatta direttamente da bruxelles. E questo bisognerebbe non solo saperlo, ma anche dirlo, con tutto quello che comporta. Poi ridurre tutto alle escort e ai mafiosi e ai raccomandati è solo un rigurgitare quella propaganda mediatica,che ci ha portato a questo governo, e che ce lo farà tenere a lungo. Inoltre ci si dimentica completamente della geopolitica e del ruolo subalterno che gli stati uniti continuano a far subire all’italia. E comunque gli anni delle raccomandazioni dc e dei baci di andreotti ai mafiosi sono stati anche anni di crescita economica e con uno stato che seppur all’italiana, in qualche modo supportava i cittadini, quindi… quando si analizza la politica bisognerebbe usare il cervello, e non solo ripetere banali luoghi comuni.

  • Cornelia

    dove lo vedi il disprezzo? hai letto solo le prime tre righe? a me pare che questo post difenda invece la politica, altroché……

  • luca

    Quì casca l’asino : “SIAMO COMPLETAMENTE SOLI”!!
    No signori. Siamo sotto la legge dei prefetti e delle forze di polizia e delle maghistrature in cricca agli agenti usraeliani.
    Attenti che anche le forze armate sono pronte alla chiamata.
    Saluti

  • oldhunter

    In realtà, abbiamo a che fare con un novello Bava Beccaris…
    il generale piemontese celebre per aver guidato la feroce repressione dei moti milanesi del 1898.
    Il Bava – nomen, omen – in qualità di Regio commissario straordinario, ordinò di sparare cannonate sulla folla provocando una strage.

    In segno di riconoscimento per quella che dalla monarchia fu giudicata una brillante azione militare, Bava-Beccaris ricevette il 5 giugno 1898 dal re Umberto I la Gran Croce dell’Ordine militare di Savoia, e il 16 giugno 1898 ottenne un seggio al Senato.

    Monti il seggio lo ha ottenuto in anticipo sulle cannonate che ci sta sparando senza riguardo alcuno…

    Ma gli italiani, un giorno, lo ricorderanno con lo stesso disprezzo di cui è circonfuso il suo illustre predecessore…

  • nuvolenelcielo

    parlo in generale dei suoi articoli. E comunque difendere la politica in astratto e disprezzare la politica reale dei governi passati senza nemmeno sforzarsi di analizzarla, è molto comodo. Oltre che trendy. Ma non aiuta a comprendere la situazione dell’Italia.

  • unlachy

    Monti è un funzionario che fa un buon lavoro per il sistema finanziario : che vuole un’europa che paga bene chi compra il debito , e per il sistema dei burocrati del parlamento europeo che non fanno niente di buono perchè “non c’è un governo europeo “e cosi sono anche scusati !
    Ma della finanza che ha fatto tutti i danni che subiamo , qualcuno se ne occupa ?? no per carità quella è una attività sconveniente ai burocrati !!
    E la Merkel e Sarcosy ?sono questi i costruttori dell’Europa ?
    fanno ridere , ma c’è da piangere , purtroppo !

  • Allarmerosso

    Pare che tu abbia letto solo le prime tre righe e anche male. Che poi vogliamo far finta di nulla , ma è REALTA’ il sentimento generale della politica fra la GENTE … scendi in strada e parla di politica in mezzo alla gente capirai cosa intende dire la Billi con queste sue parole.

  • Allarmerosso

    Monti è un calcolatore , è uno di quelli che guarda i numeri. quello che conta è che tornino i conti , non che la gente stia bene !

  • ryden

    Non credo alla storia degli stupidi burocrati che non sanno quello che fanno, il progetto è stato ben studiato. E non è far arrivare in salvo la Nave Italia ma farla affondare nè più nè meno quello che è successo alla Costa Crociere.

  • jepson

    Monti tratta la popolazione nella più pura tradizione massonica secondo cui le persone sono definite ” i trascurabili” oppure secondo la tradizione degli economisti che la considerano “capitale umano” e non persone dotate di anima e corpo.

  • jepson

    E’ proprio il Bava Beccaris della situazione pronto a zittire con ogni mezzo il dissenso popolare. La gente protesta perché è allo stremo , raramente era successo prima d’ora la discesa in piazza di movimenti non organizzati come quando si protestò contro l’infame tassa sul macinato!!

  • zeppelin

    e due anni dopo Umberto I l’ha pagata tutta…

  • Tao

    Ma dico… ma qualcuno… qualcuno davvero pensavo che Monti & Co. fossero scesi per salvare l’Italia?? Ahahahahahahahahah… ah… Ci marciano su questa “alloccaggine” degli italiani… Non vedrai mai Monti sotto Roma perchè non gliene può fregare di meno… e non ha alcun bisogno di mettere su facciate come al contrario i politici devono fare…

    McBane

  • massimiliano0it

    Pero ‘ l ‘ economia vera e’ il prodotto del sudore Dell ‘ uomo e non le formule matematiche di quel cretino di Monti o dei su prime e CSD

  • ilsanto

    Beh come tutte le illusioni svaniscono prima o poi. Perchè di questo si tratta ci eravamo illusi che votando a destra o a sinistra ogni 5 anni questo era sufficiente a garantire i nostri diritti, che qualcuno seriamente
    pensasse a noi. Una bella situazione comoda ma appunto una incredibile leggerezza. Come chiunque sà “l’occhio del padrone ingrassa la vacca ” e se invece guardi le partite di pallone …… a parte che sono truccate e permetti di dare milioni a 11 scemi in pantaloncini corti ti fai fregare alla grande dai 1000 che invece ingrassano alle tue spalle e che proliferano come conigli diventando 20 regioni con altrettanti privilegi e 100 province e 8000 comuni e 20000 enti statali e 4 milioni di dipendenti pubblici e poi i consoli i boiardi le missioni le auto blu i jet le finanziare estere i fondi neri le sovvenzioni le frequenze regalate le leggi ad personam e mi fermo per evitare una causa ma ci sarebbe ancora un bel pò da dire…
    Beh stasera guarda il Milan e va a prendere un vasetto di vasellina perchè puoi giurarci che qualcuno stasera penserà ancora come fregarti ancora un pò di più e domani e dopodomani perchè lui ci gode e se non lo fermi tu chi pensi lo faccia ?

  • ilsanto

    Parliamoci chiaro la democrazia rappresentativa ha dimostrato sopra ogni dubbio che si fà i c. suoi ora o li lasciamo fare fino alla nostra consunzione o reagiamo e diciamo che vogliamo dire la nostra essere artefici del nostro futuro e che ci hanno rotto.
    Questo vuol dire ritornare alla democrazia diretta noi in prima persona vogliamo votarci le leggi decidere cosa è giusto e cosa è sbagliato.
    Via i politici e riprendiamoci la nostra vita.
    Chiedo a chi mi legge di promuovere questa idea di adoperarsi per diffonderla di trovare luoghi dove tornare a discutere oltre a internet
    Chiedo a questo sito di farsi promotore dell’idea di democrazia diretta contro una oligarchia affamata ed usurpatrice del potere che è e sempre sarà del popolo.
    Basterebbe poter votare come si fà per i sondaggi su sky.
    Una bella trasmissione dove si discutono le proposte popolari e poi un televoto certo con le dovute garanzie…
    Mi dite cosa ne pensate ?