Gioventù Comunista contro gli studenti NO Green Pass

Comunicato del Coordinamento Nazionale

www.studenticontroilgreenpass.it

Oggi abbiamo partecipato ad alcuni scioperi indetti dai Cobas, a fianco di studenti e lavoratori, così come faremo dal 15 in poi con lo sciopero FISI e nelle piazze che organizzeremo.

E’ stata una giornata di mobilitazione pacifica, in cui abbiamo ribadito e dimostrato per l’ennesima volta che coi fascisti non c’entriamo nulla, che non accettiamo le strumentalizzazioni create ad arte da chi vuole screditare il movimento, con la complicità di organi di stampa, tg, e di quanti ormai sono incapaci di fare un’analisi approfondita di quello che accade nel Paese.

Oggi diverse realtà contrarie al GP hanno partecipato ai cortei. A Roma, la parte del corteo no gp era composta da almeno 200 persone, ben più dei 30 visti e dichiarati da fanpage.

Lo sciopero di oggi era indetto anche contro il Green pass, ma dobbiamo tristemente registrare attacchi da parte di “kompagni” di gruppi giovanili di presunti comunisti, che ci hanno aggredito con modi (questi sì) fascisti, e distrutto uno striscione, azzuffandosi con i signori che lo portavano. E’ accaduto nel corteo di Roma, ad opera del Fronte della Gioventù Comunista. Sappiamo che la confusione è tanta, ma essere contro lo sfruttamento capitalista e a favore del Green Pass è una tremenda contraddizione ed evidenzia una pochezza di analisi, che chiunque voglia portare avanti una protesta seria contro il potere deve superare.

Ribadiamo che oggi più che mai serve un fronte compatto che escluda ogni violenza e sia in grado di portare avanti una resistenza seria, per rivendicare il diritto al lavoro, allo studio, e il rispetto della dignità umana.

Fonte: https://www.studenticontroilgreenpass.it/2021/10/11/comunicato-del-coordinamento-nazionale-3/

Pubblicato il 11.10.2021

Notifica di
7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Pfefferminz
Utente CDC
12 Ottobre 2021 14:32

Il lasciapassare verde fa parte del progetto “Grande Reset”, quindi, al fine di chiarire i fronti, sarebbe bene aggiungere sugli striscioni accanto a “No green pass” un bel “No Great Reset”.

MarioG
Utente CDC
12 Ottobre 2021 15:45

“Lo sciopero di oggi era indetto anche contro il Green pass, ma dobbiamo tristemente registrare attacchi da parte di “kompagni” […] E’ accaduto nel corteo di Roma, ad opera del Fronte della Gioventù Comunista”.

Perchè la cosa non mi meraviglia?

Il non-vaccinato è l’antisociale, il profittatore borghese, che estrae plusvalore sanitario dai vaccinati.

Sì… credo che così debba risuonare nella testa dei kompagni.

Ultimo aggiornamento 8 giorni fa effettuato da MarioG
JA
Utente CDC
12 Ottobre 2021 17:32

Dr. Perronne, massimo esperto francese di malattie infettive: “I vaccinati sono a rischio per le varianti e sono un pericolo per gli altri” 28/09/2021
https://grandeinganno.it/2021/09/28/dr-perronne-massimo-esperto-francese-di-malattie-infettive-i-vaccinati-sono-a-rischio-per-le-varianti-e-sono-un-pericolo-per-gli-altri/

Ultimo aggiornamento 8 giorni fa effettuato da JA
AlbertoConti
Redazione CDC
13 Ottobre 2021 8:14

Questa notizia inizialmente mi rattrista, ma a ben vedere mi rincuora anche.
Ricordo ancora quando eravamo asseragliati all’interno della facoltà di Fisica a Milano, in assemblea permanente nell’aula magna dell’istituto, quando a un certo punto un “compagno” venne a riferire di un possibile attacco (contro di noi) dei katanga dell’università statale.
Il fatto è che a Fisica prevaleva “avanguardia operaia”, mentre alla Statale di via Festa del Perdono prevaleva lo stalinismo di Mario Capanna, con le sue squadracce di picchiatori detti per l’appunto “katanga”.

Voglio dire che la confusione è grande sotto il sole, ma denota anche un fermento, una volontà di prendere coscienza, che non si vedeva dal ’68.
Certo è che l’immaturità politica dimostrata da questi episodi suona disarmante, ma è anche un segno di crescita, di emancipazione dal sonno della ragione, che per un giovane è l’inizio di un salutare risveglio dalla routine dello smartphone compulsivo.

MarioG
Utente CDC
Risposta al commento di  AlbertoConti
13 Ottobre 2021 11:30

Se i “bagliori” del 68′, avanguardia nel costume della rivoluzione globalista, sono di nuovo all’orizzonte oggi, allora stiamo freschi!
Un’altra parabola quarantennale come quella e siamo morti!

AlbertoConti
Redazione CDC
Risposta al commento di  MarioG
13 Ottobre 2021 13:29

Se non si fanno passi avanti nella presa di coscienza, superando gli errori del passato, saremo tutti morti ben prima dei 40 anni che paventi.

AnalisiPredittiva
Utente CDC
14 Ottobre 2021 11:51

Comunisti pro G.p e comunisti no G.P quale è la differenza?
Troveranno sempre una scusa per considerare gli esseri umani come numeri; controllati da un algoritmo CINESE!

7
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x