Home / ComeDonChisciotte / GENETICAMENTE MODIFICATO

GENETICAMENTE MODIFICATO

DI LAYLA ANWAR
arabwomanblues.blogspot.com

Qualche anno fa, ho conosciuto una donna occidentale… Lei non era esattamente una mia amica, era più una conoscente, amica di miei buoni amici. Comunque, questa donna che io chiamerò Marion, era sposata da poco e con suo marito avevano intenzione di avere dei figli.

Quando Marion rimase incinta, dopo un’attenta pianificazione, dato che agli occidentali piace pianificare qualsiasi cosa fino all’ultimo centesimo, lei ebbe tutte le cure di cui aveva bisogno. Test, ultrasuoni eccetera eccetera… e durante questi primi quattro mesi di gravidanza fece anche l’esame per disgnosticare possibili malformazioni al feto (amniocentesi).

Marion fu distrutta dalla notizia che le diede il suo medico: il suo bambino soffriva di una qualche malformazione genetica e lei avrebbe dovuto sottoporsi ad un aborto terapeutico. Marion subito dopo cadde in un periodo di profonda depressione anche se il medicò le assicurò che in futuro avrebbe comunque potuto avere altri figli; lei era nel panico al solo pensiero di poter restare ancora incinta e il suo matrimonio naufragò, concludendosi con un divorzio…

Durante questo difficile periodo, famiglia e amici le diedero tutto il supporto morale possibile… Tutti le dimostravano solidarietà, a lei che aveva perso il feto di quattro mesi, empaticamente imprevedibile, era diventata capricciosa, viziata e interminabili sedute con psichiatri specializzati cercavano di aiutarla al meglio a superare il suo dolore…

Certo è una scommessa… una grande scommessa… Ma – tutti si chiederanno – come può il caso della natura giocare un così brutto scherzo a Marion… e io ho visto le teste accennare al diniego di questa crudeltà… e ho ascoltato esclamazioni di terrificata indignazione per una gravidanza finita male.

Io credo, che sì, è una cosa triste ma non è la fine del mondo. Lei è stata fortunata a poterlo scoprire a metà gravidanza e non al momento del parto, è una ragazza giovane ed in buona salute, ha la possibilità di usufruire del servizio sanitario, vive in un ambiente salutare, segue una alimentazione corretta, ha chi la aiuta e può restare ancora incinta…

Secondo il mio punto di vista questo è stato un problema sopravvalutato… ma gli occidentali hanno molto a cuore la vita e la salute dei propri figli e hanno il diritto di avere tutto nelle migliori condizioni possibili…

Passano gli anni e io non so cosa sia successo alla povera Marion, forse è rimasta di nuovo incinta oppure non ha ancora superato il fatto di aver dovuto abortire a causa di errore della natura… ma, d’altra parte, quello che so io è che centinaia di madri irachene è stato chiesto di non avere figli in nessun caso…

L’ultima notizia che ho ricevuto, non ufficiale, è che a Basra i dottori consigliano le donne di non restare incinta per i prossimi 25 anni. Basra è stata un’enclave del governo shiita, nessuno oserebbe dare pubblicamente questa notizia che è cricolata in segreto tra le giovani spose…

A Falluja invece è ufficiale – le donne sono pubblicamente avvertite di non restare incinte e il numero di anni non è nemmeno indicato – ma, certo, si parla di un lungo, lungo periodo…

La ragione di questa dissuasione di gravidanze riguarda il fatto che l’Occidente, che ha tanto a cuore i propri figlioletti, non ha assolutamente nessuno scrupolo a riversare tonnellate di prodotti chimici letali sottoforma di armi di distruzione di massa sulle popolazioni di Basra e Falluja – per dirne una, armi chimiche come l’uranio impoverito o il fosforo causano l’aumento di cancro tra i bambini e producono le più mostruose malformazioni – prodotti geneticamente modificati dalla “Libertà e democrazia”…

Le madri di Falluja e Basra non hanno certo il lusso di una qualsiasi Marion… e i loro piccoli Frankenstin non sono il prodotto di sfortunati eventi naturali, no. I loro figli sono stati programmati e concepiti a Whasington DC e al 10 di Downing street. Sono il frutto dell’occidente, del loro sforzo e dei nostri spasimi.

Nessuno copre di attenzioni le madri irachene e neppure da loro un aiuto dorato o il proprio conforto come a Marion, possono solo sdraiarsi nelle sale parto, sempre che ce ne siano e partorire un mostro dopo l’altro, made in USA o UK.

Ma, vedete, forse c’è un’altra cosa che vi sfugge, questi bambini-mostro, questi bambini deformati – non dalla natura ma dalla vostra “civiltà”- sono solo il riflesso delle vostre mostruosità, in se stessi quei bambini sono belli mentre voi siete solo pieni di odio.

Layla Anwar
Fonte: http://arabwomanblues.blogspot.com/
Link: http://arabwomanblues.blogspot.com/2010/05/genetically-modified.html
6.05.2010

Traduzione a cura di RAFFAELLA COLOMBI

In aggiunta leggere:http://www.uruknet.info/?p=m65674&hd=&size=1&l=e

Pubblicato da Davide

  • TitusI

    Grazie, “l’occidente” ha bisogno di sentirsi dire queste cose, ed esattamente con questo tono.

  • AlbaKan

    L’occidente ha bisogno di sprofondare e sparire per sempre…

  • stefanodandrea

    Splendido articolo.
    Però tocca a voi odiare. Per quello che gli occidentali hanno fatto all’iraq, voi siete chiamati a resistere agli occidentali. E a contrattaccare con il massimo della violenza e della ferocia. Niente più petrolio, a costo di morire di fame e di essere invasi con guerre che potrebbero essere decennali. Non avete altra possibilità che la guerra: commerciale, militare, totale. E’ un fatto, perché gli occidentali sono diventati proprio come tu li descrivi. Noi che in occidente vorremmo combatterli non possiamo pensare a voi. Non riusciamo nemmeno a pensare a noi. Voi anzi sapete quello che dovete fare. Noi ancora non lo sappiamo. Voi forse avete la forza, la tenecia e la capacità di sacrificio necessaria. Noi, che invece siamo diventati, generalmente, come Marion, non abbiamo quelle necesarie qualità. Siete voi che dovete salvare noi. Aiuto!

  • AlbaKan

    “voi siete chiamati a resistere agli occidentali”

    • Scusa Stefano, ma la battaglia non è certo ad armi pari e quella di Davide e Golia è solo una favola…

    “Niente più petrolio, a costo di morire di fame e di essere invasi”

    • Ancora? Mica devono “darlo” loro il petrolio…gli “occidentali democratici e civilizzati” se lo vanno a prendere “con il massimo della violenza e della ferocia” (…ti cito ancora…)…con le buone o con le cattive…ma le prime non si sono mai viste…
    • E’ solo la mia opinione, ma “loro” potrebbero anche vederla come una presa in giro il fatto che un occidentale invasore vada a dirgli “è colpa vostra: siete voi che dovete resistere”….magari se lo dicesse il vicino di casa anche lui con la casa rasa al suolo…sarebbe diverso
  • GioCo

    Cara Layla,
    sono un “occidentale” che da tempo ha deciso di non avere figli dal momento (diversi anni fa) in cui ho compreso che qualunque azione umana venga compiuta per il bene come per il male, se c’è da pagare un prezzo i primi a farne le spese più salate sono gli innocenti. Poi, forse, qualche briciola di sacrificio è chiesto anche a quelli meno innocenti e via via fino ad arrivare a coloro che l’innocenza l’anno perduta del tutto.
    La vita stessa tende a farsi scudo con l’innocenza, nel suo stesso esprimersi: non sono forse le uova, come i neonati di ogni specie, il pranzo preferito per un predatore?
    Non è forse più tenera la carne dell’agnello giovane o più grassa l’erba appena spuntata dal terreno?
    Ma non voglio farti la lezione (per carità) sapendo in quali terribili condizioni versa la tua gente, ciò che scrivo non ha affatto il sapore di una giustificazione, per nessuno.
    Solo Layla, vorrei che l’uomo smettesse di cercare la colpa e iniziasse a cercare soluzioni, semplicemente perché la giustizia, come il senso di colpa, non è mai stata utile per risolvere un problema in nessun luogo. La colpa è funzionale al sistema che ti sembra di combattere, perché sposta nel tempo o nello spazio la soluzione in cerca dell’innocenza necessaria ad assorbire il prezzo di quella colpa.
    Oggi tu denunci giustamente gli orrori che vivi, caricando però moralmente di questo peso una classe media borghese che non ha coscienza della tua realtà.
    Eppure così facendo la tua comprensibile denuncia, attacca l’unico strato sociale occidentale (oggi reso non a caso fragilissimo) che può costituire un argine al massacro iracheno, in perfetto allineamento (ideologico) con chi vuole quel massacro.
    Dai per scontato Layla, come molti occidentali nei confronti dei paesi arabi, che l’occidente sia un monoblocco di esseri pensanti e coscienti di ciò che accade.
    Qui non c’è la guerra visibile che fa i feti deformi ma c’è la guerra invisibile che deforma le coscienze ed in un certo senso Layla, posso dirti che non invidio la tua orrenda situazione, ma non per questo invidio l’orrenda situazione della mia gente.
    Marion è il prototipo della guerra psicologica a cui siamo sottoposti da millenni, guerra che la tua gente ha potuto (almeno parzialmente) ignorare, per un caso storico che vi ha benedetti a lungo. Adesso all’improvviso vi trovate sommersi da un mare di scorie d’ogni tipo e confrontando il vostro passato al vostro presente dite: “voi occidentali siete fortunati”. Come no, fortunatissimi se a te piace essere Marion.
    Cioè una che non può che trovare conforto in un mare di incosapevoli la cui coscienza è destinata a ridursi a quella di un verme.

  • Kerkyreo

    Se avessimo gli occhi di Dio e potessimo realmente vedere cosa succede nel mondo diventeremmo pazzi. Non ho parole…

  • stefanodandrea

    Cara Alba,
    i mujahideen stanno combattendo valorosamente in iraq, in Afghanistan, in Pakistan, in Somalia. Purtroppo non hanno capacità di colpire il nemico in casa propria con una certa intensità e potenza. Ma ben presto troveranno il modo. Quanto alle vittime che sono destinatì a subire, mi sembra che siano il prezzo necessario per la vittoria. Non vedo altre strade che possano percorrere. Ma almeno una, con grande sacrificio, la hanno.
    Tu credi veramente che un uomo possaamare una Marion? Ti sembra un essere amabile? Certo si deve avere pietà. Ma si tratta di persone alle quali, se sono nostre amiche o conoscenti, non possiamo nemmeno tentare di parlare. Ci evitano. Se diciamo loro la verità si suicidano. Sono già morte. E ne esistono centinaia di migliaia, che vivono una vita di finzioni continue. Credo che le donne che devono rinunciare a partorire in Iraq siano più amabili di Marion; credo che siano capaci di dare forza al marito e di dirgli: immolati e uccidi gli invasori!

  • tersite

    Articolo da conservare e diffondere. Grazie!

  • tersite

    No. Dopo 9 anni la fottutissima classe media borghese NON VUOLE avere coscienza della sua realtà. E’ diverso.

  • DaniB

    Sbagliato. Mi dispiace, magari solo in parte, ma il tuo pensiero e a mio avviso sbagliato. Sono finiti i tempi dell’epochè… Chi ha colpe deve rendersene conto, se non ne è cosciente, che si svegli. Ponderare ed attribuire le colpe è un ottimo inizio per trovare delle soluzioni, altro che “funzionale al sistema”. Nobili intenzioni le tue, ma c’è chi ci campa sopra, ridendo sotto i baffi.
    Ricorda che odiare il bugiardo serve a nobilitare l’onesto (cit.)

    Per il resto sono d’accordo con te, trovo i però imbarazzante paragonare i “loro” problemi con i “nostri”. Vuoi fare a cambio? credo che Layla non ci penserebbe più di un millesimo di secondo.
    Saluti

  • Hrani

    Qualcuno faccia leggere a Layla Anwar il libro “Sacrifici Umani” di John Kleeves, e si renderà conto di come abbia preso male la mira nell’accusare genericamente l’occidente.

  • Elias

    Allora avrai l’onore di essere il primo. Contento?

  • Elias

    “La ragione di questa dissuasione di gravidanze riguarda il fatto che l’Occidente, che ha tanto a cuore i propri figlioletti, non ha assolutamente nessuno scrupolo a riversare tonnellate di prodotti chimici letali sottoforma di armi di distruzione di massa sulle popolazioni di Basra e Falluja…”

    Qualcuno mi spiega perchè diavolo è sempre l’Occidente? Porca miseria, sono i fottutissimi militari che buttano quella merda ovunque, ed i fottutissimi governi che li autorizzano, allora perchè cazzo la colpa è sempre dell’Occidente? O non conoscete altri termini oppure lo fate apposta, nel qual caso è facile immaginare il secondo fine della cosa….

    “prodotti geneticamente modificati dalla “Libertà e democrazia”…”

    Della libertà non credo proprio, ma della democrazia sicuro.

    “I loro figli sono stati programmati e concepiti a Whasington DC e al 10 di Downing street. Sono il frutto dell’occidente, del loro sforzo e dei nostri spasimi.”

    Perchè Washington e Londra rappresentano la volontà dell’occidente, non la volontà di un gruppo di psicotici guerrafondai, no, loro sono l’anima dell’Occidente.

    “e partorire un mostro dopo l’altro, made in USA o UK.”

    Niente, fare i nomi sembra proprio troppo, stavolta almeno ha ristretto il campo e non ha scritto Occidente.

    “Ma, vedete, forse c’è un’altra cosa che vi sfugge, questi bambini-mostro, questi bambini deformati – non dalla natura ma dalla vostra “civiltà”

    Adesso la colpa non è più dell’uranio, ma della civiltà. Come civiltà occidentale e malformazioni di neonati siano connesse resta un mistero della fede.

    “sono solo il riflesso delle vostre mostruosità, in se stessi quei bambini sono belli mentre voi siete solo pieni di odio.”

    Le vostre mostruosità, la vostra civiltà, voi, voi, voi e ancora voi.

    Per cortesia, alzino la mano gli occidentali qui presenti che hanno spinto in direzione della guerra. Vabbè lasciate stà, tanto è comunque colpa vostra.

  • ventosa

    Quoto in pieno. Questo tipo di approccio non fa altro che continuare a coprire le responsabilità individuali che formano apparentemente le volontà di un popolo fomentando ulteriormente, qualora ce ne fosse ancora bisogno, lo scontro tra disgraziati mentre i burattinai si divertono. Come nel RISIKO, noi siamo impotenti sul tavolo da gioco, mentre quattro stronzi ci spostano a loro piacimento. A questo gioco non partecipo, grazie.
    Saluti

  • redme

    ..chissà se nel suo “occidente” sono compresi gli sceicchi e i vari fondi arabi….

  • ventosa

    Articolo “strano”. Se da un lato denuncia una situazione orribile, da un altro lo fa con un parallelo che nulla aggiunge, una stridente forzatura che, secondo me, spingendo forte sul sentimento generale rischia di aumentare la divisione, anzichè spingerci, conoscendo i fatti, a partecipare ciò che è giusto(non mi sono capito bene…). Insomma, sono daccordo col tuo pensiero, GioCo, ma il parallelo con Marion non c’entra un benemerito…

  • ottavino

    La cosa più grave dell’occidente è che le sue genti non sanno di essere ammalate gravemente. Infatti se le persone sapessero di essere ammalate ci sarebbe qualche speranza, magari desiderebbero di guarire. Ma purtroppo non lo sanno.
    Anche qui qualche commento lascia intravedere il problema. Uno crede che la colpa sia dei militari o dei politici. Non è così. Quello è solo l’effetto.
    E’ quello che noi crediamo normalità la causa. Sono i nostri “normali” gesti quotidiani la causa. E’ l’aver creato questa splendida(?) civiltà, la causa. E’ dover mantenere in piedi questa civiltà, la causa.
    La nostra civilizzazione è guerra, conduce alla guerra, la guerra è il suo unico sbocco naturale, il suo fine. Amen.

  • AlbaKan

    Stefano, è ovvio che in Iraq, Afghanistan, non si devono arrendere davanti alla potenza del nemico, altrimenti è davvero finita….però non si può dire che la responsabilità è tutta loro, e far pesare solo sulle loro poche forze una situazione generata da “noi” occidentali. Nel tuo commento precedente, c’è un atteggiamento alla “ponzio pilato” che può essere frainteso da chi non ti conosce, e sicuramente non è il mio caso, perchè attraverso tanti tuoi articoli, so abbastanza bene come la pensi su queste cose, ma volevo comunque fare qualche precisazione…

  • robertoz

    Qualche occidentale si pone il problema del fatto che il nostro benessere, sempre più esiguo, a vantaggio soprattutto di quelli già ricchi e non di quelli più poveri, si basa sulla povertà e miseria di altri.
    Per dotare i nostri figlioletti di cellulare sempre nuovi, in Africa si uccidono per il controllo dell’estrazione del coltan, un minerale indispensabile per i cellulari e le consolle per i videogiochi.

  • orckrist

    “gli occidentali hanno molto a cuore la vita e la salute dei propri figli”

    purchè siano conformi alle aspettative altrimenti vengono scartati.

    Comunque si tranquillizzi pure l’autrice, anche nel civilissimo occidente vengono riversate tonnellate di prodotti chimici letali, ma in modo più “soft” giusto per vendere un po’ di farmaci in più.

    Quanto all’invito di non fare figli, i malthusiani sono molto seguiti in occidente.

  • Nyarlathotep

    L’occidente

    Il NOSTRO occidente.

    Che grandezza, potrebbe portare il mondo allo splendore………………………………………..o sprofondarlo nell’abisso

  • AlbaKan
    • ONU – XX Assemblea Generale (1965): 
    • La XX Assemblea Generale dell’ONU (1965) dichiara “la legittimità della lotta da parte dei popoli sotto oppressione coloniale, per esercitare il loro diritto all’ autodeter-minazione e all’indipendenza”. 
    • Inoltre, l’Assemblea invita “tutti gli Stati a fornire assistenza morale e materiale ai movimenti di liberazione nazionale nei territori coloniali”.

    …Questo è per quelli che vogliono a tutti i costi “assolvere” l’occidente scaricando le responsabilità su pochi governanti o sui soldati mandati lì…

    • I soldati li hanno mandati i governi, non ci sono andati da soli…
    • I governi sono ciò che i popoli sovrani hanno scelto…
    • Nell’occidente non ci sono popoli sovrani?
    • Anche questa è una scelta del popolo…
    • Anche noi possiamo lottare per la libertà e la democrazia…ma stare in poltrona a guardare il GF è più comodo di sicuro…
  • DaniB

    la Verità ci fa male lo sai…

  • sandrez

    non è questione di primo o ultimo.
    è colpa nostra…di tutti noi!
    che cavolo di discorsi fai Elias?!

    il “pensare da sé, pensare come al posto di ciascun altro e pensare in modo conseguente” non si usa più?
    e si che son passati solo 200 anni da Voltaire.
    sempre più vergogna.

  • ventosa

    – Io sono un ladro;
    – Mia madre mi ha sfamato e cresciuto;
    – con mio padre mi ha concepito;
    – i miei nonni non lo hanno impedito, ergo i miei nonni sono complici miei.

    è questa la logica? O le responsabilità vanno individuate al livelli in cui diventano operative? Ha un peso diverso il livello decisionale in cui si opera? Sparare nel mucchio ci porta in tasca dei risultati? Bisogna cominciare a dare un nome ed un cognome ed epurare chi”sbaglia”? Scusa, Alba, dalle tue analisi, che seguo con interesse, aspettavo qualcosa di meno superficiale e qualunquista(è chiaro che non lo sei).
    Saluti

  • Elias

    “è colpa nostra…di tutti noi!”

    Fammi capire, tu sei andato di persona li a sganciare schifezze tossiche? Se è così, allora si, è anche colpa tua. Non addossare ad altri colpe che non hanno.

    “che cavolo di discorsi fai Elias?!”

    Il discorso di uno che si è ampiamente abbottato i coglioni di sentirsi dare del macellaio occidentale a gratis.

    “il “pensare da sé, pensare come al posto di ciascun altro e pensare in modo conseguente” non si usa più?”

    Questa bella frase che cosa dovrebbe dimostrare?

  • Elias

    “A questo gioco non partecipo, grazie.”

    Benvenuto nel club.

  • Elias

    Volendo diventa anche più divertente:

    Tu sei una persona onesta. Tua madre e tuo padre pure, così come i tuoi nonni. Il governo vi ruba i soldi che avete guadagnato e li usa per spedire l’armata Brancaleone in giro per il mondo. Ma la colpa è tua. E dei tuoi genitori e nonni. E dell’Occidente.

    Sfida tuo nonno a trovare Falluja su una cartina, poi esci di casa, investi un passante con la macchina e dà la colpa all’Occidente. Il divertimento non finisce mai!

  • AlbaKan

    Non mi sembra che si vuole dare un nome e cognome, ma scaricarsi la coscienza dicendo: “non sono io al governo, quindi non è colpa mia” Non so se sono superficiale e se lo sono può dirlo solo chi non è….ma se dovessi scegliere tra due cose, preferirei essere superficiale, piuttosto che (così) strafottente…

  • nomorelie

    Lo hanno pure detto in molti che le guerre attuali in iraq e afghanistan sono per la sicurezza nazionale degli usa e dei leccaculo occidentali.
    hanno perfettamente ragione.
    provate ad immaginare per esempio gli stati uniti senza una guerra da dare da pianificare alle elite militari per poi mandare migliaia di giovani al tiro a segno.
    queste menti malate hanno bisogno di scaricare la loro bestialità e se non sfogate per bene si rischia di destabilizzare la sicurezza nazionale.
    migliaia di serial killer in giro per casa!
    con i continui crolli delle borse probabilmente questi generali stanno perdendo molti soldi e allora si sfogano ordinando attacchi sui civili da parte dei droni.
    capito?
    ma ovviamente non ho le fonti per provarlo con certezza.

  • tersite

    incidenti in macchina, guerra, armi proibite…mi dispiace: a me viene in mente sempre l’occidente! voi che usate come carburante per la vostra auto (40000000 inmmatricolate solo in Italia, neanche in manicomio!)? le vostre scarpe ginniche da dove vengono? quali sono gli stati che producono quasi tutte le armi del mondo? dell’Africa che ne pensate? vi sentite leggerissimamente responsabili o è colpa dei bambini soldato? e così via….

  • ventosa

    Mah, non era nelle mie intenzioni e se ti ho offeso mi scuso. E ne approfitto per completare il concetto(ho scritto di getto, prima) che io rispondo in prima persona delle mie azioni, nel bene e nel male. Risiedo in occidente, ma sono una persona, non un occidentale e mi confronto ogni giorno con persone di cui condivido o meno le idee e le azioni, non con occidentali. Finchè non usciamo fuori dagli schieramenti in cui ci hanno infilato fin dalla nascita, ma di quale presa di coscienza possiamo parlare? Cosa pensiamo di poter costruire continuando a dividere le persone in base a categorie di appartenenza, anzichè ai propri intendimenti ed opere? Come mi insegnò mio nonno, gli str… non hanno patria.
    Scusa anmcora e saluti.

  • ventosa

    Grazie. Il vino lo porto io, chi ci mette la casa?
    Saluti.

  • Elias

    “ma scaricarsi la coscienza dicendo: “non sono io al governo, quindi non è colpa mia”

    La frase corretta è: “la colpa è dei ladri e guerrafondai dei governi, che mi hanno derubato per pagarsi i loro giocattolini ed andare ad uccidere delle persone che a me non avevano fatto alcun male. E devo pure sentirmi dare dell’assassino.”

    “Non so se sono superficiale e se lo sono può dirlo solo chi non è….ma se dovessi scegliere tra due cose, preferirei essere superficiale, piuttosto che (così) strafottente…”

    Si, sei estremamente superficiale*. Tranquillo, il rimedio è semplicissimo. Renditi conto che accusare gli occidentali guerrafondai inquinatori bla bla bla è come dire che i musulmani sono tutti terroristi fanatici violenti bla e ribla.

    Lo stesso gioco funzionale al medesimo scopo.

    * Si, e io sone estremamente strafottente. Soprattutto quando mi incazzo. Soprattutto quando vengo chiamato assassino pieno d’odio, a titolo gratuito.

  • Elias

    “incidenti in macchina(???), guerra, armi proibite…mi dispiace: a me viene in mente sempre l’occidente!”

    A me vengono in mente il governo e l’esercito, di qualsivoglia parte del globo terraqueo.

    “voi che usate come carburante per la vostra auto”

    Voi, voi, voi. Tu voli con angeliche ali?

    “quali sono gli stati che producono quasi tutte le armi del mondo?

    In realtà gli stati le armi le comprano. Coi soldi gentilmente estorti al contribuente. Quindi io che diamine c’entro?.

    “dell’Africa che ne pensate? vi sentite leggerissimamente responsabili o è colpa dei bambini soldato? e così via….”

    Qui si scade nella demagogia allo stato puro.

  • tersite

    incidenti in macchina: “se investo un passante con la macchina”. Io uso benzina ma da come parlate avevo dubbi su di voi. Gli stati le armi le comprano da chi? chi le costruisce? chi finanzia queste e le altre guerre? i soldi vengono estorti al contribuente in quale modo? e più importante: le armi chimiche chi le “confeziona” il governo o l’esercito? …eh? E poi continua: è possibile, consumando determinati prodotti, finanziare una guerra? pensate che l’indifferenza dei più sia parzialmente responsabile almeno delle quattro foto quì sopra? Quale parte del pianeta consuma energia e risorse (di ogni genere) in misura 10-100 volte maggiore rispetto al resto del mondo?…..

  • Elias

    “incidenti in macchina: “se investo un passante con la macchina”. Io uso benzina ma da come parlate avevo dubbi su di voi.”

    EH???

    “Gli stati le armi le comprano da chi? chi le costruisce? chi finanzia queste e le altre guerre?”

    Ma che vuol dire? Le finanzi tu coattamente per dio!

    “i soldi vengono estorti al contribuente in quale modo?”

    Con lo stramaledetto manganello e con la stramaledettissima galera!

    “e più importante: le armi chimiche chi le “confeziona” il governo o l’esercito? …eh?”

    E chissenefotte?. Probabilmente è l’azienda pagata dall’esercito coi fondi del governo che poi sono i soldi che mi vengono rubati! Entiendes?!

    “è possibile, consumando determinati prodotti, finanziare una guerra”

    Quali? Nomi prego!

    “pensate che l’indifferenza dei più sia parzialmente responsabile almeno delle quattro foto quì sopra? “

    Capisco quello che vuoi dire. Te lo giuro. Ma è una scusa per prendersela con l’Occidente?

    “Quale parte del pianeta consuma energia e risorse (di ogni genere) in misura 10-100 volte maggiore rispetto al resto del mondo?”

    Quella parte del mondo le paga anche a caro prezzo le risorse che consuma. Dici di no? Guarda la bolletta del gas e poi fammi sapere.

  • AlbaKan

    Nessuna offesa, non ti preocuupare. Essere definiti “occidentali” non vuol dire certo appartenere ad uno schieramento politico, non mi riferisco a te, però quando si fanno questi discorsi sul comportamento (ovvio che è generalizzato) degli “occidentali” chi si sente offeso è sempre chi ha la coda di paglia, per quello che ho potuto notare…

    • “gli str… non hanno patria”

    Vero! …però devi ammettere che il 99% degli occidentali, di fatto NON hanno Patria!

  • sandrez

    hai ragione non hai colpe…scusami…ti sei rotto le palle di sentirti in colpa…hai pienamente ragione…secoli di oppressione religiosa fanno questo effetto pure a me….le foto qui sopra non sono accadute per caso ma sono state volute e pianificate da esseri umani come me (davvero non provi un minimo di vergogna?)…ora sono accadute a migliaia di km dall’Italia…eppure neanche 100 anni fa sono accadute pure qui e non è detto che non accadano di nuovo…leggi razziali, campi di concentramento, “democrazia col fucile” al potere, sterminio della popolazione perché queste foto non sono altro che prove dello sterminio di popolazione civile che non può vivere una propria vita…la guerra è sempre la stessa cosa ovunque ma finché capita agli altri va tutto bene vero?!…bene così allora…bombardiamo tutto il mondo tranne l’Italia e saremo a posto e vivremo in pace e felici e contenti.
    PS.la bella frase ti dice che dovresti pensare anche al prossimo…non solo a te stesso…ne vuoi un’altra?…”nessuno vive per sé stesso”.
    e scusa se ti ho rotto…pace.

  • ventosa

    Non credo che sia così. E’ che, purtroppo in natura, solitamente, chi si arrampica per tentare di raggiungere posti di potere, è animato da una marcata ambizione, spesso accompagnata da cinismo e perfino cattiveria, Al contrario, le persone di buoni sentimenti, tendono per natura a ripudiare lo scontro tout court, almeno fino a quando non viene messa in pericolo la sicurezza propria, della loro comunità e, molto meno, del prossimo in generale. Ciò di cui si fa forte la prima categoria di persone, di cui difetta la seconda, è proprio il potere acquisito, con tutti i mezzi annessi e connessi e la possibilità di gestirlo tramite il classico sistema piramidale, con cui controllare, dirigere e gestire gli avvenimenti predeterminati da strategie funzionali al raggiungimento degli obiettivi. La stragrande maggioranza delle persone, nella fattispecie degli”occidentali”, ripudia quello di cui all’articolo in questione, ma è molto difficile(al momento, secondo me, impossibile) uscire dalla gabbia in maniera compatta, tale da poter incidere sulle politiche socio-economico-culturali, come dicono quelli bravi. Qui mi fermo per necessità di sintesi, comunque non è alimentando l’odio e la divisione fra i popoli che potremo costruire qualcosa di buono per i nostri pronipoti(ai figli, non ci credo, ai nipoti ci spero poco!). Ancora, dopo duemila anni, dividi et impera… E ancora ci caschiamo!!!
    Saluti

  • Elias

    “hai ragione non hai colpe…scusami…ti sei rotto le palle di sentirti in colpa…hai pienamente ragione…”

    Mi sono rotto le palle di essere chiamato assassino.

    “secoli di oppressione religiosa fanno questo effetto pure a me….”

    Mentre secoli di propaganda statalista a quanto pare…

    “le foto qui sopra non sono accadute per caso ma sono state volute e pianificate da esseri umani come me (davvero non provi un minimo di vergogna?)…”

    Adesso siamo passati al livello successivo. Adesso è colpa del genere umano intero.

    “ora sono accadute a migliaia di km dall’Italia…eppure neanche 100 anni fa sono accadute pure qui e non è detto che non accadano di nuovo…”

    Le faranno accadere proprio con la scusa che sei un bastardo assassino occidentale. Così come con gli arabi hanno usato la scusa che erano tutti terroristi.

    “leggi razziali, campi di concentramento, “democrazia col fucile” al potere”

    Perché esiste anche la democrazia senza fucili puntati, campi di concentramento e leggi razziali? E dove?

    “sterminio della popolazione perché queste foto non sono altro che prove dello sterminio di popolazione civile che non può vivere una propria vita…la guerra è sempre la stessa cosa ovunque”

    E fatta sempre dal maledetto governo, e dal maledetto esercito. Ma tanto poi l’assassino sei tu.

    “ma finché capita agli altri va tutto bene vero?!…bene così allora…bombardiamo tutto il mondo tranne l’Italia e saremo a posto e vivremo in pace e felici e contenti.”

    Dov’è che avrei detto una cosa simile?

    “la bella frase ti dice che dovresti pensare anche al prossimo…”

    Gli Occidentali rientrano nella categoria?

    “non solo a te stesso…ne vuoi un’altra?…”nessuno vive per sé stesso”.”

    Se potessi vivere per me stesso dovrei sopportare governi assassini e tronfi militari al seguito. Se potessi vivere per me stesso nessuno mi avrebbe derubato per pagare quel macello che vedi nelle foto. E di certo non l’avrei fatto di mia spontanea volontà. Ma evidentemente tu si, assassino occidentale.

    “e scusa se ti ho rotto…pace.”

    Al massimo dovresti scusarti di aver dato a tutti, te compreso, dell’assassino.

  • Earth

    Madonna mia… hai delle lacune mentali impressionanti, non hai la minima idea di cosa significa implicito. Visto che non ti ritieni occidentale, dove hai la residenza? in italia? i nostri soldati non sono la? Li manda il governo e il popolo se volesse non puo’ rovesciarlo? Sei colpevole quanto loro per non averlo fermato. Ma poi la cosa piu’ tragica e’ che vuoi i nomi! Non solo gli stiamo rovinando l’esistenza ma vuoi anche che facciano da investigatori, come se ti auto inviti con un gruppo di amici a casa di una coppia sposata mediorientale, uno dei tuoi amici gli ammazza la moglie e c’e’ il coltello occidentale conficcato nella pancia di lei, lui grida ASSASSINI, tu prendi posizione e TI OFFENDI! Io non sono assassino, mi devi dire i nomi di chi e’ stato! Lui poraccio cornuto e maziato deve fare pure da investigatore, NON SEI TU che pensi, sono venuto con assassino?? Chi e’! Che mi fa troppo schifo! Ora indago, perche’ deve essere fatta giustizia. Invece no, lo deve fare lui, nonostante e’ in pieno cordoglio.

    Poi ti potrei fare l’esempio del padre che picchia ripetitivamente il bambino e la madre (tu) non chiama i carabinieri per denunciarlo, ma non l’ho fatto io, stavo solo a guardare, non sono complice!
    Oppure tu vivi in un paese che sai che e’ pieno di mafiosi ma non li conosci, mentre sei in citta’ il mafioso del tuo paese uccide davanti a te e tu per non dover testimoniare giri la testa dall’altra parte, cosi’ da non doverlo poi magari riconoscere e fare il nome, no da come ragioni tu, non puo’ dirlo che quelli del tuo paese sono assassini! Deve investigare la sua famiglia.
    E poi… anzi mi fermo perche’ scommetto che tanto non hai capito e ti invito a rileggerti il messaggio da capo, all’inizio l’ho gia’ scritto qual’e’ il tuo problema.
    Penso che chi ha scritto l’articolo si riferiva con l’espressione “occidentali” a quelli come te, piuttosto che ad albakan, tersite o me che per lo meno ci sentiamo colpevoli per non aver fatto abbastanza, anche se abbiamo un limite ai nostri poteri, per cambiare questa situazione.

  • Earth

    “la colpa è dei ladri e guerrafondai dei governi, che mi hanno derubato per pagarsi i loro giocattolini ed andare ad uccidere delle persone che a me non avevano fatto alcun male. E devo pure sentirmi dare dell’assassino” e certo, perche’ non ti sei ribellato?

    Renditi conto che accusare gli occidentali guerrafondai inquinatori bla bla bla è come dire che i musulmani sono tutti terroristi fanatici violenti bla e ribla.
    Infatti e’ una bugia, perche’ i terroristi siamo noi che li invadiamo e sono loro che tentano di difendere la loro cultura e paese come possono.

    Si, e io sone estremamente strafottente. Soprattutto quando mi incazzo. Soprattutto quando vengo chiamato assassino pieno d’odio, a titolo gratuito.
    Gratuito!! Senti fai una cosa levati la residenza qua in occidente, visto che non vuoi essere chiamato occidentale e fattela la’, poi vediamo se sopravvivi e continuerai a difendere gli occidentali

  • Earth

    Ma dai, per carita’… Solitamente mi trovo d’accordo con i tuoi ragionamenti ma questa volta davvero non so da dove ti siano usciti.
    Tra due persone di nazionalita’ diversa, chi puo’ protestare nel paese invasore? Di sicuro non l’invaso, non e’ un suo cittadino e non ha diritti politici nel paese invasore. Chi rimane? Fine.

  • AlbaKan

    “le persone di buoni sentimenti, tendono per natura a ripudiare lo scontro tout court, almeno fino a quando non viene messa in pericolo la sicurezza propria, della loro comunità e, molto meno, del prossimo in generale”.

    • Essere di buoni sentimenti, non vuol dire essere apatici ed indifferenti.
    • Il concetto che hai espresso….in maniera molto, ma molto soft è che “lo scontro” viene ripudiato solo quando non tocca i propri interessi.
    • E questa purtroppo è la mentalità del 99% dei “Senza Patria” (di cui sopra) .
    • Per me non sono queste le perosne di “buoni sentimenti”. 
    • Senza una coscienza non ci possono essere sentimenti buoni, questo significa vivere fregandosene di tutto e di tutti, ovviamente finchè si ha la pancia piena…poi le cose cambiano, qualsiasi ingiustizia va bene se è fatta agli altri, ma quando capita a queste persone di “buoni sentimenti…le cose cambiano…dopo non ripudiano più lo scontro tout court!
  • Elias

    “e certo, perche’ non ti sei ribellato?”

    Definisci ribellarsi.

    “Infatti e’ una bugia, perche’ i terroristi siamo noi che li invadiamo e sono loro che tentano di difendere la loro cultura e paese come possono.”

    Sono entrambe bugie. Questo non è uno scontro di civiltà.

    “Gratuito!! Senti fai una cosa levati la residenza qua in occidente, visto che non vuoi essere chiamato occidentale e fattela la'”

    Io non voglio essere chiamato assassino. Mi sembra ben diverso.

    “poi vediamo se sopravvivi e continuerai a difendere gli occidentali”

    Continuerei a prendermela con l’esercito e col governo, visto che non sono razzista.

  • Elias

    “Visto che non ti ritieni occidentale, dove hai la residenza? in italia?”

    Dove ho detto di non sentirmi occidentale? Proprio perchè lo sono sto discutendo.

    “Li manda il governo e il popolo se volesse non puo’ rovesciarlo?”

    Con cosa? Le schede elettorali e le bandiere della pace?

    “Sei colpevole quanto loro per non averlo fermato.”

    Questa è solo una tua opinione.

    “Non solo gli stiamo rovinando l’esistenza ma vuoi anche che facciano da investigatori”

    L’esistenza, scusa se insisto, gliela stanno rovinando l’esercito ed il governo, nella stessa misura in cui la rovineranno a me, con la scusa che sono un bastardo occidentale.

    “come se ti auto inviti con un gruppo di amici a casa di una coppia sposata mediorientale, uno dei tuoi amici gli ammazza la moglie e c’e’ il coltello occidentale conficcato nella pancia di lei, lui grida ASSASSINI, tu prendi posizione e TI OFFENDI! Io non sono assassino, mi devi dire i nomi di chi e’ stato! Lui poraccio cornuto e maziato deve fare pure da investigatore, NON SEI TU che pensi, sono venuto con assassino?? Chi e’! Che mi fa troppo schifo! Ora indago, perche’ deve essere fatta giustizia. Invece no, lo deve fare lui, nonostante e’ in pieno cordoglio.”

    Scusa, ma se prendo e ti tiro una fucilata, la colpa è dell’Occidente?

    “Oppure tu vivi in un paese che sai che e’ pieno di mafiosi ma non li conosci, mentre sei in citta’ il mafioso del tuo paese uccide davanti a te e tu per non dover testimoniare giri la testa dall’altra parte, cosi’ da non doverlo poi magari riconoscere e fare il nome, no da come ragioni tu, non puo’ dirlo che quelli del tuo paese sono assassini! “

    Recepito il messaggio, il mafioso spara ed ammazza ma la colpa è del panettiere e del ferramenta in egual misura.

    “all’inizio l’ho gia’ scritto qual’e’ il tuo problema.”

    Non essere fan di morte all’occidente? Non essere razzista?

    “Penso che chi ha scritto l’articolo si riferiva con l’espressione “occidentali” a quelli come te,piuttosto che ad albakan, tersite o me che per lo meno ci sentiamo colpevoli per non aver fatto abbastanza”

    Vedi come improvvisamente divento l’unico occidentale.

    “anche se abbiamo un limite ai nostri poteri, per cambiare questa situazione.”

    Ma come, il popolo che rovescia il governo dove è finito? Ah, non importa che tu non possa farci molto, è colpa tua! L’hai detto tu, no? sporco assassino occidentale!

  • Earth

    “Definisci ribellarsi. “
    Perche’, non ce l’hai un dizionario?

    “Sono entrambe bugie. Questo non è uno scontro di civiltà.”
    No, infatti si bombardano da soli.

    “Io non voglio essere chiamato assassino. Mi sembra ben diverso. “
    Ti ho gia’ risposto in altri commenti, non mi ripeto.

    “Continuerei a prendermela con l’esercito e col governo”
    Sbagliato, la frase corretta e’: Continuerei a prendermela con il MIO esercito e col MIO governo
    Fin quando hai diritto di voto e residenza, questo e’, nonostante vivessi in un altro stato. Per te la frase, avere responsabilita’ e dovere civico, non ha alcun significato?

    “visto che non sono razzista.”
    Perche’ nella seconda guerra mondiale ha vinto hitler e siamo la razza ariana? …
    L’occidente e’ pieno di persone di tutte le razze, soprattutto l’america.
    Qua stiamo parlando della nostra cultura e delle nostre azioni, le quali, se opportunamente verificate, si possono benissimo mettere in discussione. Tu non ti metti mai in discussione?

  • Earth

    Lascio perdere le altre risposte, che sono state travisate, apposta o no, non e’ importante, non sono capace a fare l’insegnante.

    “Ma come, il popolo che rovescia il governo dove è finito? Ah, non importa che tu non possa farci molto, è colpa tua! L’hai detto tu, no? sporco assassino occidentale!”
    Infatti il popolo italiano, presumendo che tu sia tale, ci sei anche tu compreso, senza di te non posso revosciarlo il governo, come senza moltri altri, altrimenti sarei un tiranno e io invece sono per la democrazia.

    “Vedi come improvvisamente divento l’unico occidentale. “
    Aaaah ma allora fai FINTA di non capire. Ma se l’hai gia’ detto tu che mi sento colpevole, evidentemente l’articolo e’ per chi non si ritiene ancora tale.

  • ventosa

    Alba, a questo punto non so più se lo hai fatto apposta ad estrapolare una frase da un contesto, rileggilo per intero, peer favore, con lo scopo, nel migliore dei casi, di voler rafforzare il tuo argomento. Al peggiore dei casi, per il momento, non ci voglio pensare. In campana, qui di gonzi ne girano pochi. Io non voglio convincere nessuno ma, perdio, non ci provare a girare la frittata

  • AlbaKan

    Io sto dicendo la stessa cosa fin dall’inizio, non vedo cosa intendi per “girare la frittata”, più di una volta hai detto cose terribili (ovviamente secondo la mia opinione) cercando di addolcire la pillola. Comunque penso che entrambi abbiamo spiegato il nostro modo di vedere ed entrambi siamo rimasti della stessa opinione, non è un dramma pensarla diversamente, come dice il proverbio: “il mondo è bello perchè avariato”! Penso che oramai sia inutile ripetere (parlo di entrambi) ancora le stesse cose.

  • ventosa

    senza una coscienza non possono esistere buoni sentimenti: SACROSANTO! E la mia coscienza mi dice che alimentare le divisioni razziali(perchè questo è) non serve a nessuno, se non ai burattinai. Io non so come fare per far cessare queste atrocità, di sicuro acuire lo scontro, volendo far passare per guerra tra civiltà un ormai assiomatico esercizio di potere, è il peggior modo per contraporvisi. Come molti, ma ancora molto pochi, faccio quello che posso, in tutti i modi che conosco e che riesco a percepire senza illudermi di poter vedere nella mia vita la soluzione a tutti i problemi. Comunque, se ne hai, di soluzioni, sono pronto ad agire, altrimenti diventa tutto un buon alibi per sentirsi migliori: “scusate, sono anch’io colpevole, ma sono pronto a tutto per rimediare”, sapendo che, per ora, non ci si può fare un benemerito c…o.
    Saluti

  • tersite

    esercito, governo…. IBM, GE, COCACOLA, MONSANTO,ORACLE, BANCHE…..