Home / ComeDonChisciotte / G20: L'ITALIOTA DAL VIZIO NASCOSTO

G20: L'ITALIOTA DAL VIZIO NASCOSTO

DI NICOLETTA FORCHERI
stampalibera.com

Qua troverete il video contro il quale l’italico popolo di pecore e di buoi si è scagliato per la presunta gaffe di Berlusconi perché ha urlato Obama! dopo la foto di gruppo.

Chi critica in berlusca il modo di fare non perbenista né politichese né tantomeno zerbino della cricca del britannia (articolo), non fa altro che il gioco di quegli ambienti massonici che ruotano attorno alla Regina d’Ighilterra, alla Regina di Olanda e agli alchemisti della moneta del nuovo ordine mondiale, e che pensano che hanno lezioni di bon ton da dare al mondo intero, mentre con la mano sinistra si abboffano ai danni di quelle persone e di quei popoli cui fanno sentire tutta la loro presunta superiorità. Essi aspettano Berlusconi al varco per farlo fuori al minimo passo falso NEI LORO CONFRONTI.

Annullare o amnistiare il debito pubblico fraudolento?
Non se ne parla nemmeno, o lo facciamo fuori, mediaticamente o giuridicamente, sembrano minacciare quegli ambienti. Donde articoli di pagine sui pompini di tutte le donne di Berlusca… proprio da quei media in mano alla massoneria internazionale (The Economist, The Guardian ecc ecc)

La social card? Misteriosi problemi tecnici sembrano inceppare il meccanismo di riattivazione dei conti dormienti o di ricarica delle carte… (vedremo se la Gabanelli sarà esauriente nel merito domenica). Scommetto che ci sono dietro le solite banche dominate dai soliti ambienti (BNL, MPS, Banca Intesa, Unicredit, BPM…)

Il duopolio televisivo? Perché, Sky non è forse maggiore di entrambe Rai e Mediaset??? Perché continuare a parlare di duopolio quando in realtà stiamo andando dritti verso il monopolio Sky? Continuiamo a criticare il servizio pubblico o mediaset, popolo di buoi, e così eccelleremo in ciò in cui ci siamo sempre distinti: metterci la zappa sui piedi invece di infilarla tradizionalmente nell’orto del Belpaese…

Forse la minaccia subliminale predominante è quella che riguarda la rinazionalizzazione della banca d’Italia… di cui nessuno parla…(articolo )

Entrare in queste polemiche prettamente italiche significa dimenticare che da fuori i nostri creditori del fraudolento debito pubblico nostrano – quegli stessi che sul Britannia assieme alla regina hanno convinto Draghi and co a vendere tutto il comparto produttivo nazionale con la scusa di “risanare il debito”, debito centuplicato nel frattempo – sono li a tirare le fila anche della televisione, e che se Berlusconi è nato si, con capitali mafiomassonici per operare una sorta di golpe mediatico, come continuano a ricordarci i travagliogrilloandco, è vero anche che non bisogna essere ultrafini per scorgere una lotta intestina tra massonerie. E che, essendo passati più di dieci anni da allora, magari qualcosa è cambiato.

Lungi da me l’idea di difenderne una qualsiasi, ma quando si tratta di salvare il Titanic, converrete con me che è meglio “turarsi il naso” e scegliere il meno peggio per noi??? A meno che, molto meglio, non siamo capaci di togliere il nostro voto a tutti quanti, e realizzare quel vecchio sogno che dorme nel nostro anticervello da secoli: la democrazia diretta. Ma siamo pronti? Domanda retorica.

Certo, il piano della P2 si sta realizzando, poveri noi, si, Berlusconi è nato con quei capitali, ma il piano della P2 non si realizza a causa della tessera Berlusca nè di QUESTO governo, esso si realizza a prescindere da Berlusconi e da qualsiasi schieramento che salga al potere, visto che l’obiettivo principale di Gellli – missione compiuta – era d’insediare un duopolio – guarda caso alla moda inglese – cartellizzato – esattamente come in economia per portare avanti un unico piano ( piano P2). Un cartello in cui le azioni incrociate abbondano.

Lasciando i fronzoli ideologici al popolo come sabbia negli occhi. Elettori sempre meno ignari del giochetto, del resto, come i due giovani intervenuti su Annozero giovedì cui Santoro e gli esponenti della casta finanziaria hanno chiuso la bocca dando dell’ideologico.

Un operaio ha detto una cosa intelligente, non risposta, sfiorando senza saperlo l’argomento della produzione e della frode monetaria: se c’è meno lavoro, allora lavoriamo tutti meno, con lo stesso stipendio o uno stipendio minore, ma soprattutto diamo meno dividendi agli azionisti – dei quali molti si arricchiscono – pur di non licenziarci. Non ne voleva sapere di ammortizzatori sociali, lui, perchè capisce che è un modo di svuotare le solite casse pubbliche per lasciare in piedi il solito gioco delle sedie cantanti a vantaggio delle solite tasche dei soliti (ig)noti..

Chi grida allo scandalo per l’urlo mediatico di Berlusconi, in realtà non fa altro che il gioco di quei massoni anglointernazionali che ruotano attorno alla regina e che ci portano, travestiti da dottori, dritti alla morte per overdose. Overdose di carta straccia il cui debito intrinseco viene spalmato come lo spam dei titoli tossici su tutti noi, distruggendo lo Stato.

Chi si scandalizza per l’antipolitichese di berlusca, non si rende conto che viene manipolato nel suo profondo complesso d’inferiorità italiota – programmato come vizio nascosto del progetto stesso dell’unità d’Italia e dell’italica gente.

LIBERATEVI, ITALIOTI, DEL VIZIO DI FABBRICAZIONE. L’antidoto è aprire gli occhi guardando la trave negli occhi dei nostri “padroni”…

Pertanto io dico, si Berlusca è nato come è nato, ma come Saddam, creatura dello stesso mostro angloamericano, verso la fine si è ricreduto e ha veramente voluto fare qualcosa per salvare il suo paese dalle grinfie del rettile bancariopetroliere, così lui, tutt’altro che uno stinco di santo, in materia di perversione e criminalità arriva al tacco del presidente della Royal Bank of Scotland, o dei teocon americani, molti dei quali ancora nello staff di Obama. Se non altro perchè per il momento hanno molto più potere del nostro nano.

A chi si scandalizza per l’antipolitichese di berlusca, dico, perché, vi va più a genio l’ipocrita perbenismo di una casta globale che mettendosi su un pulpito non meritato saccheggia il mondo con esoterici meccanismi finanziari di cui, grazie al net, persino i bambini stanno accorgendosi? Una casta la cui rappresentante maxima redarguisce il nostro per una sillaba fuori tono???

SU, RIPRENDITI ITALIOTA!

No, è così odioso quello che copre e nasconde la regina – cui fa capo con la sua forza simbolica e la sua stessa persona – che il grido anti perbenista di berlusca me lo fa persino diventare simpatico, quasi giocasse al ruolo del giullare di corte, semplicemente per ritagliarsi un misero margine di manovra, nella gabbia in cui si trova, assieme a tutti gli altri compagnetti di classe, zerbini della regina…

berlusconi-urla-e-la-regina-lo-rimprovera

Nicoletta Forcheri
Fonte: www.stampalibera.com
Link: http://www.stampalibera.com/?p=2399
3.04.2009

Pubblicato da Davide

  • LonanHista

    minkia!!! e questa chi è?

    allora ci sta bene anche Cincinnato con te:

    il dado (non)è tratto?
    Archiviato il sabato, 04 aprile 2009 in:

    Il dado(non) è tratto?

    Essendo sempre molto attento ai media ed aver costruito la carriera politica sulla gaffe+disappunto-sconcerto+smentita=una settimana intera su tutti i tg ed i giornali, magari solo per una parola fuori posto, presumo che lo sfanculamento del protocollo di corte a BuckingamPalace e quello che è successo oggi al vertice Nato di strasburgo:

    Otan: Berlusconi, pendu au téléphone, perturbe la cérémonie d’anniversaire
    http://www.romandie.com/ats/news/090404085150.9kyu6vl8.asp

    abbia una precisa e valida connotazione di carattere politico e non serva solo a scandalizzare i nostri benpensanti, tutto quel pecorume che non si sta rendendo conto che è nell’anticamera del mattatoio.

    Sfanculare il protocollo di sua maestà la regina e usare un tono di voce alto per richiamare l’attenzione del negretto(1) ha un forte significato al di là delle intenzioni e dell’educazione di Berlusconi, apparendo come il piccolo bambino che deve urlare per farsi sentire e non essere calpestato tra la folla dagli adulti di alta statura che non sono avvezzi a guardarsi la punta delle scarpe e dove mettono i piedi.(2)

    E l’atteggiamento di Berlusconi di oggi ha una fortissima connotazione politica, perché volente o nolente il nostro capo del governo ha simbolicamente rifiutato la direzione franco-tedesca intrapresa dall’Ue e dalla Nato, e indirizzata in soccorso alle disgrazie causate dalle scellerate scelte economiche angloamericane.

    Auspico come Italiano, che una volta tanto ai gesti simbolici ed alle parole di Berlusconi seguano scelte politiche concrete, con la consapevolezza che nel contesto attuale il nostro paese non ha mai avuto ne può trovare quello spazio che gli spetta in ambito europeo ed internazionale, dove le scelte politico economiche intraprese dal direttorio franco-tedesco e dettate dalle necessità congiunturali anglo-americane ci hanno penalizzato e ci penalizzeranno più di quanto si possa immaginare, relegandoci , più di quanto ci meriteremmo, nel terzo mondo, nel senso che per il nostro paese dopo la destrutturazione economica, lo smantellamento della base produttiva dei settori più redditizi operata negli anni 90 (3)ora apparirebbe chiara l’intenzione da parte del direttorio che ci costringerebbe a puntare e mettere nel mirino i risparmi e gli accumuli degli Italiani, allo scopo di sovvenzionare ed aiutare a sostenere il costo del debito anglo-americano, trasformando definitivamente la nostra base economica da industriale-produttiva a prettamente consumistica, sulla falsariga del governo Bush che dal 2002 invocò ed incentivò gli americani a consumare e spendere per sostenere il Pil, con i risultati che abbiamo visto e stiamo vivendo.

    (aumento smisurato debito statale e privato,disoccupazione,povertà sempre più diffusa)

    Ci si spinge cioè ad indebitarci ulteriormente, ad aggravare una situazione economica pubblica già consistente, costringendo ad erodere i risparmi ed i capitali privati accumulati nel passato senza alcuna prospettiva futura di mantenere e sviluppare alcun settore produttivo, dove malgrado tutto ancora si riesce a competere a livello internazionale.

    Questo perché l’imperativo del direttorio atlantico è quello che occorre sostenere la produttività delle economie emergenti, dirottare gli investimenti di capitali in Oriente e comunque nelle economie in via di sviluppo e di conseguenza consumare i loro prodotti. In modo tale che con i surplus delle loro bilance commerciali, con gli attivi dei loro export possano continuare a (ri)finanziare il debito Usa, soprattutto per evitare che l’ eccesso di liquidità immesso nel circuito interno americano dalla FederalReserve provochi un iperinflazione incontrollabile, e per impedire questo e quindi che le attuali riserve in dollari sino-giapponesi si svalutino, è indispensabile che abbiano la possibilità di esportare le loro produzioni in tutto il mondo, soprattutto nell’area euro, valuta che offre prospettive di stabilità senzaltro migliori del dollaro.

    Quindi secondo i dettami del direttorio l’Italia dovrebbe rinunciare a qualsiasi genere di produzione ed importare ogni genere di necessità dall’oriente, e ciò è possibile perché in Italia tra pubblico e privato, il capitale mobile ed immobile ammonterebbe a qualcosa superiore ai 6mila miliardi di dollari.
    UN BEL BOCCONE!

    Con la prospettiva nel breve-medio termine di uno sfascio del nostro paese, di una sua divisione, scopo questo al quale stanno operando da decenni sx e sindacati e su tutti il signor prodi ed il pd.

    (fino a quando non si avranno prove contrarie dell’operato di prodi,dalema pds, ds pd sindacati cgil, l’unica ragione plausibile del loro operato è questa, mi dispiace scrivere ciò, dovrei astenermi dal fare certe affermazioni, però in Italia SE VOGLIAMO VERAMENTE SALVARCI è BENE PER TUTTI CHE CERTE PERSONE SIANO ASSOLUTAMENTE ESCLUSE ED ALLONTANATE DAL POTERE DECISIONALE, perché fino ad oggi hanno dimostrato di non giocare a favore della squadra, di operare contro gli interessi generali del paese ).

    E la dimostrazione palese di un Italia asservita ai poteri forti sovranazionali è la Fiat, agnello sacrificale delle strategie anglo-americane, dove è stata l’azienda torinese ad essere scelta, quasi obbligata a fornire le sue tecnologie alla Chrysler, la quale beneficiaria degli aiuti governativi americani dovrà sottostare a precise clausole, come è successo per la Gm che ha ceduto di fatto tutti i brevetti e le sue tecnologie al governo americano.

    Forse in Italia ci è dimenticati dello scellerato patto con GM, dove la strategia americana fu solo quella di utilizzare le tecnologie Fiat per risanare la Opel, marchio che produce auto dello stesso segmento della Fiat.

    Con il risultato che negli anni 2001-2002 la Opel dopo una profonda crisi fu risanata perché adottò tecnologie Fiat, mentre ciò comportò per la Fiat il quasi fallimento, con i costi per il suo risanamento che ancora stiamo pagando.

    In sostanza la Gm è sull’orlo del fallimento per cui dovrebbe essere semi-nazionalizzata, e per ciò che concerne la controllata Opel che produce in Germania, il governo tedesco per aiutare l’occupazione in crisi dell’Opel, pretende dalla Gm, cioè dal governo americano suo attuale tutore, precise garanzie.

    QUESTE GARANZIE SI CHIAMANO FIAT, DELLA QUALE RIMMARRà IL MARCHIO, ED AGLI AZIONISTI UNA RENDITA SUCCOLENTA, MA SCORDIAMOCI PRODUZIONE DI AUTO FIAT E QUINDI INDOTTO NEL NOSTRO PAESE…LO RIPETO PER CHI ANCORA NON AVESSE COMPRESO IL VERO DESTINO FIAT…E VORREI TANTO CHE TUTTI QUEI COGLIONI CHE HANNO ESULTATO PER L’ACCORDO FIAT-CHRYSLER LEGGESSERO QUESTE RIGHE, E AVESSERO ALMENO UN PICCOLO BAGLIORE DI BUONSENSO AFFINCHé RIFLETTESSERO IL MOMENTO CHE STIAMO VIVENDO E CON CHI ABBIAMO A CHE FARE!

    E appunto oggi sta per succedere la stessa cosa di una decina di anni fa, perché la tecnologia Fiat sarà usata sia per aiutare Chrysler e sia Opel attraverso GM o quantomeno la Fiat in europa troverà la strada sbarrata dalla Opel, che deve essere salvata per mantenere l’occupazione tedesca.

    Spero vivamente che queste siano solo supposizioni e che sia la Opel ad essere smantellata, ma temo che le implicazioni politiche siano a sfavore dell’Italia.

    E la Fiat è solo un esempio di come ci “amano” gli americani e gli altri paesi europei.

    Non lo so con certezza se tra le tante implicazioni Berlusconi abbia fatto queste considerazioni nel programmare i suoi Show degli ultimi giorni.

    Di certo la “scappata” di oggi di Berlusconi, l’attirare i media con il telefonino all’orecchio, mentre la Merkel lo invita tra il branco di stronzi-pupazzi, è significativa quantomeno per l’Italia allo scopo di distrarre i media ed il pecorume dallo sciopero programmato della cgil a roma, la quale per far sentire il suo peso indice una manifestazione politica più che sindacale, delegittimando definitivamente il vero ruolo che dovrebbero avere i sindacati.

    Mentre i coglioni che vi hanno partecipato, convinti di viaggiare gratis su bus treni navi a spese della cgil, non si sono resi conto che a pagare la gita sono e saranno loro stessi perché la Cgil di fatto non è più un sindacato ma solo la cartina tornasole, pardon il torna voti del Pd.(4)

    Appunto oggi si vedrà se conta di più Berlusconi che non “tratta” il dado, o se la cgil potrà giocarsi il suo dado nello sfasciare non solo l’unità sindacake ma il paese.(perché è solo questo che ha fatto e sta facendo).

    Da Italiano, mi auguro che stavolta Berlusconi abbia preso 2 piccioni con una fava.

    1)Dato che c’era Berlusconi avrebbe potuto anche dire:hei Nigger, oppure Mister nigger ..(non so come si scrive in inglese abbronzato)

    2)Tra i nostri maggiori politici c’è Fini che mentre cammina guarda sempre dove mette le scarpe, una chiara connotazione di chi ambisce più di tutti a farsi solo i cazzi propri.(nel caso, prendere il posto di Berlusconi)

    3)il giornalista Cisnetto ha scritto che nel 1997 l’Italia fu costretta dalla Francia ad entrare nell’euro nonostante non disponessimo dei requisiti, perché con la nostra lira deprezzata avremmo ostacolato negativamente la francia e le sue produzioni agricole ed industriali in competizione con le nostre non solo per l’export ma anche nel mercato interno francese.

    E gli credo a questo giornalista, perché “stranamente” il signor Prodi fu nominato due anni dopo presidente della commissione Ue.Della serie: per una poltrona, mandare a puttane un paese intero.

    Se l’Italia avesse aspettato il 2000 per entrare nell’euro, in 2-3 anni il nostro Pil sarebbe cresciuto quasi fino a 2 cifre, perché si poteva sfruttare il vantaggio competitivo della lira deprezzata ed avremmo potuto allo stesso modo fare fronte al deficit pubblico ed entrare poi nell’euro in una posizione di forza, senza essere costretti ad accettare un concambio che ha apprezzato del 30% la nostra struttura produttiva a causa della sproporzione del debito, e avremmo potuto pretendere un concambio a 1500 lire per un euro, il prezzo giusto e logico e non 1936,27 lire che ha favorito solo il capitale nel suo complesso, ma ha eroso la ricchezza, il potere di acquisto della base medio-bassa.

    (prima o poi dovrà apparire uno storico che faccia il conto materiale dei danni fatti al paese dal signor Prodi, da parte mia per difetto ho calcolato che le scelte del signor prodi ci sono costate minimo mille miliardi di euro,tra svendita iri e adesione all’euro affrettata dalla spinta francese che poi in cambio gli ha offerto la poltrona Ue, dove ha peggiorato i danni per il nostro paese al punto che in sede Ue l’Italiano non compare più tra le lingue ufficiali del parlamento europeo).

    4)E se la tessera numero uno del PD è l’ingegner DeBenedetti, la Cgil che c’azzecca più con i lavoratori?

    E di conseguenza in sede di trattative contrattuali svolge un ruolo improprio, oltre ad aver spaccato definitivamente l’unità sindacale, che comunque come si continua a concepire nel nostro paese è fuori dal tempo, non ha più senso, se non quello dell’autoreferenzialità di casta che con i suoi 700mila delegati sparsi in tutto il territorio costano allo stato ed alle imprese 2 miliardi di euro ogni anno e per fare cosa?

    Quando la strada obbligata(per evitare squilibri sociali) per il futuro è il contratto collettivo nazionale unico di lavoro(OVVIAMENTE DOPO L’ADOZIONE DEL FEDERALISMO)sancito prima ancora per legge che per accordo fra le parti, per cui ogni iscritto nelle liste del lavoro deve percepire un salario minimo garantito a tutti, ed i contratti dei periodi lavorativi sia continuativi che temporanei sono firmati di volta in volta a seconda del contesto della categoria della produttività della qualità, fino alla possibilità per il lavoratore di partecipare agli utili aziendali e quindi localmente i lavoratori si possono organizzare in lobby, o farsi rappresentare da agenzie apposite le quali oltre a cercare di spuntare una remunerazione più elevata sono delegate a fornire o meglio assistere l’iscritto in tutti i servizi indispensabili ai propri clienti, dal contratto di lavoro alla pensione integrativa, dalla dichiarazione dei redditi ai corsi di riqualificazione(anche se questa mansione dovrebbe essere svolta dalla varie organizzazioni di categoria territoriali).Etc.

    http://www.cincinnato1961.splinder.com/

  • 2novembre

    …ma allora c’e ancora qualche persona intelligente e coraggiosa che dice le cose come stanno.
    Mi fa piacere.
    grazie Nicoletta.

    PS Come sempre sono le donne ad avere la vista più lunga .

  • Jung_Zorndike

    Nessuno è da salvare. La verità sulla nostra classe politica è evidente: CAMERIERI DEI BANCHIERI. A riprova di ciò: http://video.google.com/videoplay?docid=6561068664203649137

  • pablobras

    L’articolo svela una certa idea di vertice al di sopra di tutti i rappresentanti dei vari paesi del G 20.
    Poi sogna la berlusconiana ribellione al sistema richiamando alla virata di Saddam.
    Se Silvio ( psiconano-truffolo) dichiarasse guerra al sistema bancario sovranazionale, annullasse il debito e stampasse l’italica moneta di proprietà del popolo, sicuramente si laverebbe di tutti i peccati (diventando gigante della storia).
    Sarei fiero combattente fino alla morte con Silvio meritando gloria per l’eternità.
    Sognando la rivoluzione.

  • lino-rossi

    peccato per l’opzione della fissione nucleare, per l’ennesimo semaforo verde ai benetton sulle autostrade, per il mancato avvio dei necessari investimenti, ecc..
    … per il resto concordo: sicuramente è meglio l’Opus Dei dell’altra banda di delinquenti nichilsti ed assatanati, ben rappresentata in Italia dalle corazzate Repubblica/Corriere e dalla coppia inedita fini/pannolone.
    sarebbe meglio vivere senza queste “sovrastrutture” più o meno grembiulate, ma sarà mai possibile?
    all’uomo “libero” sono lasciate solo le briciole, ed a volte neanche quelle.

  • myone

    Tenetevelo a mente come regola:
    Ogni situazione si crei o si faccia per ovviare al meglio o il peggio,
    non cambiera’ nulla, perche’ e’ sempre sotto programma speculazione-potere, e il rimanente delle persone, soo le pedine che lavorano la ricchezza, degli altri.

    Perche’, la ricchezza, che le persone pretendono, e’ di non essere frastornati e schiavizzati a questo modo, essendo in un’ era piena di benessere, ma che no se ne vuole di piu’.
    Mentre la ricchezza di lro, con infinite piccole o grandi lobbi di sanguisughe, e’ solo quella di non averne mai abbastanza, e visto che non sanno che fare, persistono e incentivano il vizio loro, che e’ quello di non sapere il fine e lo scopo per cui sono al potere, che no e’ il loro, ma il potere dell’ intelligenza e della dignita’. Li propio non c’e’.

    Basti guardare gli infiniti miliardi stanziati per coprire i buchi di soldi rubati, e su quei problemi o falle, ridisegnare nuove forme di speculazioni.e.di-potere.

    Io sono contro le devastazioni del blak-blok, no sono contro alla loro foma determinata di contestare, ( nulla di paragonabile ai danni che fanno i contestati), ma ho notato, che a differenza del G8 di genova, ce n’erano cento volte di piu’.

    La cosa che mi sconcerta sempre, e’ che davanti a problemi, soluzioni, danni o mosfatti, si vadi sempre a mescolare la solita minestra, arricchendola, a danno dei piu’ e a convenzienza di pochi, senza mai dire in faccia apertamente, con l’ intelligenza che ora si ha, come stanno le cose, e che i criteri per porre un vivere onesto e intelligente, non stanno propio nei poteri mondiali.

    E’ ora che si uniscano tutti coloro che fanno informazione di un tipo, quello giusto e sensato, e che formino no solo un partito della vita, ( e non delle masturbazioni), e che intelligentemente riconvertano un sistema e una ricchezza, in nome delle vita e della giustizia, e che vadino a governare dopo essere stati eletti. E CHE SOPRATUTTO, SI PRESTINO E SI DIANO COME RPOGRETTO E PROGRAMMA, DI FARE UNA TELEVISIONE VERA DELL’ INFORMAZIONE E DELLE SOLUZIONI, COSI NO NSOLO SI INFORMA LA GENTE, MA SI CREA UN MODO NUOVO DI PENSARE LA VITA, PER UN PRESENTE E UN DOMANI, DOVE L’ ONDA DI QUESTO MODO NON SI POSSA GONFIARE SENZA PIU POSSIBILITA’ DI RITORNO, E NON CI TRAVOLGA ENESORABILMENTE.

  • adriano_53

    l’angolo dei drogati!

    di tanto in tanto e bello assistere a discussioni tra strafumati, ma non mi era mai capitato di assistere ad una tra fatti di oppio.

    Speriamo che i talebani riconquistino alla svelta l’afghanistan e riportino le coltivani di papavero entro limiti accettabili. In caso contrario vedo onirico il futuro della discussione nel sito.

  • lino-rossi

    l’importante è che ci sia sempre qualcuno 100% politicamente corretto.

  • albertgast

    Spiacente, ma finchè non ci sarà impedito, criticherò o elogerò come mi pare. Quando arriveremo ad impedire alle persone di aprire bocca, allora me ne starò zitta. Detto questo, vorrei sommessamente far notare che la maleducazione non ha colore politico. L’educazione vorrebbe che, in certi casi, si parlasse senza urlare o si spegnesse il telefonino. Non è questione di massoneria o poteri forti: E’ SOLO QUESTIONE DI BUONA EDUCAZIONE, e quella se non ce l’hai e non vuoi impararla non c’è niente da fare. Da quello che leggo sembra che il premier sia contro “le solite banche dominate dai soliti ambienti “…ma allora…..perchè ha messo la figlia nella tana dei “lupi”? Sky, Rai e Mediaset…se non si vedono le differenze, inutile parlarne. Il paragone con Saddam è intrigante….speriamo di non fare la fine degli iracheni….e cmq chi scrive forse dimentica che noi, a suo tempo, stavamo con Bush….Se questo, turandoci il naso, è il meno peggio…..non ci riprenderemo più.

  • piersky

    Sinceramente, queste mi sembrano delle farneticazioni allo stato puro…vedere in ogni cosa mano dei banchieri (c’e’ persino chi sostiene che il climate change sai una invenzione di questi) significa fare lo stesso gioco di che protegge lo satus quo..addirittura una quasi riabilitazione per il berlusca: proprio lui, l’incarnaziuone del peggio…
    E’ simpatoco vedere come quel poco di contro informazione si scredita a vicenda…Loro vincono non (solo) perche sono furbi ma perche’ la gente e’ tendenzialmente sciocca

  • mazzi

    Riabilitazione attraverso la martirizzazione del cavaliere, che sarebbe vittima di una congiura internazionale di banchieri. Ed ecco il nostro squallido trasformato in eroe, intrepido don Chisciotte che tutti coloro che amano verita’ e giustizia devono amare e sostenere – una tecnica come un’altra di sporca manipolazione mediatica.

  • nessuno

    Forse faresti meglio a approfondire sui banchieri, certo se leggi il sole o similari dubito tu possa formarti un’opinione.
    Mentre è molto interessante vedere gli intrecci societari delle banche e delle multinazionali se segui il filo arrivi sempre agli stessi nomi.
    Non è semplice ma con un pò di ricerca i dati sono in rete, se ti dessi io i link
    mi diresti che sono fasulli quindi cercali semmai ti interessa sapere.
    Se tu non capisci che sono i banchieri che hanno in mano il potere vero e che i politici da obama in giù sono solo dei burattini vuol dire che anche tu fai parte di quella gente “tendenzialmente sciocca”
    Buonagiornata

  • nessuno

    Berlusca è un albero di brutte figure un ignorante megalomane presuntuoso
    rimarcare le sue stronzate serve a fargli dire quello che è il suo progetto farci stare tutti zitti e inchinarsi al sire
    La regina il britania la massoneria la mafia e le loro guerre tutto giusto ma far passare berlusca per uno che è contro questi poteri è una balla spaziale.
    stampalibera? anche questa è a libro paga e rappresenta al meglio gli italioti
    Che articolo del piffero ma non c’è niente di meglio?
    Magari qualcosa preso dal sito di forza italia o i quaderni azzurri almeno ci facciamo due risate

  • ziomarino

    Sono l’autrice dell’articolo

    trovo la maggior parte dei messaggi fuori luogo in quanto mi attribuiscono idee e parole non mie; quello che ho voluto dire è:
    trovo ridicolo e non pertinente criticare Berlusca per una sillaba fuori posto, soprattutto quando a dettare il galateo sono i soliti perbenisti che stanno dilapidando il mondo
    lungi da me l’idea di difendere a spada tratta il governo o qualsiasi governo, in quanto zerbini delle banche, questo tuttavia meno dell’altro; ora se devo essere criticata per questa teoria, benvengano le critiche fondate su ragionamenti e su fatti senza insulti, del tipo minkia questa ki è ecc. ecc.

    lo trovo tanto più ridicolo che mi sembra, ma è una teoria – opinabile – per quanto ne sia oramai abbastanza sicura, orchestrata dai circoli del Britannia, tanto è vero che so per certo che in questi giorni, in piena crisi post G20, arresti di dimostranti no global e vetrine della Bank of England e della Royal Bank of Scotland, a Londra non si è fatto altro CHE PARLARE DI BERLUSCA E DELLA SUA GAFFE CON LA REGINA.

    L’assenza di qualsiasi critica nei confronti di quest’ultima e del suo presunto galateo mi appare del tutto degna da sudditi quali voi e tanti italiani sono.

    Il vizio nascosto è il difetto di fabbricazione, quello che non si vede quando si compera un prodotti ma ci si rende conto all’uso. Ecco, l’italiano e l’italia sono stati creati con un difetto intrinseco nascosto che è proprio quello che l’unità d’Italia è stata voluta e imposta da quella stessa massoneria che circonda affettuosamente e leccaculamente la regina, facendola passare per una gentile e innocua nonnetta di tutti gli inglesi e di tutto il commonwealth.

    Poi sarebbe stato più istruttivo e stuzzicante parlare della perdita della mia scommessa nell’articolo sui disfunzionamenti della social card. Apparentemente non era colpa né di Banca Intesa né di MPS, ma sono coinvolte le Poste, l’INPS e dulcis in fundo MASTERCARD.

    Invito tutti a riflettere su questo dato, e sul margine di manovra che può avere il nostro governo senza diventare completamente fascista.

    Avrete anche notato che il trucchetto contabile per non fare fallire le banche proviene da Bruxelles, che sancisce il falso in bilancio di queste ultime, ad esempio.

    Quello che voglio dire è che fino a quando non smaschereremo completamente il sistema dalla produzione monetaria alla distruzione ideologica dello Stato, non ci sarà nessun politico, in Italia, libero di operare per il bene del paese.

  • ziomarino

    Non so se nessuno sia da salvare ma di sicuro se è da criticare,lo sia per i fatti e i dati e le intenzioni e non per una sillaba fuori bonton davanti alla regina o anche alla merkel se lo chiamava erdogan

    chissene frega della regina e la merkel potrà capire che erdogan è altrettanto importante di lei…
    o dobbiamo continuare con questa solfa di consacrare alcuni paesi come Francia, Germania, Gran Bretagna, superiori – moralmente, economicamente, finanziariamente – a tutti gli altri???

  • ziomarino

    si dice cambiamento climatico – ignorante – e non è certo inventato dai banchieri, ma potrebbe essere frutto delle invenzioni di quel geniaccio di Nikola Tesla – opportunatamente dimenticato

    cfr. http://www.stampalibera.com/?p=2372

  • RobertoG

    Fosse stato per me al Britannia avrei ficcato due siluri in pancia. Quanto al nano si tratta solo di uno spregevole individuo, finto come i capelli che ha in testa, il cui unico credo è l’interesse personale.

    Se si vuole un po’ di pulizia bisogna cercare al di fuori di questo letame.

  • LonanHista

    ma che fai?

    prima ti affacci alla finestra e racconti a meraviglia quello che succede e poi scendi giù in mezzo alla strada con il black-blok?…………………………….

    ma lo hai capito chi sono i blackblok? e che manifestare serve solo a legittimare ancora di più questo sistema?………………..perché hai la possibilità di protestare è democrazia…….appunto hai protestato e te la pigli nel culo lo stesso………………..genova, dove forse si è proprio deciso quello stanno facendo succedere oggi, a che è servito il casino a genova? e a londra o strasburgo?…..a che serve a scendere in strada? …………a dire io c’ero? …ci sono?………………….da quello che avevi scritto ti facevo più intelligente, però con la tua risposta mi dimostri che fai parte della categoria dei disillusi…………………..IL SISTEMA è FATTO DI LEGGI…PER CUI O SI SFASCIA TUTTO E SI RIPARTE DACCAPO………..OPPURE BISOGNA ANDARE DOVE SI FANNO LE REGOLE…………………..purtroppo la massa è solo un branco di pecore capace di seguire la pecora con il campanello al collo, ALTRIMENTI NON SI SPIEGA COMA SI POSSA CONTINUARE A FIDARSI DEI DALEMA VELTRONI PRODI BERTINOTTI O PEGGIO I PARASSITI SINDACALI……….loro che avrebbero potuto cambiare le leggi…ma non lo hanno fatto……………ti chiedi mai il perché?………..perchè sono parte del sistema…………quel sistema dove l’unico a non fare la pecora ma il pastore è solo berlusconi che avrà tutti i difetti, sarà pure mafioso, si farà i cazzi suoi, ma almeno non è servo di nessuno..o dipendente goldman come prodi o loro socio come dalema…..
    e sul britannia se ci fosse salito lo avrebbe fatto da padrone, NON DA SERVO COME INVECE è SUCCESSO AI PRODI DRAGHI ETC. ……………..

  • LonanHista

    ma che fai?

    prima ti affacci alla finestra e racconti a meraviglia quello che succede e poi scendi giù in mezzo alla strada con il black-blok?…………………………….

    ma lo hai capito chi sono i blackblok? e che manifestare serve solo a legittimare ancora di più questo sistema?………………..perché hai la possibilità di protestare è democrazia…….appunto hai protestato e te la pigli nel culo lo stesso………………..genova, dove forse si è proprio deciso quello stanno facendo succedere oggi, a che è servito il casino a genova? e a londra o strasburgo?…..a che serve a scendere in strada? …………a dire io c’ero? …ci sono?………………….da quello che avevi scritto ti facevo più intelligente, però con la tua risposta mi dimostri che fai parte della categoria dei disillusi…………………..IL SISTEMA è FATTO DI LEGGI…PER CUI O SI SFASCIA TUTTO E SI RIPARTE DACCAPO………..OPPURE BISOGNA ANDARE DOVE SI FANNO LE REGOLE…………………..purtroppo la massa è solo un branco di pecore capace di seguire la pecora con il campanello al collo, ALTRIMENTI NON SI SPIEGA COMA SI POSSA CONTINUARE A FIDARSI DEI DALEMA VELTRONI PRODI BERTINOTTI O PEGGIO I PARASSITI SINDACALI……….loro che avrebbero potuto cambiare le leggi…ma non lo hanno fatto……………ti chiedi mai il perché?………..perchè sono parte del sistema…………quel sistema dove l’unico a non fare la pecora ma il pastore è solo berlusconi che avrà tutti i difetti, sarà pure mafioso, si farà i cazzi suoi, ma almeno non è servo di nessuno..o dipendente goldman come prodi o loro socio come dalema…..
    e sul britannia se ci fosse salito lo avrebbe fatto da padrone, NON DA SERVO COME INVECE è SUCCESSO AI PRODI DRAGHI ETC. ……………..

  • LonanHista

    ma che fai?

    prima ti affacci alla finestra e racconti a meraviglia quello che succede e poi scendi giù in mezzo alla strada con il black-blok?…………………………….

    ma lo hai capito chi sono i blackblok? e che manifestare serve solo a legittimare ancora di più questo sistema?………………..perché hai la possibilità di protestare è democrazia…….appunto hai protestato e te la pigli nel culo lo stesso………………..genova, dove forse si è proprio deciso quello stanno facendo succedere oggi, a che è servito il casino a genova? e a londra o strasburgo?…..a che serve a scendere in strada? …………a dire io c’ero? …ci sono?………………….da quello che avevi scritto ti facevo più intelligente, però con la tua risposta mi dimostri che fai parte della categoria dei disillusi…………………..IL SISTEMA è FATTO DI LEGGI…PER CUI O SI SFASCIA TUTTO E SI RIPARTE DACCAPO………..OPPURE BISOGNA ANDARE DOVE SI FANNO LE REGOLE…………………..purtroppo la massa è solo un branco di pecore capace di seguire la pecora con il campanello al collo, ALTRIMENTI NON SI SPIEGA COMA SI POSSA CONTINUARE A FIDARSI DEI DALEMA VELTRONI PRODI BERTINOTTI O PEGGIO I PARASSITI SINDACALI……….loro che avrebbero potuto cambiare le leggi…ma non lo hanno fatto……………ti chiedi mai il perché?………..perchè sono parte del sistema…………quel sistema dove l’unico a non fare la pecora ma il pastore è solo berlusconi che avrà tutti i difetti, sarà pure mafioso, si farà i cazzi suoi, ma almeno non è servo di nessuno..o dipendente goldman come prodi o loro socio come dalema…..
    e sul britannia se ci fosse salito lo avrebbe fatto da padrone, NON DA SERVO COME INVECE è SUCCESSO AI PRODI DRAGHI ETC. ……………..

  • Tenente

    Ah che meraviglia…. finalmente pubblicate un articolo che dice parte della verità sul berlusca. Fa male vero comunistelli? Soffrite ragazzi soffrite… che si apprestano le elezioni e ulteriori sofferenze… hahahaha

  • nessuno

    Le verità? oh italiota sei cosi sicuro che il tuo sire sia eterno?
    pensi che la pacchia continui all’infinito che i ladroni e gli evasori fiscali mafiosi possano perpetrarsi in eterno
    Tu a quale di queste categorie appartieni?
    Continua a baciargli il culo servo e del coglione dallo a qualche tuo famiglio

  • nessuno

    Questa storia che non bisogna criticare berlusconi è un leit motiv degli italioti e io per italioti intendo quelli che votano per il sire mentre tu classifichi italioti quelli che sono contro berlosco.
    Magari sulla social card diciamo che le colpe sono di 3monti e del governo
    e del testo della legge gli altri sono comparse
    Dai confessati sei una forza italiota che tenta di fare disinformazio e/o comunque difendi berlosco mentre berlosco è indifendibile e vanno rimarcate sia le sue gaffe che la sua profonda ignoranza e incapacità
    lui rappresenta se stesso non certo gli italiani ma gli italioti.

  • Eurasia

    Mi scusi io ho invece la netta sensazione che il problema italiano non siano le banche ma le organizzazioni mafiose. La nostra economia, per dirla alla Napoleoni, è un’economia canaglia… non ci facciamo mancare niente noi italiani … abbiamo ben 4 organizzazioni criminali: Mafia, Ndrangheta, Camorra e Sacra Corona Unita… e di fatti mentre l’economia cosiddetta sana collassa, quella criminale è quanto mai fiorente… l’Italia è anomala per questo… e Berlusconi non è altro che la sua rappresentazione oltre ad esserne l’ambasciatore. Tutto qui… in ogni riunione dei vari G noi siamo l’ultracorpo… Berlusconi lo sa benissimo e si può permettere di fare il giullare… mentre se ne guarda bene di farlo quando è in visita in Libia da Gheddaffi… Berlusconi al cospetto di Gheddaffi diventa un agnellino… evita di fare il saltimbanco e il ridanciano (visti i precedenti delle vignette satiriche sull’islam e della performance del tonto Calderoli)… ogni volta che ritorna da un viaggio dalla Libia Berlusconi crede di avere risolto tutto con gli sbarghi degli immigrati… e invece aumentano di volta in volta… Gheddaffi gli sta facendo la guerra… molto cinico… usa i boat people… Gheddaffi credo che sia ora, e in futuro ancora di più, il tallone di Achille del governo Berlusconi …rimpiango Fanfani prima e Andreotti dopo… saranno stati dei bastardi anche loro ma se non altro avevano doti fini di diplomatici e ogni tanto si facevano prendere dai sensi di colpa… e ci metto anche quel prila di Craxi… vittima suo malgrado anche lui di Berlusconi & C…. Comunque uno dei motivi dei miei dubbi sul fenomeno Saviano è il sospetto che venga usato come fumo negli occhi… fateci caso da che è ritornato al governo il popolo delle Libertà sembra che il problema del malaffare parta solo ed esclusivamente dalla Camorra… mentre della ndrangheta se ne parla poco o quasi niente… ndrangheta ormai diffusa capillarmente in Italia attraverso le ‘ndrine e che si sta espandendo anche in Europa … consiglio la lettura di Fratelli di sangue di Grattieri e Nicaso, il Ritorno del Principe di Scarpinato e Economia Canaglia della Napoleoni… sono illuminanti…

  • marcello1950

    Sono daccordo con NIcoletta, gli altri stanno solo cambattendo una battaglia contro il berlusca per afferamare la mafia del Britannia

    con tutti i difetti veri di Berlusconi anche penali,
    senza nascondere la testa sotto la sabbia giacchè LUI sta cercando di fondare un impero personale,
    b
    ma per tentare di fondare un interesse nazionale bisogna essere in grado di turarsi il naso ed accettare il quadro di potere che sta architettando il Belusca , spernado che gli equilibri evolvano verso un maggior potere per lITALIA anche di utilizzarlo in questa sua capacità di non accettare l’equilibrio del britannia e di quella massoneria che vuol far fallire il mondo per salvare se stessa,
    c
    e che dio ce la mandi buona perchè se comandassero quelli di FIAT, EX PCI, sinistra DC E CGIL saremmo gia spacciati venduti per un piatto di lenticchie alla mafia intenazionale.
  • NerOscuro

    piersky, che non legge solo quello che scrive, si riferisce ad affermazioni fatte da altri su un recente post (ops, articolo) sul global warming (ops, cambiamento climatico) che trovi ancora in prima pagina. E poi dare dell’ignorante… Sei già passata dal chiedere di usare le buone maniere all’uso dell’insulto incondizionato? Ti stai evolvendo.

  • LonanHista

    belin, non hai capito una cippa del mio intervento:

    berlusconi è il meno peggio del peggio…

    e forza Italia è solo un azienda di berlusconi, niente altro.-………….

    però c’è di peggio di forza Italia, se consideri che il Pd appartiene al gruppo espressorepubblica di debenedetti che è socio ufficiale in europa di soros……….e bertinotti, i sindacati i verdi e accozzaglia varia sono tutti al servizio di prodi, UOMO UFFICIALE DI GOLDMAN, che da 30 anni lavora per svendersi il paese ai potentati internazionali…………………………quindi se devo scegliere tra la grande mafia internazionale(legale, perché si fanno le leggi dappertutto, o le cancellano come è successo negli usa per il STEAGALL GLASS ACT….che se non fosse stato cancellato nel 1999 almeno si evitavano tutti questi debiti cartacei) e la mafia di casa, anzi di cosa nostra, preferisco cosa nostra, preferisco berlusconi……………..in fondo è un Italiano che ci rappresenta tutti, anche a te, al tuo modo di fare spesso provocatorio…………………..ps.SONO 15 ANNI CHE NON VOTO PIù..E QUANDO CI SONO ANDATO A VOTARE..VOTAVO UNA SCHEDA PCI ED UNA MSI..PER NON FARE TORTO A NESSUNO….appunto a te…

    e

  • Tenente

    No no coglione l’ho do’ proprio a te Mr. Nessuno.

    Il Berlusca è il meno peggio. Perchè non avete mai pubblicato questa roba?

    http://www.leganordbondeno.com/attualit-/bilanci-falsi-per-30-mld-l-ue-smaschera-prodi-2.html

    Questi sono i veri delinquenti. Appena andati in carica una finanziaria criminale due volte e mezza quelle del berlusca… da 45 miliardi di euro!

    E berlusconi aveva tartassato il paese di tasse?!? hahahaha

  • brontomauro

    Ma sì, è chiaro che si sia nel bel mezzo di uno scontro fra poteri… il piatto piange e i vampiri si gettano sui residui del banchetto pronti a farsi male come mai si erano fatti prima.
    Personalmente in una guerra fra cosche non sento il bisogno di schierarmi, la mia speranza è che si scannino a vicenda ma è più probabile che ne esca un vincitore. Tra due mali non scelgo perché sempre di male si tratta e chi sta sotto batte botte in qualunque caso.
    Mi preparo a lottare, sono contento di non avere figli e maledico il potere qualunque forma assuma.

  • RobertoG

    Il partito del Britannia contro il delinquente fai da te. Una contrapposizione del tutto apparente. I fatti dicono altro.

    Senza l’aiuto fondamentale della pseudo sinistra, altro che governo, il cavaliere oggi sarebbe in galera o in esilio. Si sono ben guardati dal sanare il conflitto d’interesse, gli hanno tenuto le televisioni in caldo, mantenuto la posizione dominante sulla pubblicità in barba alle leggi, difeso l’illegalissima rete4 oltre ogni decenza (rivedersi Report di due settimane fa per il riassunto delle puntate precedenti).

    Quando era in difficoltà lo hanno ripescato prima con la bicamerale e poi con la “ripresa del dialogo” di veltroniana memoria mentre era ai ferri corti con gli alleati.

    Sarebbe questa la feroce lotta tra le due fazioni? Ma chi volete prendere per il culo?

    Cdx e Csx sono due facce della stessa medaglia entrambe profondamente infiltrate dalla Goldman Sachs e dai sionisti e chi tifa per uno dei due, anche turandosi il naso, sceglie semplicemente due strade diverse per finire nello stesso posto: all’inferno!

  • nessuno

    Ma tu proprio hai la faccia come le lastre e magari sei anche leghista?
    Vuoi qualche link dove il tuo bossi diceva mai coi mafiosi ecc.?
    Vuoi parlare della credieuronord e dei soldi che i dirigenti leghisti hanno fottuto ai poveri cristi?
    Non sei solo coglione ma anche estremamente stupido

  • brontomauro

    Il partito del Britannia contro il delinquente fai da te. Una contrapposizione del tutto apparente. I fatti dicono altro.

    Secondo me lo scontro vero è tra forze armate e forze finanziarie a livello transnazionale e non locale. Quella da te descritta è una lotta intestina fittizia e inesistente da dare in pasto a quella parte di opinione pubblica un po più informata ma è chiaro che il ciclo di privatizzazioni selvagge in Italia fu aperto da Prodi e proseguito da Berlusconi che è semplicemente un più abile comunicatore rispetto al primo ma diede in pasto l’Italia al capitale transnazionale esattamente come fece Prodi.
    Secondo me l’apparato industriale-militare (che è sostanzialmente una macchina e sempre più fuori controllo) non reputa legittimo lo strapotere dell’economia e della finanza. Ovviamente nei due schieramenti si trovano componenti di entrambe le fazioni. I banchieri avranno senz’altro comprato molti generali così come molte industrie belliche possiedono banche proprie.
    Il mostro a due teste che è il nostro padrone in una zampa stringe il missile nucleare e nell’altra la stampante con la quale emette l’ossigeno cartaceo senza il quale noi si soffoca.
    Queste due zampe stanno graffiandosi a vicenda.

  • marcello1950

    Non ho la verità in tasca può darsi che hai ragione tu, e dopo le uscirte di Tremonti (dalla austerità alla delega all’europa di tutte le competenze, per finire alla ricopiatura delle norme USA sulle banche che significa salvare le banche tedesche (quindi nascondendo prodotti tossici per 6 mila miliardi di Euro cioè regalando 6 mila miliardi alla germania mentre il debito Italiano resta immutato) posisione che appare sempre più vicine a quelle di PRODI PPS questo dubbio diventa sempe più grande, (anzi hanno cominciato a scambiarsi complimenti)

    può darsi che sono un ingenuo, ma visto che la maggioranza è disposta a farsi inculare senza fiatare anzi ringraziando,
    spero che una minoranza intelligente riesca a salvare magari anche con l’aiuto del berlusca (che butti Tremonti) salvando l’ITALIA ed un principio di interesse nazionale l’unico modo per salvarci in questo mondo di globalizzazione selvaggia ed in questo panorama che ci vuole tutti o schiavi o puttane.
    magari mi illudo, ma l’alternativa purtroppo non sono ne franceschini ne tanto meno i Di Pietro o Gripllo o Travaglio naturalmente non parlo nemmeno dei Dalema o della CGIL le cui azioni sono una presa in giro dei lavoratori
  • marcello1950

    Ti do atto bella immagine UNA LUCIDA IMMAGINE DELLA CRISI

  • guido

    L’articolo dice anche cose vere.

    Mi viene da pensare alle guerre di mafia con i clan rivali che si combattono davvero, ma sempre all’interno del “sistema”.

  • tersite

    ma anche la più corta..la maggior parte

  • ziomarino

    interessante e da scavare.
    Nicoletta

  • ziomarino

    MI CASCANO LE PALLE CHE NON HO

    Per chi pensa che ho detto di votare il berlusca ripeto:
    Io non ho MAI DETTO DI VOTARLO
    MA
    ho voluto attaccare chi attacca il berlusca per una sillaba fuori posto
    perché secondo me attaccato INGIUSTAMENTE in questo caso

    ATTACCATELO PER RAGIONI FONDATE SENZA FARE IL GIOCO dei media inglesi che hanno distratto l’opinione pubblica dalla rabbia crescente contro le banche, prova ne siano le manifestazioni e gli arrestati al G20, seguiti a ruota libera dalle proteste contro la NATO a Strasburgo

    Per chi dice che il problema è la mafia e non le banche, gli dico poveretto non hai capito niente, ad esempio di come le banche utilizzino, le mafie, siano complici delle mafie, siano le mandanti a volte delle MAFIE, CON I GIOCHETTI DI PRODUZIONE MONETARIA, DI INSIDER TRADING, DI CUMULO DI AZIONARIATI, DI PARADISI FISCALI, SCATOLE CINESI, EQUITY FUNDS, E STRUMENTI DI INDEBITAMENTO

    Basti pensare al report della gabanelli dove dimostrava in Puglia come le banche prima strozzavano le imprese con strumenti tossici e sospetti, poi passavano l’informazione sulle imprese in difficoltà (grazie a loro) alla mafia la quale andava a strozzinare ancora di piu le imprese, per farle comprare agli amichetti delle banche
    una volta finite

    Studiate prima di intervenire e se continua cosi non rispondo piu a chi insulta per insultare o a chi subito si lancia nella fogna dell’accappigliamento politico tra ex fascisti ed ex comunisti

    RIDICOLI

  • Jung_Zorndike

    Quello a cui lei (noi) assiste (assistiamo) è solo un teatrino: l’obiettivo è rivolgere l’attenzione delle persone su problemi “altri” rispetto quelli veri: problemi che se non comprendiamo finiranno per travolgerci.

  • LucaV

    C’è solo un passo giusto…democrazia diretta.
    La libertà non è poter vivere, ma poter scegliere di vivere.
    Spero si sia capito il concetto.

  • ziomarino

    Continui a essere masochista e a mettersi la zappa sui piedi
    Il solito difetto di fabbricazione: pensare che perché siamo italiani siamo mafiosi
    pazienza avrò predicato al vento, ma almeno ci avrò tentato e di sicuro io non scendo in questa logica
    anzi, rispetto a francesi e inglesi e tampax (benelux) siamo superiori in inventiva genialità spontaneità tradizione storia invenzioni agricoltura sottosuolo calore umano capacità ingegneristiche e, fino a quando le banche erano pubbliche, in gioia di vivere tanto è vero che l’espressione dolcevita ha fatto il giro del mondo

    per saviano sono d’accordo, fumo nell’occhio si, ma per non fare vedere la mafia globale
    su gheddafi non so che dire a parte che spontaneamente avrei piu simpatia per una unione di stati mediterranei, saremmo l’unione piu riccha del pianeta, ma riccha non per frode monetaria bensì per risorse lavoro gente agricoltura, ricca di cose reali

  • myone

    …yes