Fauci contro i medici di prima linea e la scienza: malasanità pandemica – Seconda parte

Joel S. Hirschhorn – The UNZ Review – 6 novembre 2020

***

4 – Fauci, da buon propagandista di paure, raramente fornisce fatti specifici, numeri e dettagli rilevanti. È un maestro delle generalizzazioni e del linguaggio evasivo. Enfatizza abitualmente l’aumento del numero di casi, ma non il calo dei decessi, dato che molte persone vengono curate in modo naturale e con migliori trattamenti ospedalieri. La Dr.ssa Judy Mikovits, che ha lavorato al NIH per molti anni, ha avvertito: “Ciò che Fauci dice è assoluta propaganda”.

Fauci è bravissimo a usare un linguaggio soft per sferrare un colpo duro. Recentemente, ha detto in una conferenza di esperti di malattie infettive che la pandemia di Covid è peggiore negli Stati Uniti a causa dell’incapacità di evitare gli affollamenti. Prima di tutto, almeno 20 Paesi hanno un tasso di mortalità superiore per numero di casi confermati. In secondo luogo, gli americani hanno problemi di salute di fondo più gravi, come obesità, problemi di cuore e diabete, spesso con scarso accesso all’assistenza sanitaria.

In un’altra conferenza Fauci ha sottolineato che è “assolutamente essenziale” avere piena trasparenza, criticando subdolamente il presidente Trump per aver detto che nelle prime fasi della pandemia non voleva spaventare tutti. Eppure, all’inizio Fauci aveva affermato che non era necessario indossare le mascherine. In seguito ha dichiarato di aver inizialmente temuto di mettere in difficoltà gli operatori sanitari in prima linea nell’ottenere le mascherine. In quel caso la sua mancanza di trasparenza andava bene.

5 – Come globalista non ha condannato la Cina per aver creato intenzionalmente la pandemia globale, né l’Organizzazione Mondiale della Sanità per i suoi numerosi fallimenti. Fauci ha avuto relazioni per molto tempo sia con la Cina che con l’OMS. Grazie ad un budget annuo di quasi 6 miliardi di dollari, ha potuto convogliare denaro (7,4 milioni di dollari) per contribuire a creare il laboratorio cinese di Wuhan che ha prodotto il Covid-19. All’inizio della pandemia ha elogiato gli sforzi compiuti dalla Cina nel gestire l’emergenza, e sostenuti dall’OMS, nonché la trasparenza, ma i fatti non hanno retto ad un esame più approfondito. Come funzionario federale, non sempre ha messo il suo Paese davanti agli interessi della Cina e dell’OMS.

6 – Fauci è un narcisista egoista, e adesso un nome famoso. Usa ogni opportunità per essere onnipresente. È così che mantiene il potere. Parla di tutti gli aspetti della vita, come, per esempio, consigliare agli americani di non festeggiare il Ringraziamento con la famiglia. È il dipendente statale più pagato – 417.608 dollari contro i 400.000 dollari del presidente – e guadagna molto altro denaro, legalmente, anche in altri modi. Ken McCarthy ha rivelato: “L’Albany Medical Center gli ha dato mezzo milione di dollari per “l’innovazione scientifica”. Ora, si dà il caso che l’Albany Medical Center viva grazie alle sovvenzioni del NIH”.

7 – Si spaccia per funzionario della sanità pubblica, ma non ammette pienamente tutte le implicazioni negative delle sue azioni. In particolare, ignora molti effetti negativi sulla salute derivanti dalle misure sul contagio, in particolare i lockdown, che danneggiano gravemente la società e l’economia americana. Fauci non è nemmeno un epidemiologo. Formatosi come medico, è un super-burocrate che ha in gran parte soppiantato il CDC, il Surgeon General e la FDA. Una nuova indagine ha rivelato il suo potere di controllo sull’approvazione o meno di un vaccino e ha sottolineato che “Il dottor Anthony Fauci vedrà i dati delle sperimentazioni sui vaccini finanziati dal governo prima che lo faccia la FDA.

8 – Fauci è l’incarnazione dell’agente del deep state. Anche se membro nella task force della Casa Bianca sulla pandemia, egli compromette in modo subdolo gli sforzi dei medici in prima linea e del Presidente. In un’ampia intervista su CBS 60 Minutes si lamentava del fatto che la Casa Bianca avesse imposto dei vincoli sulle apparizioni nei media. Su 60 Minutes! Ha criticato che gli eventi della Casa Bianca dichiarando che non sono sicuri. Ma non ha condannato le molte proteste di sinistra [black lives matter] e le rivolte di strada in molte città con un gran numero di persone senza mascherine e che non rispettavano il distanziamento.

Fauci ha recentemente affermato che il presidente Trump, riprendendo i comizi di persona, sta “cercando guai”. Ma una recente analisi ha scoperto che “non ci sono prove che dimostrino che i raduni di Trump abbiano aumentato significativamente la diffusione del Covid-19”. Emma Colton ha messo Fauci in difficoltà costringendolo a non condannare una vasta manifestazione femminile come evento di diffusione del virus, in contrapposizione al suo commento, ampiamente diffuso, che criticava un evento piuttosto contenuto della Casa Bianca.

In una recente conferenza il dottor Fauci ha dichiarato che i primi vaccini Covid-19 mireranno a ridurre i sintomi, ma non necessariamente a prevenire l’infezione. Questo sminuisce l’enfasi che il Presidente Trump pone sull’uso del vaccino, così come l’interesse pubblico nell’uso di un vaccino.

Fauci ha detto di recente: “Quasi sicuramente dovremo aspettare la fine del 2021 e forse anche ben avanti nell’anno successivo prima di iniziare ad avere qualche parvenza di normalità”. Ciò pregiudica l’atteggiamento positivo del presidente Trump e non può assolutamente far piacere al pubblico.

9 – Con il suo enorme budget annuale di quasi 6 miliardi di dollari, distribuisce circa 4 miliardi di dollari all’anno a persone e gruppi esterni. Molti medici ed epidemiologi hanno opinioni professionali molto divergenti, ma hanno timore di parlare di Fauci e di perdere il sostegno finanziario. Diversi medici di prima linea hanno inviato una lettera dettagliata in agosto con molte domande serie, ma Fauci non ha risposto. Uno di questi medici ha osservato che “non si è mai verificato un confronto rigoroso con il dottor Fauci con domande da parte dei suoi colleghi. Le opinioni del dottor Fauci rimangono non solo incontestate, ma coloro che hanno opinioni opposte vengono anche censurati“.

10 – Non lasciatevi ingannare dal suo atteggiamento da bravo nonno. Rendetevi conto che è un collaboratore sovversivo nella campagna mediatica della sinistra contro il presidente Trump. Peggio ancora, come medico ha mancato al suo giuramento di non nuocere ad alcuno. Ogni giorno i media mainstream trattano Fauci come una divinità, ma ci sono state alcune critiche con osservazioni intelligenti, per lo più nei media conservatori. Queste opinioni contrastano con la propaganda dei media tradizionali.

Jim Hoft ha detto: “Fin dall’inizio di questa pandemia, Fauci è stato completamente fuorviante ed impreciso nelle sue previsioni e nel modo di trattare il virus cinese Covid-19“.

Brent Smith ha posto la domanda giusta: “Come fa il dottor Anthony Fauci ad avere ancora un lavoro? Fa parte del Deep State di Washington e, da quando è stato elevato alla posizione di “Dottor so tutto io sul Covid” ha sempre tentato di sminuire il Presidente“.

Thomas Lifson ha osservato saggiamente: “La soppressione dell’uso dell’idrossiclorochina in combinazione con lo zinco per il trattamento del Covid-19 equivale al più grande scandalo di salute pubblica dai tempi dello Studio Tuskegee.”

Stacey Lennox ha giustamente sottolineato: “Ogni possibile trattamento ambulatoriale, dall’HCQ ai corticosteroidi per via inalatoria, è stato fermato o ignorato dallo NIH e dalla FDA e dal Dr. Fauci in particolare. Questo rifiuto di un trattamento ambulatoriale precoce è inconcepibile, così come sopprimere le voci e zittire quei medici che hanno dati ricavati dall’osservazione da condividere per la cura di pazienti reali“.

In merito alla sospensione dell’uso dell’HCQ da parte della FDA, la dott.ssa Kristin Held, presidente dell’Associazione Americana dei Medici e dei Chirurghi, ha affermto che “ha contribuito ad aumentare i casi di Covid e i decessi… Chi è il responsabile di tale crimine? …Il dottor Fauci ci ha delusi. Non eravamo preparati, e il suo dovere era quello di essere preparato. Non ci si può più fidare di lui“.

Ma tutti questi sforzi per raccontare la verità, finora, non sono riusciti a spingere Fauci, FDA e NIH verso soluzioni che sbloccassero l’HCQ per l’uso preventivo domiciliare o ambulatoriale. La prova di questo fallimento è che il 1° novembre, poco prima delle elezioni presidenziali, il Washington Post pubblicava una notizia a tutta pagina con il titolo “Fauci offre una valutazione senza peli sulla lingua di ciò che gli Stati Uniti devono aspettarsi”. Nell’articolo Fauci elogiava l’approccio di Biden rispetto a quello di Trump, rivelando ancora una volta il proprio impegno a “sinistra.

Il giorno dopo il Washington Post ha pubblicato un’altra notizia a tutta pagina sulla Casa Bianca che ha bypassato la FDA per distribuire l’HCQ proveniente dalle scorte nazionali. Solo alla fine dell’articolo troviamo un qualche accenno ai medici che usano l’HCQ per il trattamento dei pazienti affetti da Covid-19, comprese 400.000 prescrizioni di HCQ da maggio ad agosto. Allo stesso tempo, un altro articolo del Washington Post sul possibile licenziamento di Fauci dopo le elezioni presidenziali non lo attribuisce alla sua incapacità di salvare vite umane. In tutti e tre gli articoli manca un punto critico. Nella strategia ufficiale di Fauci per il governo non viene data alcuna considerazione al trattamento domiciliare e ambulatoriale preventivo, così come avviene con successo in alcune nazioni. Ciò viene vanificato dalla politica, non dalla scienza. Licenziare Fauci aprirebbe le porte a tale approccio?

In una lettera all’editore, inviata al Post da tre eminenti medici, è stata fatta questa importante osservazione: “A questo punto Fauci è responsabile di 200.000 morti inutili per Covid-19, mentre spingeva l’approvazione del Remdesivir, ormai screditato, riempiendo la sua commissione di revisione con membri con legami di natura economica con il produttore. Esistono farmaci clinicamente consolidati per trattare immediatamente il Covid-19 al manifestarsi dei primi sintomi: idrossiclorochina, ivermectina, bromessina, faviprivir, bamlanivimab, antibiotici, steroidi, zinco, vitamine e così via. Ma Fauci non ha dato istruzioni allo NIH in merito all’uso precoce di tali farmaci. Ha invece scommesso milioni di vite su una strategia di ricovero tardivo e trattamento con Remdesivir, mentre il resto di noi doveva chiudersi in casa in preda alla paura, in attesa di essere salvati da un vaccino Covid-19 di dubbia efficacia“.

Servono altre prove per dimostrare che stiamo perdendo la battaglia a favore dell’HCQ? Il giorno precedente al primo articolo del Post, una pubblicazione medica riportava un resoconto di un medico esperto con credenziali impeccabili, in cui si affermava che gli studi sull’HCQ “dimostravano in modo conclusivo la mancanza di efficacia del farmaco“.

In sintesi, americani, politici inclusi, smettete di fidarvi di Fauci: salvare vite umane ed evitare ricoveri ospedalieri è di fondamentale importanza. È necessario comprendere che ha privato i medici della propria libertà di giudizio, impedendo loro di usare il proprio buonsenso per mantenere i pazienti in buona salute e fuori dagli ospedali. Seguite la scienza. Smettete di seguire Fauci. Tenete presente questa domanda: Quanti altri moriranno inutilmente per non aver ricevuto le cure disponibili e comprovate? Non fissatevi sulle stupidaggini.

 

Il Dr. Hirschhorn ha lavorato a lungo su problematiche sanitarie, è stato professore ordinario alla University of Wisconsin, Madison, ha diretto un programma di ricerca tra facoltà di ingegneria e medicina; inoltre, è un alto funzionario del Congressional Office of Technology Assessment e della National Governors Association. È autore di numerosi libri e di centinaia di articoli e ha lavorato come volontario executive presso un importante ospedale per oltre dieci anni. È impegnato in una rete di medici ed epidemiologi che sostengono l’assistenza domiciliare e ambulatoriale precoce per tenere gli americani fuori dagli ospedali ed è membro dell’American Association of Physicians and Surgeons (Associazione Americana dei Medici e dei Chirurghi).

 

Link: https://www.unz.com/article/fauci-versus-frontline-doctors-and-science-pandemic-malpractice/

Scelto e tradotto da Cinthia Nardelli e Arrigo de Angeli per ComeDonChisciotte

 

I commenti sono chiusi.