Home / ComeDonChisciotte / FANNO TERRA BRUCIATA

FANNO TERRA BRUCIATA

DI GIOVANNI ZIBORDI
cobraf.com

[Oggi ho potuto verificare i dati dei primi 10 giorni di dicembre. Rispetto allo scorso anno stesso periodo siamo a -20%! Parlo di g.d. di elettronica e della stessa città di Zibo Modena. Ho un amico che fornisce giocattoli a grossi player in Emilia Romagna. In questo stesso periodo si va da un -15 ad un – 40% come sell out. Questo fine anno si chiuderà in modo terribile altro che fine del tunnel!]

Stanno facendo terra bruciata dell’Italia perchè per “loro” (la grande finanza e le grandi banche che muovono i fili delle marionette di gente come Monti) l’Italia è solo uno dei tanti mercati del sacro “mercato globale” e ci sono altri mercati in asia o sudamerica che la sostituiranno.Nel frattempo vogliono che l’Italia, la Grecia, la Spagna, l’Irlanda e il Portogallo paghino interessi su interessi superiori all’inflazione e continuino a pagarli in eterno per cui non possono lasciar uscire nessuno dalla morsa del “Mercato” perché anche una Grecia che getti la spugna e non paghi potrebbe essere sufficiente a creare il “contagio”. Fino a quando è l’Ecuador e l’Islanda che non pagano sono così piccoli e lontani che possono essere tollerati, ma già la Grecia preferiscono lasciarla strangolare in base alla regola del “colpirne uno per educarne cento”.

La loro forza sono i mass media, dal Corriere a Repubblica in giù che a loro volta prendono la linea ogni giorno dall’estero, come facevano una volta al Comintern da Mosca che oggi però si è spostata a New York. Oggi il New York Times, la centrale della disinformazione globale, aveva un profilo agiografico di Monti descritto come un santo, un poeta e un navigatore, un personaggio storico secondo solo a Cristoforo Colombo, un incrocio tra Lincoln, Nelson Mandela e Roosevelt (su cui in realtà ci sarebbe molto da dire) quando invece si tratta di un modesto professore senza particolari qualificazioni, che è stato “assunto” dall’oligarchia finanziaria come marionetta e utile idiota per farsi pagare tutte le rate e gli interessi spremendo gli italiani. (Ma non è neanche che al New York Times lo pensino veramente, negli anni ’90 ad esempio al NY Times celebravano Boris Yeltsin come un eroe mentre sotto di lui la Russia veniva spogliata di tutto (sotto la direzione di parecchi soggetti di New York) e il tenore di vita del russo medio collassava. Oggi sullo stesso giornale trovi articoli che ammettono che sotto Yeltsin è avvenuta in Russia la più grande rapina della storia, ma intanto il danno è stato fatto.

L’Italia non ha, dal punto di vista strettamente economico, nessun problema drammatico, eccetto esser stata privata gradualmente dagli anni ’80 in poi della possibilità di finanziare i suoi deficit con Lire e poi strangolata letteralmente di tasse con il falso mito del debito pubblico. Prima le si è imposto di indebitarsi con i BTP anche se per 120 anni non aveva mai dovuto farlo (quando aveva bisogno stampava lire che non costano allo stato in interessi) e poi le si è anche tolto la Lira, inchiodandola sulla croce di una valuta che riflette il fiorino, lo scellino e il marco.

Se domattina l’Italia potesse tornare al sistema in vigore nel 1950 o 1960 o 1970 o anche 1980, cioè a finanziare i deficit pubblici con semplici Lire e non BTP espressi in Euro, la sua economia si risolleverebbe di colpo. La prova che sia così non è nei libri, ma nel fatto che se vai a Londra oggi impari che gli inglesi zitti zitti e quatti quatti fanno esattamente così, finanziano deficit pubblici da 100 miliardi di sterline l’anno (cinque volte maggiori dei nostri!) emettendo sterline. Gli inglesi perlomeno non sono così idioti da vendere i loro titoli di stato “sul mercato”, li fanno assorbire in silenzio dalla Banca di Inghilterra in una semplice partita di giro contabile.

Bisogna però insistere come dei martelli pneumatici e trivellare nei cervelli intasati di propaganda la nozione che il Deficit pubblico è normale e necessario. Oggi intervistavano politici italiani sui canali finanziari tv come Bloomberg e cnbc e anche quelli di Forza Italia, il cui capo ha appena sparato sull’austerità e Monti provocandone le dimissioni si affrettavano a dichiarare “…abbiamo bisogno di crescita ora… ma noi siamo comunque per il pareggio di bilancio…”. E i commenti degli analisti finanziari erano oggi: “…la caduta di Monti non è così negativa… perché le elezioni dovrebbe vincerle il centrosinistra che è per continuare l’austerità..” Questi del PD sarebbero i lontani discendenti di Marx e Engels e sono diventati ora il fedele cane da guardia dei rappresentanti grande finanza…( “..il governo Monti e Bersani che gli ha giurato lealtà fino alla fine…”)

A febbraio scorso la massa di deficienti che abbiamo eletto in parlamento hanno votato nella Costituzione il pareggio di bilancio, centrosinistra e centrodestra assieme come tanti pecoroni, ignorando 80 anni di storia dalla Grande Depressione in poi, che avrebbe dovuto una volta per tutte chiarire che NON HA SENSO CHE LO STATO INCASSI DI TASSE QUANDO SPENDE. Perché se lo fa, dopo qualche anno, sai cosa succede ? non ci sono più soldi in circolazione per le famiglie ed imprese!

Non si sta qui ovviamente dicendo lo stato deve spendere e spendere come con Pomicino, ovvio che ci sarebbero da tagliare sprechi ecc… Ma QUALUNQUE SIA IN UN DATO MOMENTO IL LIVELLO DI SPESA LO STATO DEVE INCASSARE DI TASSE MENO di quello che spende. Ogni singola economia al mondo oggi dal Canada alla Cina, all’Inghilterra all’India all’Australia ha debito pubblico e quindi ha avuto deficit di bilancio e quindi uno stato che incassava di tasse MENO di quello che spendeva. Come fa della gente adulta a sostenere che questo sia sbagliato se è il modo normale in cui qualunque economica al mondo funziona da un secolo ?

A meno di non avere tutti grandi surplus commerciali con l’estero, che fanno ovviamente entrare moneta per questa via, la moneta nell’economia da dove ‘azzo credete che arrivi Oscar Giannino e soci che volete “fermare il declino” riducendo il deficit ? La moneta entra in circolo nell’economia attuale quando lo stato SPENDE MENO DI QUANTO INCASSA Oscar anche se Chicago non te lo hanno detto. Se riduci il deficit oggi, con l’economia in depressione, sei pericoloso come Monti.

Sicuro, ci sono nel sistema monetario anche le banche e sembra che anche loro offrano moneta quando fanno un fido o un mutuo o un prestito auto, ma in realtà è DEBITO, che con gli interessi va ripagato, non è vera moneta.

Dato quindi che è impossibile che tutti gli stati del mondo abbiano surplus con l’estero simultaneamente (per uno che ha un surplus ovviamente qualcun altro dovrà avere un deficit della stessa cifra) è ovvio che, per la maggior parte degli stati, ci deve essere sempre un Deficit pubblico che faccia entrare MONETA IN CIRCOLO nell’economia.

Nel caso dell’Italia però lo strangolamento è su due fronti, perché avendo inchiodato la nostra valuta al marco, fiorino e scellino e franco è sistematicamente sopravvalutata e quindi per la prima volta dal 1949 siamo anche in (leggero) deficit con l’estero. In più come sanno anche i bambini delle elementari forse ora, le banche avendo pompato debito per due decenni a ritmi del 10% l’anno specie per gli immobili stanno CONTRAENDO IL CREDITO.

Chiunque abbia un quoziente di intelligenza sopra 90 (la media è 100 per cui stiamo larghi per includere anche alcuni che scrivono nel forum) dovrebbe fare 2+2 e capire che con le banche che riducono il credito e con un deficit estero creato da una valuta sopravvalutata l’Italia SOFFOCA PER MANCANZA DI MONETA CHE CIRCOLA. Nelle corrispondenze, sempre più drammatiche e ormai peggiori di quelle dell’ultima guerra da Atene in cui si parla di quartieri abbandonati, violenza diffusa e gente di cinquant’anni che vive in casa dalla vecchia madre pensionata, il ritornello delle interviste è sempre “qui non gira più moneta…”. Come mai questa improvvisa disgrazia che sembra la siccità che distruggeva i raccolti dell’antico Egitto ? E’ il risultato del demenziale sistema del debito attuale come è stato spiegato qui fino a consumare la tastiera, perché in sostanza ti obbliga ad usare sempre più debito quando potresti usare invece moneta.

Ma la moneta non è come il petrolio o i semiconduttori che se non hai i giacimenti nel deserto o un industria e tecnologia che occorrono decenni a creare non puoi improvvisarli e devi importarli. La Moneta il nostro fottuto governo la può creare senza costi, domattina, al prezzo di votare un paio di leggi ed emettere un paio di decreti. Noi oggi IN PRATICA IMPORTIAMO LA FOTTUTA MONETA, ANCHE SE SONO ACCREDITI ELETTRONICI CHE LO STATO FA A SUA DISCREZIONE

Questo concetto andrebbe ripetuto come slogan ogni dieci minuti in TV e nelle scuole e scritto sui muri fino a quando non cominci ad entrare lentamente nei cervelli annebbiati degli italiani.

==> Se domattina l’Italia potesse tornare al sistema in vigore nel 1980, 1970, 1960 e 1950 cioè a finanziare i deficit pubblici con semplici Lire e non BTP in Euro, la sua economia si risolleverebbe di colpo.

(Io ho fatto persino dei fumetti per illustrarlo, l’ultima sarebbe provare anche con una canzone)

Giovanni Zibordi
Fonte: www.cobraf.com
Link: http://www.cobraf.com/forum/topic.php?topic_id=6303&reply_id=123502104#123502104
10.12.2012

Pubblicato da Davide

  • Eshin

    l’ultima sarebbe provare anche con una canzone….ecco, stile mantra, dicono che funzioni.

  • Delusidalbamboo

    Ciò che è scritto in questo articolo è chiaro al punto da sembrare quasi banale (e questo è un merito di chi ha scritto).

    Ciò che non è banale è il motivo per cui non vengono fatte quelle riforme che tutti sanno essere necessarile.

    Il motivo è semplice: noi cittadini siamo deboli perchè non riusciamo ad associarci ed agire assieme.

    In altre parole, la soluzione non è nell’economia: è nella politica: ovvero nella politica che non è stata fatta negli ultimi vent’anni.

    Dobbiamo trovare nuovio sistemi per difenderci.

    Guido Mastrobuono – http://www.delusidalbamboo.org [www.delusidalbamboo.org]

  • nigel

    Non entro nel merito delle disquisizioni economiche, non ho cultura specifica e il mio Q.I. è grosso modo simile a quello di un orango del Borneo (che non è tuttavia così disprezzabile). Bene. Perfino io comprendo 1) che le politiche economiche volte a ridurre il deficit nei brevi tempi imposti, determineranno la distruzione del Paese 2) che quello che è alla portata del mio Q.I. dovrebbe essere lapalissiano per gli economisti europei che persistono nell’indicarci, come direzione obbligatoria, l’abisso 3) che è pertanto ipotizzabile, come da esternazione di Monti ( “…l’Europa ha bisogno di crisi….per fare passi avanti”) che la sofferenza dei popoli sia programmata e perseguita 4) che il terrore dell’uscita di uno Stato dal Club EU deriva dal fatto che l’economia di questo Stato potrebbe addirittura riprendersi, scatenando una fuga in sequenza (cosa questa implicitamente ammessa da Schauble, ministro delle finanze tedesco e taciuta dai Media) 5) che, concludendo, l’ipotesi complottista degli architetti di questo Eulager non può essere scartata ed anzi sembra l’ipotesi più percorribile. Ciò premesso, mi spiegate come tutti coloro che hanno un Q.I. enormemente superiore al mio, continuano a tracannare acriticamente gli ettolitri di balle sparate dai Media ed hanno come stella polare il PD, che vincerà le elezioni e assicurerà fedeltà all’EU ?

  • Highlangher

    Chiaro e semplice, lo capirebbe anche un bambino. Adesso vallo a spiegare a quei quattro milioni che hanno votato le primarie dell’inciucio. Poi a quelli che se torna il nano era meglio. Poi a quelli che hanno perso ogni speranza. Restiamo sempre quattro gatti informati che al potere non fanno ne paura ne danno. Ci vorrebbe uno come Chávez, ma da noi non ne nasce di gente forte cosi.

  • albsorio

    Quello descritto è il signoraggio primario, anche questo dovrebbe essere scritto, non solo spiegato. Si perchè poi manca un’altro tassello per completare il gioco della moneta debito, il signoraggio secondario, detto anche riserva frazionaria, meccanismo che consente al sistema bancario d’inventarsi i soldi che non ha realmente, usando una leva di 1€ reale = 1+49€ finti. Oltre al mistero sulla creazione della moneta 🙂 ci sono i mercati finanziari, dei cessi che andrebbero chiusi.

  • Highlangher

    Concordo con Nigel, abbiamo scritto in contemporanea. Per rispondere alla tua domanda, bisogna riconoscere che il bombardamento di media e giornali, l’occultamento e lo stravolgimento di notizie vere, e la diffusione di quelle meno importanti e false, hanno completamente rimbecillito chiunque le abbia seguite, lette, ricevute e commentate. Il quarto potere ha fatto la sua guerra, e ha vinto, purtroppo.

  • Petrus

    E’ evidente: quelli con un QI superiore o uguale al tuo, o anche solo simile) sono una piccolissima minoranza. La specie umana in media è molto, ma molto più stupida di quanto si creda.

  • micky67

    e allora dobbiamo rassegnarci?

  • Aloisio

    Articolo eccezionale nella sua chiara e cruda verità. Zibordi si dimostra sempre più un tecnico finanziario libero da servilismi e sudditanze .

  • AlbertoConti

    Il vero spread in pochi click (dedicato alla casalinga di Voghera):
    Partire da : http://it.yahoo.com/

    1) Cliccare su “Finanza” (a sx, sotto SITI YAHOO)
    2) Cliccare su “FTSE MIB” (in alto a sx)
    3) Cliccare su “Grafico base” (sempre a sx)
    4) Dove c’è scritto “Confronta: FTSEMIB.MI vs” digitare “GDAX” e scegliere il primo della lista
    5) Cliccare il tasto “Confronta”

    Nella scala di destra si osservi la differenza percentuale tra MIB e DAX tedesco nell’anno di Monti (più del 25% di spread!)

    6) Cliccare su “5A” nella seconda barra dedicata al grafico

    Nella scala di destra si osservi la differenza percentuale tra MIB e DAX tedesco negli ultimi 5 anni (attorno al 50% di spread!)

    Interpretazione:

    Il governo Monti ha danneggiato il già compromesso andamento delle aziende italiane facendo un danno in un solo anno pari a tutto quello dei 4 anni precedenti, favorendo enormemente il “competitore” tedesco, il cui vantaggio relativo ha beneficiato, prima e dopo, della moneta unica usata come una clava contro i PIIGS.
    (teniamo sempre ben presente il credito accumulato di 700 miliardi della bundesbank sulle altre Banche Centrali dell’eurozona, nel decennio di ricostruzione della Germania Est)

    Seguendo la logica del menopeggismo, come purtroppo è abituato a fare, l’elettore “moderato” ben farebbe a scegliere Berlusconi a Monti.

    Padella ==> brace ==> padella

    Che ideona! Che alternativa! Che depressione!

  • Truman

    Giusto una precisazione: in lingua malese (bahasa dicono loro, anche se i puristi su wikipedia precisano che si dovrebbe dire bahasa melayu), la parola orang significa semplicemente uomo. Lo scimmione tipico del Borneo è l’orang utan (che in malese vuol dire “uomo dei boschi”).

  • Servus

    Articolo ottimo e chiaro. E concordo con tutti i commenti. Si’ meglio la padella o la brace? Ma che dire dell’unico leader che si è alzato a sinistra, ovvero Renzi? dopo la primarie si è acquattato ai piedi di Bersani e del potere bancario, rifiutando ogni discorso. Forse non sarebbe il caso di fare una politica più aperta? o dovremo continuare a veder lenzuola e mutande sbattute su tutti i giornali per la sola logica del facciamoci male a vicenda? D’altronde come ha già ribadito qui Nigel il problema maggiore sono i Media venduti agli svizzeri DeBenedetti, ai Massoni, alle Banche che fanno la guerra propagandistica contro gli italiani. E la vicenda di Sallusti è chiara. Hanno fatto una legge contro i giornalisti per fare loro paura e farli smettere di scrivere qualcosa contro. Nigel ha ragione: il complotto eurogermanico esiste ed è reale, insieme però al complotto finanziario americano, che cerca di distruggere l’euro per salvare il povero dollaro con guerre finanziarie e guerre armate.

  • BaronCorvo

    Cominciamo con lo sterminare gli imbecilli

  • Servus

    Sull’ipocrisia che regna nei giornali politici ed economici, nonché sull’ipocrisia dei nostri per fortuna ex tecnici politici, insieme al “caro leader” Napolitano, Vi invito poi a leggere questo fulminante articolo di Bottarelli su il sussidiario.net:

    http://www.ilsussidiario.net/News/Economia-e-Finanza/2012/12/11/BORSA-e-SPREAD-Le-10-prove-che-smascherano-gli-altarini-dei-mercati/4/345851/

  • Fabriizio

    mentre urango tango ne è la sottospecie argentina

  • nuovaera89

    Apprezzo sempre articoli come quelli di Zibordi, a volte non concordo in pieno ma questo insieme ad altri che ho letto sono apprezzabili, il problema e appunto quello, come facciamo capire alla gente comune come funziona realmente il sistema? e come funzionava prima del divorzio tra banca d’Italia e tesoro? bisognerebbe promuovere una attività di divulgazione su articoli come questi, ma se succede com’è successo a me che in una serata sull’UE sono venuti 30 gatti, non so cosa potrà cambiare.

  • Ercole

    ma CHAVEZ e per caso quello che ha abolito la propieta privata e spartisce i proventi del petrolio a tutta l,umanita….penso che un soggetto cosi non sia nella testa del capitalismo,e dei riformisti …che fare…

  • BIGIGO

    Nella visione a medio lungo termine di un conflitto militare o economico fra gli USA e la Cina, per la recessione delle ambizioni Cinesi quale leader mondiale, che portera ad una drastica riduzione di merci a basso costo dalla Cina a causa di embarghi imposti e forse anche di guerra vera e propria (tutte le recenti guerre IRAQ, LIBIA, SIRIA, IRAN, ecc. tendono al controllo delle risorse petrolifere ed energetiche nei confronti della Cina). L’Europa (Germania, Olanda e Francia) mette in atto una politica per ridurre alcuni paesi Europei (Grecia, Italia, Spagna, Portogallo) a possibili fornitori di prodotti a basso costo, con salari bassissimi a livello degli attuali Cinesi. Mentre gli USA hanno un bacino di fornitori a basso costo in Messico ed in alcuni paesi SudAmericani, per l’Europa (Germania, Olanda e Francia) sarebbe tragico non avere “schiavi” … pardon volevo dire bacini di produzione a basso costo di mano d’opera, e così li stanno creando!!!

  • nigel

    A quanto pare oltre che in economia ho carenze anche in zoologia.. 🙂

  • nigel

    Secondo te debbo essere più lusingato o piu’ depresso di quanto non lo sia già ? 🙂

  • nigel

    L’ipotesi e’ così raccapricciante da poter essere vera…

  • mincuo

    Io che evidentemente ho un quoziente sotto 90 conosco quella di cui parla questo Zibordi come M0, altrimenti detta base monetaria oppure anche moneta ad alto potenziale.
    Fatta di banconote, monete metalliche, e attività finanziarie convertibili immediatamente in moneta legale. O anche detta quella moneta utilizzabile dalle banche ai fini della riserva obbligatoria con la BC.
    Poi avendo un quoziente che nel frattempo s’è pure abbassato leggendo: “Sicuro, ci sono nel sistema monetario anche le banche e sembra che anche loro offrano moneta quando fanno un fido o un mutuo o un prestito auto, ma in realtà è DEBITO, che con gli interessi va ripagato, non è vera moneta.”
    Sembra eh, non è sicuro che creino moneta, calma, attendo conferma, (intanto so che non è moneta vera, è falsa, per via degli interessi che scombinano tutto, e non sono moneta nemmno loro infatti si chiamano interessi) e così nell’occasione magari potrebbe fare due numerini tanto per avere idea delle due grandezze. Così tanto per sapere.
    Ma anche no, come diceva Veltroni.
    Comunque pazienza l’importante è che in un modo o nell’altro che questi maiali Buroeuropei strangolino questo Paese quello si capisce. E quello mi basta e avanza.

  • kawataxi

    l’ipotesi “é” vera! ho lavorato presso il partner dell’ HP computer ed accessori, ed alla lexmark stampanti. su 100 operai, 10 erano olandesi e 90 polacchi. qualche volta ci scappava un tedesco tra i polacchi. gli olandesi erano solo impiegati d’ufficio o controllo qualità.
    hanno schiavizzato i paesi dell’est in primis per una manodopera industriale, poi sono passati ai produttori agricoli (pigs).
    il prossimo passo?

  • ProjectCivilization

    CDC ci presenta un imbroglione stile barnard , che critioca un tipo quasi uguale di imbroglioni che sono al potere . Pochi giorni fa ha pubblicato una frase di barnard come fosse un articolo .Non vedo per niente bene la commistione tra barnard e un blog culturale .

  • Suntsu

    La Moneta il nostro fottuto governo la può creare senza costi, domattina, al prezzo di votare un paio di leggi ed emettere un paio di decreti. Noi oggi IN PRATICA IMPORTIAMO LA FOTTUTA MONETA, ANCHE SE SONO ACCREDITI ELETTRONICI CHE LO STATO FA A SUA DISCREZIONE

    Va bene, questo è stato compreso. Ma qualsiasi moneta per poter funzionare dev’essere accettata dalla popolazione che la usa. A livello nazionale ciò si può ottenere abbastanza facilmente anche per via coercitiva. Ma al di fuori dei confini nazionali, vuoi perché non si fidano vuoi per ritorsione etc, di quale strumento impositivo disponiamo per costringere loro ad accettarla? Su quale base si faranno gli scambi commerciali? A meno ché non si possa vivere da soli…