Home / ComeDonChisciotte / ‘FANCULO LO SPREAD, TASSATE I BONDS, NON LA GENTE CHE LAVORA !

‘FANCULO LO SPREAD, TASSATE I BONDS, NON LA GENTE CHE LAVORA !

DI GZ
cobraf.com

«Rifletta chi ha causato tutto questo». La dichiarazione viene interpretata in riferimento ai suicidi. Ma arriva la precisazione della Presidenza del Consiglio: «Parlavo di conseguenze umane…».. Chissà in che categoria rientrano i suicidi alla Bocconi e alla UE. «…Molti chiedono che il governo italiano picchi di più sul tavolo europeo [per la crescita]… ma se avessimo picchiato il pugno sarebbe salito il grafico dello spread…»…). Altro che suicidi, qui è in ballo il GRAFICO DELLA SPREAD!Monti dice che ci si sacrifica per il “Grafico della Spread”. Ripetono questo slogan ovunque sui media come sotto Mao ripetevano che ci si doveva sacrificare per il Grande Balzo in Avanti (verso il comunismo). Anche le casalinghe o i DJ delle radio locali ripetono a pappagallo: “…eh..devono fare qualcosa per via della Spread…”. Ogni tanto al TG lo fanno vedere questo grafico della spread e il popolo spaventato dalla linea rossa che sale china la testa. Le maestre e i genitori cominciano ad usarlo con i bambini: “..se non la smetti subito, poi il grafico della Spread sale…”. Parliamo male del Medioevo perchè si prestavano a farsi tassare per le indulgenze. Ma con quelle almeno hanno costruito la basilica di S. Pietro, qui i soldi che strappano via con la Guardia di Finanza e Equitalia li bruciano letteralmente.

Monti e la sua banda di banchieri sono in malafede. Basta leggere le notizie (evitando però i commenti di “esperti”), perchè la Grecia in febbraio ha tagliato il suo debito pubblico di 100 miliardi di euro, con un decreto di tasse, MA SUI SUOI BONDS. Hanno chiamato questa legge: “coinvolgimento del settore privato”, ma era semplicemente UNA TASSA SUI BONDS greci. Non sull’IVA, gli stipendi, le case o un aumento di aliquote. Dopo cinque o sei anni di depressione non ne potevano più e finalmente si sono decisi e HANNO SEMPLICEMENTE TASSATO I DETENTORI DI BONDS. Del 70%….

Dopo questo taglio secco dei bonds greci è successo un disastro sui “mercati” ? E’ crollato l’euro, è scoppiata l’inflazione, è esplosa la “spread” ulteriormente in Grecia da Febbraio ? No, tutto quello che è successo è che alcune banche e fondi che avevano bonds greci hanno dovuto cambiare alcuni numeri nei saldi dei loro conti. Invece di avere ad esempio, come bonds a bilancio, 800.000.000.000 (800 miliardi) hanno cambiato un “8” in “7” ed è apparso 700.000.000.000 (700 miliardi).

La gang di Monti e Passera (e anche quella precedente con Tremonti, anche se con meno zelo) e la Cabala Finanziaria invece vi ha imbottito il cervello con la superstizione della “Spread” come in Africa ti spaventano con il Vodoo. E così ha fatto passare una valanga di tasse, più la caccia alle streghe degli evasori, riducendo di circa 100 miliardi in un anno la MONETA in circolazione e strangolando l’economia italiana.
Perchè ci riescono ? Perchè ovunque, anche sul quotidiano nuovo progressista ti raccontano che la moneta è un bene reale come il petrolio o un terreno e che lo Stato deve procurarsela indebitandosi con dei privati, esteri per giunta (vedi “Che cos’è la moneta?” del pirla economista del “Fatto Quotidiano”).

La moneta invece il governo può emetterla, oppure può ridurre di 100 miliardi il suo debito con un decreto “di tassa sui BTP”, il cui unico effetto è di far cambiare ai detentori di bonds i numeri nei loro saldi bancari. Passa il decreto e dopo un minuto cambiano dei numeri sui conti che appaiono a computer. Fine. L’Austerità è una frode, basta semplicemente TASSARE I DETENTORI DI BONDS. Grazie ai miei amici di Traderlink e P. Barnard sono riuscito a far venire a Rimini il 17 e 18 maggio un importante gestore di hedge, un economista esponente di una scuola di pensiero alternativa (ed anche un industriale) come Warren Mosler, che da anni spiega cosa è veramente la moneta per spiegarla anche da noi. Ma tu guarda in giro se trovi un altro dibattito o evento in cui qualcuno titoli, come ho fatto: “LA FRODE MORTALE DEL DEBITO PUBBLICO E DELL’AUSTERITÀ”.. la falsa economia che porta a sacrificare le aziende e le famiglie italiane per pagare interessi sugli interessi e ci conduce alla Depressione. Capire come funziona veramente il sistema monetario e la soluzione …

Mandate in giro questo articolo, invitate a venire a Rimini. Io non ho nessun merito perchè ricopio cose scritte da altri, ma non è possibile che i mass media ripetano ottusamente queste palle sul debito pubblico, il deficit e le tasse e la fottuta spread. Bisognerebbe affittare il Palasport o uno stadio a Milano e fare il tam tam per riempirlo, presentarsi quando qualche personaggio parla in pubblico e interromperlo, stampare magliette con: “Morte alla Spread, Tassate i Bonds, non la Gente Che Lavora!”. Questi disgraziati che si suicidano dovrebbero perlomeno farlo davanti alla Presidenza del Consiglio. Al punto in cui siamo ora gli italiani che hanno interesse a questa truffa letale sono sempre di meno, Monti, Passera, Napolitano, Befera…nemmeno più Fassino, Bossi o Berlusconi ora, che verranno spazzati via come i politici greci, certamente non più gli industriali ad esempio. Non è possibile che la ragione e la logica più elementare vengano schiacciate dalla superstizione, ignoranza e stupidità. SONO TUTTE BALLE! PER RIDURRE IL DEBITO BASTA TASSARE I FOTTUTI BONDS ! Il nostro debito pubblico è fatto solo di interessi cumulati. Ne abbiamo per 2.000 miliardi, ne tagli per decreto 100 miliardi domattina così cancelli 100 miliardi di tasse e si ricomincia a lavorare. Ai mercati finanziari vedrai che gli passa. La Grecia ha appena tassato alla fine in febbraio i suoi bonds per 100 miliardi, cosa aspetti che l’Italia sia ridotta come lei per capirlo ? A questo punto è sopratutto ignoranza, sudditanza intellettuale e inerzia mentale. BASTA TASSARE I FOTTUTI BONDS E HAI RIDOTTO IL DEBITO E TI RIPRENDI !

GZ
Fonte: http://www.cobraf.com
Link: http://www.cobraf.com/forum/coolpost.php?topic_id=6303&reply_id=123470394
9.05.2012

Pubblicato da Davide

  • spartan3000_it

    Temo che questione possa diventare leggermente piu’ complicata se si considera ad esempio che fondi pensione, fondi comuni di poveri risparmiatori, semplici cittadini con non grandi patrimoni hanno in pancia “alcuni” di questi bonds e quindi non si tratterebbe solo di una misura punitiva per finanzieri d’assalto. Sono i “crediti speculativi” come vanno dicendo da tempo a Movisol che vanno tagliati in una procedura fallimentare d’emergenza con ripristino della Glass-Steagall, salvando la parte non speculativa del sistema bancario.

  • AlbertoConti

    E’ inutile incazzarsi, anche se la faccenda degli spread è un’assurdità che grida vendetta (come dico da sempre). Siamo caduti in una trappola, per colpa di “salvatori della patria” come Ciampi, Prodi e tanti altri, praticamente tutti, con i due supermario ancora (per poco) sulla cresta dell’onda. Una trappola internazionale, chiamata prima superdollaro e poi euro. Adesso che ci dibattiamo nel vano tentativo di liberarci dalla tagliola finalmente da più parti si comincia a porsi la domanda giusta, soprattutto da parte di personaggi sbagliati, ma non importa, l’importante è la domanda, non le risposte più o meno cretine del cretino di turno. “Che cos’è la moneta?” Questa è la domanda alla quale l’umanità è chiamata a rispondere da quando si è affacciata all’era tecnologica. Una domanda ineludibile, dal momento che la moneta è un’invenzione umana, che non esiste in natura. Un’invenzione che si può declinare in tanti modi, e dalla quale dipende la nostra vita, sia nel quotidiano che nel futuro, se ci sarà un futuro. E anche questo dipende da come sapremo rispondere, nella testa prima e nei fatti poi, a questa cruciale domanda. “La moneta è la merce più commerciabile” questa è la risposta di Von Mises, evidentemente sbagliata. Come sbagliate sono molte altre risposte di guru vari più o meno curricolati. Una tra le più sbagliate è certamente questo euro che ha prodotto il mostro dello spread e l’esplosione dei debiti, privati e pubblici.

  • oldhunter

    Basta tassare solo i grandi detentori di Bonds quali p.es. le Banche, e non i privati che possiedono meno di 200 o 300mila euro…

  • Aironeblu

    Non mi sembra affato sbagliata la proposta di tasare i bonds, e ogni altra forma di prodotto finanziario speculativo, anche se potrebbe essere danneggiato anche qualche piccolo risparmiatore, come fa notare @Spartan3000; del resto meglio che tagliare pensioni, servizi, o tassare direttamente i beni primari, no? E non mi sembra male nemmeno l’idea di farsi notare, urlando in piazza con i megafoni o stampando magliette con il messaggio. Suggerirei anche il vecchio metodo della scritta, ma non sui muri di case e palazzi, che sono il nostro patrimonio culturale, e nemmeno sui treni o sui viadotti, che sono beni collettivi: SCRIVIAMO SOPRA I CARTELLONI PUBBLICITARI, così allo stesso tempo boicottiamo il messaggio del sistema consumista. Oppure appendiamo striscioni, ma non roviniamo i nostri beni, perchè ce li dobiamo riprendere!

  • Aironeblu

    @AlbertoConti, tra tutte le definizioni della moneta, credo che la migliore sia sempre quella di “bene di scambio”, dove viene viene espressa la sua funzione di puro strumento di scambio (non è che si può usare per latro, a meno che non ti accendi il sigaro con un centone come Rockfeller), e dove viene usato il concetto di “bene” (giustamente, essendo uno srrumento che agevola incredibilmente lo scambio dei beni d’uso). Il problema non è la moneta in sè, ma la distorsione e la falsificazione che su du essa si è fatta, sganciandola dall’oro, e assegnandole valori sempre più arbitrari e fuori dalla realtà. Se poi si dà a un ente privato il potere di stampare banconote a piacimento…. Siamo ben lontani dalle monete d’oro dell’antichità. Il male non è la moneta in sè, tant’è che si progetta di eliminarla e digitalizzare tutto, magari presto il denaro scomparirà e sarà sostituito dai buoni, come ogni regime totalitario esige. Il male sta nel fatto che una cerchia di illuminati si è impadronita della sua gestione. Guardati, se non l’hai visto, il film “In time”, dove la moneta viene sostituita con il tempo, è una bella metafora di quanto sta succedendo…

  • AlbertoConti

    Piccola notazione tecnica: tassare pesantemente i bond in questo sistema euro è impossibile, non li comprerebbe più nessuno. Per risparmiare i 90 miliardi d’interessi annui basta fare come il Giappone, via i compratori stranieri e tassi imposti via BC allo 0,.. %. Ma anche così non si è risolto il problema, se non in minima parte. Fino a che ogni paese dell’unione non è posto in condizioni di pareggiare la propria bilancia dei pagamenti con opportune misure economico-monetarie, continueranno ad esplodere i debiti privati nei paesi deficitari e viceversa. La ricetta della “riconquistata” competitività è una presa per i fondelli della Merkel, che anche un asino dovrebbe capire al volo: se tutti ritornassimo ad esportare come la Germania, chi cavolo ce li assorbe i nostri prodotti? I “mercati” non sono un pozzo senza fondo in un pianeta sferico che è già al collasso per supersfruttamento delle risorse finite. Qui è tutto sbagliato, è tutto da rifare! Questo sistema va rifatto, a cominciare dalla madre di tutte le truffe, la FED.

  • AlbertoConti

    @Aironeblu: intendevo esattamente il contrario di quel che dici. La moneta “antica” rappresentata dall’oro era un autoinganno, possibile solo nelle economie pre-industriali. La moneta fiat è un fatto inevitabile, senza possibilità di ritorno, a meno di una bella III guerra mondiale che ci ricacci in un botto all’età della pietra. Ma la moneta è un concetto che si coglie nel suo unico significato possibile ed accettabile se lo si estende ben oltre la limitata visione dei banchieri ( a loro va benissimo così, ma a noi no ). La moneta moderna è fatta di contabilità di Stato, che comprende base monetaria stabile in linea con l’economia fisica, debiti e crediti in misura proporzionata alle aspettative reali dei produttori di ricchezza, imposte calibrate per stabilizzare la massa monetaria in circolazione e soprattutto redistribuire equamente la ricchezza. Poi si può scegliere la vernice politica, ma la sostanza è questa: giustizia sociale.

  • snypex

    E’ vero tassare i bond li farebbe crollare in borsa, quindi lo stato li potrebbe ricomprare a prezzi stracciati.

    Cosi’ la manovra punisce la speculazione.

    Chi compra bond pensa sempre di speculare anche se e’ un risparmiatore.

  • Kerkyreo

    E Questa e’ la tua soluzione? Azz veramente convincente!!!!
    Peccato che QUI in Grecia hanno tassato i Bonds perche’ non era rimasto piu’ niente da tassare. Hanno alzato l’IVA dal 19% al 21% per poi arrivare al 23%. Hanno alzato tutte le tasse alle imprese, hanno tagliato le pensioni e gli stipendi del 30%, Pubblici e privati!!! Hanno eliminato tredicesima e quattordicesima a tutti i dipendenti pubblici. La benzina 4 anni fa costava un euro a litro, ora 2 euro. I prezzi non scendono e la disoccupazione aumenta a vista d’occhio. E tante tante altre cose!!! E la soluzione che partorisce un adepto di Bernardo e’ tassare i bonds? Ma mi faccia il piacere!!! Tassando i bonds non si risolve un niente! Credimi!!!! se vuoi! Ciao

  • IVANOE

    Qui il punto non e’ tassare i bonus, ma e’ tassare ferocemente la rendita e le posizioni di rendita, poi creare una commissione di saggi es Dario fo, montalcini ecc ecc per selezionare una decina di manager pubblici di altissima credibilita’ che rimettono in moto l’economia ma partendo con il piede giusto della giustizia sociale e spostare subito i grandi patrimoni sul lavoro per ridistribuire subito la ricchezza su tutti per far ripartire i consumi e ridare fiducia alla gente. La UE ? Parlare chiaramente ai tedeschi. Ho si fa come diciamo noi o altrimenti affanculo a voi e all’euro.Chiaramente i saggi nominano una nuova corte costituzionale per varare tutti i procedimenti giudiziari ad hoc per punire in modo esemplare tutti i responsabili della seconda maledetta repubblica. Altro che bonus….

  • Aironeblu

    @AlbertoConti, sono d’accordo con la descrizione della moneta “moderna”, e con la necessaria connessione al ruolo dello Stato, ma ribadisco che, anche in epoca industriale, fino a metà ‘900, la moneta è stata di fatto rappresentata dall’oro, ed è stato l’abbandono della parità aurea di Nixon a sganciarla dall’economia reale, rendendola strumento di interferenza nell’economia. Chi poi abbia avuto il potere di impadronirsi del controllo di tale strumento, possiamo vederlo coi nostri occhi quotidianamente.

  • Aironeblu

    @Kerkyreo, guarda che anche in Italia, tra IVA, tagli, licenziamenti, e prezzi benzina, le situazione è esattamente uguale, la differenza è che l’attacco al debito è iniziato dopo, e la ricchezza italiana è maggiore di quella greca, per cui anche noi italiani abbiamo diritto di parola al riguardo. E io concordo pienamente con la tassazione dei bonds e di ogni forma di finanza specultaiva, che ho sempre trovato ignobile, e che sono proprio gli strumenti con cui la elite nascosta si sta impadronendo degli stati e dei suoi cittadini. SE TASSANO I BONDS NESSUNO LI COMPRERÀ PIÙ? E chi se ne fotte! Anzi, meglio, così magari gli togliamo la motivazione per continuare l’attacco finanziario. E poi, in ogni caso, si tassino i titoli che sono già stati venduti, e si tassino il triplo quelli venduti allo straniero.

  • fabKL

    Ma possibile che nessuno prenda in considerazione l’ipotesi di statalizzare i proventi delle mafie mondiali sostituendosi agli spacciatori di droga?
    Ma perche’ non ne parla nessuno? anche se poi non si dovesse fare per motivi etici/ideologici perche’ non si legge sui giornali quanto guadagnerebbe al giorno lo stato se si mettesse a vendere droghe leggere?
    Lo stato italiano potrebbe diventare come uno stato arabo perche’ avrebbe un prodotto naturale da vendere a prezzo altissimo.
    eppure nemmeno Pannella cavalca piu’ l’idea, come lo avranno azzittito adesso che era il momento di toccare il portafoglio della gente. Adesso che si poteva dire: preferisci che tuo figlio arricchisca uno spacciatore e tu paghi le tasse sulla casa? o preferisci che tuo figlio compri sostanze controllate dallo stato?
    spariti tutti…… PERCHE’? …..PERCHE?……PERCHE’?