Facebook diventa Meta: nome nuovo per vecchia idea, o arriva Matrix?

scenarieconomici.it

di Giuseppina Perlasca

Come previsto e pubblicato anche da noi circa una settimana fa facebook ha fatto il re-branding, cambiato nome, ed è diventato “Meta”. “Ho pensato molto alla nostra identità” con questo nuovo capitolo, ha detto Zuckerberg, parlando a un evento virtuale per mostrare le scommesse tecnologiche del futuro di Facebook.

“Nel corso del tempo, spero che saremo visti come una società del metaverso”, cioè dell’universo virtuale…Sarà vero?.

Zuckerberg ha notato per la prima volta a luglio che voleva che Facebook alla fine diventasse una “società del metaverso” e la scorsa settimana la società ha affermato che avrebbe assunto 10.000 persone in tutta Europa specificamente per costruire il suo progetto del metaverso.

Allo stesso tempo, rinominare Facebook può aiutare a distanziare l’azienda dalle numerose controversie sui social network che sta affrontando, incluso il modo in cui, secondo quanto riferito, diffonde incitamento all’odio e disinformazione. L’otto novembre Frances Haugen, colei che ha spifferato le mancanze di FB dal punto di vista della tutela dei diritti, sarà perfino al Parlamento Europeo.

Il CEO di Twitter Jack Dorsey ha espresso la sua opinione in modo unico…

Alla fine Facebook dovrebbe trasformarsi una specie di Second Life agli steroidi, ma Second Life esiste già da molti anni e non ha avuto un gran successo. Esiste, ha molti utenti, ma non è diventato quel colosso che si pensava 10 anni fa. Alla fine l’universo virtuale stanca, diventa o eccessivo o banale, oltre ad avere delle richieste tecniche molto, ma molto alte. Un conto è mandare un post Facebook, un altro reggere una simulazione 3D di determinate dimensioni.

Quindi alla fine Meta, nome banale con logo banale, potrebbe essere un mutamento o un alibi enorme. Lo sapremo presto.

Fonte: https://scenarieconomici.it/facebook-diventa-meta-nome-nuovo-per-vecchia-idea-o-arriva-matrix/

Pubblicato il 29.10.2021

Notifica di
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
ndr60
ndr60(@ndr60)
Utente CDC
31 Ottobre 2021 9:33

Un aspetto spesso trascurato del web è che è piuttosto energivoro: nel suo complesso, è responsabile del 7% del consumo energetico globale. Queste nuove applicazioni ovviamente lo aumenteranno, quindi mi chiedo: in un’era di crescente domanda e di fonti in esaurimento, è credibile che le sole fonti “verdi” (solare ed eolico, ad esempio) possano farvi fronte?

1
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x