ECCO PERCHE' IL CAPITALISMO SARA' LA NOSTRA FINE

DI WILLIAM BLUM

I batteri resistenti agli antibiotici i “superbatteri”se non verranno messi sotto controllo, potrebbero causare 10 milioni di morti l’anno entro il 2050. Sono disperatamente necessari dei nuovi farmaci per combattere i superbatteri. Ma un gruppo di consulenti, lo scorso settembre, ha informato il Presidente Obama che “non esiste ancora nessuna linea di nuovi farmaci che dimostri di essere tanto robusta da poter sostituire i vecchi farmaci, resi inefficaci dai super-batteri resistenti agli antibiotici“.

Aha ! Aha! Aha!

Il problema, a quanto pare, è chegli antibiotici, quelli in uso da parecchi anni, ormai generano una redditività troppo bassa sugli investimenti effettuati e, quindi, non costituiscono più una area di intervento abbastanza attrattiva per ricerca e sviluppo ( NdT.: privati).”

“Bassi ritorni sugli investimenti! Quale altra osservazione potrebbe essere più semplice da capire?

Ma questo non è uno di quei concetti per cui, veramente, vale la pena di ammazzare qualcuno o di farsi ammazzare? Ci stanno dicendo che anche se milioni di persone sono morte nel 20° secolo per colpa del tabacco, del piombo e dell’amianto – visto che le società di ricerca e sviluppo potrebbero non ottimizzare i loro profitti – allora non vale la pena proteggere la popolazione da questi pericoli.

Le aziende sono programmate per ottimizzare i loro profitti, senza nessun rispetto per la società in cui operano, più o meno allo stesso modo in cui le cellule tumorali sono programmate per proliferare senza riguardo per la salute del corpo che le ospita.

Aha ! Aha! Aha!


William Blum è autore di Killing Hope: U.S. Military and CIA Interventions Since World War II, Rogue State: a guide to the World’s Only Super Power . Il suo ulrimo libro è: America’s Deadliest Export: Democracy.
Il suo recapito: [email protected]

Fonte: http://www.counterpunch.org

Link: http://www.counterpunch.org/2014/12/30/why-capitalism-will-be-the-death-of-us/

30.02.2014

Il testo di questo articolo è liberamente utilizzabile a scopi non commerciali, citando la fonte comedonchisciotte.org e l’autore della traduzione Bosque Primario.

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
albsorio
albsorio
24 Febbraio 2015 16:21

http://www.google.it/search?hl=it-IT&ie=UTF-8&q=antibiotici+promotori+della+crescita&gws_rd=cr&ei=nZXsVMvcIMPtUsunhLAL 

Se continuiamo a produrre antibiotici per promuovere la crescita degli animali, qualche "squilibrio" lo creiamo.
Poi ci sono cibi industriali "illogici" per il profitto, perche mettere troppo zucchero bianco in una bevanda gasata tanto da mettere acido fosforico come antiacido?
Perche usare i grassi trans nei cibi?
Magari aumenta il diabete due?
E via cosi.
Il senso e nasci, consuma, crepa… restando povero e malato cronico.
makkia
makkia
24 Febbraio 2015 18:45

Boh!?

Se ci sono 10 milioni di potenziali clienti (parlando solo di quelli a rischio morte) il bacino di utenza c’è. E’ solo questione che ‘sti (rullo di tamburi) SUPERBATTERI (Zan-zaaan orchestrale) diventino una ennesima bolla di terrore mediatico e magicamente usciranno le medicine. Magari sotto forma di vaccino, da vendere a intere popolazioni, pagato dai contribuenti.

Per adesso ci terrorizzano coi superbatteri (zan-zaaaan!) che nessuno vuole contrastare.

RenatoT
RenatoT
25 Febbraio 2015 4:34

I batteri vengono selezionati da anni dagli antibiotici. Quelli rimasti vivi per piccole mutazioni genetiche si riproducono. I batteri quindi si stanno evolvendo selezionati anche dagli antibiotici… per cui l’allarme è: gli antibiotici non funzioneranno piu’.. ma il sistema immunitario (sano!) si evolve anch’esso insieme ai batteri e sará sempre in grado, come da centinaia di milioni di anni, di evolversi e combattere i batteri di nuovo tipo, perchè i batteri sono continuamente nuovi da quando esistono. Le multinazionali ragionano solo nel presente. La chiave è restare sani… anche se di sani ormai sono rimasti in pochi sul pianeta, bombardati da menzogne continue dai media riguardo cibo che fa ammalare e medicine che non curano nulla ma nascondono sintomi, peggiorando solo le cose col tempo, trasformando persone in gusci malati vuoti col cervello che piano piano, sempre piu’ intossicato comincia a perdere tutte le esperienze che l’hanno definito nell’esistenza e con il corpo intossicato da una vita de medicine, cibo prodotto in fabbrica e tutte le sostanze chimiche che usiamo in casa quotidianamente. La chiamano vecchiaia, la raccontano nei film, nelle pubblicitá, nei libri. Quando basta vedere su internet ultra centenari che a 100 anni erano piu’ lucidi e svegli… Leggi tutto »