È ora di finirla con gli obblighi

Entrambe le parti hanno una motivazione convincente per porre fine agli obblighi e allo stato di emergenza. È ora di fidarsi del giudizio del popolo americano.

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale Telegram.

 

Steve Kirsch – substack.com – 25 gennaio 2022

 

Non sono solo io a chiedere la fine degli obblighi.

In primo luogo, il più importante di tutti, il virus stesso ne chiede la fine:

Ed ecco alcuni altri che chiedono la fine degli obblighi:

24 gennaio: Scott Gottlieb

23 gen: Risch et al.

25 gennaio: Alex Berenson:

 

Paesi che stanno eliminando gli obblighi:

La Danimarca ha recentemente annunciato che a partire dal 1° febbraio, eliminerà tutti gli obblighi per le vaccinazioni e le mascherine.

Boris Johnson ha recentemente dichiarato la fine delle restrizioni Covid nel Regno Unito. Ha detto: “Ci fideremo del giudizio del popolo inglese”.

Perché non possiamo farlo negli Stati Uniti? Non è ora di fidarsi del giudizio del popolo americano?

Che lo chiediate a una persona della pillola rossa o blu, è chiaro che entrambe le parti hanno motivazioni convincenti per porre fine agli obblighi e allo stato di emergenza.

È interessante notare che la logica di ogni parte è completamente diversa, ma la conclusione è la stessa.

Eccoli a confronto.

 

La logica della pillola blu

  1. Non abbiamo bisogno obblighi per il vaccino o le mascherine perché sappiamo che funzionano. Non c’è bisogno di venderci questo prodotto! Obblighi o no, ci adeguiamo.
  2. Non abbiamo più paura di chi non si adegua: siamo tutti imbottiti fino al collo con vaccini sicuri ed efficaci, praticamente senza effetti collaterali, e indossiamo sempre maschere N95 o P100. E stiamo sempre a 2 metri da qualsiasi altra persona. Quindi non c’è praticamente modo di infettarci.
  3. Non abbiamo nulla da temere. Praticamente nessuno di noi sarà ricoverato e nessuno di noi rischia la morte. E la prevalenza di Omicron rende il nostro rischio ancora più basso.
  4. Pensiamo che le persone che non si adeguano siano malvagie e meritino di morire. Perché costringerli a fare interventi medici salvavita? Stiamo meglio come società se queste persone non ci sono più. In modo permanente.
  5. Abbiamo fiducia che i nostri medici diano consigli medici di qualità. I nostri medici seguono sempre la guida del CDC che è stata uniformemente eccellente. Dovremmo essere trattati tutti allo stesso modo, non importa quale sia la nostra storia medica. Se i medici seguono le linee guida del CDC, quasi nessuno muore. Tutti gli ospedali sono pieni di persone non vaccinate.
  6. Solo per essere sicuri, ci testiamo ogni giorno con test antigenici per la Covid. Se abbiamo un risultato positivo del test, ora abbiamo due nuovi farmaci sicuri ed efficaci prodotti dalle case farmaceutiche più affidabili del mondo, in modo che nella rara possibilità di contrarre la Covid, possiamo trattarla con quasi il 100% di successo.

 

Nota: Molte persone con la pillola blu sono ancora insicure anche se triplamente vaccinate e doppiamente mascherate. Questo è il motivo per cui è criticamente importante far sapere loro del respiratore P-100. Questa copertura facciale dà loro una protezione 150 volte superiore a quella che avevano prima, così che non hanno assolutamente nulla da temere da nessuno. Problema risolto. Nessuno può metterli in pericolo. L’onere è così posto su quelle persone che non credono nella scienza.

Tuttavia, possono ancora credere di essere a rischio. Chiunque si senta a rischio può semplicemente mettersi in quarantena a casa e non avere contatti umani. Questo sarebbe più sicuro per loro.

Non possiamo costruire nuove strutture di quarantena per coloro che temono di essere infettati, perché persino nelle stazioni remote dell’Antartide, dove tutti vengono testati, si è comunque sviluppata la Covid.

 

La logica della pillola rossa

  1. I vaccini non sono sicuri. Non funzionano contro Omicron. Obbligare ad un vaccino che ha solo lati negativi per la gente è folle.
  2. Gli obblighi non sono necessari perché non li rispetteremo comunque. Creano solo divisione e animosità nella società. Ci dividono.
  3. Non temiamo i vaccinati.
  4. Le maschere di stoffa, chirurgiche e N95 non funzionano, quindi perché dovremmo indossarle? Le maschere P100 funzionano, ma sono piuttosto ingombranti e non valgono la pena per una variante Covid che non può farci male.
  5. Il distanziamento sociale è inutile e non funziona. La regola dei 6 piedi non è basata su alcuna scienza. Perché non è 5,2 piedi? Nessuno ha visto l’evidenza scientifica che giustifica 6 piedi, quindi non ci conformeremo a stupide regole non scientifiche.
  6. Gli attuali vaccini COVID hanno più probabilità di uccidere le persone che di salvarle. Nel trial della Pfizer, è morto il 24% in più di persone nel gruppo che prendeva il vaccino! Quindi è chiaro. Se i vaccini non ci uccidono, in realtà peggioreranno la pandemia perché deprimono il nostro sistema immunitario rendendoci due volte più suscettibili di essere infettati dalla Covid, oltre che sa rischio di altre malattie (come la ricomparsa del cancro). Causano anche gravi effetti collaterali. Sono i vaccini più pericolosi della storia umana. Non c’è modo di prenderli. Obbligarli non farà altro che farci incazzare e danneggiare l’economia. Non ci convincerete a prenderli.
  7. Perché dovremmo prendere un farmaco che potrebbe ucciderci per prevenire una variante che non può farlo? Bisognerebbe essere pazzi. Non ci adegueremo quindi gli obblighi non ci convinceranno.
  8. La variante primaria è Omicron che, se ci capitasse oggi, la ignoreremmo e basta, poiché è come prendere un raffreddore.
  9. Se ci ammaliamo, abbiamo protocolli di trattamento precoce molto efficaci usando farmaci sicuri esistenti riproposti come ivermectina, idrossiclorochin, aspirina, vitamina D, NAC e Prozac. Questi protocolli hanno il 100% di successo nel prevenire la morte da Covid quando sono dati in anticipo. Non useremmo mai Molnupiravir o Paxlovid; questi farmaci sono entrambi super pericolosi.
  10. Osserviamo i sintomi per determinare se abbiamo la Covid. Se non siamo sicuri, possiamo usare i test antigenici. Non c’è bisogno di fare il test se non siamo sintomatici perché sappiamo che la diffusione asintomatica è praticamente nulla e perché i test antigenici non funzionano quasi mai in modo affidabile a meno che uno non sia sintomatico, quindi è un completo spreco di denaro testare persone asintomatiche. Le società di test non vogliono che nessuno lo sappia, ma noi sì.
  11. Se ci ammaliamo con i sintomi della Covid, stiamo a casa e ci riposiamo.
  12. Anche se avessimo un vaccino veramente sicuro, quelli di noi che sono guariti dalla Covid non ne avrebbero bisogno. Un obbligo uniforme per tutti non ha senso.
  13. Noi crediamo che i medici debbano poter essere medici e che le cure mediche debbano sempre essere fornite dal nostro professionista sanitario di cui ci fidiamo per usare il suo giudizio professionale sul nostro caso individuale. Le linee guida del CDC sono semplicemente assurde.

 

Link: https://stevekirsch.substack.com/p/its-time-to-end-the-mandates?utm_source=url

 

Traduzione di Arrigo de Angeli per ComeDonChisciotte

 

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
16 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
16
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x