…E’ LA TELEVISIONE, BELLEZZA !

DI GIUSEPPE PUPPO

Uno dice una cosa, uno un’altra, un po’ di video, tutto di fretta, e in mezzo un po’ di tonno, fra l’altro carissimo ( verificate al supermercato: costa più del caviale ) e Little Tony che si presta alle amenità pubblicitarie. Così si fa.

Poi, alla fine, qualche meschino telespettatore che pure avrebbe voluto capire, non ci ha capito un cazzo di niente. Ma questa è un’altra storia…
Che importa? Qual è l’audience? A quanto è lo share?

E’ andato in onda ieri sera martedì 9 giugno a tarda ora, pardon, in seconda serata, a cavallo di mezzanotte, su La7, “Complotti”, il nuovo programma condotto da Giuseppe Cruciani, la cui prima parte ( la seconda, ogni volta è per un fatto diverso ) era dedicata alla morte di Edoardo Agnelli.

Nella foto: Gianni Agnelli con la moglie Marella, ai funerali del figlio Edoardo

Allora. Grazie a La7, per il solo fatto di aver pensato e realizzato qualcosa a questo proposito, anche perché so che, per quanto a tarda ora, pardon, in seconda serata, comunque è stato raggiunto un pubblico vastissimo, che almeno è venuto a conoscenza della questione. Grazie in particolare a Stefano Digioacchino, con il quale ho tenuto i contatti in questi mesi, e agli altri redattori, che hanno fatto un meritorio lavoro di ricerca di documenti e raccolta di testimonianze.
Bellissima, la dichiarazione dell’epoca del magistrato che dice di voler indagare in tutte le direzioni, e che poi invece, dopo poche ore, dà l’autorizzazione a spostare il cadavere del povero Edoardo senza autopsia, affermando così nei fatti che il caso era chiuso, come suicidio, ovvio.

Detto questo, sono rimasto come dire? perplesso. Qui di seguito, sia pur in sintesi giornalistica, vorrei provare a spiegare le mie perplessità.

Prima di tutto, sono sulla formula, sulla struttura stessa del programma. Ora, io capisco che questo è il format che va di moda adesso, capisco i tempo televisivi, capisco tutto, però, insomma… C’è troppa fretta, troppa, tale che il telespettatore non riesce a ragionare su di un elemento, perché già gliene viene proposto un altro, di segno completamente opposto, magari e il risultato finale, già dopo qualche minuto, tanto più alla fine, è di una paurosa confusione, avvilente.
Poi, manca del tutto il contraddittorio. Non c’è la possibilità di avanzare obiezioni, di dialogare almeno, di proporre argomentazioni stringenti, semplicemente di ragionare.

Insomma, se qualcuno dice, per esempio: “Edoardo era predestinato al suicidio”, non gli si può opporre rilievi di merito e questa rimane la verità.

Ancora, ho trovato – e non certo per vanagloria, ci mancherebbe altro – scorretto, prima che sconveniente, che su di un’ora e passa dell’intervista che avevo rilasciato, abbiano mandato in onda, pure spezzettato, meno di un minuto in tutto.
Scusate se esisto, eh! Ma insomma, l’avevo aperto io il problema, col mio libro ( del quale non è stata detto nemmeno che è edito da Koinè, altra scorrettezza ) e proprio io ho “parlato” in trasmissione meno di tutti gli altri, illustrissimi, ospiti in differita.

Fra l’altro, ci tenevo a dire quello che mi preme più di tutto, e di cui ovviamente ieri sera non c’è stata traccia: io non ho fatto un’ inchiesta giornalistica per dimostrare che Edoardo non si è suicidato; io l’ho fatta per cercare la verità, o quanto meno avvicinarmi ad essa il più possibile, con la oggettiva limitatezza dei mezzi di cui dispone sempre un giornalista.
Ho sentito e registrato tutti e tutto con lo stesso rigore. Se avessi trovato altro, avrei scritto altro.
Invece, ecco quello che ho trovato e che ho dunque scritto:
ELEMENTI CHE CONFERMANO LA TESI UFFICIALE DEL SUICIDIO: ZERO, TOH, DICIAMO MEZZO;
ELEMENTI CHE SI OPPONGONO ALLA TESI UFFICIALE DEL SUICIDIO: 20 E PASSA.

Attenzione: non teorie, elementi concreti. Ci sono almeno venti fatti, non ipotesi, che si oppongono con ragionevole evidenza alla tesi ufficiale del suicidio.

Come si fa a concludere che si è trattato di suicidio? Come è possibile sostenere che non ci sono elementi per riaprire le indagini?

Spiegatemi come mai Edoardo aveva i mocassini ai piedi, dopo un volo di ottanta metri, quando a chi precipita in montagna si sfilano finanche gli scarponi allacciati. Spiegatemi perché non c’è traccia di impronte sull’auto rimasta sopra, mentre c’è traccia di terra sulle dita della sua mano, laggiù. Come mai nessuno l’ha visto, quando su quel viadotto passano decine di persone al minuto. Come mai sul certificato ufficiale c’è scritto che era alto 1.75 e pesava 75 kg, quando era alto quasi due metri e in quel momento della sua vita era soprappeso, e inoltre zoppicava da un piede. E potrei –e non è una frase fatta – continuare a lungo. Ecco, spiegatemi queste cose qui, anche soltanto qualcuna di queste cose qui, e poi dirò anche io che non c’è bisogno di riaprire le indagini. Ma nessuno mi ha mai spiegato nulla, anzi. Allora, fino a che qualcuno non spiegherà, non dimostrerà, non indagherà, allora certo che invece sì, c’è bisogno di riaprire le indagini.

Sui fatti concreti, non sulle teorie. Ieri sera, a proposito di teorie, è stato dato spazio spropositato alla versione degli Iraniani, secondo i quali Edoardo sarebbe stato ucciso da un “complotto sionista” e questo finisce a far perdere autorevolezza a tutti coloro i quali mettono in dubbio la versione ufficiale: le ragioni dell’ omicidio di Edoardo ( perché va da sé: se non si è suicidato, qualcuno l’ha fatto fuori ) non vanno ricercate nelle ipotesi parareligiose, o fantapolitiche, bensì negli enormi interessi dei gruppi di potere all’interno dell’impero finanziario ed economico della Fiat, gruppi che già avevano estromesso di fatto Edoardo e volevano del tutto eliminare l’eventualità che egli potesse reclamare, come più volte aveva fatto invano in passato, i suoi diritti, sia di possesso, sia di gestione.

Già – ed è un’altra cosa importante, che ho scoperto col mio libro – Edoardo non era quel personaggio eccentrico che hanno a lungo variamente illustrato, disilluso e disinteressato. Edoardo era motivato e impegnato, ed era convinto che un mondo migliore fosse possibile e avrebbe voluto dare il suo non certo secondario contributo alla pratica realizzazione di un sistema economico e sociale più equo e più giusto.

Infine, a Giuseppe Cruciani che ha sentenziato che si tratta di suicidio, agli altri illustri partecipanti che hanno sostenuto che non c’è bisogno di riaprire le indagini, ecco, una cosa sola: la prima, la più evidente, la più banale.

Spiegatemi perché il corpo di Edoardo era tutto sommato composto, con il volto e la testa perfettamente riconoscibili, con nessuna frattura agli arti superiori ( mentre si spezza un braccio chi cade da una bicicletta, figurarsi dopo un volo da ottanta metri ) e presunte fratture interne, ipotizzate in base a una semplice palpazione.

Mentre scrivevo il libro, mi è stato detto che il terreno fangoso avrebbe attutito gli effetti dell’impatto e che questo spiegherebbe la mancanza degli sfaceli fisici che chi cade da una certa altezza inevitabilmente riporta.

Bene, come chi ha letto “Ottanta metri di mistero” saprà, io sono andato a vedere, là sotto, che cosa c’era: ho trovato roccia, non terra, addirittura pietre affioranti.

Ma sì, mi è stato detto in seguito: tu ci sei andato in giorni asciutti, assolati, mentre a novembre del 2000 pioveva, c’era fango là.

Benissimo. Questa storia non finirà mai di stupire. Il quotidiano “Il giornale” nel paginone dedicato al mio libro di sabato 07 febbraio 2009, intitolato L’ultima verità su Edoardo: «Ucciso da un complotto» Scriveva: «Ho tanta paura» a firma Tony Damascelli, pubblica alcune foto dell’epoca. In una, con gli inquirenti sul luogo del ritrovamento del cadavere, si vede chiaramente che il terreno quel giorno era perfettamente asciutto: in più, si notano le ruote di una macchina della Polizia, ferma sulla stradina poco oltre, piene di polvere bianca. E allora?

Giuseppe Puppo (http://www.giuseppepuppo.it/) giornalista, è autore di Ottanta metri di mistero. La tragica morte di Edoardo Agnelli , Koinè Edizioni, Roma 2008.
11.06.2009

gentilmente segnalato da Carlo Gambescia

68 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
nsu_prinz_atomic_car
nsu_prinz_atomic_car
11 Giugno 2009 9:21

Perché i sionisti l’hanno ucciso?
Primo, perché Edoardo era un musulmano, secondo perché con la sua morte la sua eredità va alla sorella che ha 4 figli dal suo primo marito ebreo. Tramite lei, la ricchezza e la direzione della Fiat vanno nelle mani di Jon Elkan e dei suoi fratelli ebrei.
In Italia si è attuato, con successo, un grande golpe economico, la ricchezza di Agnelli e la direzione delle aziende sono passate nelle mani degli ebrei e nessuno si è accorto di nulla o forse tutti hanno taciuto.

Tetris1917
Tetris1917
11 Giugno 2009 9:42

e noi che cambia?

adriano_53
adriano_53
11 Giugno 2009 12:55

un “a parte” d’apertura: ma gli agnelli, con quel cognome, non avevano già da prima un’ascendenza ebraica?

un “a parte” di chiusura: ma a noi, che c’importa?

Considerazioni finali

tra l’agnello- industriale- vivo o morto, ebreo o cattolico è difficile trovare la differenza ed è difficile perché non c’è.

illupodeicieli
illupodeicieli
11 Giugno 2009 13:21

A livello di caso è interessante, mentre in concreto non so cosa possa cambiare visto che nessuno della famiglia avrebbe interesse a una Fiat che distribuisce meno utili ma dà più lavoro. In merito vorrei ricordare che su disinformazione.it ,mi pare, ci fosse qualcosa sulla nascita della Fiat, di come Giovanni Agnelli, il padre dell’Avvocato, se ne impadronì. Sul piano pratico, oggi, fare luce sulla morte del giovane Edoardo può servire solo a chi ha ancora a cuore la giustizia,per tutti. Se uno invece è stato educato al menefreghismo, potrà sempre dire che è un morto in più,pazienza:non gli verrà in mente di chiedere giustizia, e questo vale per un ricco,come era lui, ma a maggior ragione per chi ricco non è. Purtroppo lo stato con la scusa dei bilanci che non devono andare in rosso, chiude spesso le indagini e ancor più spesso nemmeno le apre: è sufficiente sapere dopo quante ore iniziano a indagare per sparizioni o allontanamenti che,ai loro occhi, sono sempre volontari. Nel caso in questione,in effetti, ci sono diverse cose che non tornano e mi stupisce che,se le cose sono andate come descritte nell’articolo nessuno abbia fatto niente:in genere in questi casi ci sono investigatori… Leggi tutto »

Galileo
Galileo
11 Giugno 2009 13:37

Io o informazioni contrastanti.

Berlusconi: “Siamo tifosi della Fiat. Offerta per Opel ancora sul tavolo”

(Fonte: http://www.repubblica.it)

(Link: http://www.repubblica.it/2009/06/sezioni/economia/fiat-8/berlusconi-fiat/berlusconi-fiat.html)

Fiat sella con Chrysler una alianza estratégica y toma el 35% de su capital. (traduzione: Fiat conclude una alleanza strategica con Chrysler e acquisisce il 35% del suo capitale).

Fonte http://www.abc.es

Link http://www.abc.es/20090121/economia-empresas/fiat-sella-chrysler-alianza-20090121.html

Ma se chiuso o no questo accordo?

Se questi Agnellini sono ebrei, allora l’Italia, è dovuta andare a salvare il culo agli amici ebri americani con i nostri soldi? Come sono solidali questi ebrei.

cesare52
cesare52
11 Giugno 2009 15:39

E dalli, ogni volta che torno su questo sito ci sono commenti antisemiti e razzisti da far senso anche ad un aderente a Forza Nuova. Io non risponderò a questi signori (si fa per dire!). Non prendo in considerazione gentaglia che usa la parola “ebreo” con disprezzo, come uno sputo, nella polemica politica. Sono parole che qualificano chi le usa. Anzi squalificano.Ma basta così, non voglio rovistare più dello stretto necessario nella spazzatura della Storia. Io me la prendo, anzi mi indigno e scandalizzo con i responsabili del sito che tollerano questo argomentare da nazisti rimpiangenti i lager ed i forni crematori. I sionisti, quelli veri, non quelli che si confondono molto volentieri con gli ebrei, quelli delle esecuzioni mirate, gli aguzzini e tormenatori dei palestinesi dovrebbero darvi un premio. Loro da anni cercano di far coincidere la parola ebreo con quella di sionista. Vergognatevi.

cesare52
cesare52
11 Giugno 2009 15:59

Questi sono commenti razzisti ed antisemiti. Vergognati.

myone
myone
11 Giugno 2009 16:48

sembra che le indagini non abbiano voluto indagare, che il fatto e’ compiuto, come e perche’, boh.
il rimanente, e’ sempre un programma di Roberto Giacobbo, Voyager ,
che salta sempre di palo in frasca, e non viene mai a capo di nulla.
misteri, occultismo, supposizioni, mezze merita’ mezze menzogne.
tutto fa brodo.
(primordiale)

sentivo poco fa, chela legge alfano, punisce si i reati di stato e di abuso del potere,
ma non si puo’ procedere per quelli comuni, finche’ uno rappresenta le cariche alte dello stato.
pensavo, a quanto dicevano e sentivo, perche’ questo affermavano;
e allora, perche’ tanto casino, quando per i reati politici e di potere, si puo’ inquisire e rendere conto,
mentre uno a quel livello, non ammazza certo la moglie o non va a rubare le banane !!??!!
lasciamo stare va, altro che agnelli e giacobbo

alexg
alexg
11 Giugno 2009 16:51

x cesare52
nessuno ti obbliga a leggere i commenti o a spulciare in questo sito.
Salutami i compagni del mossad e dello shin bet.

eresiarca
eresiarca
11 Giugno 2009 16:54

Ma è la verità, quindi fuori qualche argomento serio sennò piantiamola con ‘sta solfa dell’antisemitismo.

cesare52
cesare52
11 Giugno 2009 16:59

Quando le cose sono pubbliche, e quando uno sproloquia in pubblico, o meglio fa il nazista pubblicamente si deve assumere le sue responsabilità. E mi dispiace ma io i fascisti li spulcio quando mi pare. Il diritto di parlare me lo sono preso , anche nei carceri speciali, per esempio Novara. E proprio perchè sono contro i sionisti non gli regalo il diritto di confondersi con il popolo ebraico. Come irresponsabilmente gli concedi te. Fascistello di terza categoria.

eresiarca
eresiarca
11 Giugno 2009 17:07

Eh già, questi “responsabili del sito” dovrebbero essere “denunciati”… vero?
Io invece m’indigno del fatto che ci sia gente che va su siti che non gli piacciono solo per “scandalizzarsi” sperando che qualche manina cali la mannaia della censura… Io, i siti che mi stanno sulle balle non li vado a vedere. Questi sionisti sono davvero masochisti: passano il tempo a leggere scritti che detestano solo per il gusto di “denunciarne” gli autori.
Ma non vi basta l’impunità dei vostri crimini? Volete davvero tutto il mondo prostrato ai vostri piedi? Ma non l’avete capito che è la vostra smania di vincere su tutta la linea che vi scava la fossa nella quale, alla fine, regolarmente, qualcuno vi getta? Oppure vi nutrite dell'”odio” altrui?
Allora è meglio ignorarvi? Vi facciamo un dispiacere ad ignorarvi? Su, dite qualcosa, invece di menarcela sempre con l’antisemtismo!
Senta, già che ci siamo, cominci Lei a dimostare che è “semita”, poi proseguiamo il discorso.

cesare52
cesare52
11 Giugno 2009 17:13

Impara. E’ il capitalismo o meglio l’imperialismo a guida USA che domina ed informa di se il sistema produttivo italiano, europeo e mondiale. Non gli ebrei tra cui c’0è il ricco ed il povero, come in tutte le genti. E’ Wall street il centro non Gerusalemme. Lo Stato di Israele come il Medio Oriente è uno scenario, forse neanche il più importante. Confondere l’ebreo con l’imperialismo è una cosa peggiore di un omicidio: è un errore. Anzi un orrore. Che porta direttamente ai forni crematori. L’Umanità già c’è passata. Basta.

alexg
alexg
11 Giugno 2009 17:13

Beh, il “popolo ebraico” non esiste.
Esistono, pero’, gli ashkenaziti kazari di origine turco mongola.
In palestina gli unici semiti sono mussulmani.

Il tuo modo di parlare, poi, appartiene alla storia.
Per non parlare del tuo atteggiamento minaccioso da nazista quale sei nella tua intima essenza.

Sei la dimostrazione che per parlare non c’e’ bisogno di attaccare il cervello.

C’e’ tanto spazio in rete, ma tu vieni qui per attaccare briga.

Non mi frega il tuo passato, certo non ti ha aiutato vista la tua cecità attuale. I tuoi problemi sono solo tuoi, tieniteli per te. E’ questo l’atteggiamento delle persone responsabili.

Stai difendendo il quarto reich, chissà se te ne renderai mai conto.
Fatti tuoi.

eresiarca
eresiarca
11 Giugno 2009 17:15

Senta, ma perché tutta ‘sta smania di non veder “confusi” i sionisti con gli ebrei? Secondo lei un tipo come Pacifici è solo “sionista” o solo “ebreo”? Oppure tutt’e due? E la Nirenstein? Che facciamo, le togliamo la qualifica di “ebrea” e le lasciamo solo quella di “sionista”? Suvvia, siamo seri!
Che cosa ha fatto di tanto “eroico” per meritarsi il “carcere speciale”? Ma non l’ha capito ancora che di “fascista” in questo mondo non c’è assolutamente nulla? Con chi ce l’ha di preciso quando schiuma rabbia contro i “fascisti”?
Perché Le dà tanto fastidio che si parli della fine di Edoardo Agnelli? Pensa forse che una bombardatina all’Iran andrebbe data perché Ahmadinejad è “fascista” e vuole un “nuovo Olocausto”?

eresiarca
eresiarca
11 Giugno 2009 17:17

Calma con “Quarto Reich”… quella è una baggianata messa in giro apposta per operare un transfert psicologico. In “Israele” non c’è affatto nulla del Terzo Reich, tranne il fatto che il razzismo lì vigente e la discriminazione ai danni dei palestinesi traggono la loro giustificazione dai sacri testi della tradizione rabbinica.

eresiarca
eresiarca
11 Giugno 2009 17:22

Eccomi sull’attenti, con il grembiulino e il fiocco da scolaretto, pronto ad “imparare”! Lo so bene che il manico è anglo-americano. Gli ebrei, però, intendo quelli delle “comunità”, che si sono prestate a fare da megafono al Sionismo, fungono da servi del capitalismo anglo-americano e del modello di “civiltà” che predilige.
Ma quest’articolo parlava della fine di E. Agnelli, quindi è logico che si dovesse parlare degli Elkann, che sono ebrei.
Quanto alla religione dell’Olocausto, essa serve al mantenimento di un determinato assetto di potere. Dove non c’è il dominio USA non c’è la reglione dell’Olocausto. Vi si rifletta su…

cesare52
cesare52
11 Giugno 2009 17:25

Io ho una storia, documentabile di antisionsmo e di solidarietà con la lotta palstinese. Anche per questo ho frequentato, non per libera scelta i carceri speciali di mezza Italia, ho amici fraterni alcuni purtroppo morti, che hanno fatto la Lotta armata contro i sionisti. Quindi da quel punto di vista non mi scuci un baffo. Mi chiamo Cesare Prudente, se vuoi vedere su internet chi sono accomodati. Quello che ti voglio dire che il sionismo è una politica , per me odiosa e di sopraffazzione a servizio degli USA, che si sceglie. L’essere ebreo è una cosa che ti capita, come a me di essere italiano, non è una scelta. I sionisti si sforzano da anni, vedi la Nirestain di far identificare la nascita ebrea con la scelta politica del sionismo. Non ci riescono, ma poi arriva qualche coglione che identifca ebreo con sionista. Non è per caso che ne conosci qualcuno di questi coglioni? PS: il diritto di parola me lo sono preso e nessuno me lo leverà, stanne certo.

alexg
alexg
11 Giugno 2009 17:25

Certo, ma c’e’ anche il campo di concentramento di gaza.

La storia si ripete, gli attori cambiano.

Io non mi aspetto di vedere ciuffetto e baffetti per alzare il mio livello di attenzione.
Mi basta osservare il comportamento di quei kazhari.
Disumani contro i palestinesi.
Cinici nei confronti dell’intera umanità.
Eletti.

Sono i neo-ariani.

Oggi controllano la ricchezza mondiale, ma sono essenzialmente rimasti culturalmente delle tribu patriarcali di pascolatori e razziatori.
Non e’ difficile studiare la storia.

E’ uno schifo, caro eresiarca… uno schifo.

cesare52
cesare52
11 Giugno 2009 17:38

Sei con il grembiulino ed il fioccheto ma… mi sa che non basta. Continui a confondere ebreo con sionista. Stai attento: sionista è una scelta, ebreo è una cosa che ti succede per nascita. Non la scegli. Dire che ormai il sistema produttivo italian è in mano agli ebrei è come dire che la Fiat è in mano ad personaggi con gli occhi azzurri. La Fiat è in mano a la frazione imperialista con sede a Torino. Il resto sono baggianate nazimaoiste. I sionisti si fregano le mani con le teorie negazioniste dell’Olocausto. Se tu non ci esistessi ti inventerebbero. Un consiglio: spretati e comincia a pensare con la tua testa. Ed a leggere ed informarti. Prima di sparare giudizi su cose che non capisci. Poi parla. Non prima. Per esempio leggi “La questione ebraica” di Marx e “La quarta guerra mondiale” di Costanzo Preve. Un filosofo msledetto ed emarginato. Ma l’unicoche ragiona oggi. Poi ne riparliamo.

cesare52
cesare52
11 Giugno 2009 17:56

Ho capito. Se non capisce la differenza tra sionista ed ebreo la condizione mentale è disperata sul serio.La finisco qua. Mi scuso per averle affaticato il cervello proponendole la differenza tra nascita che non si sceglie ed scelta politica che invece si sceglie. Tutto qui. Ma capisco che di notte tutti i gatti sono bigi. Quando uno inforca gli occhiali da sole dell’ideologia è naturale… no mi scusi stavo involontariamente di nuovo proponendole di usare il cervello . No non si affatichi che altrimenti si spettina. E mi scusi di nuovo io ho il cattivo gusto di ragionare e questa cattiva abitudine tendo ad presumerla negli altri. Anche ad uno come lei pensi un pò. Mi fa un pò sorridere la sua involontaria vicinanza con i sionisti tipo la Nirestein cheinfatti identificano sionista con ebreo. peccato che ci siano ebrei che manifestano contro le uccisioni mirate ed addirittura fondano associzioni con i palestinesi, per esempio di medici che oltre a manifestare vanno a curare sotto o bombe dei sionisti. Come li chiamiamo questi ebrei e palestinsi insieme? Io non li chiamo nè ebrei ne mussulmani. Li chiamo uomini. Ma lei non si affatichi. Pensare fuori dagli schemi è faticoso.

eresiarca
eresiarca
11 Giugno 2009 18:06

Guardi che questa “identificazione” non l’ho fatta, perchè sarebbe come identificare tutti i cristiani con i lefevriani, oppure tutti i musulmani con i wahhabiti ecc. Ma a parte questo, a Lei “l’ebreo che fa l’ebreo”, diciamo così, sta particolarmente simpatico? Lo sa, no?, che ci si può anche ‘disebraizzare’ piantandola col suprematismo talmudico? Israel Shamir ne è un esempio, infatti l’accusano di “antisemitismo”… (la stessa accusa che brandisce Lei). Perché si sbraccia tanto per questi lacché degli USA? Perché si scalda tanto per gli ebrei? C’è qualcosa di sospetto. Vuole forse gabbarci con l’idea che il Sionismo è un “tradimento dell’Ebraismo”? E anche se l’Ebraismo venisse “tradito”, a noialtri cosa ce ne viene? Che cosa rappresentano “gli ebrei” per lei? Pensa anche che “l’antisemitismo [sia] il socialismo degli sciocchi”? Bella trovata, questa, da parte di quella “sinistra” (internazionalista, ovviamente) i cui riferimenti culturali sono quasi tutti ebrei. Pensa che i palestinesi lottino per la loro libertà come nazione, in nome dell’arabismo e dell’Islam, oppure pensa che si tratti di una frazione del movimento “antimperialista internazionalista con sede nella Striscia di Gaza”? “Palestina libera, Palestina rossa”? Poi, a me essere “italiano” non dà tutto questo fastidio. Ogni cosa ha un senso… Leggi tutto »

eresiarca
eresiarca
11 Giugno 2009 18:11

Va bene, ho capito due cose:
1) è gonfio di sé come un tacchino;
2) i suoi “amici ebrei” sono quelli della Rete Ebrei Contro l’Occupazione, che ‘selezionano’ gli italiani che possono ricevere la ‘patente’ di “amico dei palestinesi”, grazie alla subalternità culturale dei loro amici “gentili”, che non fanno un passo senza portarseli dietro. Almeno i “rabbini contro il Sionismo” sono più coerenti. Questi invece voerrebbero il “ritiro” dai “Territori occupati” nel ’67. “Due Stati per due popoli”, non è vero?

cesare52
cesare52
11 Giugno 2009 18:39

Sei un caso disperato. Che presume ma non ragiona. Crea collegamenti ebrei contro l’occupazione etc che neanche sapevo esistessero. Non t’affaticare i miei amici sono stati più semplicemente dei militanti palestinesi, tra cui i dirottatori del’Achille Lauro. Gente che ha fatto, sul campo, con le armi, la lotta contro i sionisti. Pensa un pò loro la differenza tra ebrei e sionisi l’hanno sempre fatta. Non confondevano, pure stando nei carceri speciali, dove li ho conosciuti, ebreo e sionista. Non facevano una differenza di razza. Distinguevano. Cosa che tu non riesci a fare. E pensare che ahmed aveva avuto la famiglia sterminata. Madre sorella e nipotino spariti improvvisamente uccisi da un proiettile d una nave israeliana che bombardava Beirut prima dell’invasione. Un minuto prima stavano nell’altra camera attigua, dopo non ci fu nè la camera ne la sua famiglia. Ahmed a certi raggionamenti si arrabbiava, diceva di noi italiani: “Voi parlate perchè non conoscete la guerra. Per voi è tutta politica” Te la dedico. E la finisco qui.

cesare52
cesare52
11 Giugno 2009 19:04

E se parlassimo solo di uomini? Semplicemente di uomini, senza divisa, bandiere da sventolare, credi da affermare? Se ci spretassimo tutti e non ci qualificassimo come ebrei, cristiani, mussulmani etc? Se la smettessimo con gli scontri di cviltà? Lei è malato di politica, destra e sinistra siete gli stessi: sempre in divisa e volete metterla al Mondo. E quindi quando incontrate uno senza divisa è un dramma. Dovete attribuirgliene una. Sospettate invece di ragionare. Io semplicemente canto una canzone “Nostra Patria è il mondo intero nostra fede è la libertà ed un pensiero in cor mi sta”. Tutto qui non si affanni con la dietrologia che è come “casa Pound” una cosa che fa male. Per quanto riguarda il resto, in quella frazione di mondo c’è un problema uno Stato artificiale. Pensi quanto farebbero male 2 Stati arificiali. E comunque la finisco qui. Legga “La quarta guerra mondiale£ di Costanzo Preve. Non risponderò più a nessun post. i politica o fatto il pieno per un pò

marimari
marimari
11 Giugno 2009 19:23

A parte il dettaglio di utilizzare la parola ebreo invece di sionista, per il resto l’analisi ti sembra giusta? Una sorta di colpo per fare passare la ricchezza alla finanza sionsita? (seppur l’abraismo si passa dalla madre…)

Il caso dell’imprenditore italiano bravo con ideali ecc ecc che viene ucciso, è oramai un paradigma. Ne hanno fatti fuori cosi tanti dal dopo guerra sia con incidenti di macchina di aereo o finti suicidi, da riempire pagine intere. Un classico. Di aziende poi passate di mano a quella finanza..
potrei citare rocca, mattei, olivetti, pininfarina, e gardini oltre all’altro figlio Agnelli – se ti vogliono uccidere oggigiorno ti inoculano anche il cancro

portoBF
portoBF
11 Giugno 2009 20:07

Cesare52, non fare il fenomeno, il 99% degli ebrei israeliani sono sionisti di merda, i rabbini israeliani incitano la soldatalia a uccidere donne e bambini Palestinesi, gli unici che sono in disaccordo sono i Neturei Karta, che sono rabbini ortodossi, per il resto……. porci.
In Italia “abbiamo” l’on Fini che ha fatto il salto di qualità: da fascista a nazisionista, come moltissimi altri, ad esempio il ministro degli esteri franco frattini, sionista d’oc. Agli ebrei “italiani”, dell’Italia non glienepuòfregardimeno, percui non mi sorprenderebbe per niente se Edoardo Agnelli fosse stato fatto fuori perchè contrario a certe cose o idee, visto che i suoi 4 cugini e il loro padre sono ebrei.
Buondì fenomeno.

portoBF
portoBF
11 Giugno 2009 20:19

Te l’ha raccontata qualcuno o l’hai letta da qualche parte ‘sta storia di ahmed, carissimo cesare52, a Novara in che sezione eri?

cesare52
cesare52
11 Giugno 2009 20:43

Tu lo chiami dettaglio! Eppoi…le aziende passano di mano perchè c’è una economia capitalista non il complotto dei savi di Sion. L’antisemitismo è cosa diversa dall’anticapitalismo e porta dritto dritto ai forni crematoi.

cesare52
cesare52
11 Giugno 2009 21:11

La sezione B. tra parentesi quella dei non dissociati. Questi ultimi stavano nella Sezione A. dove c’era anche l’infermeria e venivano gli educatori, tra i dissociati quello più illuste era Micaletto. Io ero in fondo al corridoio della B, in una cella singola che guardava il muro di cinta. Il doppio muro di cinta voluto espressamente da DALLA CHIESA. Accanto a sinistra della mia cella c’era quella del Ghiringhelli, detto “Il ghiringa”del Pasrtito Gerriglia , di lato a destra c’era FARINA, della colonna sarda, preso a Roma insieme a SENZANI ed ad altri militanti, tra cui PETRELLA. In carcere lui ed altri avevanio fondato un collettivo “WOTTA SITTA” che significava “Qui non si arrende nessuno” slogan preso dalla guerriglia angolana. Nella cella drimpettaia alla mia c’era BOLOGNESI della colonna napoletana, aderente anche lui al collettivo “WOTTA SITTA”. Le celle della sezione B, detta degli irriducibili, iniziavano con una cella multipla in cui c’erano i militati della colonna milanese Walter Alasia, tra cui Cecco Bellosi e DE MARIA. Proseguivano con i fratelli sardi DE ROMA, proseguivano con un compagno milanese, Bruno, accusato di aderire ad Actio Dirette, un gruppo francese…devo proseguire o basta così?O devo ricordare il pestaggio del 1990? Contento?… Leggi tutto »

cesare52
cesare52
11 Giugno 2009 21:33

La finisco qua. Quello che avevo da dire l’ho detto. Eusarientemente. Il tuo commento “il 99% degli ebrei etc etc” è un caso di scuola di razzismo ed antisemitismo. Più chiaro di così! Io appartengo ad una altra generazione in cui essere razzisti ed antisemiti era un insulto. Non risponderò più che mi sporco, anzi chiedo scusa,non lo farò più. Non disturberò questa riunione di nazisti e paranazisti. Che dio abbia pietà di voi, io provo orrore che certe idee riaffiorano dalle fogne della Storia. Basta così.

paolapisi
paolapisi
12 Giugno 2009 0:12

@cesare52 Sono d’accordo con tutto quello che hai detto, tranne le accuse ai gestori del sito. I gestori del sito non c’entrano niente con i commenti: io gestisco un sito, soprattutto in lingua inglese, antimperialista e antisionista, ma assolutamente NON antisemita. Bene, il commento medio è “The only thing any good nation should give Isreal is Zyklon B!!!!!Gas a Jew for Jesus!!”. Cosa ci posso fare? Cancello, quando ho tempo e quando me ne accorgo, ma poi tanto ne rimettono altri sulla stessa lunghezza d’onda. Anche nel caso in questione, l’articolo pubblicato da comedonchisciotte non afferma affatto che Edoardo Agnelli sia stato ucciso da un complotto ebraico, e, anzi, esclude questa ipotesi (poi, io personalmente credo che il giovane agnelli si sia suicidato, ma questo non c’entra con in problema in questione): sono solo i commentatori che tuonano che Edoardo Agnelli è stato ucciso dagli “ebrei. “Secondo punto, anche più importante: io non credo che tutti quelli che postano (e certo non solo qua) commenti razzisti e antisemiti provengano da un ambiente neonazista. . E se guardi i comments sections dei siti altarnativi USA la situazione è, se mai ciò fosse possibile, anche peggio: tutto, ma proprio tutto, terremoti compresi,… Leggi tutto »

Eli
Eli
12 Giugno 2009 1:21

Una cosa è certa: Alain Elkann, padre di John, non è solo ebreo. E’ anche membro della loggia massonica di Parigi, la più potente di Francia. Poi ognuno trae le conclusioni che ritiene opportune.

gelsomino
gelsomino
12 Giugno 2009 1:59

Ma saranno pagati ‘sti troll?

Galileo
Galileo
12 Giugno 2009 3:18

Eli sicuramente saprai portarci anche le prove di quanto affermi, visto che dici che la cosa è CERTA. Aspetto i link di riferimento, documenti e dossier per poterli visionare.

Grazie.

eresiarca
eresiarca
12 Giugno 2009 5:20

Sì, “nei forni”, infatti, ce li tiravano dentro “vivi”.
Dove ha studiato la storia, sul Corriere dei Piccoli?

eresiarca
eresiarca
12 Giugno 2009 5:42

Se l’è mai posto il problema che assieme ai palestinesi hanno lottato (e non intendo l’uso di una tastiera del computer) anche dei “camerati” egualmente “antimperialisti”? Ne conosco di storie che vedono alleati l’entourage di Arafat e italiani che certo non erano “compagni”, uniti nella lotta contro il comune nemico. Ci arriva a capirlo che se il “problema” è il Sionismo i “compagni” da soli non potevano farcela? Infatti, non ce l’avete fatta e siete finiti in galera. Idem per i “camerati”, anch’essi in galera. Questo risultato è anche colpa dei palestinesi stessi, che in privato erano “amici” degli uni e degli altri, salvo poi non dire nulla quando gli uni e gli altri, innalzando entrambi il vessillo della Palestina, si prendevano inutilmente a mazzate. Guardi che anche Lei, a forza di fissarsi sull’antifascismo è stato giocato dal sistema di dominio mentale voluto dai sionisti. Le avevo chiesto implicitamente se ancora crede alla “Palestina rossa”, ma non risponde. Per quanto riguarda l’esperienza del carcere, ho il massimo rispetto, sia chiaro, anche se ciò non le pone automaticamente l’aureola in capo. Però la sento particolarmente incattivito, e questo non è un bel risultato. Si metta un po’ di pace dentro. Se… Leggi tutto »

Melkitzedeq
Melkitzedeq
12 Giugno 2009 7:35

Il fatto che la FIAT sia passata sotto il controllo di una famiglia ebrea e di origine americana non e’ un dettaglio ma una spia di un processo di esproprio di una industria italiana. Certo gli Elkann potevano anche essere islamici o buddisti ma sta di fatto che sono ebrei e questo fatto non deve essere ignorato con la scusa del “ritorno dei forni crematori” anche perche’ chi grida al ritorno dell’antisemitismo in genere sono proprio i sionisti e tutti quelli a cui sta benissimo che l’Italia sia sotto dominio straniero.

La confusione tra sionisti ed ebrei e’ giustificata dal fatto che oggi gli ebrei sono all’80% sionisti.

Melkitzedeq
Melkitzedeq
12 Giugno 2009 7:50

Forse sara’ proprio per il fatto che gli ebrei (e l’estrema sinistra in generale che e’ giudeofila) sono i “Padroni del discorso” sulla Palestina che il genocidio dei palestinesi prosegue indisturbato da sessanta anni e non accenna, neanche lontanamente, ad arrestarsi. Forse sarebbe il caso di smettere di fare gli “umanitari” senza cervello e iniziare a studiare le origini del sionismo e i suoi legami con la dottrina talmudica (libro sacro per gli ebrei). Gia’ semplicemente leggendo la Bibbia con occhi disincantati si capisce che li’ ci sono gia’ tutte le premesse del comportamento degli ebrei verso i non ebrei. E mi dispiace ma il sionismo non e’ solo un problema di colonialismo locale come vogliono ridurlo i vari falsi antisionisti, e’ un problema molto piu’ vasto che ormai riguarda tutto il mondo, inoltre non esiste solo il sionismo “di destra”, quello dal volto brutale e che fa gridare alla similitudine con il nazismo, esiste, ed e’ anche piu’ insidioso e pericoloso, anche il sionismo “di sinistra” che e’ quello che fa finta di scandalizzarsi per i poveri palestinesi ma che con il suo comportamento non fa che legittimare ancor di piu’ l’esistenza dell’entita’ sionista e il suo dominio su… Leggi tutto »

Melkitzedeq
Melkitzedeq
12 Giugno 2009 7:55

Gia’ il fatto che non si possa nemmeno nominare la parola “ebreo” senza suscitare reazioni isteriche e immediata censura dimostra il totalitarismo in cui viviamo.

Per il resto la “canzone” si commenta da sola e dimostra che non si puo’ certo combattere efficacemente il sionismo quando si condividono le stesse basi “spirituali” e “filosofiche”.

Melkitzedeq
Melkitzedeq
12 Giugno 2009 8:12

Esistevano anche i campi di concentramento alleati, i Gulag russi e i Lagoai cinesi (ancora in attivita’ tra l’altro). Pero’ tutti continuano a voler vedere il parallelismo con il nazismo… segno evidente che i “Padroni del discorso” per quanto riguarda la Palestina e il sionismo sono i sionisti stessi (che sono ebrei ovviamente, anche se recentemente si stanno creando sette di fanatici sionisti anche in altre religioni) che dettano anche le regole verbali per gli “oppositori”.

Di sicuro se un giorno il sionismo verra’ spazzato via dal mondo non avverra’ perche’ qualche pacifista e qualche comunista fuori tempo massimo lo avra’ voluto, ma perche’ qualcuno sufficientemente potente lo sradichera’ militarmente o politicamente. Con buona pace dei pacifisti e dei compagni che invece sono i principali avversari di tutte quelle potenze mondiali in ascesa come la Russia di Putin o l’Iran di Ahmadinejad.

nessuno
nessuno
12 Giugno 2009 12:04

lapo si fa giudeo:

dagospialapoelkan [www.dagospia.com]

Eli
Eli
12 Giugno 2009 12:35

Non sono tenuta a fornire nessunissima prova o link. Semplicemente non parlo con i cafoni.

Eli
Eli
12 Giugno 2009 12:38

Nessuno, certo che ‘sti Agnelli non ne hanno partorito uno sano di mente! Che Karma!? Grazie del link! 🙂

Galileo
Galileo
12 Giugno 2009 12:54

No. vedi che anche qui ti confondi un’altra volta.

È che non impari.

Non leggi.

Non guardi.

Non ascolti.

…e hai poca umiltà nel riconoscere che ti sei sbagliata, cosa che d’altronde, ti avrebbe fatto salire dalle situazioni in cui TU ti vai a mettere con un po`di dignità…invece d’andare a dare del cafone inutilmente.

Tanto di dovevo, e tanto ti ho dato.

nessuno
nessuno
12 Giugno 2009 13:25

Ma veramente il link a Galileo lo dovresti dare
SE s non a lui a chi legge qui
Oltretutto ci fai partecipi del tuo sapere
Ciauz

gelsomino
gelsomino
12 Giugno 2009 13:57

NESSUNO è KAZZUTO forte ! -)

myone
myone
12 Giugno 2009 15:50

Oggi l’ “angelli ” ha dichiarato di farsi ebreo totalmente,
guarda a caso, cade come il cacio sui maccheroni.

amelet
amelet
12 Giugno 2009 16:09

non lo so, l’unica certezza è che in questo paese non sapremo mai niente, però io l’ho conosciuto, me lo ricordo, era fuori come un balcone, poveraccio, aveva in testa un riso e fagioli che la metà basta, altro che motivato e impegnato, per favore, scherzuma nen.

Earth
Earth
12 Giugno 2009 18:40

Teoricamente hai perfettamente ragione, teoricamente la vita non ha prezzo, una sola morte di un innocente dovrebbe essere una cosa scandalosa, ma poi arriva la realta’ che da’ uno schiaffo in faccia alla teoria. Come fai a riconoscere un sionista? Non e’ cosa semplice ce ne sono cosi’ tanti e pure nascosti come travaglio e non e’ neppure ebreo… fatto sta che gli ebrei sono in maggioranza sionisti e terroristi, perche’ per lo meno il nazista glie l’ha detto in faccia al mondo intero, questo ti uccide alle spalle. E’ troppo pericoloso, per questo io nei miei pensieri ho in mente ebrei di merda perche’ loro sono la maggioranza assoluta dei sionisti, se ci fosse la possibilita’ di poterli dividere in pratica reale lo farei. Questa domanda me la sono gia’ posta qualche tempo fa e sono arrivato a questa conclusione, ma l’argomento che sostiene il mio pensiero e’: Se c’e’ un kamikaze che si fa esplodere e lui mi ammazza e il suo motivo e’ perche’ l’italia ha una politica estera che ammazza lo incolperesti? Certo morire mi da’ fastidio ma se capita non lo incolperei, e’ colpa degli italiani che non hanno fatto abbastanza, anche se io magari… Leggi tutto »

cesare52
cesare52
12 Giugno 2009 19:48

Sono daccordo, parola per parola con quello che dici. Mi sento anche sollevato. Il problema, visto che lavori nella comunicazione è che , per dirla con un esempio quando sventoli un drappo rosso non ti meravigliare se vieni caricata da un toro. Fuor di metafora quando si pubblicano determinati articoli che ammiccano, diciamo così, invece di informare, poi non ci si meravigli delle conseguenze. Chi semina vento raccoglie tempeste. Cosa farei io? pubblicherei per esempio una recensione e magari qualche estratto di “La Quarta Guerra Mondiale” di Costanzo Preve, un filosofo maledetto e controcorrene che spiega e indaga da tempo proprio questi temi. Lo fa con dovizia di particolari seguendo passo passo, lui che si è formato in Grecia, Turchia, Germania e quindi ne parla le lingue tutto il fenomeno del risorgente razzidsmo e xenofobia. Ecco chi vuole essere corretto e dare strumenti. Ma è difficile meglio correre dietro gli articoli-suggestione. Ecco per inciso, se sei onesta cosa dovresti fare.

nessuno
nessuno
13 Giugno 2009 2:21

Alla cortese attenzione della signora Pisi Signora la invito a non prenderlo come un attacco personale ma un chiarimento alle sue affermazioni circa questi “antisemiti” Termine errato perchè come lei ben saprà semita lo è l’ebreo come l’arabo, ma immagino lo usi per meglio farsi capire Io sono notoriamente ignorante e skulturato, spesso dotti maestri , su questo sito, rilevano i miei errori grammaticali però credo che nei mie strafalcioni riesco a far intendere il mio pensiero Se essere antisemiti significa odiare i giudei per quello che stanno facendo al mondo intero allora io sono antisemita Finalmente qualcuno che difende il sito La vicenda agnelli non mi interessa minimamente sono solo gentaglia che ha succhiato e succhia sangue al paese il famoso “privatizzano i profitti e socializzano le perdite” Mi interessa sapere da Lei se ho letto male il talmud. E vero o non è vero che per gli ebrei siamo i guardiani delle loro bestie e a scendere tutti gli insulti e i sistemi per ingannare derubare lo sporco goy? Io ho appreso che il talmud è un iper testo che si è dilatato nei millenni ed è scritto da rabbini Saranno cose scritte nel passato ma resta il… Leggi tutto »

Eli
Eli
13 Giugno 2009 13:06

Guarda Nessuno, è da circa un anno che studio la massoneria, su molti testi e molto sul web. Mi è impossibile ricordare dove l’ho appreso. Forse su “Fratelli d’Italia”, di Ferruccio Pinotti, ma non ci giurerei. Certo che se mi viene chiesto in amicizia, e se me lo ricordo, il link lo fornisco volentieri, come hai fatto tu con l’articolo su Lapo. Ma il signore che tu citi da me non avrà alcuna risposta: non parlo con i cafoni. Guarda poi che io non so nulla, imparo molto da voi, che siete informatissimi. Con alcuni si può parlare e scambiare, ma molti amano soltanto la sterile logomachia a base d’insulti. AH, non parlo coi cafoni e coi fascisti. 🙂 Ciao.

Eli
Eli
13 Giugno 2009 13:43

Guarda Nessuno, è da circa un anno che studio la massoneria, su molti testi e molto sul web. Mi è impossibile ricordare dove l’ho appreso. Forse su “Fratelli d’Italia”, di Ferruccio Pinotti, ma non ci giurerei. Certo che se mi viene chiesto in amicizia, e se me lo ricordo, il link lo fornisco volentieri, come hai fatto tu con l’articolo su Lapo. Ma il signore che tu citi da me non avrà alcuna risposta: non parlo con i cafoni. Guarda poi che io non so nulla, imparo molto da voi, che siete informatissimi. Con alcuni si può parlare e scambiare, ma molti amano soltanto la sterile logomachia a base d’insulti. AH, non parlo coi cafoni e coi fascisti. 🙂 Ciao.

Eli
Eli
13 Giugno 2009 13:51

E’ vero. E pure Castigo!

mikaela
mikaela
13 Giugno 2009 14:56

Non capisco perche’ te la prendi tanto.
io continuo a dire che nella vita ci vuole rispetto e tanta misericordia.
Galileo ha il suo modo di esporre se stesso e le sue idee con troppo impeto pero’ in fondo e’ simpatico. anche se
certe volte potrebbe sembrare offensivo, in realta’ e’ solo impulsivo.
Ognuno di noi ha le proprie esperienze di vita ed e’ grazie a queste che riusciamo a relazionarci con gli altri.
Quando Barnard dice andate e fate si riferisce proprio a questo.COMUNICATE.E’ solo grazie alla comunicazione (che ormai da 30 anni a questa parte non esiste piu’)che riusciremo a cambiare atteggiamento e forse anche le cose.Anziche’ lamentarti con gli altri rispondi a lui. (Sicuramente mettendo le parole chiavi su Google galileo riuscira’ a trovare quei link comunque) gli dimostrerai il tuo senso di comprensione. Per fortuna non siamo in guerra ,altrimenti con la scusa che in guerra il nemico va ammazzato ci saremmo gia scannati tuti.

Eli
Eli
13 Giugno 2009 15:39

Cara mikaela, solo un paio di precisazioni. La COMUNICAZIONE è possibile solo con persone di simile evoluzione. Con gli altri è fatica sprecata, ed io non ho tempo da perdere. La comprensione, anzi, la COMPASSIONE è verso tutti gli esseri umani. Ma non vuol dire attaccarsi a qualcuno, vuol dire anzi, lasciarlo andare, permettergli di fare le sue esperienze e starsene da un’altra parte, con rispetto ma con fermezza. Non me la prendo affatto, anzi, me la rido alla grande. E non mi lamento con altri, “Nessuno” era in quel momento partecipe, per questo mi sono rivolta a lui. Adesso sei partecipe tu, e mi rivolgo a te. Non credo di essere titolata per dare lezioni di vita ad alcuno, ma di certo non ne accetto dagli arroganti e dai presuntuosi, perchè non hanno proprio nulla da insegnare. “Misericordia” è una parola che non mi piace, puzza di preti e sacrestie. Preferisco “compassione”, da cum-patior, sento insieme. Grazie per le tue sensibili osservazioni, non ho nemici, e neppure avversari: è capitato che qualcuno si è specchiato e…non ha capito. Tutto qua.

mikaela
mikaela
13 Giugno 2009 15:48

Piu’ che togliere il paraocchi sull’olocausto(che comunque non le spieghera’ la storia sul conflitto israelo-palestinese, sarebbe meglio se lei leggesse qualche l’ibro attendibile iniziando dai primordi ai nostri giorni(non quelli con le recensioni quelli sono scritti dai sionisti)
Le suggerirei il ibro di Paolo Barnard Perche’ ci odiano.Come l’autore stesso dice ci sono piu’ di 250 documenti uffiali quindi attendibili, e’ per questo che non e’ stato mai sponsorizzato in nessun programa TV ne nazionale ne privato.
E’ un libro troppo scomodo ai potenti(e nessuno ha voluto fargli nessun tipo di recensione) e mi sembra che tutti siamo daccordo nel dire che i potenti sono sionisti o loro alleati.Poi passeremo all’olocausto e alle “camere a gas forse mai esistite.( vuoi nelle camere a gas o solo per fame stenti e malattie, comunque tanti ebrei sono morti).

Galileo
Galileo
13 Giugno 2009 16:54

E intanto parlate di me. Infondo simpatico (come premio di consolazione) , dice la mikaela…Barnard ce lo abbiamo messo in mezzo tanto per non sbagliarci…l’altra, la Eli, che dà del cafone al mondo non si rende conto che chi ha offeso è LEI, e non io. Però che dirvi ragazze, io non tengo rancori, se domani una delle due dovesse dire una cosa giusta, io sapró riconoisceglierla, cosa che ho i mie dubbi che possiate fare voi.

A perdonami, non vi conoscete e già siamo al “cara”…per favore.

mikaela
mikaela
13 Giugno 2009 17:15

Hai ragione, ho letto ora tutti i commenti e ho notato la conversazione con nessuno.
Scusa.
Anche a me piace piu’ compassione ma ho usato questo termine misericordia altre volte alludendo all’associazione benefica
” misericordia “di Firenze con un altro utente toscano che si azzuffava con galileo.

nessuno
nessuno
13 Giugno 2009 21:05

Fratelli d’Italia?
Ora lo guardo l’ho letto ma non ricordo questo particolare…
Sempre che qualche amicuzzo non me lo abbia solato…

paolapisi
paolapisi
13 Giugno 2009 21:11

@Cesare 52: il sito che gestisco è soprattuto in inglese e si occupa quasi esclusivemente dio medioriente. Per quanto riguarda Preve in passato è stato davvero un eccellente filosofo e interprete del marxismo, ma è anche uno dei massimi resposabili dell’inquinamento ideologica della – come chiamarla’ – ex-sinistra. E’ stato uno dei primi a teorizzare il “superamento” della destra e della sinistra, in nome di un fumoso comunitarismo, e per non sbagliarsi ha scitto un bel peana a de benoist e ha pubblicato quasi tutte le sue ultime oprere presso case editrici di estrama destra. Quindi l’ultima cosa che farei è pubblicizzare preve. E poi, scusa, cosa vuol dire che “se sono onesta” devo pubblicare preve? Che se non lo pubblico sono disonesta? @nessuno: distinguiamo Israele dagli “ebrei” in generale. Israele è una entità coloniale, istituita su terra rubata, che attualmente occupa di fatto tutta la Palestina storica, pratica l’aparthed, ha violato ogni risoluzione ONU, commette in continuazione crimini di guerra, etc. etc. Io personalmente ho sempre detto che, proprio perchè sono antisionista, non sono a favore neppure dei due stati, se non come necessaria soluzione temporanea verso la costruzione di uno stato unico nella palestina storica, dove tutti i… Leggi tutto »

cesare52
cesare52
13 Giugno 2009 21:34

Personalmente ti ringrazio. Leggenoti ho imparato qualcosa. Per quanto riguarda Preve: 1- ha pubblicato su case di destra e lo ha spiegato. Per lui “all’insegna del veltro” e “Manifesto libri” sono la stessa coa con la differenza ce uno lopubblica l’altro no. Che dovrebbe fare uno che scrive? E’ importante rilevare che non ha cambiato di una virgola o adattato i suoi contenuti. Di un allievo di Marx come si definisce che ne indaga i limiti. Per il resto sono un pò di maledizioni che s dicono in giro nel nostro ambiente. Non gli si perdona di aver scritto “La teoria in pezzi” Io quando è uscito me lo sono bevuto, non so quante volte l’ho letto. E quanto mi è servito. Per il suo comunitarismo concordo con te e glielo ho detto di persona. Ma non onfonderlo con a destra, lui fa un certo discorso che qui sarebbe lungo riproporre. E Primo Levi con “se questo è un uomo” cronaca di un campo di concentramento dove fu personalmente internato e “La tregua” sono i libri che ama e cita continuamente. Mi dispiace che tu non lo apprezzi. Mi auguro che tu lo legga scevra da pregiudizi. Non mi sogno… Leggi tutto »

nessuno
nessuno
13 Giugno 2009 21:43

X la sig paolapisi la ringrazio della risposta in effetti ho scaricato quello che credevo fosse il talmud penso lo conosca è il pranaitisitalVede il fatto che gli ebrei si dichiarino il popolo eletto e che la Palestina è la loro terra promessa da già da pensare e fa prendere lucciole per lanterne. Naturalmente penso che almeno questo me lo passi perché sono cose che sento e leggo fin dalla scuola(anzi squola cosi faccio contenti gli eruditi del sito) Se potesse indicarmi qualche testo con il vero talmud mi ci arrabatto volentieri possibilmente non scritto in aramaico perché io di lingue conosco poco l’italico e bene il genovese Che obama e sarkosky abbiano ricevuto congrui ( ma parecchio congrui) finaziamenti dalle lobby ebree lo hanno riportato parecchi giornali, vedrò se mi riesce di postarle i link in queste cose sono una frana me li perdo sempre Per quanto riguarda chi comanda il mondo basta seguire i soldi che sono quelli che lo fanno girare Se lei si divertisse a fare quello che ho fatto io e cioè di andare a vedere le quote partecipative delle varie multinazionali alla fine si ritroverebbe sempre con gli stessi nomi Lei guardi la composizione… Leggi tutto »

Eli
Eli
14 Giugno 2009 3:08

Nessuno, ho controllato, non è lì. Potrei averlo letto sul blog di Paolo Franceschetti, oppure chissà su quale sito. Cliccando cliccando finisco sui siti più diversi, e non prendo sempre nota. Però l’ho letto di sicuro, e sembrava una fonte attendibile. Poi sai, queste cose sono per lo più segrete, è difficile venirne a capo, anche attraverso la rete. Ciauz.

paolapisi
paolapisi
14 Giugno 2009 14:03

@cesare52 mille grazie, anche se i complimenti sono purtroppo eccessivi e magari li meritassi. Per quanto riguarda preve, non è che non mi piaccia, ha avuto un grande passato, ma ora il proiblema non è solo con chi si accompagna e dove pubblica i suoi libri, anche se credo che pubblicare presso case editrici come quelle scelte da lui significhi mandare un messaggio sbagliato, benchè in buona fede. Il problema è soprattutto quello che scrive: pare che il suo massimo oggetto di ammirazione sia Alain de Benoist. Poi riconosco per prima che preve è persona intelligentissima e coltissima, e non è assolutamente antisemita. Ma secondo me da qualche anno a questa parte sta facendo – e creando – un mare di confusione politica e ideologica. @nessuno- Non so che cosa sia il pranaitisital, ma immagino tu ti riferisca al volume “il Talmud smascherato” del Rev. IB Pranaitis (o un altro dei volumi di Pranaitis). Pranaitis era un fanatico sacerdote russo cattolico, vissuto nella II metà dell’800- inizi del 900, uno dei primi inventori delle false citazioni del Talmud, che poi hanno avuto tanto successo. Quando, nel 1913, Pranaitis ha accettato di fare il perito per l’accusa in un processo per… Leggi tutto »

cesare52
cesare52
14 Giugno 2009 21:03

@ paolapisi. Ho imparato qualcosa leggendoti quindi, per quanto mi riguarda i miei apprezzamenti sono sinceri. Una altra cosa ho imparato partecipando a questo dibattito, diciamo così: che sono troppo vecchio e forse “fumino” per queste cose, mi perdo nelle polemiche, tu sei stata chirurgica ed efficace. Anche questo ho imparato da te: la misura può essere caustica. Una cosa quindi ti vorrei trasmettere. Prova a leggerlo CostanzoPREVE, soprattutto “Il bombadamento etico” e l’ultimo “La quarta guerra mondiale”. Non ti far suggestionare dalle calunnie. E’ una rilessione nuova, coinvolgente e soprattutto chiara sul mondo attuale. Sei una persona intelligente non ti privare del suo contributo per pagare un prezzo all’adesione ed alla identità di un ambiente, il nostro, che è più identitario che riflessivo. Spero che tu voglia provare se questo vecchio militante è completamente rimbambito o qualche volta può inbroccarne una.