DIAMO IL VOTO ALLE BANCHE ITALIANE

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale Telegram.

DI EUGENIO BENETAZZO
eugeniobenetazzo.com

Negli anni precedenti i risparmiatori italiani sono sempre stati
abituati a ricevere un rating di merito creditizio oppure un
giudizio di affidabilità qualora avessero richiesto un prestito al
loro istituto di credito o banca d’appoggio. Quello che sta
accadendo sul pianeta in termini di scenario macroeconomico non ha
precedenti storici: ovunque vi sono banche a rischio di default
finanziario, molti sono i casi di salvataggio con interventi di
stato a causa di una sconsiderata gestione del rischio da parte del
management.

Tutto questo deve far emergere un plausibile dubbio sul pubblico
risparmiatore italiano sulla solidità e serietà del proprio partner
bancario.
Per la prima volta è una persona fisica indipendente che si
preoccupa di emettere un giudizio di affidabilità su una banca
italiana: le agenzie di rating e gli organismi di vigilanza hanno
dimostrato ormai la presenza di profondi conflitti di interesse e/o di
gravi inefficienze nello svolgere il loro compito di controllo sulla
stabilità e serietà degli intermediari ed operatori bancari.

Eugenio Benetazzo è l’unico analista indipendente italiano ad
aver profetizzato con largo anticipo la crisi dei mercati finanziari e dell’attuale
sistema industriale attraverso la redazione di due saggi
economici ed uno show finanziario di inchiesta mediatica, sollevando non poche
perplessità sul futuro che ci attende nei prossimi semestri. D’ora
innanzi deve realizzarsi un mutamento epocale di pensiero nel
pubblico risparmiatore italiano, più volte gabbato e sodomizzato dallo
stesso sistema bancario, da adesso in poi si dovrà stravolgere il
proprio comportamento innanzi al personale di sportello di una
filiale di banca. Infatti il singolo risparmiatore dovrà dimostrare un comportamento inquisitore nei
confronti della banca a cui desidera affidare i propri fondi.

Ho provveduto a redigere un elenco (per adesso parziale) di istituti
di credito e di banche sino ad ora esaminate  suddiviso in due grandi
gruppi per Presunzione di Affidabilità. Con questa
terminologia si vuole sottolineare come il soggetto in questione possa presumibilmente
considerarsi Attendibile o Discutibile in termini di solidità patrimoniale, politica
commerciale utilizzata, marketing dei
prodotti ed infine qualità e quantità nell’erogazione degli
impieghi.

 

Presunzione di Affidabilità


ATTENDIBILE

DISCUTIBILE
Carige

Credem

Banca Popolare dell’Etruria

Banca Etica

Ubibanca ***

Banca Popolare di Spoleto

Banca del Veneziano

Banca Popolare di Marostica

Banca Popolare di Sondrio

Cassa di Risparmio di Bolzano

Banca Sella

Kartner Sparkasse

Banco Posta *****

Banca del Piemonte

Banca della Marca

Desio Banca

Banca di Rimini

Banca Monte Paschi

Unicredit Banca *

Intesa San Paolo **

Veneto Banca

Banco Popolare ****

Banca Popolare di Vicenza

Cassa di Risparmio del Veneto

Banca Antonveneta

Banca Popolare di Milano

Banca San Giorgio Valle Agno

Banca Mediolanum

Deutsche Bank

Banca Nazionale del Lavoro

Banca Fideuram

 

(*): Il giudizio
considera il sistema e gruppo Unicredito

(**): Il giudizio considera il sietma e gruppo Intesa San Paolo

(***): Il giudizio considera il sistema e gruppo Ubibanca

(****): Il giudizio considera il sistema e gruppo Banco Popolare

(*****): Il giudizio considera solo i prodotti postali tradizionali

Il giudizio di
Presunzione di Affidabilità è stato emesso in base all’analisi di
molteplici parametri che consentono di soppesare le politiche
commerciali attuate dalle rispettive banche e dal grado di rischio
che l’istituto potrebbe sviluppare nei prossimi mesi a seguito di
una discutibile pianificazione aziendale. Tra i principali
parametri utilizzati possiamo individuare i seguenti:

 1) Valorizzazione del Core Tier

 2) Presenza e consistenza di processi di cartolarizzazione

 3) Percorso di crescita attraverso indebitamento

 4) Qualità e quantità dell’esposizione nel settore immobiliare

 5) Ricorso all’erogazione di mutui ad intervento integrale

 6) Distribuzione di prodotti strutturati e derivati

 7) Presenza di conflitti di interessi


Le banche non ancora analizzate o in questo momento in fase di
valutazione, che desiderano ricevere il giudizio di Presunzione
di Affidabilità
possono farne
richiesta via
email
ai fini della prenotazione ed  organizzare di una intervista esaminatrice.

L’elenco delle banche inserite sarà aggiornato ogni mese sulla base
delle informazioni e dati che è stato possibile ottenere e/o
raccogliere: l’istituto di credito o la banca che volesse rivedere
il proprio rating ha la possibilità di richiedere una intervista
esaminatrice per produrre ulteriori informazioni che possano
produrre un mutamento del proprio status di rating da Discutibile ad
Attendibile.

Eugenio Benetazzo
Fonte: www.eugeniobenetazzo.com
Link: http://www.eugeniobenetazzo.com/diamo_il_voto_alle_banche.htm
12.02.2009

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
12 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
12
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x