Home / ComeDonChisciotte / DAVID CARRADINE: UCCISO DA UN “ILLUMINATO” “KUNG FU” ?

DAVID CARRADINE: UCCISO DA UN “ILLUMINATO” “KUNG FU” ?

DI LOREN COLEMAN
copycateffect.blogspot.com

David Carradine potrebbe essere stato ucciso da un illuminato anche se la vittima risulta essere la stessa persona che ha commesso il crimine. Forse è stato assassinato perché era diventato un “ricercatore”? A quanto pare, Carradine stava indagando sulle “società segrete” (vedi l’aggiornamento alla fine dell’articolo sulle ultime novità sul punto di vista della famiglia Carradine in merito al complotto “Kung Fu”).

Non gli Illuminati, ma un illuminato

Con il mio riferimento all’ illuminato non sto parlando degli Illuminati, l’Ordine bavarese creato da Adam Weishaupt (1748-1830) nel 1776 che fu sgominato nel 1784. Non faccio parte della John Birch [1], Dio me ne scampi.

Vedete, gli illuminati sono in circolazione da moltissimo tempo.

I compagni di Galileo negli Alumbrados ebbero i loro contrasti con la Chiesa Cattolica Romana e i seguaci degli Illuminati di Weishaupt dovettero affrontare l’interdizione da parte di Karl Theodor dopo che fu diventato governatore di Baviera.

Naturalmente sono rinati dei gruppi che hanno utilizzato questo nome. Tra questi possiamo annoverare l’”Ordine Rinato degli Illuminati di Baviera”, costituito il 12 marzo 1901 da Leopold Engel (1858-1931). Poi esistono le rinascite di magia sessuale di Aleister Crowley. L’Ordine dei Templari d’Oriente (OTO) fu fondato da Theodor Reuss (1855-1923) e fu successivamente riformato da Crowley (1875-1947), che utilizzò il termine Illuminati come un livello dell’iniziazione all’interno dell’organizzazione.

John Carradine/David Carradine: OTO ?

Ecco dove il nome di Carradine si inserisce in questa vicenda.

Nel libro di Craig Heimbichner “Blood on the Altar: The Secret History of the World’s Most Dangerous Secret Society”, viene fatto notare che il co-fondatore del Jet Propulsion Laboratory [2] Jack Parsons fu anche il co-fondatore della Loggia Agape dell’OTO. L’OTO viene definito come un gruppo dedito alla magia sessuale, alla pedofilia e ad altre storie di potere e perversione (a proposito, agape è una parola greca che significa “amore fraterno”).

Heimbichner osserva (pag. 121): “La sua Loggia Agape era associata con numerosi scrittori e attori di Hollywood, tra cui John Carradine, padre della star [David] di “Kung Fu” e del film splatter Kill Bill. Carradine padre lesse una delle poesie di [Aleister] Crowley durante l’inaugurazione della Loggia Agape numero 2 nel 1935.” (Heimbichner cita anche gli attori Dennis Hopper e Dean Stockwell, e il produttore Kenneth Anger come Thelemiti, il termine utilizzato per i membri dell’OTO).

Due dei personaggi più famosi dell’OTO: la fidanzata di Jack Parsons, Marjorie Cameron, e Dennis Hopper.

Per la verità l’Ordine dei Templari d’Oriente si può ricercare facilmente online e ha dei legami espliciti con molte persone, dall’attore John Carradine all’attivista gay Harry Hay.

L’innovativo libro scritto da John Carter nel 2000, “Sex and Rockets: The Occult World of Jack Parsons” e l’opera fotocopia del 2005 di George Pendle “Strange Angel: The Otherwordly Life of Rocket Scientist John Whiteside Parsons” forniscono maggiori dettagli, soprattutto per capire da dove provengano i soldi.
I libri su Parsons osservano che la spinta per la Loggia Agape arrivò da una visita alla sezione di Vancouver dell’OTO, nella quale Wilfred T. Smith si incontrò con Aleister Crowley. Ben presto Smith inviò dei soldi a Crowley per l’OTO di Hollywood. Nel 1934 fu Smith che registrò e costituì la Chiesa di Thelema al 1746 di North Winona Boulevard. Con Parsons che rimaneva nell’ombra, Smith chiese il permesso a Crowley per creare una sezione dell’OTO con il nome di Loggia Agape.

John Carradine visitò la casa forse perché era un membro dell’OTO oppure, come si domanda Pendle, a “scopo di ricerca. Di lì a breve avrebbe dovuto interpretare l’organista di una setta satanica nel film The Black Cat.” [3] John Carradine (1906-1988) apparve in The Black Cat (1934) interpretando “l’organista della setta” che rimane ucciso in un’esplosione (insieme al resto dei seguaci) quando il personaggio di Bela Lugosi irrompe nella sede della setta. Si vede Lugosi che attiva l’ordigno, e poi un’inquadratura dell’esterno con la casa che esplode.

Le perversioni sessuali di John Carradine, come uno dei Bounty Drive Boys [4], sono esaminate anche nel libro Hollywood’s Hellfire Club, scritto nel 2007 da Gregory William Mank con la collaborazione di Charles Heard e Bill Nelson.

Dunque, il padre era un devoto membro dell’OTO negli anni Trenta, oppure in un classico stereotipo hollywoodiano, si stava solamente avvicinando a questa materia, come ha fatto di recente Heath Ledger nel ruolo di Joker, per approfondire le questioni proibite su cui stava compiendo ricerche? David Carradine stava facendo qualcosa di simile a Bangkok e in altri luoghi?

Carradine padre, sappiamo ora, aveva lavorato con coloro che stavano cercando di comprendere le versioni moderne degli Illuminati. John Carradine è stato il narratore per la registrazione del nastro di Gary Allen “The Establishment – C.F.R.” Questa viene evidenziata come “un’approfondita analisi nel governo invisibile che controlla gli Stati Uniti. Il C.F.R. come la manifestazione moderna del complotto instaurato dagli Illuminati (“C.F.R.” sta per Council on Foreign Relations.)

I Carradine hanno partecipato alla pericolosa partita dei doppiogiochisti?

La Rivelazione del Metodo

Nel decodificare il processo alchemico di quetsa vicenda, inutile dire che dobbiamo esaminare più a fondo quella che Michael Hoffman in Secret Societies and Psychological Warfare definisce la “Rivelazione del Metodo”.
Dobbiamo andare avanti? Gli indizi sono ovunque e la vicenda si sta svelando. Dobbiamo solo aprire gli occhi.
Il 4 giugno 2009 David Carradine è stato trovato cadavere nella sua stanza (numero 352) al Park Nai Lert Hotel di Junfan Mulay, Bangkok. La polizia ha riferito che era morto da almeno 12 ore, spegnendosi probabilmente il 3 giugno 2009.

Le prime versioni di come è stato ritrovato, legato con delle corde intorno al collo, alle mani e al pene, sono state corrette e modificate, diventando sempre più confuse in ogni successiva ripetizione della vicenda. Il fatto che delle fotografie del cadavere siano state regolarmente pubblicate sui quotidiani thailandesi ha sconvolto gli americani che hanno visto David Carradine “impiccato” all’armadio della sua stanza d’albergo.

Mentre questa immagine potrebbe sembrare piuttosto esplicita, sembra che abbia gettato dei dubbi sulla “storia di copertura” delle autorità locali di Bangkok sul fatto che si tratti di un chiaro caso di suicidio. Le mani di Carradine, legate, sono mostrate al di sopra della testa, e ora ci si chiede come si sia potuto legare così le mani.
Il servizio informativo di Infowars ha anche aggiunto un piccolo problema che fa ripensare alle posizioni dell’OTO. Ecco quello che hanno svelato, in parte:

Nel corso di un servizio che è andato in onda al Larry King Show, il corrispondente della CNN Jerry Penacoli afferma che la morte di David Carradine “è stata anormale, un decesso non naturale. E le prove mostrano che c’erano delle corde legate intorno al collo di David e intorno ai suoi genitali e queste erano legate assieme. E c’è un rapporto – diversi rapporti – secondo cui c’erano delle corde legate ai polsi.”

Più avanti, Penacoli sostiene che un produttore e regista di nome Damian Chapa, che ha lavorato con Carradine, ha affermato che crede ci sia stata violenza gratuita nella morte di Carradine. E ha detto che nessun altro lo sa ad eccezione della sua famiglia – la famiglia di Carradine e i suoi amici e le persone che gli stavano più vicino – ma David era molto interessato nel fare indagini e a scoprire i segreti delle società segrete.”

“Quindi, qualunque cosa significhi…”

Significa che si finisce nella tomba.

I segreti del luogo

Un aspetto della vicenda su cui sembra non si sia stato indagato a sufficienza è dove David Carradine sia morto. Quali sono le peculiarità di questo luogo?

Perché lo chiedo? Come viene fatto notare in Secret Societies and Psychological Warfare (pag. 54): “La toponimia mistica e il linguaggio del gergo alchemico fanno parte di un processo che dipende dal matrimonio tra azione nel corso del tempo [o storia tramandata] e posizioni fisiche sulla terra viste come “luoghi del potere” dalla visione magico-geografica della criptocrazia che considera la terra come un’enorme scacchiera.”

La toponimia mistica degli obelischi in luoghi come Dealey Plaza e vicino al Lorraine Motel potrebbero rispecchiarsi in un’analoga forma di chiaro simbolismo vicino al luogo della morte di Carradine.

Sembra che David Carradine avesse scelto accuratamente questo posto, o che qualcuno lo avesse fatto per lui. Un hotel di lusso a 5 stelle a Bangkok, il Swissotel Nai Ler Park, offre un rifugio straordinario nell’animata capitale thailandese, con ristoranti rinomati, un rigoglioso giardino tropicale di oltre tre ettari e delle graziose camere di rappresentanza, come si vede dalle immagini qui sopra. Questo è quanto si legge dando una prima occhiata agli opuscoli turistici. Ma dobbiamo cercare più in profondità.

La posizione dell’hotel è fondamentale. Uno dei più straordinari sacrari animisti di Bangkok si trova sotto il grande albero di banano cerchiato in rosso nell’angolo in alto a sinistra. Qui vengono chiesti i favori a Tubtim, uno spirito acquatico che vive nel vicino canale. Se il desiderio viene esaudito, i devoti lasciano delle offerte falliche di ogni forma e dimensione. Centinaia di esempi colorati sono allineati tutt’intorno al sacrario e lungo il vialetto che dal parcheggio dell’hotel conduce al sacrario.

L’edificio sulla destra, mostrato nella cartina sopra, è l’ex Hotel Hilton, che una volta aveva tentato di impedire l’accesso ai visitatori al sacrario. In seguito non ottenne il rinnovo del contratto di affitto e l’hotel ora prende il nome dal primo proprietario, Nai Lert. Questo è il Swissotel Nai Ler Park o, come viene descritto dai media, Nai Lert Hotel o Park Nai Lert Hotel.

Letteralmente centinaia di peni (falli) – da quelli piccoli intagliati in legno a grandi sculture di pietra alte tre metri e decorate con dei nastri – rendono questo sacrario davvero eccezionale. L’immaginario sessuale, per la verità, non è inconsueto in Thailandia. Naturalmente il rosso si riferisce all’ingurgitamento e all’attrazione. Il sacrario, le offerte e il vialetto onorano Chao Mae Tubtim, uno spirito della fertilità femminile.

L’immagine di Chao Mae Tubtim (alta circa 20 cm) è situata nella casa dello spirito.

Le donne visitano questo sacrario quando provano ad avere un bambino, lasciando in offerta dei fiori di loto e gelsomino. Si dice che il sacrario abbia un buon tasso di successo. Le donne ritornano se il loro desiderio è stato esaudito e piantano un altro fallo come gesto di ringraziamento. Poco si sa delle origini del sacrario, che si trova sul terreno del Swissotel Nai Lert Hotel nel cuore di Bangkok. Si ricorda che una casa degli spiriti fu costruita da Nai Lert, per lo spirito che si credeva risiedesse nel grande albero di Sai (Ficus).

Le indicazioni per questa zona sono fornite addirittura sul sito web dell’hotel: “Utilizzate l’entrata principale del Nai Lert Hotel, attraversate l’atrio ed entrate nel grande giardino con piscina che vi troverete di fronte. Uscite dal cancello a destra per entrare nel parcheggio. Uscite dal cancello e svoltate a destra. Proseguite a piedi per circa 100 metri”.

Magia sessuale

David Carradine è stato vittima di un omicidio? Vittima di un omicidio verso sé stessi, un suicidio? Oppure un’accidentale disgrazia di magia sessuale?

Il vero nome di David Carrdine era John Arthur Carradine ed era il figlio maggiore di John Carradine. Sappiamo che Carradine padre era coinvolto con l’OTO. Non sappiamo in che cosa fosse interessato David Carradine, se stesse compiendo delle indagini o delle ricerche.

E’ interessante il fatto che uno dei suoi primi ruoli, quando decise di intraprendere la carriera di attore, fu in una produzione televisiva per l’Armstrong Circle Theather chiamata “Secret Document”, il documento segreto.

Dopo “Kung Fu” David Carradine intraprese il ruolo da protagonista (vedi immagine sopra) nella misteriosa produzione underground di Roger Corman – un nuovo genere di film d’azione – Death Race 2000 (1975).

Il suo ultimo ruolo sarebbe tuttavia quello più enigmatico.

La famiglia di Carradine ha chiesto all’FBI di indagare se l’attore sia morto di asfissia autoerotica o di omicidio.

Hanno anche chiesto che venga effettuata una seconda autopsia.

Le nuove risposte porteranno ad altre domande? O semplicemente porranno fine ad ulteriori indagini su questa strana morte da “impiccagione”, concedendo una tregua a coloro che stanno indagando su diversi altri “suicidi da impiccagione” poco chiari che potrebbero avere indizi con nomi e cognomi?

++
Aggiornamento

Venerdì 5 giugno l’avvocato della famiglia Carradine, Mark Geragos, ha parlato al Larry King Live e ha smentito le voci di suicidio, sostenendo invece che David Carradine potrebbe essere stato ucciso da dei “sicari di una setta segreta Kung Fu” dopo che è stato rivelato che Carradine stava tentando di portare alla luce dei gruppi che lavoravano nella malavita collegata alle arti marziali.

La famiglia Carradine si è lasciata andare ad altri commenti indicando che David Carradine è stato assassinato perché stava indagando sulle “società segrete dei signori del crimine Kung Fu”.

La sua ex moglie, Marina Anderson, che stava valutando delle proposte per un libro su David Carradine, ha detto ai media: “Se fosse stato coinvolto nelle società segrete, era una cosa di cui anch’io non sapevo assolutamente nulla. Ma lui aveva dei grandi segreti.”

Perché la Thailandia? Questo vorrebbe dire che stava compiendo delle ricerche nelle gang di Muay Thai, è così? Oppure stava effettuando una ricerca più vasta sulla Hung Society (la società del Paradiso e della Terra), le Triadi cinesi e la Yakuza giapponese?

La teoria del complotto omicida ha delle forti somiglianze con la morte di Bruce Lee avvenuta nel 1973. Secondo fonti gettonate come Yahoo News la morte di Lee è imputabile ad un attacco cardiaco anche se la maggior parte delle persone ha parlato di edema cerebrale. Ci sono altri che credono che la leggenda delle arti marziali sia stata assassinata dalle Triadi cinesi. Considerando che il ruolo in “Kung Fu” era di Bruce Lee prima che venisse sostituito dalla politica di Hollywood da David Carradine, si tratterebbe di una coincidenza davvero affascinante.

Loren Coleman
Fonte: http://copycateffect.blogspot.com/

Link: http://copycateffect.blogspot.com/2009/06/carradine2.html
8.06.2009

Traduzione di JJULES per www.comedonchisciotte.org

NOTE DI TRADUZIONE

[1] La John Birch Society è un’organizzazione americana di attivismo politico fondata nel 1958 da Robert Welch Jr. che appoggia le problematiche della tradizione conservatrice come l’anticomunismo, i diritti individuali e la proprietà privata. Promuove inoltre l’indipendenza e la sovranità nazionale degli Stati Uniti e si oppone alla globalizzazione e alle organizzazioni regionali come l’Unione Europea e un’ipotetica Unione Nordamericana [NdT] [2] Il Jet Propulsion Laboratory è un centro di ricerca federale gestito dalla NASA che ha sede vicino a Los Angeles, in California [NdT] [3] Film del 1934 di Edgar G. Ulmer con Boris Karloff e Bela Lugosi. A dispetto del titolo, nell’opera non vi è alcun riferimento all’omonimo racconto di Edgar Allan Poe [NdT] [4] Vennero chiamati “Bundy Drive Boys” un gruppo di giovani attori ribelli (John Barrymore, W.C. Fields, Errol Flynn, Anthony Quinn, John Carradine e vari altri) che negli anni Quaranta presero in affitto un cottage a Bundy Drive, a nord del Sunset Boulevard a Los Angeles. In numerose occasioni pubbliche questi attori si presentavano ubriachi e violenti, e avevano la sregolatezza come stile di vita [NdT]

Pubblicato da Davide

3 Commenti

  1. peccato che l’autore no spieghi abbastanza l’who’s who, che cosa sia il kung fu ecc

  2. Sinceramente per lui, spero sia morto…godendosela.

  3. tutto è possibile.
    Pare che se uno appartiene a logge massoniche, o a categorie del genere, non possa proprio sposare altri che un membro della stessa o di altre logge.
    Così, se è vero che David Carradine apparteneva volente o nolente ad una di esse, oltre alle sicure balle che verrano raccontate nelle analisi successive, anche quelle della famiglia e della ex moglie saranno un bel corollario.