Home / ComeDonChisciotte / DANIEL ESTULIN: DENUNCIA DEL GRUPPO BILDERBERG AL PARLAMENTO EUROPEO

DANIEL ESTULIN: DENUNCIA DEL GRUPPO BILDERBERG AL PARLAMENTO EUROPEO

Il ricercatore Daniel Estulin ha pronunciato un discorso a Bruxelles di fronte alla classe politica, rivelando l’intenzione dell’élite finanziaria di far collassare l’economia globale e trasformare il mondo in una corporazione, della quale loro ne sono i beneficiari.

Signori e Signore,
Siamo oggi nella condizione di cambiare la storia. Finalmente credo che l’umanità abbia un futuro. Una popolazione in un momento demoralizzata e senza scopi sta uscendo da un lungo sogno. In questo risveglio generale, le persone cominciano a fare le domande giuste. Non è più, “cosa otterrò con questo?” Ma “cosa è giusto?”. E’ un fenomeno internazionale di risposta e reazione ad una marcata percezione che il mondo intero è destinato alla catastrofe a meno che noi, le persone, facciamo qualcosa al riguardo.

Ho scritto un libro sull’argomento Bilderberg. Il libro, in certo modo, si è trasformato nel catalizzatore di un movimento in tutto il mondo. Adesso, non abbiamo molto tempo, quindi vorrei spiegarvi cos’ è il Bilderberg e perché deve essere fermato.

Nella foto: Daniel Estulin
Nel mondo finanziario internazionale, ci sono quelli che conducono gli eventi e quelli che reagiscono agli eventi. Mentre gli ultimi sono più conosciuti, più numerosi, e più potenti in apparenza, il vero potere risiede nei primi. Nel centro del sistema finanziario globale c’è un’oligarchia finanziaria rappresentata dal gruppo Bilderberg.

L’organizzazione Bilderberg è dinamica, nel senso che cambia con il tempo, assorbe e crea nuove parti mentre si disfa delle parti in declino. I suoi membri vanno e vengono, ma il sistema in sé non è cambiato. E’ un sistema che si auto riproduce, una ragnatela virtuale allacciata agli interessi finanziari, politici, economici ed industriali.

Tuttavia, il Bilderberg non è una società segreta. Non è un occhio maligno che tutto vede. Non c’è cospirazione anche se molte persone con le loro fantasie infantili lo vedono così. Nessun gruppo di persone, e non importa quanto siano potenti, si siedono intorno ad un tavolo al buio, prendendosi per mano, osservando una sfera di cristallo, pianificando il futuro del mondo.

E’ una riunione di persone che rappresentano una certa ideologia.

Non è un Governo Globale o un Nuovo Ordine Mondiale, come molte persone erroneamente credono. Tuttavia, l’ideologia è quella di una Compagnia Mondiale LTD. Nel 1968, in una riunione del Bilderberg in Canada, George Ball, il sottosegretario d’Economia di JFK e di Johnson disse: “Dove si trova una base legittima per il potere dell’amministrazione corporativa di prendere le decisioni che possano colpire profondamente la vita economica delle nazioni i cui governi hanno solo una responsabilità limitata?”

L’idea dietro ognuna di queste riunioni Bilderberg è di creare quello che loro stessi chiamano L’ARISTOCRAZIA DEL PROPOSITO sul modo migliore per gestire il pianeta tra le élite dell’Europa e del Nord America. In altre parole, la creazione di una rete di enormi cartelli, più potente di qualsiasi nazione sulla Terra, destinata a controllare i bisogni vitali del resto dell’umanità, ovviamente dal loro punto di vista privilegiato, per il nostro bene e beneficio. Noi, la classe inferiore ( “The Great Unwashed “, come si riferiscono a noi).

Tuttavia, il motivo per cui la gente non crede nel Bilderberg ed in altre organizzazioni che lavorano insieme ed esercitano tale controllo nello scenario mondiale è che la loro è una fantasia cartesiana, nella quale le intenzioni isolate di alcuni individui, e non la dinamica dei processi sociali modellano il corso della storia come il movimento dell’evoluzione delle idee e di certi argomenti per varie generazioni e perfino secoli.

Bilderberg è il mezzo per raggruppare istituzioni finanziarie che rappresentano i più potenti e predatori dei nostri interessi finanziari. Ed in questo momento, questa combinazione è il peggior nemico dell’umanità.

Non possiamo che congratularci oggi, il Bilderberg è diventato un argomento dei mass media corporativi. Non perché questi di colpo abbiano ricordato la loro responsabilità verso noi, ma perché noi abbiamo forzato questa posizione scomoda prendendo coscienza che i presidenti, i primi ministri e i loro piccoli re e regine sono burattini di potenti forze operando dietro le quinte.

Qualcosa ci è successo in mezzo al collasso economico generale. Le persone in gran misura si vedono soggette a qualcosa che non sempre capiscono. Ma che li porta ad agire in un certo modo, nel loro interesse. Questo è quello che stanno facendo in Grecia. Questo è quello che stanno facendo negli Stati Uniti. Si chiama il principio antropico. E’ come se una marea arrivasse e si portasse via le nostre paure.
La gente, rendendosi conto che propria esistenza è minacciata, ha perso la sua paura, ed il Bilderberg ed altri lo percepiscono.

Forse è per questo che in un recente discorso nel Council on Foreign Relations a Montreal, Zbigniew Brzezinski, uno dei fondatori della Trilaterale, ha avvertito che “un risveglio politico globale” combinato alle lotte interne dell’élite, minaccia di sviare il movimento dal Governo Globale.

Potete vedere che le persone a questo tavolo vengono da diversi trascorsi politici e ideologici. Quello che ci unisce, però- è che tutti siamo patrioti. E quelli che ci si oppongono, quelli che lavorano per le società segrete, che hanno venduto le loro nazioni per un pezzo di carne, sono traditori. Non solo traditori della loro gente e nazioni, ma di tutta l’umanità.

Adesso, l’argomento di questa conferenza stampa è il Bilderberg: Verso una Compagnia Mondiale LT.

Circa sei secoli e mezzo fa, l’economia europea era collassata in quello che è conosciuto come la “Nuova Età Oscura” d’Europa, il più grande crollo economico e demografico europeo dalla caduta dell’Impero Romano. Poi a metà del 14 ° secolo, gran parte del potere dell’oligarchia si è bruscamente disintegrato. Questa disintegrazione eruttò a catena come una repentina caduta della peggior bolla finanziaria di speculazione del debito nella storia (questo fin’ ora), quando le case bancarie di Bradi e Peruzzi collassarono. La disintegrazione e caduta della bolla del debito lombardo ha provocato un collasso nel potere dentro le famiglie oligarchiche.

Cosa c’entra questo con il Bilderberg?

La storia moderna si è sostituita alla storia medievale in quel momento quando le istituzioni che singolarmente distinguono la storia moderna dalla storia medievale sono state messe al loro posto. Questo avvenne nel 1439 al Consiglio di Firenze. Quali sono state queste nuove istituzioni?

1) La concezione delle moderne repubbliche stato nazione sotto il governo di legge naturale.

2) Il ruolo centrale nel promuovere il progresso scientifico e tecnologico come il mandato conferito alla repubblica.

Questi due ideali rappresentano un punto cruciale: la loro esistenza come istituzione, in ogni parte d’Europa, ha cambiato tutta Europa perché questi cambiamenti istituzionali hanno aumentato il ritmo dello sviluppo pro-capite e per chilometro quadrato dell’umanità sulla natura.

Quindi a nessuna nazione interessava non progredire e non svilupparsi per la paura di essere lasciata indietro, senza speranze.

Il primo successo avvenne sotto la Francia di Luigi XI, che duplicò il reddito pro-capite della Francia e sconfisse tutti i nemici della nazione. Il successo di Luigi XI ha generato una reazione a catena di sforzi volti a stabilire uno stato-nazione sul modello dell’Inghilterra di Enrico VII.

Un’altra idea chiave che proveniva dal Concilio di Firenze, che in seguito è stato realizzato negli Stati Uniti, è il principio universale del benessere generale, su cui si basa l’intera società moderna.

Adesso, benessere non significa un buon a nulla seduto sul divano mangiando pizza, sbavando, guardando la televisione, mentre aspetta che arrivi l’assegno di disoccupazione.

E’ una questione di immoralità. Qual è l’intenzione dell’esistenza dell’uomo e del governo? E’ quella di provvedere al benessere delle generazioni future dell’uomo. Assicurare la nostra sopravvivenza come specie. Il principio del Benessere Generale, come è stato espresso nel compendio del preambolo della Costituzione Federale degli Stati Uniti, è una legge fondamentale.

Come si relaziona questo con l’attualità? Questa gente vuole un Impero. Questo è ciò che è la globalizzazione. E troppe persone credono che per avere un Impero ci sia bisogno di avere denaro. Avete sentito la frase: L’Elite del Denaro. Ma il denaro non è un fattore determinante della ricchezza e dell’economia. Il denaro non fa altro che far girare il mondo. Il denaro non ha un valore intrinseco.

La mente umana influisce sullo sviluppo del pianeta. E’ così che si misura l’umanità. Questo è il vero significato d’immortalità. Quello che ci divide dagli animali è la nostra capacità di scoprire principi fisici universali. Ci permette di innovare, che di conseguenza migliora la vita della gente aumentando il potere dell’uomo sulla natura.

Vedete, stanno distruggendo l’economia mondiale di proposito. E non è neanche la prima volta. Questo è stato già fatto nel XIV secolo durante la Nuova Età Oscura: eliminarono il 30% della popolazione.

Impero: persone stupide giù. Vogliono distruggere i poteri creativi della ragione.

0 crescita, 0 progresso, Club di Roma (Limiti della Crescita, 1973)

Progetto 1980s Council on Foreign Relations: promuovere la disintegrazione controllata dell’economia mondiale.
v

Bilderberg 1995: Esigere la distruzione. Come? Distruggendo l’economia di proposito.

La Grande Depressione- Trasferimento della Ricchezza. La Grande Depressione non è stato un evento che che ha spazzato via i capitalisti degli Stati Uniti. E’ stato un evento che li ha resi ancora più ricchi trasferendo la ricchezza della gente nelle mani di quelli che erano già ricchi. E’ così che la Bank of America ha guadagnato miliardi attraverso i pignoramenti nel 1929-1937.
Non credete neanche per un secondo che il più ricco dei ricchi sarà danneggiato dal collasso che sta arrivando. Gli unici feriti saremo noi.

Guardate la Grecia. Quello che stanno cercando di fare è di far collassare il sistema, invece di permettere che la Grecia riorganizzi il suo sistema monetario, stanno imponendo alla Grecia di essere usata, che il debito greco sia finanziato dall’Europa. Ma, questo debito non vale nulla. E’ spazzatura, denaro di monopoli. Quindi chiedere all’Europa che a sua volta sta attraversando la sua debacle finanziaria, di assorbire un debito impagabile, che i greci, certamente, non potranno mai pagare, significa che sicuramente si distruggerà l’Europa. E questo è fatto di proposito, dato che nessuno, neanche Barroso, con tutto il rispetto verso di lui, è assolutamente intellettualmente impedito o Trichet è così stupido.

Disfiamoci della burocrazia di Bruxelles. Licenziamo tutti. Tutti sono mendicanti. Sono inutili. Queste persone non hanno mai fatto niente di utile nelle loro vite. Disfiamoci di Barroso. E’ stato rimandato in storia a scuola. Disfiamoci dell’ipocrita Van Rompuy, non perché è inutile ma perché è maligno e pericoloso. Non è la prima volta che un malvagio vince la sua strada all’ombra verso le viscere del potere.

Vedete, è una questione di leadership ed è una questione di immortalità. Tutti i leader della società, specialmente in tempo di crisi, sono i leader perché si misurano contro l’approssimazione di questo standard. Gente come Barroso, Van Rompuy, il presidente dell’Unione Europea Jean Claude Juncker, Dominique Strauss- Kahn, il direttore amministrativo del FMI, appena possono essere considerati dei leader. In realtà appena possono essere considerati umani, sotto la prospettiva della rappresentazione umana del “Per il Bene Superiore dell’Umanità”.

Adesso, quello di cui vi sto parlando non è un problema scientifico ma un problema morale. Una questione di immortalità. Noi come stati nazione, come gente del Pianeta, crediamo nel futuro dell’umanità? E che tipo di futuro avremo tra 100 o 200 anni? O che ne sarà di noi in 10 mila anni? Abbiamo il diritto di sognare? Se può avere un senso essere qui, allora i cattivi non possono vincere.

Per esempio, ci hanno detto che l’euro deve essere salvato. Che il fallimento dell’euro porterà la caduta dell’UE. E’ una bugia. Invece di una debole e disfunzionale unione monetaria europea ritorneremo ad essere repubbliche stati nazioni indipendenti. L’Europa dei nostri avi.

“La diversità culturale non è solo il segno del progresso, ma una polizza di sicurezza contro l’estinzione umana” Una volta nato, il concetto di stato nazione non muore mai; aspetta solo che appaiano esseri umani valorosi e lucidi per la sua difesa, e che perfezionino il concetto. Così dobbiamo essere una fraternità di nazioni, di nazioni sovrane- unite con lo scopo comune dell’umanità. Fino a quando non potremo portare l’Umanità ad una Età della Ragione, la storia in realtà sarà plasmata non dalla volontà della maggior parte dell’umanità, ma da quei pochi che, con intenzioni buone o cattive, conducono il destino dell’uomo allo stesso modo di come una mandria di mucche è guidata avanti e indietro nei prati e, occasionalmente, anche verso il macello”.

Versione originale:

Daniel Estulin
Fonte: www.danielestulin.com
Link: http://www.danielestulin.com/2010/06/03/el-historico-discurso-de-daniel-estulin-denunciando-al-grupo-bilderberg-en-el-parlamento-europeo/
3.06.2010

Versione italiana:

Fonte: www.vocidallastrada.com
Link: http://www.vocidallastrada.com/2010/06/lo-storico-discorso-di-daniel-estulin.html
5.06.2010

Traduzione per Voci Dalla Strada a cura di VANESA

Prima parte

Seconda parte

Terza parte

                                                               

Pubblicato da Davide

  • Grayfox1893

    è ancora troppo presto, per adesso ci aspettano almeno ancora 15 anni di recessione, poi FORSE qualcosa cambierà, e il cambiamento sarà direttamente proporzionaler alla violenza dalla quale verrà accompagnato

  • anonimomatremendo

    Ma quest´individuo lo sa di avere un “fascista” [www.youtube.com] al suo fianco?

  • maristaurru

    Credo che conti di più capire quanto c’è di vero in quello che dice l’individuo. Credi forse che se un domani uno di quelli che ci affama avesse accanto alla sua prossima conferenza stampa un meraviglioso “progressista” nostrano ,magari uno di quelli che era sul Britannia, allora andrebbe tutto bene e potremmo continuare ad appecorarci, magari esortandolo ad accomodarsi? Tu immagini che uno di quelli che ci ha portato fin qui, che ha brigato da decenni( e son tanti) contro il paese e gli Italiani per spirito di suddditanza verso le lobby, o per paura ( molti di quelli che si sono opposti sono morti, e nessuno nemmeno sa chi fossero probabilmente), si metterebbe accanto ad Estulin ? No, può farlo solo uno che viene dal basso come la maggior parte dei leghisti, che saranno rozzi, ignoranti ,fascisti e comunisti, ma il loro interesse è ancorato al territorio e non certo a leccare il culo a trichet, o alla oligarchia mostruosa ( e non sapete quanto) che da troppo tempo dirige e soffoca di sicuro questo Paese infelice e pieno di autentici traditori della nazione.

  • Eli

    Il bravo Estulin non si è reso conto di non avere nessuna speranza di essere preso in considerazione dal parlamento europeo, a causa della sponsorizzazione di Borghezio. Farsi presentare ed organizzare la conferenza dal leghista inficia il suo pur valido lavoro, lo rende meno credibile. I leghisti sono visti molto male a Bruxelles, a causa della loro xenofobia, omofobia, della loro intolleranza e dei loro comportamenti beceri ed irrispettosi. Quando s’intraprende una battaglia, i compagni di strada sono molto importanti. Ma ci sono persone che pur di farsi notare, sono disposte ad alleanze coi neofascisti, deleterie per loro stessi e per la loro lotta.

  • AlbertoConti

    Lascerei stare il concetto di “traditori della nazione”, sia in bocca a Estulin che a Borghezio, accomunati da questo punto debole. Forse è più appropriata l’espressione machiavellica “il fine giustifica i mezzi”, riferita però al popolo sovrano. La conferenza non ha certo visto una partecipazione travolgente di pubblico, ma è comunque un evento straordinario in un contesto purtroppo ordinario, di tradimento di popolo più che di nazione o patria comunque la si voglia definire. Mandare affanculo i referenti di un sistema europeo marcio, non in un teatro di Beppe Grillo, ma dentro le stesse stanze di questa rappresentazione di potere, è già un piccolo passo verso la reazione alla tirannia del controllo del denaro.

  • alvise

    Sono basito.Ma forse è perchè non ho capito cosa intendesse Estulin.Se qualcuno mi fa un sunto perchè ha capito, lo ringrazio.Ho sempre letto di un Estulin, propagandare i Bilderberg come il male del mondo, ora leggo dei Bilderberg in tono soft.Non capisco.Non mi spiace per quello che dice ora Estulin (anche), mi spiace per me stesso dato che l’aver capito, sempre, cavoli per prosciutti, non fa piacere.

  • Ricky

    Semplicemente, Bilderberg non é il male del mondo perché non é segreto, non lo é mai stato, non governa il mondo ma “influenza” i governi mondiali. Finiamola con le dietrologie, il male del mondo siamo NOI che permettiamo tutto questo.

  • Ricky

    Estulin fa un bel lavoro denunciando i disegni del gruppo Bilderberg, ma cade sul presupposto che la salvezza dell’Europa passi attraverso il ritorno agli stati nazione di rinascimentale memoria.
    Tralascia del tutto qualsiasi analisi del capitalismo.
    Commette errori storici gravi.
    E’ sicuramente vero che, nella fase storica attuale, sarebbe meglio tornare alle monete sovrane, ma per costruire davvero un’unione europea federata su basi internazionaliste e socialiste, non per tornare indietro nella Storia, all’epoca delle Signorie.
    Estulin é un intellettuale di destra, illuminata ma sempre conservatrice, purtroppo non ha saputo o voluto rendersi conto che facendosi accompagnare da un Borghezio il suo discorso perde di credibilitá.

  • maristaurru

    nazione è parola politicamente scorretta? francamente sono propensa fregarmene. Un popolo è costituito da un insieme di persone, è una collettività

    « Ogni collettività umana avente un riferimento comune ad una propria cultura e una propria tradizione storica, sviluppate su un territorio geograficamente determinato […] costituisce un popolo. Ogni popolo ha il diritto di identificarsi in quanto tale. Ogni popolo ha il diritto ad affermarsi come nazione. »

    (Dichiarazione Universale dei Diritti Collettivi dei Popoli – CONSEU, Barcellona, 27 maggio 1990)

    L’appartenenza ad una comunità che affonda le radici in un comune sentire e in una comune cultura, anche quella il mondo corrotto della economia globale ci vuole togliere, ed io , e molti, non ci stiamo. Non c’è bisogno di seguire Borghezio o esser emuli del tempo che fu, per sentirsi parte di una nazione. Quello che siamo stati, nel bene e nel male, è la base di quello che saremo, se buttiamo al cesso quello che siamo stati, il primo pirla che manovra i capitali, potrà fare, come sta già facendo, quello che vuole di noi, magari per mano e bocca di un livido Trichet o di un puffoso Barroso. Sanno bene come manovrare i popoli che hanno contribuito a dividere e mantenere uno contro l’altro armati

  • maristaurru

    Giusto, per questa battaglia avrebbe potuto benissimo, agevolmente e con successo scegliersi una Lilli Gruber, o Debora Serracchiani.. sarebbero corse.. lontano mille miglia!

  • maristaurru

    insisto, ci voleva la Serracchiani, ci voleva credibilità, vuoi mettere..

  • ROE

    Gli stati nazionali, con i loro confini, servono a dominare le masse attraverso dittature o democrazie apparenti (formali). Le loro organizzazioni internazionali servono a garantire l’egemonia di chi controlla il denaro: prima con il colonialismo, poi con l’imperialismo ed infine con la globalizzazione. Il governo mondiale dell’élite non è altro che la trasposizione della globalizzazione dall’economia alla politica.
    Per conquistare una democrazia reale (sostanziale) serve invece una democrazia diretta, locale, partecipativa, con una economia autogestita ed un coordinamento democratico planetario, che può essere la Repubblica della Terra, con un’assemblea legislativa eletta direttamente ed a parità di condizioni dagli abitanti del pianeta (www.asmad.org).
    Nello stesso tempo, per l’economia reale serve una moneta mondiale che rappresenti lavoro al posto delle monete a corso legale (www.dhana.org).

  • Matt-e-Tatty

    Ci fose andato con De Magistris o chiunque un tantino più credibile di quel trombone sfiatato, non avrebbe fato alcuna differenza.
    Per ribellarsi a questi “galantuomini”, che si chiamino Bildenberg, G8, la massoni riuniti o semplicemente parlamento, serve una mobilitazione di milioni di persone con la schiuma alla bocca, determinate a tagliare la testa a chiunque gli si pari davanti per fermarli, celerino, poliziotto o passante contrariato che sia, ha un nome, si chiama “rivoluzione”.
    Parlamentare con cialtroni ben stipendiati (da noi) per prenderci in giro, si chiama “vano spreco di energie”.
    Sti Bildenrberg si riuniscono, si sà in anticipo, ci si và in tanti, si entra e non se ne fà uscire uno vivo, nemmeno il barista: fine del problema.
    Non riuscirò mai a capire perchè se fà un concerto Vasco Rossi si radunano decine di migliaia di persone, se c’è da andare contro a chi ci mette i piedi in faccia si è sempre in 4 gatti.

  • Earth

    Guarda che stai propagandando una dittatura mondiale…
    Per quanto riguarda i dhana: Dhana è il nome di una valuta fittizia dell’inesistente Repubblica della Terra. Dietro alla Dhana c’è una società italiana, la Avatar S.p.A., controllata dalla Holos Holding, una società lussemburghese. Queste come altre fanno capo a Valerio Marusi Guareschi, e sono state oggetto di inchiesta da parte della Guardia di Finanza. Con la Delibera n.14551 datata 11 maggio 2004 la CONSOB ha vietato la sollecitazione ad ogni investimento riguardante la Dhana (vedi testo delibera n.14551 sul sito Consob).

    http://it.wikipedia.org/wiki/Dhana

  • redme

    ..infatti…basta con le ipocrite mezze misure…dilla tutta…ma quale borghezio meglio hitler…

  • bardo

    Che cavolate… ragazzi svegliamoci un gocciolino, sennò si fa come Eva che appena il Serpente gli indica il frutto, lei lo prende senza fiatare

    Estulin ha una bancarella di mele… è lui stesso una mela.

  • Eli

    Come sempre hai perso un’ottima occasione per tacere! Maristaurru, collega quei due gangli nervosi che ti ritrovi, prima di scrivere!!!!

  • Eli

    Ricky, condivido in pieno il tuo commento.

  • anonimomatremendo

    “Sanno bene come manovrare i popoli che hanno contribuito a dividere e mantenere uno contro l’altro armati”

    Infatti.Le guerre avvengono perché ci sono frontiere nazionali da difendere.Non sarebbe forse meglio un bel meticciato globale invece di tanti fazzolettini di terra contrapposti?Invece di partire dalle proprie particolaritá locali e poi da li generalizzare,non sarebbe piu´sensato partire dal blobale e da li “particolarizzare” nei dettagli?Viviamo o no sullo stesso pianeta?Veniamo o no tutti da li?Prova affondare le tue radici un po piú in fondo poi ne riparliamo.

    Veniamo tutti dallo stesso luogo:”il centro della Terra”.Li sono le nostre radici,baluba.

  • anonimomatremendo

    Oooops…”globale” invece di “blobale”.Errore fu.

  • anonimomatremendo

    Riprendo dal vostro sito(sottolineature mie):

    “In relazione a quanto sopra, il Comitato dei rappresentanti della Repubblica della Terra istituisce Balaloka[55], una forza di sicurezza mondiale organizzata, con la funzione di garantire la libertà personale degli abitanti del pianeta e di limitare e, se richiesta, eliminare ogni azione violenta su tutta la Terra.

    Non si tratta di una forza che si pone in competizione con le forze armate degli Stati e delle loro organizzazioni internazionali ma di una struttura in grado di intervenire dietro richiesta dei popoli e degli Stati per impedire ogni forma di violenza.”

    Impedire,anzi,ELIMINARE ogni forma di violenza sulla Terra…dietro richiesta dei popoli(se,come no) e ,squillino le trombe,degli Stati?Piú mercenari e embedded di cosí si muore. Coraggio,ce la farete a essere ingaggiati,basta che urliate piu´forte “enduring freedom e pax universale per tutti!”

    Vabbé,mi sa che avete solo le idee un pó confuse…o forse no eh,”birbacchioni”.

  • anonimomatremendo

    Piú ciarlatani di cosí si muore.Venghino venghino….

    Coraggio ROE,togliti i baffi,ti abbiamo riconosciuto.

  • tersite

    oggi ho avuto una giornataccia, mi confermate che quello è borghezio ubriaco che parla del bilderberg?

  • Truman
  • ROE

    Wikipedia ed i motori di ricerca non sono vangeli. Si servono di alcune verità per sostenere falsità e creare pregiudizi. Possibile che non nasca il dubbio che all’élite ed ai suoi sponsor serva considerare la Repubblica della Terra e Dhana al contrario di quello che sono e cioè le uniche alternative alla dittatura mondiale presente e futura? Come si fa a credere alla Consob? Oltre a leggere i detrattori, basterebbe leggere la costituzione della Repubblica della Terra e le note ad ogni articolo su http://www.asmad.org per rendersene conto.