Home / ComeDonChisciotte / CRISI DEL CIBO 2011 ? I 14 FATTI PREOCCUPANTI

CRISI DEL CIBO 2011 ? I 14 FATTI PREOCCUPANTI

CHE PORTANO A DOMANDARSI SE LA CARESTIA NON SIA GIA’ INIZIATA

FONTE: END OF THE AMERICAN DREAM.COM

Sarà il 2011 l’anno dell’inizio della grande crisi globale del cibo?

Il prezzo del cibo è in aumento, i produttori sono in difficoltà e quest’anno si è già assistito allo scoppio di proteste in diverse parti del globo. Quando le persone non hanno abbastanza cibo, tendono a diventare disperate e, sfortunatamente, sembra che non ci saranno miglioramenti nel prossimo futuro. In questo momento il mondo fa fatica a nutrirsi e, con il passare dei giorni, ci sono sempre più bocche da sfamare. Si prevede che la popolazione mondiale raggiungerà i nove miliardi entro il 2050. Ci sono già troppe persone che nel mondo muoiono di fame e sfortunatamente questa situazione coinvolgerà sempre più aree con l’aumento della crisi dei produttori. In Cina, alcune tra le province chiave per la produzione di cibo sono afflitte da una delle peggiori siccità degli ultimi 200 anni. In Australia e in Brasile, le inondazioni dello scorso inverno hanno rovinato la produzione agricola.
La Russia, inoltre, sta ancora cercando di riprendersi dalla siccità della scorsa estate. Negli ultimi dodici mesi i pattern meteorologici sono andati in tilt, ponendo una forte pressione sul sistema globale della produzione del cibo, già all’orlo del collasso.

Le scorte di cibo, in tutto il mondo, sono molto ridotte e questo è un segno preoccupante. Se una carestia di larghe dimensioni dovesse diffondersi neppure gli Stati Uniti, sarebbero in grado di resistere a lungo. Il governo degli Stati Uniti dovrebbe avere riserve di cibo nel caso di un’emergenza, ma in realtà non è così.

È iniziata la corsa all’accaparramento di cibo. Più di una nazione fino a qualche tempo fa esportava grandi quantità di cibo, ora ne importa una grande quantità. I prezzi degli alimenti base come grano, frumento e soia sono in aumento e l’ONU prevede che continueranno a salire per tutto il 2011.

Se non ci sarà qualche cambiamento radicale, la situazione globale del cibo con il passare del tempo diventerà sempre più difficile.

Perciò chi decide a chi spetta il cibo e a chi no?

Con l’aumentare del prezzo del cibo, inizieremo ad assistere allo scoppio di rivolte di popolazioni affamate che chiedono cibo ai loro governi?

Che cosa succederebbe se le condizioni climatiche peggiorassero o se si dovessero verificare una serie di catastrofi naturali ?

Per adesso queste sono solo le prime doglie, ma se le cose dovessero peggiorare, assisteremmo a una tremenda carestia che scuoterebbe il mondo.

Di seguito i 14 fatti che portano a domandarsi se la carestia globale non sia già iniziata…

#1 Secondo il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti, entro la fine del 2011 le riserve di grano raggiungeranno il livello minimo degli ultimi 15 anni.

# 2 Le Nazioni Unite hanno confermato che nel mese di gennaio, il prezzo globale del cibo ha raggiunto un picco mai registrato prima.

# 3 Il prezzo del grano è raddoppiato negli ultimi 6 mesi

# 4 Il prezzo del frumento è quasi raddoppiatodalla metà del 2010.

# 5 Secondo Forbes , il prezzo della soia è salito quasi del 50% dallo scorso giugno.

# 6 Le Nazioni Unite prevedono che il prezzo del cibo aumenti di un ulteriore 30% entro la fine del 2011.

#7 In Australia, causa delle inondazioni senza precedenti, il raccolto di grano dello scorso inverno è andato completamento perso.

# 8 Lo scorso inverno il Brasile è stato colpito dalla peggior inondazione mai registrata. Questa situazione ha messo a dura prova la produzione di cibo nel paese

# 9 La Russia, uno dei maggiori produttori di grano in tutto il pianeta, risente ancora degli effetti del clima torrido. Il paese è stato obbligato a importare grano per sfamare il proprio bestiame.

# 10 La Cina si sta preparando ad affrontare una delle siccità più devastanti e durature che, si prevede, coinvolgerà numerose province. Fonti ufficiali cinesi confermano che la provincia orientale dello Shangdong è afflitta dalla peggiore siccità degli ultimi 200 anni. Le zone colpite sono proprio quelle che garantiscono i due terzi della produzione di grano in Cina. Qui di seguito un breve video del telegiornale cinese che parla dell’orrenda situazione in cui si trova la Cina…

# 11 Sembra che il grano importato dalla Cina nel 2011 sarà di nove volte superiore rispetto a quanto previsto dal Dipartimento dell’Agricoltura statunitense.

# 12 Ogni giorno, circa un miliardo di persone va a letto con la fame.

# 13 Ogni 3.6 secondi, in qualche parte del mondo c’è qualcuno che muore di fame e il 75% sono bambini sotto i cinque anni.

# 14 Il cibo inizia a scarseggiare in tutto il mondo e molte aziende hanno iniziato a utilizzare qualsiasi tipo di surrogato per “moltiplicare” la loro produzione. Ad esempio Raw Story conferma che alcune aziende cinesi stanno producendo “riso contraffatto” composto in parte di plastica. Secondo un funzionario della Chinese Restaurant Association, mangiare tre scodelle di riso contraffatto equivale a mangiare un’intera busta di plastica.

Si spera che questo non sia l’inizio di un’enorme crisi globale del cibo perché morire di fame è una cosa tremenda.

La fame è qualcosa che si spera nessuno debba mai patire.

Speriamo per il meglio ma prepariamoci al peggio.

Fonte: http://endoftheamericandream.com
Link: http://endoftheamericandream.com/archives/food-crisis-2011-14-disturbing-facts-that-make-you-wonder-if-the-coming-global-food-shortage-has-already-begun

9.02.2011

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di LETIZIA TOCCI

Pubblicato da Davide

  • daveross

    Ma come parlava qui della ‘farsa’ del cambiamento climatico?

  • lucamartinelli

    io non sarei cosi’ drastico. Noi occidentali per un po’ di tempo potremmo approfittare per una sana dieta. siamo troppo grassi. 2000 calorie in meno al giorno non sono un danno….

  • redme

    ..carestia o speculazione?…speriamo che tutti i soldi guadagnati degli speculatori vadano in medicine..

  • rasna-zal

    … Bah!! Spazzatura intrisa di ipocrisia!

    Sono proprio loro (US) con la loro politica agricola neocoloniale, per non parlare della speculazione finanziaria che ci fanno sopra che creano le condizioni attuali, non solo dei prezzi, ma anche delle politiche agricole degli altri paesi…


    Chi ha dimestichezza con il settore agricolo italiano può confermare che, hai fatti, non solo non conviene produrre cereali, ma anche settori “privileggiati” come la produzione delle colture, perfino quello del tabacco, sono ormai ridotti alla crisi dalle politiche nostrane e i dictat d’oltre oceano.


    Viviamo in un mondo pieno di acqua e di terra, abbiamo le migliori tecnologie, produciamo il doppio del cibo che serve a sfamare l’intera popolazione del globo, e ancora dobbiamo subirci le cazzate con cui “incartano” l’argomento fame?


    Vedi, ha ragione quel ragazzo (Fabrizio) che ha scritto a Franceschetti, se uno ha una visione della società diversa e ha il coraggio di sganciarsi da questa per ambire ad un nuovo modello, fa bene a farlo!

    Soprattutto se è un non violento: perchè in questa società, per non essere un frustrato-dummies assoggettato non solo alle regole, ma fin anche alle idiozie che ti tocca subire, l’unica soluzione è la violenza, il barbaro massacro dei concorrenti a questa situazione, compresi tutti i loro accoliti trombettieri che ogni giorno provano a darti del coglione fino a quando non ti ci sarai abituato e accetterai il tuo status.

    … ma tanto sarà inevitabile (il sangue), perchè questi, anche se te ne vai in Transilvania in mezzo ai Rom, sicuramente troveranno il modo di venirti a rompere il ca§§o anche lì!

  • fengtofu

    Articolo molto mal (o dis-?)informato, tanto da farmi sospettare il dolo.
    PRIMA LEGGE DI NATURA – quella che ha seppellito Malthus e altri uccellacci del Malaugurio “birth Control” pre- o post- Pannelliani: Ogni specie animale uomo non escluso ha un tasso di riproduzione esattamente corrispondente alla quantità di cibo disponibile: la fame nel mondo è uno scandalo orribile e continuato causato dall’ingordigia dei pochi, leggasi mercanti, politici, massoni, ceti privilegiati e, nel caso dell’Occidente, anche del pubblico medio, con la sua dipendenza da cibi esotici o cash-crops (tabacco cacao frutti tropicali caffè zucchero, non nutrienti ma + remunerativi di cereali e altri alimenti vitali) ma soprattutto, dall’ABUSO (non l’uso moderato in sè, proprio l’abuso) di carni, uova e latticini, che comporta uno spreco immane di raccolti vitali di cereali e legumi che potrebbero nutrire diversi miliardi ancora di terrestri, mentre già ora questi abusi iper-nutrono, facendoli crepare di malattie degenerative, quei 500-circa milioni di occidentali, e causano criminosa sotto-nutrizione di uno, in futuro due o tre, miliardi di poveri. Per fortuna le rivoluzioni si fanno per fame, lo sapeva perfino Gian Burrasca, e quindi ecco perchè l’ora si avvicina, almeno altrove. Da noi no, per ora c’è il cancro, la demenza senile, il diabete e l’ipertensione….

  • kawataxi

    questo scenario e’ gia’ stato sperimentato, anche se involontariamente.
    e’ una foto lunga, ed e’ in inglese ma si capisce perche’ e’ a fumetti:
    http://kuvaton.com/browse/16991/st_matthew_island.jpg
    se vi interessa l’ho tradotta a questo indirizzo:
    http://www.facebook.com/posted.php?id=122424454437871&start=10
    e’ il 4 link

  • rasna-zal

    … parliamo di uomini o di renne?

    … soprattutto: parliamo di problemi che esistono nella maniera in qui ci vengono prospettati, oppure le soluzioni ci sono e non sono quelle suggerite dal mainstream?

    … é inculcata bene questa “teoria del sovraffollamento”… qualche nobile d’animo si propone per la castrazione consensuale o per l’eutanasia preventiva, oppure bisognerà andare a pescare sempre tra le solite “minoranze” ultra popolate (africa, asia, …).

    saluti.
  • Peperoncino

    Il punto #3 e #4 sono uguali, frumento è un sinonimo di grano, questa ridondanza sarà la conseguenza di un errore di traduzione?

  • Peperoncino

    Mi rispondo da solo “corn” è il mais non il grano.

  • nettuno

    Fare meno figli .. perchè ogni bambino consuma nel corso della sua vita , petrolio cibo acqua ecc. e fa tanta Merda..