Home / ComeDonChisciotte / CONDANNE DIAZ: E I POLITICI ?

CONDANNE DIAZ: E I POLITICI ?

FONTE: WWW.ILRIBELLE.COM

La Cassazione conferma i verdetti di secondo grado. Ma il piano penale non esaurisce la questione

Gratteri, Caldarozzi, Luperi, Canterini. I nomi principali sono questi, e com’è noto si tratta di persone che all’epoca erano alti funzionari della polizia e che in seguito, nel caso dei primi tre, hanno proseguito le loro carriere. Fino ad arrivare a quelle che si definiscono “posizioni apicali”.
La sentenza di ieri ci dice, in via definitiva, che essi hanno avuto precise responsabilità nelle terrificanti e imperdonabili violenze commesse a Genova undici anni fa. Se non andranno in carcere è solo perché nel frattempo è stato emanato un provvedimento di condono.
Tutto questo va benissimo, e c’è da augurarsi che serva come monito per ogni altra occasione a venire. Fissando una volta per tutte il principio, peraltro elementare, che le forze dell’ordine non devono mai trasformarsi nel braccio armato dei potenti di turno.

Quello che invece non va bene per niente è che insieme alla sentenza vada in archivio il ruolo che ebbero i politici. Lasciar credere che tutto accadde per iniziativa autonoma di singoli funzionari non è solo inverosimile. È pazzesco.

Fonte: www.ilribelle.
6.07.2012

Pubblicato da Davide

  • castigo

    Se non andranno in carcere è solo perché nel frattempo è stato emanato un provvedimento di condono. Tutto questo va benissimo,

    certo, va benissimo, condoniamo tutto, soprattutto a quelli che DI MESTIERE dovrebbero far sì che queste cose non accadano.
    però poi non ci stupiamo se TUTTI pretendono il condono anche per atti gravissimi.

    e c’è da augurarsi che serva come monito per ogni altra occasione a venire.

    certo, come no, servirà come ogni altro monito in italia: a NIENTE.

    Fissando una volta per tutte il principio, peraltro elementare, che le forze dell’ordine non devono mai trasformarsi nel braccio armato dei potenti di turno.

    come se non fosse mai successo in passato……

    Quello che invece non va bene per niente è che insieme alla sentenza vada in archivio il ruolo che ebbero i politici. Lasciar credere che tutto accadde per iniziativa autonoma di singoli funzionari non è solo inverosimile. È pazzesco.

    ah, va benissimo condonare a coloro che avrebbero dovuto garantire la giustizia tramite il corretto utilizzo delle forze loro assegnate, e non va bene condonare ai politici che diedero l’ordine??
    che razza di “doppiopesismo” (per dirla alla di pietro) dobbiamo abituarci a vedere??
    se qualcuno deve pagare, che paghino TUTTI.
    altrimenti come possiamo sperare che le persone, con simili fulgidi esempi di impunità a tutti i livelli, si comportino onestamente nella vita di tutti i giorni??

    e comunque l’estensore di questo splendido articolo dimentica una cosa, e cioè che questi “signori” non avrebbero mai pagato per ciò che hanno fatto: non si punisce mai il cane che fa ciò che gli si ordina di fare, non sia mai che un giorno morda la mano che lo ha nutrito….