COMPLOTTI (AGAIN)

blank

DI CLORO AL CLERO

Scusate se, come qualche commentatore ha scritto, sarò noiosa e ripetitiva, ma torno ancora sul tema “complotto dell’11 settembre”.
Premesso che non mi hanno mai rapito gli alieni, che non credo nei rettiliani, che, a parte qualche sporadicissima eccezione, sentir parlare di misticismo mi dà l’orticaria, vorrei spiegare perchè posso apparire così “fanatica” dell’11 settembre.

Quella mattina alle 9 stavo seduta al tavolo di casa del mio ex marito ingegnere, uno sparacazzate a raffica che però studiava come un secchione e mangiavo una mela. Ricordo che qualcuno scanalava la tv e vedendo la scena del primo aereo, un mozzico di mela mi è andato per traverso. Dopodichè, in leggera differita (leggera “si fa per dire”) mi son beccata il colpo del 2 wtc e successivamente il crollo dele torri.

Poi ho spento con una pessima sensazione, avendo io messo al mondo una bambina 6 mesi prima.

Col passar dei giorni, saltò fuori la storia che era stato Osama Bin Laden e tutti i giornali lo mettevano in prima pagina con le foto dei comunicati e lo chiamavano Osama. Con il nome di battesimo, capito?

Io, che non avevo idee in merito mi dicevo: “ostia, ma se questo pirla (il mio ex marito) mettesse una bomba, il giorno dopo il corriere scriverebbe XXXX (un nome italiano banalissimo) ha messo la bomba. La polizia ricerca XXX”.

Dopodichè, l’ex marito (che per me all’epoca era la bibbia ma in realtà un cazzaro allucinante),vi ricordo, ingegnere, fa la seguente osservazione sentendo che Bin Laden e’ laureato in ingegneria:

“certo che…ci voleva un ingegnere, per tirar giu tutti due i grattacieli…,mica facile…”
“Perchè?” chiedo io
“Perchè dovrà aver calcolato l’esatta inclinazione degli aerei, quanto carburante avevano nei serbatoi, sapere esattamente quantità di calore da sviluppare e in che modo farlo, perchè una cosa è certa: il crollo è stato voluto”
“Perchè?” chiedo ancora io…
“Perchè è impossibile che vengano giu’ per sbaglio i grattacieli in questo modo. Se sono venuti giu’ è perchè Bin Laden ha voluto farli venire giu’. Chissà che calcoli ha fatto…”

Poi per mesi si rivedevano le immagini, America under attack, tutto ( o nulla) non è piu come prima ecc.. e come è andata a “finire” (si fa per dire) lo sappiamo.

Non ho seguito la storia del Pentagono, ma per quel poco che ne ho sentito, c’è della bella merda anche lì, da dipanare.
Comunque, il tempo è passato, l’ingegnere si è tolto dalle palle e mi sono trovata a vedere “inganno globale” con le mie figlie e un caro amico. Ricordo le scene dove per la prima volta ho visto le cariche esplosive ai piani bassi anche quando, in teoria, l’aereo (si fa per dire) ancora non aveva colpito il palazzo.

Fu allora (molti mesi dopo) che appresi che quello stesso giorno avevano fatto demolire anche il WTC7 di proprietà di Larry Silverstein. Quello però, per fortuna, lo fecero regolarmente sgomberare.

Vedendo Inganno globale è evidente (dall’esame di immagini ufficiali) che sono crollate in un’implosione riconducibile ad una demolizione controllata.

Poi saltarono fuori, su you tube, altri filmati ancora piu’ chiari e nitidi di quelli di Mazzucco. Oggi i documenti presenti sono piu’ nuovi e infinitamente piu convincenti di quelli dei debunker, che qualunque inesperto, seguendone la logica testuale, puo’ constatare falsi (per esempio dicono che i wtc sono crollati senza far rumore).

In questo filmato viene evidenziato senza alcun dubbio che si tratta di una demolizione controllata. Sfido chiunque a dire che non è cosi. Non è possibile con nessun videomontaggio rendere quel crollo piano dopo piano, tipico di come si sono posti gli esplosivi per far “implodere” cadendo su se stesso senza spargere lontano detriti.

Cio’ è ancora piu convincente, quando si puo’ vedere che i debunker invocano, come in questo video, l’”effetto pancake. Su argomenti tipo “effetto pancake” e similari è del tutto obbligata la parte decisiva del Battibecco tra il Prof.Giovannelli e Paolo Attivissimo, perchè, senza essere dei fisici, dà la dimensione dello scarso spessore delle obiezioni dei debunker che sostengono una semplice affermazione: che nello stesso giorno due grattacieli con una struttura d’acciaio impressionante (che richiede un calore spaventoso per essere distrutta), costruiti avendo previsto un incidente del tipo “aereo che li colpisce”, per via di un aereo (boeing 767) si siano polverizzati senza aggiunta di esplosivo. Sputando sopra: la statica, la termodinamica, la fisica, la matematica dei frames (sulla farlocchità dei filmati) e sulla statistica.

Io credo che l’umano, semplice “buon senso” non possa accettare, vedendo una scena di questo tipo, la verità di quell’affermazione.

Gli ultimi video in merito invece vertono sul parallelo tra i vari filmati trasmessi in tv e individua quelli con disegni fatti successivamente.

Per esempio il ponte di Verrazzano che “si sposta” per mascherare gli errori fatti farloccando con lo zoom.

Troviamo anche documenti in cui qualcuno si è occupato di smascherare i mantra e le illusioni di massa create con i servizi televisivi. Dimostrano le palle che raccontano i giornalisti “testimoni” dell’evento addestrati a parlare degli aerei e mostrano “come” le raccontano.

Insomma: sull’11 settembre ci hanno raccontato grosse ma grosse palle per far apparire che 3000 cittadini non sono stati evacuati in occasione di una demolizione controllata.

La logica del cui prodest non è adeguata per ora. Meglio interrogarsi su “cosa avrebbe provocato” :un tale stravolgimento della logica delle masse da far credere tutto il credibile e plausibile l’impossibile. E temibile un presente in cui 3000 persone sono morte in uno dei luoghi, per l’immaginario collettivo, piu’ sicuri del mondo. E questo avrebbe facilitato l’accettazione “democratica” di un assetto di guerra.
Un mio commentatore Geopardy, che ringrazio, così motiva la “nobile impresa”:

serviva andare in Afganistan per rompere l’allora ventre molle dell’Asia centrale, oltretutto strategicamennte imporatntissimo come incrocio di oleo e gas-dotti, poi in iraq per prendere uno dei paesi più ricchi di petrolio al mondo da cui molti oleodotti dovrebbero partire.
I cosiddetti “terroristi” dell’attentato erano quelli che collegavano l’evento più direttamente all’Afganistan ed ai talebani, da sempre finanziati e appoggiati dal Pakistan e dall’Arabia Saudita.
Un altro fattore era, secondo me e da anni lo credo e lo dico non ascoltato, per approvvigionarsi dei fondi dell’unica vera risorsa accertata dell’Afganistan, l’OPPIO, il vero padre di tutti i vizi moderni, che gli sarebbero serviti per finanziare le campagne militari postume, dato che già al tempo avevano molti più debiti che entrate negli Usa.
Quella “pregevolissima” risorsa, finanziariamente parlando, di impareggiabile valore (costi-benefici è a favore dei secondi nell’ordine delle centinaia di volte), che proprio i talebani avevano praticamente distrutto.
Si sono aspettati due anni, proprio il tempo della ripresa produttiva dell’oppio e senza pari rispetto al passato pur molto billante nell’Afganistan pre-talebano, poi, si è attaccato l’Iraq (guarda un po’, oppure è un caso come la traduzione da 50 euro di Miguel?).
Prima dell’attacco all ‘Iraq, durante, cioè, tutta la campagna preparativa, fu chiesto a Bush:
” come possono gli Usa finanziare un’altra guerra con la crisi economico-finanziaria in atto, dove troverà i soldi?”

Bush si limitò a dire con estrema naturalezza:
“in qualche maniera dovranno saltar fuori”.
Credo che una delle maniere sia ciò che ho appena scritto sopra.

Per usare un’espressione mussoliniana:il crollo dei 2 WTC è stato il pugno di morti sul tavolo delle trattative. Perchè non abbiamo dubbi che al Congresso si svolgano delle “trattative” no? E mi chiedo, in una logica democratica, quali ricatti su favori, connivenze, omertà, inazione si siano perpetrati. Perchè questa democrazia, come si vede anche dalle vicende nostrane, questo è.

E la riflessione sull’11 settembre e sulle falsità raccontate per occultare “il sacrificio bellico” e farlo apparire qualcos’altro è indispensabile per riflettere su quale forma di democrazia si sta vivendo.

Fonte: www.cloroalclero.com
Link: http://www.cloroalclero.com/?p=450
18.12.08

VEDI ANCHE: Complotti…

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
51 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
51
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x