Home / ComeDonChisciotte / CIA REPORT: ISRAELE CROLLERA’ NEL GIRO DI 20 ANNI

CIA REPORT: ISRAELE CROLLERA’ NEL GIRO DI 20 ANNI

FONTE: PRESS TV

Uno studio condotto dalla CIA (Central Intelligence Agency) ha sollevato dubbi sulla sopravvivenza di Israele oltre i prossimi 20 anni.
Il documento della CIA pronostica “un movimento inesorabile, che allontana la soluzione a due-stati, verso quella ad un-unico stato come il modello più proficuo fondato su principi di democrazia e di piena eguaglianza, che si sbarazzi dello spettro che si profila preoccupante di una apartheid coloniale e che consenta il ritorno dei profughi del 1947/1948 e del 1967. Quest’ultima è la pre-condizione per una pace sostenibile nella regione.”
Per di più, lo studio, che è stato messo a disposizione solamente di un certo numero selezionato di personaggi, prevede il ritorno di tutti i profughi Palestinesi verso i territori occupati, e l’esodo di due milioni di Israeliani – che dovrebbero migrare negli Stati Uniti nei prossimi quindici anni.
“Vi sono più di 500.000 Israeliani con passaporto Americano e più di 300.000 vivono ora proprio nel territorio della California”: ha affermato il giurista internazionale Franklin Lamb in un’intervista rilasciata a “Press TV” venerdì 6 marzo, aggiungendo che quelli che non sono in possesso di un passaporto Americano od occidentale si sono già azionati al riguardo.

Lamb ha sottolineato: “Per questo ritengo che almeno per l’opinione pubblica Israeliana il destino sia segnato…fatto che comporta che prima o poi la storia rigetterà l’avventura coloniale di Israele.”
Egli ha dichiarato che la CIA nel suo documento, alludendo all’inattesa ma rapida caduta del governo di apartheid in Sud Africa e facendo riferimento alla disintegrazione dell’Unione Sovietica nei primi anni Novanta, suggerisce che la fine del sogno di una “terra di Israele” dovrebbe avvenire quanto prima.
Inoltre, lo studio prevede il ritorno di oltre un milione e mezzo di Israeliani verso la Russia e verso altre parti di Europa, e sottolinea con evidenza il declino delle nascite di Israeliani e nel contempo l’aumento progressivo della popolazione Palestinese.
Inoltre Lamb ha sottolineato come, data la condotta di Israele nei confronti dei Palestinesi e della striscia di Gaza in particolare, l’opinione pubblica Americana, che negli ultimi 25 anni non ha mai elevato le sue proteste contro le misure di Tel Aviv, potrebbe ora “non farlo più”.
Molti membri della Commissione sui Servizi Informativi del Senato degli USA sono stati messi al corrente del documento.

Fonte: www.presstv.com
Link: http://www.presstv.com/detail.aspx?id=88491&sectionid=351020202
13.03.2009

Traduzione a cura di Curzio Bettio di Soccorso Popolare di Padova
3.04.2009

Pubblicato da Davide

  • nettuno

    Non credo a http://www.presstv.com . Quando si fanno questi scenari , si vuole mettere paura a quegli Israeliani che vogliono la pace. Significa che bisogna gire con violenza contro il popolo palestinese, sterminarlo se occorre , trovando delle motivazioni che sono possibili con una nuova guerra in Medioriente di vasta portata . ( Guerra all’Iran ad esempio )Poco tempo fa su queto sito si mostrava una maglietta indossata o fatta indossare a quegli estemisti israeliani che in tutte le nazioni si trovano sempre, in in cui c’era scritto: bisogna ucciderli da piccoli.. Obama , dietro cui c’è la strategia di Brezinsky , ha detto che Al Qaeda attaccherà l’ Europa con un attentato . E poichè sappiamo che quello dell’11 settembre si è trattato di un auto attentato , c’è da crederci … ora anche LA FRANCIA avrà un suo ruolo nella NATO:” La costruzione di un’Europa della difesa non sarà “in contraddizione con la Nato, bensì complementare”. E’ quanto ha affermato il presidente francese Nicolas Sarkozy, aprendo i lavori del secondo e ultimo giorno del vertice dell’Alleanza atlantica a Strasburgo, significa che siamo nella direzione voluta. Barack Obama ha poi invitato l’Europa a rafforzare le proprie “capacità militari”. Quindi basta un attentato per compattarli tutti . E quando ci sono le crisi finanziarie nate con anni di debito e di dollari stampati dalla FED, le guerre diventano per questi delinquenti delle opportunità, che LORO chiamano necessità .

  • edo

    Spero che la previsione possa avverarsi, ma non sono ottimista.

  • myone

    Per me il problema non si pone, Tanti eventi succederanno, che questa questione nemmeno trovera’ peso. Ce ne saranno di cose che crolleranno,

  • paolapisi

    L’unica fonte del rapporto “segreto” della CIA è Franklin Lamb : http://www.forumpalestina.org/news/2009/Aprile09/03-04-09IsraeleCrollera.htm, ripreso dal sito di propaganda iraniana Press TV (e poi ripostato come verità adamantina da tutti i siti di informazione alternativa della galassia). Di questo misterioso studio non ne ha parlato nessun altro nell’universo. Vorrei precisare subito una cosa: io tempo fa credevo che Lamb fosse un disinformatore volontario, vista che aveva sparso notizie poi rivelatesi non autentiche. Mi ero sbagliata: secondo me Lamb, un legale e attivista filo-Hezbollah e filo-palestinese che vive in Libano, è una bravissima e degna persona, che, come capita a tutti, a volte non valuta correttamente le fonti e le notizie che gli arrivano. Ma la sua buona fede è assolutamente fuori discussione: io non condivido molte delle sue idee (lamb è filo-iraniano, io assolutamente NO), ma lui è degno di stima e dunque se ha parlato di questo studio della CIA, vuol dire che è davvero convinto che esista. Detto questo, secondo me lo studio non esiste lo stesso. Se fosse vero, come è possibile che nessun altro vi abbia avuto accesso e neppure ne abbia sentito parlare? Certo, uno può rispondere che è così segreto e misterioso, che tutti sono stati zitti: Ma nel caso, come è possible che un rapporto “segretissimo” sia capitato nelle mani di un noto attivista pro-Hezbollah – e solo nelle sue? Fra l’altro Lamb non dice neppure di aver visto integralmente lo “studio” segreto, ma si è limitato a citarne alcuni passi. Io credo che qualcuno abbia passato una bufala lamb, e questi si sia fidato e ne abbia scritto. PressTV, come ovvio, ci ha sguazzato.

    Fra l’altro fra i pochi passi dello “studio” citati da Lamb ci sarebbe questo:
    un movimento inesorabile, che allontana la soluzione a due-stati, verso quella ad un-unico stato come il modello più proficuo fondato su principi di democrazia e di piena eguaglianza, che si sbarazzi dello spettro che si profila preoccupante di una apartheid coloniale e che consenta il ritorno dei profughi del 1947/1948 e del 1967. Quest’ultima è la pre-condizione per una pace sostenibile nella regione.”
    http://www.forumpalestina.org/news/2009/Aprile09/03-04-09IsraeleCrollera.htm
    http://dissidentvoice.org/2009/02/fearing-a-one-state-solution-israel%E2%80%99s-president-serves-pabulum-to-washington/

    Dunque la CIA non solo prevederebbe, ma auspicherebbe (e per iscritto) la scomparsa di Israele, che sempre secondo la CIA , praticherebbe un “colonial Apartheid”. Mi pare la prova definitiva che il documento cui lamb ha avuto accesso (o di cui gli hanno passato dei brani) sia un falso. E’ vero che i rapporti Israele-USA non sono più quelli di una volta, ma da qesto a credere che un rapporto CIA possa definire Israele uno stato “coloniale” basato sull’apartheid e augurarne la fine ce ne corre parecchio. Per di più se oltre che nelle mani degli amici di Hezbollah lo studio segreto fosse finito anche in quelle del governo israeliano sarebbe scoppiata una bufera diplomatica senza precedenti….Naturalmente spero che Israele crolli anche prima di 20 anni, ma il report della CIA non esiste.

  • LonanHista

    è successo che negli usa non sono tutti amici stretti degli ebrei, come ad esempio lil capo delle agenzie di intelligence(summer)che Obama intendeva nominare e che prontamente laipac ha provveduto a cambiare.

    2 anni fa destò scalpore lo studio di 2 accademici sull’influenza di israele nella politica usa in medio oriente(e non solo).

    presstv amplifica le cose antisraeliane, ed è manna per gli iraniani se dagli usa arrivano segnali antisemiti.

    purtroppo però lo studio della cia è plausibile, perché dopo il fallimento dei progetti dei pazzoidi di bush..MA CI è DIMENTICATI DEL PARTO DEL NUOVO MEDIO ORIENTE DURANTE LA GUERRA IN LIBANO DEL 2006?, israele ha perso la sua deterrenza militare e soprattutto al suo interno spesso la coesione manca tra chi vorrebbe effettivamente la pace e chi invece sogna ancora il grande israele.

    MA A PARTE QUESTO, IL PROBLEMA è CHE I NEMICI DI ISRAELE HANNO SEMPRE MENO PAURA DELLA POTENZA MILITARE ISRAELIANA, i popoli dei paesi arabi alleati di israele(egitto giordania arabia)prima o poi esploderanno…gli altri si dotano e si armano meglio(iran pakistan siria)…
    per cui arriverà un momento in cui o Israele si piega e accetta la pace,concedendo tutto quello che chiedono ai palestinesi oppure

    …..oppure, visto che gli Usa si sbracano l’ue che non conta nulla…c’è rischio di guerra totale, tra il solo israele e tutti i suoi nemici………….e siccome Israele dispone di armi nucleari anche per il secondo colpo(3 sommergibili nucleari in navigazione continua armati e pronti a lanciare bombe atomiche)ECCO CHE SI PROSPETTA IN TERRA SANTA ED INTORNO L’ARMAGEDDON…con il fuoco che piove dal cielo……………………………………………………………………….NON RESTA QUINDI CHE CERCARE DI PREVENIRE QUESTO….IO IL COME NON LO SO… e diventa difficile anche per il padreterno evitare la catastrofe TOTALE specie se a governare in israele ci sono invasati come quelli attuali!che invece di attenuare i radicalismi soprattutto in palestina li fomentano.(ad escludere hamas dalle trattative è una cazzata, visto che hamas è un movimento politico eletto proprio dai palestinesi COSTRETTI A VOTARE PROPRIO DAI PAZZOIDI DELLA CASA BIANCA e quindi di israele)

  • nessuno

    E si tu appartieni al popolo degli eletti da dio!!!!!
    Intanto se crolla l’amerika voi giudei siete con il culetto scoperto
    Che fatte lanciate le atomiche?
    Ormai la gente ha capito che israele e gli israeliani sono nell’ordine uno stato/non stato canaglia e dei nazisti della peggior specie
    A dar retta ai sacri testi siete destinati a errare per il mondo solo che ci sono molti stati che dei giudei ne hanno piene le tasche. e non accetteranno ritorni
    Un giusto destino per un popolo di assassini di bambini

  • sacrabolt

    se fosse vero (ho controllato più volte dove sono i limiti del virgolettato) sarebbe la prima volta che uno studio della cia (confererazione italiana agricoltori) dice qualcosa di sensato.

    Ora sta al grande obama tenerne conto… anzi a rahm emanuel, la versione usa del gianni letta nostrano

  • myone

    Te come al solito capisci meta’, l’ altra la ometti.
    Isdraele sta’ al mondo intero, perche’ chi piu’, chi attivamente, o chi come consenso e alleanza, nel calderone ci sono tutti, itlaiani compresi.
    Andare a vedere il perche’ o come stanno le cose e chi ha o non ha ragione, e’ tempo sprecato, visto che un sistema, come mentalita’ umana, si e’ conformato cosi, e si dissolvera’ di suo, senza rimedi, e senza dover dividere le porzioni dei mali a gusti.
    L’ uomo vive per danaro, per sopravvienza sugli altri, per meccanismi di leggi che sono liberi arbitrii per chi comanda e ci marcia, e nulla e’ fatto per il fine e per l’ intento di dare una giusta dimensione al tutto.
    Questo e’ e rimane il problema.
    Troppo globale tutto, compresa l’ immortalita’ e la perfezione del trascinamento del bivacco inutile, per una continuazione della vita, e per un cambiamento di essa.
    Poi finiscila con le etichette, che l’ unica che hai, e’ quella che ti fa vedere sempre di un colore una volta alla volta, e che non riesci a toglierti.
    Anche la catalogazione, fa parte di tutto quello che contesti e capisci che non va. La soluzione si attua da sola, in un mondo vero, e senza propagande e senza bandiere di sorta.

  • nessuno

    Ma forse dipende dal fatto che ci sono notizie che non devono circolare e c’è chi si incarica di nasconderle
    Se ci guardiamo indietro ci sono stati casi molto più eclatanti di questo che sono passati sotto silenzio assoluto
    Come e pur vero che appare inverosimile che la cia abbia redatto un documento simile visto che da sempre è pappa e ciccia con mossad ecc.
    Disnformazio allo stato puro? Può essere ma sarebbe tanto bello se fosse vero

  • paolapisi

    Come ho detto, disinformazione da parte di Lamb lo escludo, perchè lui è una brava persona e non un disinformatore. Ma quando Hezbollah nel maggio scorso ha preso sotto controllo militarmente Beirut, Lamb ha “svelato” un retroscena assolutamente inverosimile, e che il giorno dopo compariva con qualche modifica sul sito disinformativo del Mossad Debka file (che sicuramente non l’ha copiato da lamb). La versione lamb era che proprio nei giorni dell’attacco di Hezbollah a Beirut (giusto mentre Bush era in medioriente, e in particolare in Israele!) , Israele/USA avavano pianificato un attacco contro il Libano, poi sventato dal mini colpo di stato di Hezbollah; la versione Debka era che gli USA proprio in quei giorni avevano tentato di spingere Olmert ad attaccare il Libano, e visto che questi non lo aveva fatto, ora il Libano era caduto sotto il controllo di Hezbollah. Naturalmente questa storiaccia era stata ripresa da press TV, che citava debka, non lamb. Nulla di nulla è invece comparso sul sito di Hezbollah, al Manar. Poi, non ne ha parlato più nessuno.

    perchè Debka abbia pubblicato tali “rivelazioni” si capisce subito: Debka è filoLikud e dunque voleva accusare Olmert di essere stato molle e di aver fatto cadere il libano sotto il controllo di Hezbollah. La versione Lamb era ancora comununque ancora più inversomile: se Israele avesse pianificato un attacco contro Hezbollah, la sanguinosa presa di Beirut da parte dello stesso hezbollah avrebbe fornito ai sionisti una “giustificazione” per l’attacco, altro che sventarlo. In ogni caso, come i fatti hanno dimostrato, era tutto una bufala, ma le due storie parallele Lamb/Debka mostrano che Lamb non si era inventato niente, ma aveva avuto un’informazione “sbagliata” di cui si era incautamemente fidato.

    Secondo me questa volta è successa la stessa cosa. Se il documento CIA fosse davvero cosi “segreto” mai e poi mai un attivista proHezbollah che abita in Libano avrebbe potuto avervi accesso. E il liguaggio del presunto è inverosimile. Certo, sarebbe bello se fosse vero, e sarebbe ancora più bello se Israele crollasse davvero, e prima della data prevista.

  • Tonguessy

    ipotesi assolutamente plausibili. Un’economia di guerra come quella israeliana non avrebbe potuto durare così a lungo se dietro non fosse la manolunga dell’amministrazione USA che elargisce fior di quattrini per il sostentamento dell’amico mediorientale. Adesso che gli USA sono nei guai si potranno permettere ancora quei finanziamenti? In caso negativo, chi coprirà le enormi spese di gestione della baracca militareligiosa israeliana?

  • LucaV

    prima di crollare, se fosse vero, sgancia qualche bomba atomica…muoia sansone con tutti i filistei. Amen

  • cinthia

    MAGARI FOSSE VERO!!! Anche se a me sembra una previsione un po’ troppo ottimista… addirittura in due anni… mah!

  • cinthia

    MAGARI FOSSE VERO!!! Anche se a me sembra una previsione un po’ troppo ottimista… mah!

  • mikaela

    CON MOLTO SCETTICISMO AGGIUNGO-UNA STELLA IN PIU’ SULLA BANDIERA AMERICANA-LA STELLA DI DAVIDE NON CI STAREBBE MALE
    PECCATO CHE NON SARA’ COSI’