Home / ComeDonChisciotte / CHAVEZ E I TERREMOTI

CHAVEZ E I TERREMOTI

DI NIKOLAS KOZLOFF
counterpunch.org

Hugo Chavez ha detto un bel po’ di cose fuori dal comune durante questi ultimi anni, ma posso essere io a sbagliarmi quando recentemente ho riportato un articolo in cui il presidente venezuelano accusava gli USA di aver causato il terremoto di Haiti a causa dell’uso di armi segrete. La storia è apparsa sul giornale spagnolo ABC e riportata da gruppi editoriali dell’ala destra del partito come El Nuevo Herald. Comunque, la notizia è apparsa anche in un bel po’ di altri media e televisioni in tutto il sud America, inclusi alcuni giganti dell’informazione come O Globo in Brasile.

Le cronache, basate sui commenti di Chavez su una notizia pubblicata sul sito web della Tv venezuelana Vive, erano a loro volta basate su un rapporto della Russian North Fleet, la flotta russa di stanza sullo stretto di Barens e nel mare norvegese, che stava monitorando le attività militari nel mare dei Caraibi già dal 2008. Nel rapporto viene dichiarato che il terremoto del settimo grado che ha devastato Haiti sia stato causato da un sistema sperimentale di onde d’urto che avrebbero creato delle “anomalie del tempo tali da causare alluvioni, periodi di siccità e uragani”.Dopo aver scritto la mia storia sono stato inondato da una serie di mail “incisive” che tuonavano cose del tipo: “Korzloff! Ritratta subito questa storia!” molti lettori hanno commentato che le mie fossero speculazioni e che stesse a me adesso dimostrare che Chavez avesse effettivamente fatto quelle dichiarazioni. Ho anche ricevuto una sprezzante nota da parte di Greg Wilpert, un redattore di venezuelananalysis.com, un sito web che riporta notizie provenienti dal Venezuela e apertamente simpatizzante del regime di Chavez.

Curioso di andare a fondo all’intera ingarbugliata questione, ho contattato subito Susan Tamajo, giornalista di El Nuoevo herald, autore dell’articolo del 21 gennaio. Non ho ricevuto alcuna risposta. Più avanti ho cercato di scrivere all’Information Office venezuelano ma la mia email è stata rimandata al mittente. Ho quindi deciso di agire apertamente e scrivere all’addetto stampa dell’ambasciata venezuelana, chiedendo al governo Chavez se volesse rispondere alla questione. La risposta che ho ricevuto è stata molto formale.

La strategia di comunicazione così garantista dell’ambasciata venezuelana ha poi fatto inviare una lettera alla pubblicazione “Foreign Policy” dichiarando che il presidente Chavez non ha mai detto nulla riguardo ad armi segrete statunitensi e che le notizie pubblicate erano false. Io non sono nella posizione di poter vagliare ogni discorso o frase pronunciata da Hugo Chavez da due anni a questa parte e preferirei ricevere una spiegazione ufficiale, ma sembra chiaro come l’ambasciata del Venezuela avesse scelto di rilasciare una dichiarazione ufficiale negando ogni cosa piuttosto che rispondere del caso in maniera personale.

Ho sempre obbligato me stesso a tenere alti standard d’informazione e se questa storia si rivelasse falsa come sembra, mi ritengo responsabile delle mie parole e pronto a ritrattare le rilevanti dichiarazioni del mio articolo. Ma questo incidente è infelice e allo stesso tempo ironico in più di un aspetto. I lettori nel corso degli anni mi hanno conosciuto difficilmente come un critico appartenente all’ala destra. Sono autore di due libri e di una lunga serie di articoli che criticano la tradizionale copertura degli Stati uniti nei confronti del Venezuela e spiegando anche le macchinazioni della politica estera nord americana in tutto lo stato venezuelano. Probabilmente ho scritto sull’argomento più di Wilpert e di molti altri.

Siamo però brutalmente franchi su una cosa: ammettendo che Chavez non abbia fatto quelle dichiarazioni, non sarebbe poi molto scioccante anche nel caso le avesse fatte. Questo perché durante gli anni, Chavez ha perso molto della sua credibilità grazie alle sue invettive che hanno portato la sinistra nel fango.

Che questo caso sia di esempio:
“Io non lo so, ma forse lui (l’ultimo dittatore ugandese Idi Amin) era un grande nazionalista, un patriota” (frase di hugo Chavez sulla politica africana). Questa citazione è stata riportata sul Telegraph e sul Times di Londra, due giornali inglesi. Forse la blogosfera di sinistra mi inonderà la casella di posta con mail che parleranno di un elaborato scherzo della ala destra del partito progettato per gettare fango sul presidente.

Ecco di seguito altre sparate:

Su Robert Mugabe, il brutale dittatore dello Zimbabwe: “Lui è mio fratello, uno che è stato ingiustamente accusato di essere un “cattivo ragazzo” agli occhi del mondo”.
(CIA canale BBC Los Angeles Times)

Sulla guerra criminale e sul presidente sudanese Omar Al-Bashir, indagato dalla Corte Internazionale di Giustizia per crimini contro l’umanità nel Darfur: “Le recenti intimidazioni contro il presidente sudanese Bashir rappresentano un episodio ridicolo. Una farsa”.
(Reuters)

La sinistra potrebbe anche continuare a sfidare la tradizionale copertura dei media Usa sul Venezuela ed esporre i casi di notizie false. Ma Wilpert e tutti gli altri dovrebbero dimostrare più indipendente responsabilità di tanto in tanto. Sono appena entrato su venezuelananalisys.com e sto facendo una ricerca su “Omar Al-Bashir”.

Ho atteso invano: Nessun risultato.

Nikolas Kozloff è l’autore del libro di prossima uscita: No Rain In the Amazon: How South America’s Climate Change Affects The Entire Plane t (Palgrave Macmillan, April 2010). Visitate il suo sito web, senorchichero.

Fonte: www.counterpunch.org
Link: http://www.counterpunch.org/kozloff01292010.html
29.01.2010

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di RAFFELLA COLOMBI

Pubblicato da Davide

  • magnesia

    In un primo momento ho pensato alla più grande cantonata della storia. Ma poi, che motivo avrebbe Chavez di esporsi così tanto al ridicolo? Un po’ più della solita “cosa al di fuori del comune”. Forse sa che la conquista di Haiti da parte degli USA – su questo non ho dubbi – è talmente strategica tanto da diventare un serissimo problema per il Venezuela e tutto il Sud America produttore di petrolio o roba simile … tanto da… costringerlo a sputare un rospo davvero velenoso, per disperazione? Magari lo ha saputo grazie ai servizi russi e iraniani, soltanto di recente?

    Probabilmente allora l’unico a non sapere che gli USA hanno una tale arma e, soprattutto, quello che rischiava, era forse solo Bertolaso, un vero incompetente tra le fila di politici che hanno fatto giuramento solenne al sistema guerra-impero USA! E che mostruosa coda di paglia, o così è apparsa, ha sfoggiato la Hillary attaccando a spada tratta una, nonostante tutto, pacata critica al coordinamento delle operazioni…

    Non so, di certo non sono convinto di quello che scrivo al 100%, e forse neanche al 50, ma che diamine, stavolta la faccenda ha davvero un’eco diversa dai soliti “spauracchi alternativi”! O no?…

  • vimana2

    …..ma che c’entrano le sue affermazioni ( di chavez ) con la perdità di credibilità?
    Ha ottenuto o no il 63% dei voti?
    Se ti dispiace va bene ma il resto tientilo per te……Chavez è un politico e come tale fa delle affermazioni riguardo soprattutto alcuni aspetti…..Idi amin fu certamente spietato ma nn riuscì nella sua politica perchè nn voleva sottomettersi agli anglo americani……mugabe? Il discorso è simile, certamente è un autoritario ma è boiccottato dagli USA, cosa dovrebbe fare chavez? Ha UE e USA contro…..deve farsi nemici anche i piccoli stati? Blah!

  • portierino

    Secondo me le armi sismiche esistono già da tempo come quelle per il cambiamento climatico. Chavez è un uomo ombra del nuovo ordine mondiale che difende la posizione dei ricchi sfruttatori di uno dei paesi più ricchi di petrolio al mondo.

  • Truman

    Anche Bertolaso ha criticato gli USA ed è stato immediatamente smentito, prima da Frattini e poi da Berlusconi.
    Mi torna in mente un’antica regola del giornalismo: “Non credete ad alcuna notizia finché non è stata smentita ufficialmente”.

  • Allarmerosso

    “Chavez è un uomo ombra del nuovo ordine mondiale che difende la posizione dei ricchi sfruttatori di uno dei paesi più ricchi di petrolio al mondo.”

    Se così fosse chi sarebbe stato l’artefice del Golpe fallito del 2002 ?

    come mai tutti ricchi latifondisti Venezuelani eo Americani se ne sono andati o lo stanno facendo ?

    Perchè sono i piu poveri a dare consenso a Chavez ?

    Perchè l’ambasciata americana è stata chiusa e l’ambasciatore cacciato via ?

    perchè l’azienda petrolifera è stata nazionalizzata ?

    non è polemica … le mie sono semplici domande per comprendere la tua affermazione .

  • patmar111

    e quando poi Chavez sosterrà che Pinochet ha fatto il bene del Cile, e ne adotterà i sistemi, diremo che in fin dei conti ha ragione, che Pinochet non era poi così malaccio?
    Certo, Idi Amin non voleva sottomettersi agli angloamericani, ma da lì a giustificare il suo regime ce ne corre!!!! Idem per gli altri.
    Secondo te se uno è boicottato dagli USA può permettersi di tutto, e per quale alto fine, spiegamelo per favore.
    Povero Chavez…….ne spara una al giorno, peggio del nostro caro B., ma lui no, non perde in credibilità, lui ha ottenuto il 63% dei voti è quindi ha credibilità internazionale a priori.
    Comunque penso che quella sul terremoto di Haiti l’abbia sparata talmente grossa che è probabile che sia un anche veritiera, e che ora si guardi bene dal confermarla perchè gli è venuta un po’ di strizza.

  • nodo

    Scusate ma Chavez avrebbe solo COMMENTATO ” una notizia pubblicata sul sito web della Tv venezuelana Vive, che erano a loro volta basate su un rapporto della Russian North Fleet, la flotta russa di stanza sullo stretto di Barens e nel mare norvegese”…per cui al massimo l’ha sparata grossa la flotta russa. Non capisco tutto questo accanimento su di lui. Posso invece considerare poco prudente che Chavez possa aver fatto quel commento, e quindi sensata la smentita successiva, considerata la dimensione del tema trattato, cioè il “controllo climatico” (in merito consigliabile leggere le dichiarazioni del Gen. Fabio Mini).

  • jorge

    Un articolo costruito al 70% su una notizia non dimostrata finisce con citazioni banali espunte dal contesto generale tratte da fonti “autorevoli” come Telegraph, Times, BBC, Reuters o Los Angeles Times. L’articolo di Kozloff, di nessun interesse dal punto di vista dell’informazione, contiene i tipici elementi denigratori contro il democratico presidente Chavez veicolati a scopo strumentale dai servili media internazionali impegnati a non far cessare la nefasta influenza degli EEU in Latinoamerica e l’arretratezza storica prodotta da secoli di colonialismo, contro cui si battono persone come Hugo Chavez (Venezuela), Rafael Correa (Ecuador), Evo Morales (Bolivia).

  • Rossa_primavera

    Un infame che ha fatto e imposto manu militari una legge sulla stampa assolutamente liberticida spacciandola per un pilastro della democrazia non e’ certamente credibile come persona:forse e’ vero che gli Stati Uniti possono provocare terremoti,non lo nego,ma devono essere persone ben piu’ credibili e con un diverso spessore morale a dirlo,non certo questo dittatorucolo da operetta

  • magnesia

    Per “ricchi sfruttatori” intendi magari quello che hanno fatto gli USA col petrolio venezuelano prima che arrivasse l’uomo ombra? Ti sei perso qualcos’altro?

  • vic

    Le fonti di tutto sto cancan pare siano: il Mare di Barents, i Russi ed i Venezolani, che ultimamente si vedono spesso coi Russi.

    Dove corre il pensiero a sentir parlare di luoghi geografici artici e tecnologie imbarazzanti?
    Il mio corre alla spirale avvistata nel cielo di Norvegia la seconda settimana di dicembre 2009. Anche li’ erano coinvolti gli USA (Obama era ad Oslo per ricevere il premio Nobel preventivo per la pace), i Russi avevano lanciato un missile (che ha fatto un ben strano flop, dettagli nel link sottostante), la tecnologia tipo HAARP di Tromso.

    C’e’ un personaggio che ama indagare le cose che puzzano di scienza a noi occultata. Si tratta dell’imbarazzante segugio Richard C. Hoagland.
    Andate a leggere cosa ha dedotto dalla spirale Norvegese. Va’ da se’, con buona pace del buon Ceronetti, che nessuno dei giornalisti scientifici di lingua italiana sarebbe mai riuscito a scavare tanto a fondo, men che meno quelli che controllano tutte le affermazioni poco normali. Angelisti cosa ribattete al buon Richard, eh? Vi imploro, ribattete con la stessa mole di documentaziuone, per una volta tanto!

    Il link (3za parte sull’affare spirale):

    http://www.enterprisemission.com/Norway-Message3.htm

    Se siete proprio curiosi gli altri link precedenti sono:

    http://www.enterprisemission.com/Norway-Message.htm
    http://www.enterprisemission.com/Norway-Message2.htm

    Buona lettura e buona visione, le foto sono eccezionali, come l’analisi ed i vari diagrammi, cartine e mappe.

    Per i fan e le fan del Richard, buona audizione qui:

    http://www.coasttocoastam.com/show/2010/02/02

    Sono fuori tema? Non troppo, da quel che ipotizza Hoagland.
    Secondo lui non centrano ne’ gli USA ne’ i Russi, anzi sono entrambi vittime di una dimostrazione di forza tecnologica da parte di chi s’e’ impossessato di queste tecnologie. Un chi dalla mentalita’ molto nazistoide.
    Hoagland lascia intendere che Haiti e’ una prova di forza. Il prossimo colpo potrebbe essere una citta’ USA. Cosa c’e’ in gioco? Fermare la corsa umana allo spazio! Tenerci prigionieri sul pianeta.

    Hoagland ha une mente molto vivace, ma ha anche tantissimi agganci con gente che ci lavora con le tecnologie di punta, occultateci e non.

  • Allarmerosso

    Non penso che basti una cosa del genere per far venire strizza a Chavez dopo l’incontro con la morte nel 2002 penso che non ci sia piu molto che lo spaventa . che possa mai sognarsi di sostenere Pinochet la vedo una cosa assolutamente improbabile e questa affermazione non ha assolutamente alcun senso , può altresì servire a comprendere la tua confusione nel valutare due personaggi che sono assolutamente opposti . ultimo punto ma non per importanza è che la notizia è stata data dai Russi , Chavez al massimo ha “USATO” informazioni esterne per muovere una critica personale che è ben diverso dal dire che s’è l’è inventato lui

  • Allarmerosso

    dittatoruncolo da operetta ???? l’hai sentita al TG1 al TG5 o su studio aperto ??? oppure ci credi davvero ?

    si può avere il testo della legge liberticida sulla stampa ?
    sarei curioso di leggerla !

  • Allarmerosso

    “commenti di Chavez su una notizia pubblicata sul sito web della Tv venezuelana Vive, erano a loro volta basate su un rapporto della Russian North Fleet, la flotta russa”
    dai commenti di molti lettori pare che questa parte di articolo non fosse leggibile sui loro computer

  • Allarmerosso

    Portierino……
    Buona Visione !
    http://www.youtube.com/watch?v=uOTfr3YqgRY

  • yoracoyoraco

    Chez quando parla dice grandi verità. In questo articolo che ho letto recentemente riguardo l’incidente dellos corso anno all’airbus francese inabissatosi in mare fa delle affermazioni di grande importanza: http://www.folliero.it/02_articoli_attilio_folliero/2009/2009_06_17_airbus_parte_1_incidente.htm