C’E’ UN COMPLOTTO DELLA FINANZA INTERNAZIONALE CHE GUIDA GLI EVENTI MONDIALI ?

AVVISO PER I LETTORI: Abbiamo cambiato il nostro indirizzo Telegram. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale ufficiale Telegram .

DI RICHARD C.COOK
Globalresearch

“Fanno il deserto e lo chiamano pace”
Tacito

Alan Greenspan è stato davvero tanto sciocco da comparire nella creazione
dell’ultima bolla speculativa immobiliare che minaccia di far precipitare
l’intera economia occidentale fondata sui debiti?

Era facile da prevedere quanto un vero e proprio innesco per una esplosione
che potrebbe distruggere il sistema finanziario mondiale? O è stato fatto,
forse, “accidentalmente apposta”?

E se sì, perché?

Rivolgiamoci alla personalità degli Stati Uniti che i teorici del complotto
menzionano assai spesso come quella che si ritiene essere all’epicentro di
un qualsiasi piano di élite. Questa sarebbe David Rockefeller, il
novantaduenne e multi miliardario padrino del fior fiore del mondo
finanziario.

Il lungo articolo di Wikipedia su Rockefeller fornisce la seguente
versione di una celebre dichiarazione che ha rilasciato presumibilmente in
un discorso di apertura alla conferenza di Bilderberg nel Baden-Baden, in
Germania, nel giugno del 1991:

“Siamo grati al Washington Post, al New York Times, al Time magazine, e ad
altre grandi pubblicazioni i cui direttori hanno partecipato ai nostri
incontri e hanno rispettato le loro promesse di discrezione per quasi
quarant’anni. Sarebbe stato impossibile per noi, sviluppare il nostro
progetto per il mondo se fossimo stati esposti alle luci della pubblicità
nel corso di questi anni. Ma il mondo è adesso più sofisticato e pronto a
marciare verso un governo mondiale che non conoscerà mai più la guerra, ma
solo la pace e la prosperità per l’intera umanità. La sovranità
sovranazionale di una élite intellettuale e di banchieri mondiali è
sicuramente preferibile all’autodeterminazione nazionale esercitata nei
secoli passati. “

Questo discorso è stato fatto 17 anni fa. E’ venuto alla luce negli Stati
Uniti dell’amministrazione Bill Clinton. Rockefeller parla di un “noi”.
Questo “noi”, egli dice, ha tenuto riunioni per quasi 40 anni. Se si
aggiungono i 17 anni da quando ha rilasciato il discorso, sono passati 57
anni – due generazioni.

Non solo il “noi” ha elaborato un “piano per il mondo”, ma anche il
tentativo di “sviluppare” il piano ha avuto evidentemente successo, almeno
nella mente di Rockefeller. L’obiettivo finale di “noi” è quello di creare
“la sovranità sovranazionale di una élite intellettuale e dei banchieri
mondiali”. Ciò porterà, egli dice, verso un “governo mondiale, che non
conoscerà mai più guerra”.

Proprio come un esercizio mentale, supponiamo che David Rockefeller sia
una persona così importante e potente come lui crede di essere.
Diamo all’uomo un qualche credito e supponiamo che lui e “noi” hanno, come
in realtà è, avuto successo a un certo livello. Ciò vorrebbe dire che i
principali eventi ed le principali decisioni, da quando Rockefeller fece il
discorso nel 1991, probabilmente hanno anche fatto parte del progetto o
hanno rappresentato almeno le sue caratteristiche e intenzioni.
Quindi grazie all’esame di queste decisioni ed eventi si può determinare
se Rockefeller è stato realmente sincero nella valutazione che l’Utopia che
ha in mente è a buon punto o si è almeno avvicinato a realizzarla. Senza
seguire alcun ordine particolare, alcune di queste decisioni ed eventi sono:

L’attuazione del North American Free Trade Agreement [NAFTA, Accordo
Nordamericano per il Libero Scambio, N.d.T.] ad opera delle amministrazioni
Bill Clinton e George W. Bush ha portato alla soppressione di milioni di
posti di lavoro nel settore industriale americano, come pure la distruzione
delle aziende agricole famigliari degli Stati Uniti in favore di una
economia agro-alimentare globale.

Simili accordi di libero scambio, inclusi quelli sotto gli auspici
dell’Organizzazione Mondiale del Commercio, hanno portato a esportare
milioni di posti aggiuntivi del settore industriale di produzione in Cina e
altrove.

Il reddito della famiglia media negli Stati Uniti è costantemente ridotto,
mentre la quota di ricchezza nazionale tenuta dalle fasce di reddito più
ricche è aumentata vertiginosamente. A Wall Street alcuni managers di fondi
di investimento stanno guadagnando 1 miliardo di dollari all’anno mentre il
numero dei senzatetto, tra cui veterani di guerra, si spinge fino a un
milione.

La bolla immobiliare ha portato ad una notevole inflazione dei prezzi
immobiliari negli Stati Uniti. Milioni di abitazioni stanno finendo nelle
mani dei banchieri attraverso i pignoramenti. Il costo dei terreni e degli
affitti ha ulteriormente decimato l’agricoltura di tipo familiare come pure
le piccole imprese. L’aumento delle imposte sulla proprietà basate sulle
valutazioni gonfiate dei terreni ha buttato fuori dalle loro case milioni di
persone e anziani con un reddito basso e medio

Il fatto che ora i banchieri controllino il sistema monetario nazionale
nella loro interezza, in base a disposizioni legislative in cui si introduce
il denaro solo attraverso il prestito a interesse, ha dato come risultato
una piramide di debiti giganteschi che è sull’orlo del collasso. Questo
sistema “monetarista” è stato sperimentato per la prima volta dalla famiglia
Rockefeller e da economisti pagati dell’Università di Chicago. La difficoltà
è che, quando la piramide crollerà e tutti andranno in fallimento, le
banche, che hanno creato il denaro “dal nulla”, saranno allora capaci di
impossessarsi di patrimoni di valore in cambio di quattro soldi, come si
appresta a fare JP Morgan Chase con le imprese di proprietà della Carlyle
Capital. La significativa regolamentazione del settore finanziario è stata
abbandonata dal governo, e si distrugge qualsiasi politico che sta tra i
piedi, come Eliot Spitzer.

Il carico fiscale totale sugli americani da parte dei vari governi
federali, statali e locali supera ora il quaranta per cento del reddito, ed
è in aumento. Oggi, con un inizio di recessione, il Congresso in mano ai
democratici, mentre appoggia la minuscola riduzione “da stimolo” del carico
fiscale, ipocritamente sta aumentando ulteriormente le tasse, anche per le
fascie di reddito medio. Le imposte arretrate, insieme ai prestiti per gli
studenti, non possono più essere eliminate da nessuna forma di protezione
contro il fallimento.

Il prezzo della benzina è salito alle stelle e anche alcune società come
la Exxon-Mobil stanno registrando profitti da record. Gli altri prezzi della
merci sono in costante salita, tra cui i prezzi dei generi alimentari, con
alcuni paesi che incominciano a sperimentare condizioni molto simili alla
carestia. Quaranta milioni di persone in America sono ufficialmente
classificate a rischio di “insicurezza alimentare”.

Il controllo dell’acqua e delle risorse minerali da parte delle società
private ha sottratto al dominio pubblico gran parte di ciò che è
disponibile, e la deregolamentazione della produzione di energia ha portato
ad un aumento enorme dei costi dell’ energia elettrica in molte zone.

La distruzione dell’agricoltura di tipo familiare da parte del NAFTA negli
Stati Uniti (cosi come in Messico e in Canada), si rispecchia nella politica
verso altre nazioni da parte del Fondo monetario internazionale e della
Banca mondiale. In tutto il mondo, a causa delle pressioni esercitate dagli
“Accordi di Washington”, la raccolta di colture principalmente mirate
all’esportazione ha sostituito l’autosufficienza alimentare locale. La
migrazione lontano dalla terra ha alimentato la popolazione delle enorme
baraccopoli cresciute intorno alla città dei paesi sottosviluppati.
A partire dal 1980 gli Stati Uniti hanno combattuto guerre in tutto il
mondo, direttamente o per delega. La ex Jugoslavia è stata smembrata da
parte della NATO. Sotto la copertura del 11 settembre e con l’utilizzo piani
pronti all’uso, gli Stati Uniti sono ora impegnati nella conquista militare
e nell’occupazione militare permanente nel Medio Oriente. E’ in atto a
livello mondiale l’accerchiamento di Russia e Cina, sia da parte degli Stati
Uniti che delle forze della NATO, ed è iniziata una nuova corsa verso la
militarizzazione dello spazio. Le potenze occidentali stanno chiaramente
preparandosi almeno per l’eventualità di un’altra guerra mondiale.

L’espansione dell’impero militare statunitense all’estero è evidenziato
dalla creazione di un sistema totalitario di sorveglianza domestica, in cui
sistemi e tecnologie spiano e tracciano le attività dei privati cittadini e
sono messe in atto, sotto il titolo di “Guerra al terrore “. Si iniziano ad
usare impianti di microchip negli umani per scopi di monitoraggio. Il
settore militare e industriale è diventato l’attività produttiva più grande
e di successo della nazione, con decine di migliaia di progettisti impegnati
nella elaborazione di nuovi e migliori modi, sia palesi che nascosti, per
distruggere i “nemici” esterni e interni.

Nel frattempo, gli Stati Uniti hanno la più grande popolazione carceraria
di qualsiasi paese del mondo. Inoltre la vita di ogni giorno per milioni di
persone è il carico opprimente del governo, le assicurazioni, imposte
finanziarie, le spese e la burocrazia.
E le più semplici transazioni commerciali sono gravate dalle quote dovute
a legioni di commercialisti, avvocati, burocrati, agenti di borsa,
speculatori, e intermediari.

Infine, il deteriorarsi delle condizioni di vita di tutti i giorni hanno
aumentato a un livello straordinario le malattie legate allo stress, così
come l’alcolismo e le tossicodipendenze. Gli stessi governi in tutto il
mondo sono coinvolti nel traffico di droga. Invece di lavorare per abbassare
i livelli di stress, la pubblica amministrazione si mette di traverso in
favore dell’enorme industria farmaceutica delle ricette mediche che cresce
prosperosa al di là del livello calante della salute attraverso il
trattamento dei sintomi piuttosto che delle cause. Molte di queste stesse
medicine fortemente pubblicizzate hanno devastanti effetti collaterali.

Questo elenco ci dovrebbe almeno bastare per porre una domanda difficile.
Presumendo ancora una volta che tutte queste cose sono parti del piano
elitario che Mr Rockefeller vanta essersi sviluppato, non è un po ‘strano
che gli strumenti, che sono stati selezionati per raggiungere “la pace e la
prosperità per l’intera umanità” coinvolga cosi tanto la violenza,
l’inganno, l’oppressione, sfruttamento, la corruzione, e il furto?

In realtà mi sembra come se “il nostro piano per il mondo” sia quello che si
basa sul genocidio, sulla guerra mondiale, il controllo poliziesco delle
popolazioni, il sequestro delle risorse finanziarie di tutto il mondo da
parte della élite e dei loro fantocci politici e delle forze militari .

In particolare, ci potrebbe essere un modo migliore per realizzare tutto ciò
rispetto a quello che sembra essere un progetto mirato a sottrarre alle
persone in tutto il mondo la possibilità di aumentare il proprio
sostentamento? Dopo tutto, il genocidio per fame può essere lento, ma è
molto efficace. Soprattutto quando si può accusare le “forze del mercato”.

E può essere che il “noi”, che sta facendo tutte queste cose, compreso il
grande David Rockefeller stesso, è solo un gruppo di criminali che si sono
in qualche modo impossessati dei posti di potere? Se è così, sono dei
criminali che hanno fatto tutto ciò che era in loro potere per guardarsi le
spalle e coprire le proprie tracce, tra cui un totale controllo del sistema
scolastico e dei mezzi di comunicazione monopolistici di massa.

Una cosa è certa: gli elettori d’America non hanno mai coscientemente deciso
su nulla di tutto questo.

Richard C. Cook
ex analista del governo federale degli Stati Uniti, la
cui carriera include collaborazioni con U.S. Civil Service Commission , la
Food and Drug Administration [Ministero della sanità N.d.T.], la Casa Bianca
di Carter, la NASA e U.S. Treasury Department [Dipartimento del Tesoro degli
Stati Uniti N.d.T.]. I suoi articoli sull’economia, la politica e politica
dello spazio sono apparsi su numerosi siti web.
Il suo libro sulla riforma
monetaria intitolato We Hold These Truths: The Promise of Monetary Reform
[Abbiamo Queste Verità: La promessa di una riforma monetaria, Nd.T.] è in
preparazione. Egli è anche l’autore di Challenger Revealed: An Insider’s
Account of How the Reagan Administration Caused the Greatest Tragedy of the
Space Age [lo sfidante rivelò: rapporto di un infiltrato su come
l’amministrazione Reagan provocò la più grande tragedia dell’era spaziale,
N.d.T.], definito da un critico letterario “, il più importante libro sui
voli spaziali degli ultimi venti anni”. Il suo sito web è
www.richardccook.com.

Fonte: www.globalresearch.ca
Link: http://www.globalresearch.ca/index.php?context=va&aid=8450
27.03.08

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cuar di MAURIZIO OGGIANU

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
14 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
14
0
È il momento di condividere le tue opinionix